Abituati come siamo ormai a film fracassoni di invasioni aliene e supereroi, il rischio è quello di farsi sfuggire questi "piccoli" film di fantascienza pensata, la fantascienza fatta non di effetti speciali ma di idee. Già ci aveva stupito l'anno scorso con l'ottimo Moon, ora Duncan Jones ritorna schierando un attore di primo piano come Jake Gyllenhaal (ma lanciato lui stesso da un piccolo film di fantascienza intelligente come Donnie Darko). Il film, costatom 32 milioni di dollari, è uscito in USA un mesetto fa e si è già ampiamente ripagato.

Stiamo parlando di Source Code, scritto da Ben Ripley (un paio di seguiti Species alle spalle), film rompicapo che innesta sul filone di Inception, andando però a toccare un argomento estremamente pericoloso, quello dei viaggi nel tempo. Che qui però vengono usati in modo molto particolare, per scoprire i colpevoli di un attentato terroristico che ha fatto esplodere un treno.

Il film è uscito nelle sale italiane questo weekend. Fantascienza.com ha già pubblicato la recensione di Marco Spagnoli da un paio di settimane, e nei prossimi giorni uscirà uno speciale dedicato al film. Per ora vi proponiamo i trailer italiano e originali.

Al via Source Code 2

Il film del 2011 firmato Duncan Jones avrà ufficialmente un seguito, scritto dallo stesso autore, ma con un regista...

Maurizio Del Santo, 9/12/2014

Duncan Jones: da Moon a Warcraft

Arrivato alla ribalta con la storia di un astronauta solitario sulla Luna, passato all'attentato infinito di...

Leo Lorusso, 13/11/2013

Source Code diventerà un telefilm

Il produttore Mark Gordon e il network americano ABC stanno pensando a un serial ispirato al secondo film di Duncan...

Maurizio Del Santo, 20/09/2011