"Brivido, terrore, raccapriccio" diceva Cattivik, il fumetto di Silver che faceva da parodia a Diabolik. È un'associazione che viene però spontanea alla mente in seguito alla notizia che la versione blu-ray di Prometheus, l'ormai molto discusso film di Ridley Scott che doveva essere un prequel di Alien, ma che poi sembra essere diventata una saga a se stante, contiene un collegamento diretto a Blade Runner.

Già, un collegamento tra Prometheus e Blade Runner, il film di fantascienza che di solito si contende il titolo di miglior film di fantascienza di sempre con 2001 Odissea nello Spazio.

Burla? Eresia? Tecnicismo?

Cominciamo dalle date. Ridley Scott ha diretto Blade Runner nel 1982 e il film è ambientato nel 2019; ha diretto Alien nel 1979 e l'ambientazione è del 2179, mentre Prometheus è del 2012 con una ambientazione nel 2089.

A livello fittizio ci sono quindi circa settant'anni di differenza tra due film che nessuno avrebbe mai pensato di collegare prima, ma ecco che negli extra della versione blu-ray (almeno in quella rilasciata nel Regno Unito) appare un memoriale che sarebbe scritto da Peter Weyland (nel film Prometheus interpretato da Guy Pearce inopportunamente invecchiato) in cui cita come suo mentore un creatore di forme di vita sintetiche che sembra corrispondere in tutto e per tutto a Eldon Tyrrell, ovvero il proprietario della Tyrrell Corporation creatrice dei replicanti di Blade Runner.

Prometheus 2: parla Ridley Scott

Per alcuni imperfetto, per altri geniale, Prometheus si appresa a riprendere il suo epico viaggio, verso una...

Leo Lorusso, 16/09/2015

Ridley Scott abbandona Matt Damon su Marte

Dopo il fantasy biblico Exodus, il regista di Alien e Blade Runner potrebbe tornare nello...

Roberto Taddeucci, 21/05/2014

Prometheus

Roberto Taddeucci, 9/06/2012