Ormai ci siamo. Il prossimo 27 ottobre debutterà ufficialmente in diversi paesi il nuovo film di Andrew Niccol, autore e regista neozelandese elegante e raffinato, che tutti gli appassionati di fantascienza ancora ringraziano per aver regalato quel piccolo gioiello che risponde al nome di Gattaca - La porta dell'universo. È dal 2005, dai tempi del caustico Lord of War, che Niccol manca dagli schermi; ora l'attesa è terminata visto l'arrivo del suo attesissimo ritorno alla fantascienza con In Time, che racconta ancora dei problemi dell'umanità alle prese con un futuro difficile. Alla fine del ventunesimo secolo gli esseri umani hanno conquistato l'immortalità: a venticinque anni si smette di morire. Ma la cosa non è indolore, perché l'immortalità costa cara; il tempo è diventato la nuova unità di misura con cui si comprano e vendono i beni, ognuno porta sul braccio un contatore di tempo che deve essere continuamente alimentato, e quando il tempo scade si muore. Il giovane Will incapperà in una grossa somma di tempo che gli permette di diventare miliardario, ma anche di scoprire i lati deboli e disumani del sistema. Insieme all'ereditiera Sylvia prima cercherà di fuggire, poi proverà a ribellarsi e a cambiare le cose.

Il film ha avuto una gestazione difficoltosa cambiando diversi titoli, da Im.mortal a Now al definitivo In Time. Ma la storia, scritta come sempre dallo stesso Niccol, è intensa e cerca di andare oltre la superficie per esplorare la variabilità dei rapporti umani, e come essi si evolvono sotto la spinta del cambiamento tecnologico. Cioé quello che la buona fantascienza dovrebbe sempre fare. Il cast fa perno sul protagonista principale, la popstar Justin Timberlake (Alpha Dog, Southland Tales, The Social Network), ormai sempre più calato nel ruolo di attore da blockbuster. Con lui Amanda Seyfried (Il corpo di Jennifer, Dear John), Alex Pettyfer (Sono il numero quattro), Olivia Wilde (Tron 2, Cowboy & Aliens), Cillian Murphy (28 giorni dopo, Sunshine, Inception), Matt Bomer (Tru calling, Chuck, White Collar), Elena Satin (Smallville), Johnny Galecki (The Big Bang Theory). Non resta che guardare il trailer, oltre quattro succosi minuti che lasciano intravedere una storia cupa e difficile, come è nello stile di Niccol.

Causa per In Time: ha vinto Harlan Ellison

Lo scrittore e la produzione del film In Time si accordano. Nei titoli sarà citato il racconto di Ellison da cui il...

Alberto Priora, 8/11/2011

Harlan Ellison accusa In Time di plagio

Lo scrittore americano vuole bloccare la distribuzione del film perché tratto, senza il suo consenso, dal racconto...

Alberto Priora, 19/09/2011

In Time è il sequel ideale di Gattaca

Secondo il regista Andrew Niccol, entrambi i film sono di fantascienza "sociale". E anche il protagonista Justin...

Maurizio Del Santo, 9/09/2011