patate e carote


Vai a pagina 1, 2  Successivo
Autore Messaggio
orcolat
Vorlon Vorlon
Messaggi: 986
MessaggioInviato: Gio 23 Feb, 2017 09:46    Oggetto: patate e carote   

Ho cercato un po' in giro per il forum e non ho trovato una discussione simile. Ciò non significa che non esista, ma perlomeno è ben nascosta o datata.

Mi trovo spesso a sbattere la faccia contro la mancanza di cultura e capacità critiche dell'uomo comune.

Questa carenza fa sì che la ricerca di base, la parte della scienza più vicina alle sue origini filosofiche, sia incompresa e ritenuta un inutile peso per le tasche personali, nazionali e sovranazionali.

Inoltre, mi sembra che sempre più la divulgazione scientifica si stia portando verso un modello di sistema per raccolta fondi anziché mantenersi su un profilo di informazione, che sappia adattarsi al livello di erudizione del fruitore per arricchirlo di nuove idee e riflessioni.

Due pensieri ormai dominano il mio ragionare su questo tema di carenza di cultura: uno è un aneddoto (o meglio, un aneddoto descrive abbastanza bene il primo pensiero), l'altro è un accumularsi di impressioni sulle notizie scientifiche che la stampa/rete passa.

L'aneddoto è il seguente.
Dal barbiere, attività comune di due fratelli. Mentre uno mi acconcia l'altro mi chiede lumi sull'utilità del mio lavoro (all'epoca, sigh, mi occupavo ancora di ricerca). Io cerco di spiegargli sia quali vantaggi pratici potessero originare dalla ricerca cui collaboravo, sia di mettere lì il seme dell'amore per il sapere che dovrebbe aiutare a migliorare in generale la condizione umana. Non molto convinto (in parte sicuramente per causa della mia capacità oratoria) continua a chiedermi "Sì, ma alla fine, a cosa serve?"
E qui interviene il fratello, quello che mi sta sistemando la chioma e mi fa, rassegnato:

"Non farci caso, sai, lui se non sono patate o carote non capisce."

Il secondo pensiero si aggancia a questo. Ogni volta che esce una strabiliante notizia di scoperta scientifica, questa viene messa nella luce del: e con questo vedrete che avanzamenti otterremo! Tipo, domani andiamo su un pianeta di Trappista-1, con le onde gravitazionali sostituiremo il maglev, ... Insomma, in salsa più vagamente tecnologica/scientifica....

se non sono patate o carote la gente non pensa valga la pena di investire.

Lo so che prima bisogna riempire la pancia e poi si passa a guardarsi attorno, però mi pare che proprio dove la pancia risulti più piena, si stia a rimirare proprio la pancia anziché passare oltre e nutrire qualcos'altro.

[disclaimer: non vogliatemene per l'amarezza e l'acidità]
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14789
Località: Padova
MessaggioInviato: Gio 23 Feb, 2017 10:14    Oggetto:   

Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canascenza.

Ecco, se ne accorse questo "tizio" a inizio del Trecento, quando ancora la scienza doveva essere inventata. Figurarsi.

Poi, c'è sempre il rapporto 80-20, l'80% dell'umanità è interessata solo a viver come bruti, senza altre curiosità.
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5056
Località: Verona
MessaggioInviato: Gio 23 Feb, 2017 11:39    Oggetto:   

Due componenti, anzi tre: ignoranza di base, un paese in cui bisogna assolutamente sempre sbattersi per sopravvivere, e un paese che è fortemente convinto della supremazia culturale degli studi umanistici su quelli scientifici.
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3251
MessaggioInviato: Ven 24 Feb, 2017 19:25    Oggetto:   

Be', ormai anche " umanisticamente" siam messi proprio male...

(ANSA) - VENEZIA, 24 FEB - Strafalcioni come "rattopo", "disciendente" o "aquisto" nelle risposte scritte per reclutare nuove maestre in Veneto: così la selezione al primo turno ha costretto gli esaminatori a bocciare il 53% dei partecipanti e ad ammettere all'orale 1.604 su 3.410 iscritti. A raccontare, dalle pagine del Corriere del Veneto, come è potuto accadere è uno degli esaminatori. "Ci siamo trovati davanti a errori grossolani - spiega - certamente c'erano anche imprecisioni legate ai contenuti, ma quelle sono sempre prevedibili in un esame. Ci hanno colpito invece gli errori grammaticali". Sbagli, sottolinea l'esaminatore, "che molto spesso vengono corretti anche ai bambini delle scuole elementari, le stesse in cui queste maestre sarebbero dovute andare ad insegnare".
   
orcolat
Vorlon Vorlon
Messaggi: 986
MessaggioInviato: Lun 27 Feb, 2017 09:57    Oggetto:   

Il mio caso era scientifico, è vero, ma non volevo introdurre uno sbilanciamento, intendevo riferirmi alla cultura in generale. Oltretutto lo spirito "critico" è tale solo se considerato nell'etimologia greca del termine.

[piccola aggiunta da parte di una persona affetta da orecchie delicate, altamente soggette a "te" usato come soggetto e sostituzione congiuntivale impropria]
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5056
Località: Verona
MessaggioInviato: Lun 27 Feb, 2017 12:21    Oggetto:   

Aggiungerei anche, non vogliatemene, che spesso gli """""intellettuali""""", soprattutto quelli di professione (magari stipendiati dallo stato, cioè dalla politica, v.alcuni professoroni che scrivono periodicamente sul corriere, repubblica o vattelapesca) si rendono odiosi mettendosi in una posizione di superiorità, snobbando la cultura "povera" o "popolare". Forse se smettessimo di considerare una certa "cultura" come superiore a tutte le altre, forse magari anche "il popolo" (qualunque cosa ciò voglia dire) si sentirebbe più attratto e meno snobbato dalla cultura vera e propria.
Banalmente, magari smettere di pensare che un diplomato al classico sia tout-court superiore culturalmente ad uno diplomato all'istituto tecnico, sarebbe già un buon passo avanti.
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3251
MessaggioInviato: Lun 27 Feb, 2017 12:32    Oggetto:   

Di sicuro certi "intellettuali" ti fanno allontanare dalla cultura a gambe levate, ma il problema è appunto il loro snobismo, non la cultura umanistica in sé (che andrebbe comunque coltivata insieme a quella scientifica).
orcolat
Vorlon Vorlon
Messaggi: 986
MessaggioInviato: Lun 27 Feb, 2017 12:55    Oggetto:   

Condivido il punto di vista di Paolo7.

Lo snobismo intellettuale è una ghettizzazione tanto quanto tante altre, ma proprio formare lo spirito critico delle persone dovrebbe aiutare a smontare chi vive di sole medaglie (senza offesa alcuna per Muttley).
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14789
Località: Padova
MessaggioInviato: Lun 27 Feb, 2017 14:05    Oggetto:   

Non riesco a concepire la cultura se non come condivisione con gli altri, tentare cioè di fare partecipare gli altri, il più possibile, a beneficiare in corpo e anima della bellezza del sapere e dei frutti della curiosità.
Almeno, per me è un desiderio innato, ed è ovvio che se a uno mancano gli strumenti, si deve cominiciare pianino, dalle basi, e con pazienza, altro che snob.

Però snob va anche bene, io sono spesso snob, ad esempio ho deciso da quest'anno che non darò più ascolto a politici carichi di odio e pregiudizi.
Se li becco in tv, che volete, cambio canale, ma la mia persona e la mia attenzione sono cose che non spreco più per loro, se posso.
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3251
MessaggioInviato: Lun 27 Feb, 2017 14:17    Oggetto:   

Tobanis ha scritto:

Però snob va anche bene, io sono spesso snob, ad esempio ho deciso da quest'anno che non darò più ascolto a politici carichi di odio e pregiudizi.
Se li becco in tv, che volete, cambio canale, ma la mia persona e la mia attenzione sono cose che non spreco più per loro, se posso.

Quello non è snobismo, è istinto di sopravvivenza. Very Happy
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5056
Località: Verona
MessaggioInviato: Lun 27 Feb, 2017 15:43    Oggetto:   

Non fraintendetemi. Sto dicendo che il problema sono proprio gli intellettuali che montano in cattedra per dettare cosa dovrebbe essere cultura e come dovrebbe essere fatto il mondo. Non la cultura in sé. Il fatto di affermare che un aspetto culturale sia superiore ad un altro, ad esempio, nella fattispecie, quello umanistico su quello scientifico. O l'arte classica rispetto quella contemporanea - o viceversa, se volete.
Ma che diamine, sono gli stessi intellettualoni che ci hanno sempre detto che la scifi non è letteratura! Smile
Questo è snobismo, e fa male, molto male, alla cultura.

(per non parlare degli intellettuali prestati alla politica...).
il_Cimpy_spinoso
Babbano in Incognito Babbano in Incognito
Messaggi: 6798
Località: Ovunque
MessaggioInviato: Lun 27 Feb, 2017 22:31    Oggetto:   

Basta che sia ricerca vera e non frodi.

[FLAME!]
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3251
MessaggioInviato: Lun 27 Feb, 2017 23:03    Oggetto:   

il_Cimpy_spinoso ha scritto:
Basta che sia ricerca vera e non frodi.

[FLAME!]

Tu torna ai tuoi trabiccoli. Devil
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14789
Località: Padova
MessaggioInviato: Mar 28 Feb, 2017 09:26    Oggetto:   

E alambicchi!
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5056
Località: Verona
MessaggioInviato: Mar 28 Feb, 2017 10:20    Oggetto:   

il_Cimpy_spinoso ha scritto:
Basta che sia ricerca vera e non frodi.

[FLAME!]

Come si debunka una ricerca nel campo delle scienze umane ? Nell'economia, nella sociologia, nell'antropologia, nella filosofia? 
[RI-FLAME] 
Smile
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Scienza Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum