Allora Claude potresti presentarti e spiegare ai lettori chi sei?

Grazie per questo spazio !

Sono un franco-italiano, di padre francese e di madre italiana. Un mix di culture che per me è sempre stato una fonte di grande ricchezza. Mi sono trasferito stabilmente in Italia nel 1985, dopo gli studi universitari. Vivo in Abruzzo, dove mi occupo di consulenze aziendali.

Cosa rappresenta per te la scrittura ?

La scrittura è sempre stata nei miei pensieri, ma tutti i miei progetti rimanevano puntualmente nel cassetto. Passano gli anni, accadono cose belle, cose brutte, a volte tragiche, finché una mattina mi sono alzato ed è stato come sentire un click.

Ho iniziato a scrivere e non sono più riuscito a fermarmi. Scrivo dappertutto, ho quaderni in ogni stanza e un registratore in macchina.

Eroi di guerre invisibili è stato un viaggio intenso, il mio primo romanzo, e ora che è partito per la sua strada sto già lavorando al prossimo libro.

Perché la fantascienza?

La fantascienza è ciò che mi ha sempre permesso di evadere. Divoravo libri, fumetti, film per spezzare i muri di casa. L’idea stessa di potere viaggiare verso nuovi mondi e conoscere nuove civiltà era per me un sollievo e, nello stesso tempo, la promessa di un'avventura straordinaria.

Quale autori di fantascienza ti hanno influenzato di più?

La lista sarebbe troppo lunga, ma sicuramente la fantascienza poetica di René Barjavel con La notte dei tempi. Poi Cronache Marziane e Fahrenheit 451 di Ray Bradbury, Dune di Frank Herbert e Io Robot di Isaac Asimov per non parlare di Wells o di Verne, i padri della fantascienza.

Parlaci di Eroi di guerre invisibili!

Ha un telaio fantascientifico, ma è anche un romanzo di spionaggio e militare.

Racconta l’espansione della Terra verso nuovi pianeti e sistemi stellari, nonché l'incontro con le altre quattro civiltà intelligenti che abitano la galassia.

Doppio gioco, triplo gioco, omicidi: qualunque cosa, pur di raggiungere il potere. Perché tutte le civiltà, in funzione della loro cultura e storia, hanno questa voglia di potere.

Cosa ci puoi dire dei personaggi di questo romanzo !

Tutti i personaggi sono come caleidoscopi, pieni di sfaccettature. Niente è immutabile e potranno evolversi o involversi, stringere amicizie o giurare reciproche vendette. La speranza di pace universale tra le civiltà è il desiderio di tanti, ma nell’ombra si nasconde l’eterno desiderio di controllo e di potere che sono tra i veri mali universali.

Grazie Claude, e in bocca al lupo per la tua carriera di scrittore.

Eroi di guerre invisibili

Sinossi

Il capitano Hattaway è pronta per il nuovo comando. In una galassia in cui nulla è come sembra, gli intrighi politici guideranno Hattaway verso una verità difficile da accettare: tutta la sua vita, la storia stessa della missione terrestre, è basata su una bugia.

L'autore

Alsaziano di nascita, classe 1961, Claude Francis Dozière ha studiato lingue e letterature straniere presso l’Université de Strasbourg (Francia). Da sempre appassionato di fantascienza, un giorno ha deciso di mettere su carta le storie, i pianeti e i personaggi che immaginava con la fantasia. Si considera un “conteur d’histoire” perché intende la scrittura un mezzo più che un fine.

Claude Francis Dozière, Eroi di guerre invisibili , Delos Digital, Imperium 52, isbn: 9788825416213, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 4,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online: