Trump news


Vai a pagina 1, 2, 3 ... 49, 50, 51  Successivo
Autore Messaggio
L.MCH
Horus Horus
Messaggi: 5855
Località: non pervenuta
MessaggioInviato: Mer 28 Dic, 2016 21:45    Oggetto: Trump news   

Visto che probabilmente farà parlare direttamente o indirettamente di se, penso sia il caso di aprire un thread dedicato.

Inizio con ...

Trump e l'anno del gallo:
http://www.channelnewsasia.com/news/asiapacific/china-gives-trump-the-bird/3398896.html

Edit: corretti errori di digitazione


Ultima modifica di L.MCH il Gio 29 Dic, 2016 10:08, modificato 2 volte in totale
Neil
Krell Krell
Messaggi: 752
MessaggioInviato: Gio 29 Dic, 2016 02:32    Oggetto:   

forza Donald
Antha
Horus Horus
Messaggi: 5180
MessaggioInviato: Gio 29 Dic, 2016 10:31    Oggetto:   

Giusto L.MCH.  Ora il Presidente l'hanno e al caso noi se ne discuta qui.
A me non dispiace come Trump riesca a far incavolare indifferentemente democratici e repubblicani (almeno viste le notizie che ci arrivano).
Il soggetto  indubbiamente NON è  facilmente inquadrabile.

Continuo a condividere alcuni punti cardine della politica estera:
in primo luogo le posizioni verso Russia e Israele (almeno per quanto mi è dato di sapere dalle notizie/dichiarazioni che arrivano...).
Spero che qui tenga il punto... soprattutto se l'amministrazione Obama dovesse - quale ulteriore colpo di coda - pensare di rinnovare le sanzioni alla Russia (cosa che mi pare di aver letto).
Qualche dubbio invece sulla posizione verso Cuba (che comunque non mi pare in cima alle sue agende) e Iran (che a mio avviso è un attore che farebbe invece comodo e bene "recuperare" più che escludere. Anzi direi indispensabile).

Internamente invece, sono distante anni luce dalle idee di alcuni dei suoi sostenitori confessionali. Ma a mio avviso pure lui, salvo il contrario per mere ragioni di comodo.

Comunque per il momento non sento nostalgia per Obama, che ritengo sia stato un Presidente insipido. Forse reso timoroso dalla novità che rappresentava.
E il constatare che la Clinton, dopo decenni, si è eclissata (e forse definitivamente), mi da' un certo sollievo. Anche se annusando il tipo, ho idea che che coverà e roderà in attesa di rivincita (in qualsivoglia modo).
Kobol77
Horus Horus
Messaggi: 3048
MessaggioInviato: Gio 29 Dic, 2016 13:44    Oggetto:   

Togliere le sanzioni alla Russia "solo perché fa bene alle nostre imprese" (Renzi pensiero e compagnia bella)  a me pare una colossale stronzata, oltre che un ragionamento cinico. Già di cinismo l'Unione Europea ne ha dimostrato parecchio legittimando un dittatore turco e ricoprendolo di soldi con la paura dei rifugiati, a causa di una guerra che ha portato tutte le parti in causa a fallire e ad aggravare la situazione. Ci manca solo che ci dimentichiamo cosa abbia fatto Vladimir Putin in Ucraina e cosa minacci di fare alle repubbliche baltiche. Non ci vuole molto per capire che allisciargli il pelo è come esibire nei suoi confronti una manifesta sudditanza. Bene fanno Londra e Berlino a insistere sulle sanzioni e bene sarebbe che restassero e fossero inasprite ulteriormente, perché con la scusa di salvare una base militare in Siria ha distrutto un Paese assieme al suo amichetto Assad col risultato che grazie alle deficienze americane in politica estera adesso ci ritroviamo Putin anche nel mediterraneo.


Obama ha fatto benissimo a insistere sulle sanzioni alla Russia e toppato clamorosamente in Siria, quando avrebbe dovuto dare il via ai bombardamenti contro il regime e non lo ha fatto; quando sarebbe stato necessario un intervento di terra e non ha avuto il coraggio di metterlo in atto, in una zona del pianeta dove Inglesi prima e Americani poi hanno combinato autentici disastri nella spartizioni dei confini non tenendo conto della base etnica della popolazione. Adesso al club si sono aggiunti pure i Russi. Al contrario è stata una politica giusta da parte sua quella di spingere per un accordo con Teheran e con la Cuba post castrista.

Trump non credo che migliorerà la situazione. Potrà migliorare i rapporti con Israele, ma già adesso si vede che sta facendo qualcosa di estremamente azzardato con la Cina e la cosa è preoccupante. Il suo grande amico Putin oltre ad hackerare i democratici ha fatto lo stesso pure con i repubblicani. Sarà un rapporto molto ambiguo e sarà interessante vedere in che modo andrà avanti alla voce "Teheran", quando si dovrà affrontare il problema. Ci saranno invece molte frizioni con l'Unione Europea, il che potrebbe essere un vantaggio per noi, se ci fosse la volontà politica, tuttora assente, di mettere da parte gli stupidi nazionalismi e cedere buona parte di sovranità col fine di costruire una Europa non solo economica ma anche politica e militare capace di non essere un pupazzo nelle mani russe o americane. L'unica che può riuscire in questa attività di contrasto è Angela Merkel. È l'unica politica europea degna di nome.
jonny lexington
Genio del Male Genio del Male
Messaggi: 24611
Località: Quasi polare
MessaggioInviato: Gio 29 Dic, 2016 14:52    Oggetto:   

Kobol77 ha scritto:
Togliere le sanzioni alla Russia "solo perché fa bene alle nostre imprese" (Renzi pensiero e compagnia bella)  a me pare una colossale stronzata, oltre che un ragionamento cinico.

puro vangelo. putin ha già un'intera nazione sua che gli ricorda ogni giorno quant'è figo, quant'è magnifico, quant'è infallibile. se ora anche il resto del mondo smette di tenerlo sott'occhio, perché pensa che ci sia un po' di potenziale business di mezzo, cos'è che lo ferma dall'entrare in lituania o in estonia entro pasqua, come antipasto?
A.B.Normal
Vorlon Vorlon
Messaggi: 998
Località: ulula'
MessaggioInviato: Ven 30 Dic, 2016 03:10    Oggetto:   

Antha ha scritto:
Il soggetto  indubbiamente NON è  facilmente inquadrabile.

Continuo a condividere alcuni punti cardine della politica estera:
in primo luogo le posizioni verso Russia e Israele (almeno per quanto mi è dato di sapere dalle notizie/dichiarazioni che arrivano...).


Premesso che quel "a quanto mi e' dato di sapere" e' un'incognita bella grossa, proprio alla luce del fatto che "Il soggetto  indubbiamente NON è  facilmente inquadrabile" (frase che mi sembra un capolavoro di understatement), spero ti renderai conto che la situazione e' alquanto ingarbugliata e contraddittoria.
E quando penso all'aspetto "non facilmente inquadrabile", mi viene la pelle d'oca.

Le dichiarazioni di Trump verso la Russia sono piu' concilianti?
Verissimo.
Verso Israele sono di sostegno appassionato?
Giustissimo.
Ma come la mettiamo con gli iraniani?
Perfettamente d'accordo sul fatto che sarebbe bello se riuscissimo a recuperarli. Ma in che modo? Non mi sembra che siano minimamente intenzionati a normalizzare i rapporti con Israele. Anzi.
Con i russi che li appoggiano, non e' che gli tornera' la tentazione di farsi la bomba? Con l'aspirazione, neanche tanto celata, di distruggere Israele? E con Israele che potrebbe volerli attaccare preventivamente per impedirlo?
Trump manterra' la vigilanza per impedire che gli iraniani facciano la bomba, appoggiando Israele ma ostacolando un alleato della Russia? O se ne strafreghera' della cosa, lasciando magari mano libera a Israele, col rischio che si scateni una guerra che non si puo' sapere se e come puo' allargarsi?
Analogo problema con la Cina: Trump la considera un nemico, Putin la vuole come partner.
Insomma: sono convinto che, a dispetto delle intenzioni, gli interessi divergenti e le contraddizioni delle reciproche politiche estere porteranno, dopo un'iniziale disgelo, i rapporti a incancrenirsi nuovamente.

Sia chiaro: anche con la Clinton avremmo avuto caterve di contraddizioni e di tensioni. Pero' sono convinto che la Clinton sarebbe stata piu' prevedibile e quindi, almeno nei rapporti con i russi (che, da abili giocatori di scacchi, avrebbero saputo con molta maggiore precisione fino a che punto spingersi per ottenere il massimo senza far degenerare il confronto), ci sarebbe stato meno pericolo di un conflitto.
Antha
Horus Horus
Messaggi: 5180
MessaggioInviato: Ven 30 Dic, 2016 14:51    Oggetto:   

jonny lexington ha scritto:
Citazione:
...putin ha già un'intera nazione sua che gli ricorda ogni giorno quant'è figo, quant'è magnifico, quant'è infallibile. se ora anche il resto del mondo smette di tenerlo sott'occhio, perché pensa che ci sia un po' di potenziale business di mezzo, cos'è che lo ferma dall'entrare in lituania o in estonia entro pasqua, come antipasto?


Certo; il mondo è così pieno di esempi virtuosi idonei a fregiarsi del titolo di osservatori.
E noi che ci siamo andati a “tenerla d’occhio” a suo tempo con 200mila soldati svuoi che non siamo titolati a stare nel club?
Antha
Horus Horus
Messaggi: 5180
MessaggioInviato: Ven 30 Dic, 2016 15:13    Oggetto:   

A.B.Normal ha scritto:
Antha ha scritto:
Il soggetto  indubbiamente NON è  facilmente inquadrabile.
...

Premesso che quel "a quanto mi e' dato di sapere" e' un'incognita bella grossa, proprio alla luce del fatto che "Il soggetto  indubbiamente NON è  facilmente inquadrabile" (frase che mi sembra un capolavoro di understatement), spero ti renderai conto che la situazione e' alquanto ingarbugliata e contraddittoria.
....

Sia chiaro: anche con la Clinton avremmo avuto caterve di contraddizioni e di tensioni. Pero' sono convinto che la Clinton sarebbe stata piu' prevedibile e quindi, almeno nei rapporti con i russi...  ci sarebbe stato meno pericolo di un conflitto.

Premesso che non vedo nulla di nuovo all’orizzonte che non sia già accaduto decine e decine di volte nella storia passata. Non c’è stata amministrazione USA o governo europeo o presidenza russa o monarchia araba o dittatura mediorientale, che non abbia giocato e rigirato su qualsivoglia fronte facesse comodo.
A prescindere dalle contraddizioni che implicavano.
in tale contesto Trump non rappresenterebbe certo una novità.
P.S.
Se non ricordo male, dai tempi della caduta del muro di Berlino abbiamo avuto:
un decennio di guerre Balcaniche con la Russia a fare pressoché da spettatore;
25 anni di guerre nel Medioriente nelle quali la Russia non c’entrava nulla;
25 anni di “guerra al terrorismo”, di cui in parte ha patito anche la Russia;
25 anni di tensioni Iran Israele e rinnovata corsetta all’armamento nucleare da parte di vari stati;
25 anni di crescente importanza della Cina.
“Primavere” arabe  da far ridere i polli, nelle quali la Russia non è per nulla entrata in merito.
E adesso, perché un paio di anni fa la Russia – al pari del Parlamento inglese e di buona parte dell’opinione pubblica internazionale – ha detto agli americani che non condivideva l’idea di bombardare i governativi Siriani, tutti a paventare la prossima guerra mondiale
o che la Russia debba invadere i Paesi Baltici.

Sgomberiamo il terreno da facili predizioni o da certezze . Anche di quelle sul cosa “sarebbe stato bene fare” .
Non ci si illuda di sapere con esattezza che sarebbe stato un bene se gli americani & co. avessero buttato le bombe su Assad.
Io non  so cosa sarebbe successo se le avessero buttate; come pure  non so cosa sarebbe successo se invece NON le avessero buttate su Saddam Hussein o su Gheddafi.
Per contro so per certo cosa ha portato il fatto che, SI invece, le abbiano buttate su Saddam Hussein e su Gheddafi.
Pensaunpò
Come so come è andata a finire la rivoluzione iraniana cui parteciparono in prima fila i  partiti di sinistra di quel Paese. Ecco so che poi è arrivato quel fanatico di Komeini e i primi ad essere perseguitati sono stati i laici.
Ergo, visto il tutto, vista l’assenza di certezze (che come fai sbagli) e vista la piega che hanno preso le cose in Siria, mi astengo dal perorare le cause dei vari “rivoluzionari” del luogo.
 
 
Palomino
Horus Horus
Messaggi: 16724
Località: Virtualmente tra monti e mare
MessaggioInviato: Dom 01 Gen, 2017 16:33    Oggetto:   

Mi chiedo se Trump non rischi un po' troppo con questo scontro di inizio mandato con la CIA. Sono ben consapevole che sotto molti punti di vista se passasse l'idea che qualcuno ha usato gli hacker per condizionare il voto delle presidenziale, sulla sua presidenza si addenserebbe una nube di sospetti che minerebbe l'autorità.
Per altro Putin può ben dire di non aver ordinato nessuna azione: anche nel suo caso c'è sicuramente la "negazione plausibile". Durante un pranzo informale esprime le sue preoccupazioni e perplessità sulla vittoria della Clinton e in cuor suo spera in Trump. Non vuoi che qualcuno non agisca per accontentarlo senza avvisarlo?
Palomino.
senji
Time Lord Time Lord
Messaggi: 2488
Località: toscana
MessaggioInviato: Mar 03 Gen, 2017 11:51    Oggetto:   

piccola parentesi, 

Citazione:
Già di cinismo l'Unione Europea ne ha dimostrato parecchio legittimando un dittatore turco e ricoprendolo di soldi con la paura dei rifugiati,

il modo in cui l' UE ha gestito questa crisi (così come le altre varie) è scandalosa e vergognosa, si preoccupassero meno di insegnare come si fa il lardo di colonnata e tirino fuori le palle per affrontare i problemi veri, branco di burocrati buffoni, poi ci si stupisce che i movimenti antiEU si diffondono... Sgrunf
Antha
Horus Horus
Messaggi: 5180
MessaggioInviato: Mar 03 Gen, 2017 13:49    Oggetto:   

senji ha scritto:
piccola parentesi, 


Citazione:
Già di cinismo l'Unione Europea ne ha dimostrato parecchio legittimando un dittatore turco e ricoprendolo di soldi con la paura dei rifugiati,

il modo in cui l' UE ha gestito questa crisi (così come le altre varie) è scandalosa e vergognosa, si preoccupassero meno di insegnare come si fa il lardo di colonnata e tirino fuori le palle per affrontare i problemi veri, branco di burocrati buffoni, poi ci si stupisce che i movimenti antiEU si diffondono... Sgrunf

Premesso che non so quale politica tu vorresti, ma ho idea che i movimenti anti UE troverebbero comunque alimento.
Voglio dire: a meno di una UE che prenda una posizione alla Trump (muri e tutti fuori), qualsivoglia politica di accoglienza e gestione a mio avviso non farebbe che alimentare i movimenti di cui sopra.
E siccome le elezioni in casa ce le hanno tutti... tutti preferiscono di gran lunga gestirsi il fronte interno piuttosto che spendersi per questioni comuni.
jonny lexington
Genio del Male Genio del Male
Messaggi: 24611
Località: Quasi polare
MessaggioInviato: Mar 03 Gen, 2017 13:53    Oggetto:   

Antha ha scritto:
E adesso, perché un paio di anni fa la Russia – al pari del Parlamento inglese e di buona parte dell’opinione pubblica internazionale – ha detto agli americani che non condivideva l’idea di bombardare i governativi Siriani, tutti a paventare la prossima guerra mondiale

o che la Russia debba invadere i Paesi Baltici.

guarda caso, hai dimenticato di nominare il modo in cui hanno annesso la crimea e destabilizzato l'ucraina. strano, no?  vogliamo parlare della chechnya? o del fatto che sono andati in siria non per combattere l'isis, ma per bombardare i civili siriani stanchi della mano pesante di assad?
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3239
MessaggioInviato: Mar 03 Gen, 2017 18:36    Oggetto:   

A beneficio di Neil, il magnifico team pro-fossili di Trump:

- ExxonMobil's CEO Rex Tillerson, a top funder of climate denial and attacks on climate action, for Secretary of State.

- Oklahoma Attorney General Scott Pruitt for EPA head, even though he spent most of his time in office filing (and losing) lawsuits against the EPA. He even let an oil company write some of his official correspondence.

- Former Texas Governor Rick Perry for Department of Energy. Perry is on the board of the company building the Dakota Access Pipeline, and said he wanted to eliminate the agency altogether.

- Rep. Ryan Zinke for Department of Interior. Zinke has been fighting to dig up as much coal, oil and gas from public lands as possible.
jonny lexington
Genio del Male Genio del Male
Messaggi: 24611
Località: Quasi polare
MessaggioInviato: Gio 05 Gen, 2017 12:29    Oggetto:   

"repeal and replace". ecco il mantra proveniente da trump e dall'ala repubblicana del congresso: ripudiare l'obamacare e poi, più tardi, rimpiazzarlo. con cosa non si sa, l'importante è prima di tutto eliminarlo, che tanto quelli che ne usufruiscono sono notoriamente dei lazzaroni o dei malati immaginari, giusto?
Antha
Horus Horus
Messaggi: 5180
MessaggioInviato: Gio 05 Gen, 2017 13:59    Oggetto:   

jonny lexington ha scritto:
Antha ha scritto:
E adesso, perché un paio di anni fa la Russia – al pari del Parlamento inglese e di buona parte dell’opinione pubblica internazionale – ha detto agli americani che non condivideva l’idea di bombardare i governativi Siriani, tutti a paventare la prossima guerra mondiale

o che la Russia debba invadere i Paesi Baltici.

guarda caso, hai dimenticato di nominare il modo in cui hanno annesso la crimea e destabilizzato l'ucraina. strano, no?  vogliamo parlare della chechnya? o del fatto che sono andati in siria non per combattere l'isis, ma per bombardare i civili siriani stanchi della mano pesante di assad?

Non è che abbia dimenticato quei fatti, il punto è che non li conosco.
E aggiungo, che come siano andati veramente le cose in Ucraina, chi abbia manovrato chi, chi abbia fatto in modo di stabilizzare chi e cosa, non lo sa con certezza nessuno. I "colpevoli", come spesso accade, sono probabilmente tanti.
 La Crimea è stata una conseguenza. E non solo della crisi ucraina in sè, ma di un ventennio e passa di politica "mondiale" precedente.
E poi la Cecenia. Boh? Io so che la prima guerra inizio ai tempi di Eltsin. So che l'islamismo li si è radicalizzato (come in Bosnia... un bel decennio di guerre balcaniche manovrate non certo dalla Russia). E so che in Russia a un certo punto è arrivato un nuovo Zar. 
E so anche che quello che succede là, dal punto di vista economico e politico, non ci tocca minimamente.
Invece so per certo che ripercussioni per l'Europa e per noi italiani in primis, ci sono arrivati per la guerra in Libia. Che mica l'ha fatta la Russia.
E prima ancora per quella inutile in Irak. E questi sì sono episodi che da anni ci caricano di problemi. Altro che Ucraina o Crimea.

E se tanto mi da tanto, visto come si sono messe le cose in Libia, forse è un bene che in Siria i Russi abbiano preso la posizione che hanno preso. O si preferiva una guerra civile permanente?
Certo Obama ce l'avrebbe regalata. Ma ora mi pare che piccoli spiragli di pace si siano aperti
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Off Topic Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3 ... 49, 50, 51  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum