È morto Gerry Anderson, mito della sf britannica

Aveva creato UFO, Spazio: 1999 e serie leggendarie per ragazzi. Da anni era ammalato di Alzheimer.

Gerry Anderson

È morto ieri, all'età di 83 anni, Gerry Anderson. Se n'è andato tranquillamente, nel sonno. Da anni era ammalato di Alzheimer, malattia che recentemente era peggiorata.

Per gli appassionati di fantascienza italiani Anderson è soprattutto il creatore delle due serie più popolari degli anni Settanta, serie che hanno introdotto alla sf un'intera generazione molto prima che arrivasse anche da noi Star Trek. Le due serie sono UFO (1970) e Spazio: 1999 (1974) che fu addirittura coprodotta dalla Rai.

Ma nel mondo il nome di Anderson è legato soprattutto alle serie a pupazzi animati, in particolare Thunderbirds e Stingray. Serie per ragazzi realizzate con una particolare tecnica sviluppata da Anderson, chiamata "supermarionation". Uno degli aspetti più affascinanti per queste serie era la dovizia di mezzi speciali — astronavi, veicoli aerei e sottomarini — che saranno anche uno degli elementi caratterizzanti di UFO.

La prima serie prodotta per la tv fu Twizzle, su una bambola che poteva allungare braccia e gambe; proprio per questa prima produzione Anderson conobbe e iniziò quella che sarebbe stata una lunga collaborazione con l'animatrice Christine Glenville e il musicista Barry Grey. È in questi anni che inizia una relazione con la segretaria di produzione Sylvia Thamm, per la quale finirà per lasciare la prima moglie dalla quale aveva avuto due figli.

Sylvia sarebbe diventata la sua seconda moglie e coproduttrice di tutte le serie fino alla separazione — sia civile che professionale — tra le due stagioni di Spazio: 1999.

Il grande successo arriva con Stingrey, poi Thunderbirds, Captain Scarlett e altre serie. Nel 1969 Anderson gira il film per la tv Doppelgänger (Doppia immagine nello spazio) con protagonista l'attore Ed Bishop che aveva già lavorato con lui come doppiatore. L'anno dopo Bishop sarà il protagonista di UFO.

La serie sarà interrotta dopo la prima stagione, ma i lavori preparatori per la seconda saranno riutilizzati per la nuova serie Spazio: 1999, alla quale lavoreranno due attori americani reduci dal grande successo di Mission: Impossible, Martin Landau e Barbara Bain.Dopo Spazio 1999 anderson produrrà ancora altre serie, come Space Precinct, ma senza raggiungere più gli stessi livelli di popolarità.Da segnalare come curiosità anche la preparazione di una sceneggiatura per James Bond basata su Moonraker che però non sarà mai prodotta, anche se il film con lo stesso titolo realizzato diversi anni più tardi userà alcune sue idee, portando Anderson a far causa alla produzione di Broccoli.

Il film realizzato nel 2004 su Thunderbirds non lo vedrà coinvolto in alcun modo. La sua ultima produzione è stata Gerry Anderson's New Captain Scarlet, costata ben ventitrè milioni di sterline, ma rivelatasi un flop per i modesti ascolti.Negli ultimi anni sembra stesse lavorando tra le altre cose anche a un progetto per rilanciare UFO.

 

Autore: S* - Data: 27 dicembre 2012 - Fonte: The Guardian, Wikipedia

Vota questo articolo

Voti dei lettori

4 voti ricevuti

Il tuo voto

seleziona il voto e clicca


Commenti

1 notizia triste, con i suoi telefilm , da ragazzo, mi sentivo nel futuro, mi sentivo grande. Addio Gerry, grazie per aver fatto compagnia ai miei sogni.

» postato da fight_club alle 09:58 del 27-12-2012

2 Ciao Silvio, mi permetto di segnalare due piccoli refusi, senz'altro dovuti alla fretta: - la serie e' stingrAy - la frase "...una sceneggiatura per James Bond basata di Moonraker..." forse puo' essere sistemata. Grazie per la pazienza e buone feste a tutto fantascienza.com!

» postato da paolo137 alle 10:44 del 27-12-2012

3 Con lui scompare il maggiore rappresentante della SF televisiva anni 70 e per chi come me è vissuto a Pane e Spazio 1999 vuol dire molto. Addio Gerry con le aquile verso l'infinito e l'eternità. overzzzzz....

» postato da jetscrander alle 11:36 del 27-12-2012

4 E un pezzo della mia infanzia se ne va. Spazio 1999 era forse la prima vera serie di fantascienza televisiva che ho mai visto. Non sapevo cosa era Star Trek e Star Wars era ancora li da venire. Ufo non lo seguivo con regolarità, ma le avventure della Luna Nomade mi hanno aperto la strada alla fantascienza. Di fatto mi presentavano il possibile futuro dopo lo sbarco sulla Luna. Palomino.

» postato da Palomino alle 14:58 del 27-12-2012

5 Arrivederci, Gerry, con la tua (non citata) serie a pupazzi Supercar mi hai accompagnato nei primi voli televisivi verso il mondo della Fantascienza. Sono certo di ritrovarti quando decollerò anch'io per l'ultimo volo.

» postato da (Ivo Luigi Bertani) alle 16:05 del 27-12-2012

6 Mi ricordo l'accoppiata "Spazio 1999" e a seguire " La brigata dei misteri"

» postato da Antha alle 17:06 del 27-12-2012

7 Proprio l'anno scorso le poste britanniche avevano dedicato dei francobolli alle creazioni con pupazzi animati di Gerry Anderson: http://www.stampmagazine.co.uk/news/article/fab-the-genius-of-gerry-anderson/7271 Ho ancora un modellino un pò malconcio di Aquila di Spazio 1999 nascosto in un armadio...

» postato da Shaihulud alle 19:22 del 27-12-2012

8 Fondamentale

» postato da Otrebla alle 21:43 del 27-12-2012

9 Cavolo, io ci sono cresciuto con Thunderbird e Spazio 1999. RIP

» postato da (Det. Bullock ) alle 23:20 del 27-12-2012

10 Dopo ogni episodio di UFO costruivo con i Lego i mezzi che avevo visto in TV e continuavo le avventure, da solo o con il mio grande amico dell'epoca, altro fan di UFO. Spazio 1999 mi piaceva nella prima serie, meno nella seconda. Le repliche dei Thunderbird hanno visto i miei figli stupiti pochi anni fa, nonostante la tecnica ormai surclassata dalla computer graphic moderna. Come sempre, grazie dei sogni!

» postato da Naismith alle 08:31 del 28-12-2012

11 Ok comincio a sentirmi vecchio ....

» postato da UH alle 11:02 del 28-12-2012

12 Godspeed, Gerry Salute e Latinum per tutti !

» postato da Kruaxi the ferengi alle 14:04 del 28-12-2012

13 Si dice che i sogni muoiano all'alba. Forse. Per me, i sogni muoiono al tramonto di chi se ne è nutrito e scivolerà nel gelo dell'inverno senza averli visti realizzare. Per questo, la morte dei creatori e dei protagonisti dei sogni che abbiamo condiviso ci rattrista: sono la fine dei mondi paralleli, tanto per restare nel tema, di cui siamo stati colonizzatori prima e senzienti stanziali dopo. Gerry e Sylvia Anderson sono stati gli artefici illuminati di una delle più accattivanti serie di fantascienza mai prodotte. Nata dalle ceneri di UFO e da dubbie premesse scientifiche, Spazio 1999 ha avuto il pregio indiscutibile di raccontare in maniera plausibile l'esistenza umana proiettata in uno spazio profondo, inesplorato e, perciò, difficilmente comprensibile o accettabile: uno spazio totalmente diverso da quello rappresentato in Star Trek. I terrestri della base lunare Alpha, strappati al loro piantea, erano eroi non per effetto di una scelta volontaria e, per questo, la loro appassionante vicenda colpisce per il senso disperante di chi sa di non poter più tornare. La prima stagione, supportata da un cast tecnico e artistico davvero brillante, ha influenzato non poco le serie e i film di fantascienza che sono seguiti (da escludere quelli fracassoni dei Supereroi che si spera esauriscano al più presto la loro insopportabile sequela) ed è stata certamente la migliore. La seconda, troppo influenzata dalle esigenze commerciali, ha lasciato l'amaro in bocca agli estimatori: nulla di nuovo sotto il sole, a ben vedere! Vale!

» postato da FRINIA alle 16:00 del 28-12-2012

14 Un grande che se ne va, le sue serie mi hanno fatto sognare. Addio, e grazie di tutto.

» postato da Anacho alle 16:59 del 29-12-2012

15 Madonna, che dispiacere. Ero troppo piccola quando uscì UFO, ma mi sono rifatta con Spazio 1999: è stata la prima serie SF che ho amato. Mi ha svezzato lei, ancora prima di conoscere Star Trek, per me la SF era Spazio 1999, con i suoi ambienti ricostruiti sui set, le Aquila, i commlock, le porte scorrevoli e le termografie della Dottoressa Russell, le carte di Victor Bergman e le sfuriate di Koenig. Al termine di ogni episodio continuavo la storia da me, immaginavo questi lì sulla luna, come se le cose avvenissero realmente. Ancora oggi la adoro (la prima stagione) e ogni tanto mi riguardo i DVD. Si parlava tanto di remake, e sequel ma mai niente. Ci restano i ricordi. R.I.P. Gerry :(

» postato da Recenso alle 13:23 del 30-12-2012

16 Mentre vagavo per il sito alla ricerca della notizia della morte di Alberto Lisiero incappo in quest'altra notizia... non è stata una gran settimana per la SF questa... ho i brividi!!! :cry:

» postato da Kronos1 alle 23:56 del 02-01-2013

Puoi continuare la discussione sul forum

Commenta questo articolo

Sei già registrato?
Inserisci DelosID e password

Hai dimenticato la password?

Registrati ora!

Non sei registrato?
Inserisci nome, cognome e email

Il commento verrà inserito anche nel forum di questo sito. L'indirizzo email à obbligatorio ma non sarà pubblicato né memorizzato. Commenti anonimi o con nomi falsi saranno cancellati.