Una volta si doveva aspettare settembre o, peggio ancora, Natale. Da qualche anno a questa parte, però, complice la pirateria e la costruzione di numerosi Multiplex con aria condizionata in tutta la penisola, l’estate cinematografica italiana ha iniziato allinearsi con quella internazionale con uscite in contemporanea o leggermente differite rispetto agli Stati Uniti. Il 2008 è l’anno della consacrazione in cui anche il pubblico cinematografico italiano “entra in Europa” potendo vedere a casa sua tutto quello (o quasi) che esce negli USA e nel resto del mondo durante i mesi estivi.

E - come capita ormai da qualche stagione – è ancora una volta il cinema legato al fantastico, all’SFX e al mondo dei fumetti a ‘farla da padrone’. A inagurare idealmente la stagione, il 1° maggio, arriverà nelle sala lo straordinario Iron Man (Universal). Diretto dall’attore–regista Jon Favreau (Elf, Zathura), il film propone un cast di altissimo livello: Robert Downey Jr. nel ruolo del miliardario Tony Stark costretto a costruirsi una gigantesca armatura d’acciaio per salvare la vita a se stesso e agli altri, insieme a Gwyneth Paltrow, Jeff Bridges e a Terrence Howard. Un film brillante e sofisticato che riesce unire la commedia a temi più seri.

Il 9 maggio segna il ritorno dei fratelli Wachovski alla regia con Speedracer interpretato dallo straordinario interprete di Into the Wild, Emile Hirsch.

Il 23 maggio sempre Universal propone il quarto capitolo della saga dell’archeologo più famoso e amato della storia del cinema: Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo dopo il passaggio a Cannes porterà in tutto il mondo la quarta avventura di Harrison Ford coadiuvato da Karen Allen che ritorna nel ruolo di Marion Ravenwood, Cate Blanchett, Shia LaBeouf, John Hurt, Ray Winstone e Jim Broadbent. Ambientato dopo la seconda guerra mondiale il film, si dice, dovrebbe registrare l’incontro di Indy & Co. con gli extraterrestri.

Alieni che dovrebbero avere un ruolo che nel nuovo lavoro di M. Night Shyamalan intitolato The Happening e che in Italia uscirà in sala il 13 giugno, distribuito da 20th Century Fox.

Il 18 giugno torna al cinema anche L’incredibile Hulk (Universal) non tanto un sequel del film diretto da Ang Lee con Eric Bana quanto piuttosto una pellicola del tutto nuova che racconta come il Bruce Banner interpretato questa volta da Edward Norton si debba confrontare con la sua condizione ‘esplosiva’ di ‘mostro verde e arrabbiato’. Nel cast Liv Tyler e William Hurt sostituiscono Jennifer Connelly e Sam Elliott nei ruoli di Betty Ross e suo padre il generale Thaddeus 'Thunderbolt' Ross. Da notare, poi, la presenza di attori di chiara fama come Tim Roth e Tim Blake Nelson, nonché il cameo di Robert Downey Jr. che riprende il ruolo di Tony Stark, alter ego umano di Iron Man

Il 1° luglio ancora Universal con Wanted basato su un fumetto e diretto dal russo Timur Bekmambetov racconta le strane circostanze attraverso cui un perfetto nessuno diventa un insostituibile paladino della giustizia. Impressionante il cast: James McAvoy, Morgan Freeman, Terence Stamp e Angelina Jolie.

Esilarante agente segreto pasticcione, Steve Carell porta sullo schermo le avventure televisive della risposta demenziale a 007 creata da Mel Brooks negli anni sessanta: Get Smart (Warner) esce il 2 luglio interpretato da attori di un certo spessore: oltre al protagonista di Quaranta anni vergine e Un'impresa da Dio, troviamo Anne Hathaway nei panni dell’Agente 99, ‘The Rock’ Dwayne Johnson nel ruolo dell’Agente 23. La squadra di piccoli James Bond se la vede con un terzetto di grande classe: Alan Arkin, Terence Stamp e Bill Murray.

Indiana Jones 5 non vedrà il ritorno di Shia LaBeouf

La sceneggiatura è pressoché conclusa, Spielberg potrebbe mettersi al lavoro molto presto, Harrison...

Leo Lorusso, 5/09/2017

Shia LaBeouf, prossimo Indiana Jones ed ex Transformers

Secondo il giovane attore californiano un altro film con protagonista l'archeologo avventuriero è vicino alla...

Maurizio Del Santo, 15/06/2011

Intervista con Steven Spielberg

Tra i tre era il meno convinto, ma alla fine ha accettato con entusiasmo: un film di Indiana Jones non avrebbe...

Marco Spagnoli, 25/05/2008