E’ disponibile in edicola Urania Millemondi numero 48, L’altra faccia della realtà (Year’s Best SF 11), antologia di racconti pubblicati nel 2005. I due curatori storici della serie sono David G. Hartwell e Kathryn Cramer.

Negli Stati Uniti e nei paesi anglofoni in genere, il lettore di fantascienza ha sempre dimostrato di gradire il racconto alla pari del romanzo, come testimoniano le tante riviste e antologie che venivano e vengono pubblicate ogni anno. Situazione molto diversa nel nostro paese, dove il lettore ha sempre dimostrato di gradire poco il racconto e in edicola le riviste hanno sempre avuto una vita molto breve.

In merito è interessante quanto scrive Giuseppe Lippi in Il racconto americano di fantascienza: "A lungo il racconto è stato la spina dorsale della fantascienza americana, e anzi, negli anni dal 1926 al 1945 ha costituito il 90% della produzione ospitata sulle riviste (i pulp magazine, il primo dei quali fu Amazing Stories)".

Oggi le due migliori raccolte annuali sono quelle curate da David G. Hartwell (che Urania e Millemondi hanno tradotto fin dall’inizio) e da Gardner Dozois. Quest’ultima è un'antologia gigantesca, più difficile da tradurre per questioni di mole, anche se in passato ne sono state tradotte alcune in edizione rilegata (e poi il contenuto è stato ristampato in due volumi della serie Millemondi).

Nell'antologia ora in edicola troviamo racconti di autori affermati come Bruce Sterling, Peter F. Hamilton, Vonda N. McIntyre, Rudy Rucker, Ted Chiang, Stephen Baxter, Joe Haldeman e altri, e accanto a questi vari nomi a noi sconosciuti.

I curatori. David Hartwell, americano, classe 1941, è attivo nel campo della fantascienza dal 1971, prima con iniziative amatoriali e bibliografiche di un certo pregio, poi con un’intensa attività di giornalista e consulente editoriale. Dal 1988 recensisce le novità di fantascienza sulla New York Review of Science Fiction, edita dalla Dragon Press di cui Hartwell è diventato, negli anni, proprietario.

Come editor ha lavorato presso svariate case editrici e per il gruppo Pocket Books/Simon & Schuster. Ha creato la celebre collana di romanzi Timescape.

In qualità di antologista ha curato ampie raccolte dedicate all’horror (The Dark Descent, in italiano Il colore del male, ed. Armenia) e alla fantascienza, di cui ha voluto compendiare la storia attraverso tutto l’arco del XX secolo (Ascent of Wonder: The Evolution of Hard sf, ecc.). In America, la serie The Year’s Best Science Fiction è già arrivata al 14° volume.

Kathryn Cramer, scrittrice di racconti e antologista, collabora da anni con David G. Hartwell. È cresciuta a Seattle, nel Nordovest degli Stati Uniti, ma ora vive tra Pleasantville, New York e Boston. Diplomata in matematica alla Columbia University, nello stesso ateneo si è laureata in studi americani. Tra i suoi molti libri si contano antologie di hard sf, fantasy (The Year’s Best Fantasy) e horror (Walls of Fear), ma anche manuali. Il suo racconto In Small & Large Pieces ha suscitato

Il nuovo romanzo di Stephen Baxter e l’ultimo di Gardner Dozois

Libri in uscita sul mercato anglosassone e che forse, un domani, potremmo leggere anche nel nostro Paese. O magari...

Redazione, 7/09/2020

Nubila

Nubila

Carmine Treanni, 12/06/2019