L'artista dei recuperi (The Retrieval Artist) è stato uno dei volumi più venduti della collana Biblioteca di un sole lontano, ma era solo il primo di una serie di storie ambientate nello stesso universo che hanno fatto la fama di Kristine Kathryn Rusch. La scrittrice, di cui Delos Books e Delos Digital hanno già pubblicato numerosi lavori e che continua a essere una delle più vendute nel catalogo della casa editrice, propone ora un nuovo romanzo breve (neanche tanto breve in effetti, oltre cento pagine), Il cercatore di tesori (The Recovery Man's Bargain, 2009), nella traduzione di Fabio Centamore.

L'opera ha una valutazione di quattro stelle sia su Amazon che su Goodreads.

Il cercatore di tesori

Sinossi

In un universo dove umani e alieni hanno formato un commonwealth galattico denominato “Alleanza Terrestre” trattati interplanetari regolano la convivenza tra le razze, e gli umani, che  cercano di espandersi sul suolo di altri pianeti e sistemi solari, devono sottostare alle bizzarre usanze extraterrestri. Spesso le leggi aliene non hanno un senso immediato per gli umani, ma la punizione per chi le viola  è quasi sempre terribile, e può andare dalla perdita della vita a quella del primo figlio nato. Spesso gli umani, per evitare le conseguenze dei loro reati, si affidano ad agenzie che provvedono alla loro “scomparsa”, fornendo una nuova identità  su altri mondi. Alla loro caccia sono  sguinzagliati i cacciatori di teste, investigatori ingaggiati dagli alieni in cerca di giustizia. Il cercatore di tesori, un avvincente thriller spaziale nella maniera della K.K. Rusch, narra la storia di Hadad Yu, che passa la vita a recuperare oggetti preziosi su pericolosi mondi alieni per conto di ricchi collezionisti, ingaggiato stavolta dai misteriosi gyonnesi per recuperare un criminale umano, Rhonda Flint, una donna che si è macchiata di un terribile omicidio  di massa sul loro pianeta natio. Come di consueto, l’avventura galattica della Rusch è anche un modo per porsi interessanti domande sulla morale futura e sui rapporti tra la civiltà umana e le varie culture aliene.

L'autore

Nata il 4 giugno del 1960 a Oneonta (New York, USA), Kristine Kathryn Rusch ha raggiunto il successo come editor di Magazine of Fantasy & Science Fiction, che ha guidato per sei anni, dal 1991 al 1997, vincendo anche un premio Hugo come miglior editor professionale. In seguito ha abbandonato l’editing per concentrarsi sulla produzione narrativa, diventando in breve una delle scrittrici di punta del mercato americano. Dotata di grandi doti narrative, la Rusch si è dimostrata autrice competente e prolifica in numerosi campi, passando con disinvoltura dalla fantascienza hard al romance, fino ai romanzi gialli. Nel campo prettamente fantascientifico si è fatta notare per i suoi magnifici racconti e romanzi brevi, come Millennium Babies (premio Hugo 2001 come miglior novelette), Recovering Apollo 8 (Il recupero dell’Apollo 8, Delos Odissea),  Echea, del 1999, finalista a tutti i maggiori premi del settore, dallo Hugo al Nebula, allo Sturgeon e al Locus. Sono inoltre assai celebri due cicli di gran successo di pubblico e critica: il ciclo delle Immersioni e della Tecnologia dell’Occultamento (Stealth), di cui abbiamo pubblicato Un tuffo nel relitto (Diving into the Wreck) e Stealth, e quello dell’Artista dei recuperi, che inizia con The Retrieval Artist (2001, finalista al premio Hugo come miglior novella, e da noi già presentato su questa collana)  e prosegue con numerose altre storie, tra cui  Il cercatore di tesori (Recovery Man’s Bargain, 2009).

Kristine Kathryn Rusch, Il cercatore di tesori (The Recovery Man's Bargain), ciclo: L'artista dei Recuperi, traduzione: Fabio Centamore, Delos Digital, Biblioteca di un sole lontano 25, isbn: 9788865306239, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 2,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online: