Secondo lo sceneggiatore Gary Whitta non doveva neppure essere un film di fantascienza. L'idea di base era quella di una storia che raccontasse il legame tra padre e figlio in una situazione estrema. Will e Jaden dovevano essere due militari, padre e figlio, intrappolati in Alaska.

I soggetti, si sa, prima di arrivare sullo schermo subiscono ogni tipo di modifica e di evoluzione, ed ecco così che Will e Jaden diventano militari spaziali, precipitati su un pianeta ostile popolato da una lussureggiante flora e una fauna pericolosissima. Ma ecco il capovolgimento interessante: perché il pianeta non è un mondo alieno, ma la Terra, tornata allo stato selvaggio dopo che la specie umana si è trasferita altrove.

After Earth, diretto dall'ex rampollo prodigio M. Night Shyamalan, arriva oggi nelle sale italiane. Negli USA è uscito la settimana scorsa, con risultati a dire il vero abbastanza modesti: 27 milioni di incasso (meno della metà di quanto ha preso Star Trek Into Darkness al primo weekend), e un voto su IMDB che non è arrivato al 5 (su 10).

Non che i gusti del pubblico americano coincidano così spesso con quelli del pubblico europeo: qui le cose potrebbero andare diversamente.

La sinossi

Un millennio d'anni dopo che la Terra è stata colpita dai cataclismi che hanno costretto il genere umano a trasferirsi sul pianeta Nova Prime, il generale Cypher Raige (Will Smith) rientra a casa dopo una lunga missione ed è pronto a far da padre al figlio tredicenne Kitai (Jaden Smith). Mentre si trovano a bordo della loro astronave, Cypher e Kitai vengono colpiti da una tempesta di asteroidi che li fa precipitare sulla Terra, divenuta nel frattempo molto selvaggia e pericolosa. Poiché Cypher è gravemente ferito e non può lasciare l'abitacolo, Kitai si avventura in un territorio ostile per ritrovare il loro razzo d'emergenza, andato disperso. (da FilmTV.it).

Il trailer

Glass, il seguito di Unbreakable e Split è nei cinema

È uscito oggi nelle sale italiane il nuovo film di M. Night Shyamalan. Divergenti le opinioni

S*, 17/01/2019

Razzie Awards: "trionfa" After Earth

Tre statuette per il film di Will Smith & figlio ai premi per le peggiori opere del 2013. Continua il momento no per...

Alessandro Murè, 12/03/2014

Quel che sarà della nostra Terra. Viaggio post-umano in After Earth

Una Terra abbandonata dopo mille anni? Megaflora e megafauna? Sciami d'asteroidi? Cerchiamo di vederci chiaro e...

Alessio Francesco Brunetti, 27/06/2013