Il fantastico: narrativa di bassa lega, o letteratura?


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Autore Messaggio
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5484
MessaggioInviato: Ven 15 Nov, 2013 21:19    Oggetto:   

val62 ha scritto:
evidentemente avevo capito male... meglio!
Tanto per non farci mancare nulla (sono raffreddato e, in questi casi, divento polemico e noioso, perdonatemi) perché non dovrebbe esserci differenza tra alta letteratura e il resto?... non sono così malato da travisare tutto anche questa volta: so che s'intendeva nel senso che spesso si etichetta Alta della Letteratura "dubbia" e si snobbano bellissime opere solo perché hanno successo. Però siamo tutti d'accordo, immagino, che di letteratura veramente di qualità ce n'è ben poca (come in quasi tutte le cose) e che il resto viaggia dal "discreto" in giù


Riassumo brutalmente, perche' il messaggio originale di risposta si e' perso nei meandri del web.
Come fai notare, la questione e' solo relativa all' uso antipatico e acritico del termine "alto".
Un mezzo, che sia una forma di espressione (teatro piuttosto che narrativa o cinema musica ecc) o un genere (fantascienza piuttosto che horror giallo o "non genere" ecc) non e' per se' stesso ne' "bene" ne' "male".
Ovviamente, per citare la nota legge di Sturgeon, il 90 % della fantascienza e' spazzatura come d' altronde lo e' il 90% di qualunque cosa.
Per dire Paolo Conte si considera il piu' grande suonatore di Kazoo al mondo: a vedere quello strumento ed a sentire i suoi che emette verrebbe da sorridere, eppure Conte lo suona in una maniera tale ed inserisce quei suoni in un tale contesto musicale da renderlo straordinario.
All' assalto del fortino!
"Siamo nella follia a norma di legge" - Andrea Zucchi
Luke52
Eloquente Oste Galattico
Messaggi: 2850
Località: Verona
MessaggioInviato: Ven 15 Nov, 2013 22:25    Oggetto:   

Dal fantastico è facile trascendere nell'onirico, dall'onirico all'esoterico. Comunque sia ogni fatto - atto - atteggiamento diverso o irregolare, va a sfociare nel sogno dell'uomo di dare un senso alla materialità della vita contrapponendo nel miglior modo possibile la diversità del fantastico (incipit).Questa la condizione nella quale migliaia se non milioni di persone si trovano e si sono trovate ogni patetico momento della quotidianità. Sentire, meglio riuscire a sentire, quella scintilla che crea il fuoco della fede o della non fede, non tanto capire ma adeguarsi alla corrente che bruciando nelle vene crea una tua leggenda personale.
Fantastico la mente se ne nutre, il sale di ogni cosa.
Togli questo e siamo solo pietra grezza.
"All those moments will be lost in time,
like tears in rain"
L.MCH
Horus Horus
Messaggi: 5854
Località: non pervenuta
MessaggioInviato: Sab 16 Nov, 2013 04:12    Oggetto:   

val62 ha scritto:

Scateniamoci con qualche esempio: facciamo dei nomi di opere note che siano da considerare capolavori (o almeno Alte!!) benché snobbate? E la stessa cosa invece al contrario, qualche nome di opere acclamate dalla critica che in realtà sono mediocri o poco più?


Futurama.
Davvero, se le commedie di Shakespeare sono letteratura, lo è pure Futurama ed è un esempio di "prodotto di intrattenimento" al tempo stesse semplice e dai contenuti profondi.
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5484
MessaggioInviato: Sab 16 Nov, 2013 06:54    Oggetto:   

val62 ha scritto:

Scateniamoci con qualche esempio: facciamo dei nomi di opere note che siano da considerare capolavori (o almeno Alte!!) benché snobbate? E la stessa cosa invece al contrario, qualche nome di opere acclamate dalla critica che in realtà sono mediocri o poco più?
se avete voglia di giocare, s'intende, e di accapigliarci ancora un po' (forse).
ciao. Smile


A questa parte del messaggio non avevo risposto.
Ad esempio un' importante parte della produzione di Alan Moore.
From Hell, Watchmen, V for Vendetta sono conosciuti per lo piu' per gli adattamenti cinematografici ma senza andare tanto distante quando fu premiato con il premio Hugo per la fantascienza Watchmen in molti si scandalizzarono.
Ed era "solo" il premio Hugo per la fantascienza: evidentemente c'e' chi ritiene che i generi debbano entrare in un' elite e non che l' elite di genere (o di mezzo) sia artificiosa.
Ad esempio La mano sinistra delle tenebre di Ursula Le Guin e Quando le radici di Aldani: i piu' neppure li conoscono e neppure a parlarne di accostarli ai capolavori della letteratura "alta".
Quanto a sopravvalutati "alti" basta pescare a caso tra i libri premiati dai principali concorsi nazionali.
Sinceramente neppure ne ricordo i titoli: vacui, qualcuno direbbe ombelicali, pretenziosi ed inconcludenti, privi di qualsivoglia ragione di interesse.
Quasi degli spottoni per i loro scrittori.
All' assalto del fortino!
"Siamo nella follia a norma di legge" - Andrea Zucchi
val62
Morlock
Messaggi: 84
MessaggioInviato: Sab 16 Nov, 2013 22:04    Oggetto:   

Davvero, se le commedie di Shakespeare sono letteratura..., [/quote]

ma che è, ce l'hai con Shakespeare? Ma l'hai mai letto realmente? Comunque non ha scritto solo commedie, ma anche tragedie (i capolavori), storie e poesie e poemi. Comincio a dubitare che tutti qui stiamo parlando solo di ciò che conoscono... spero di sbagliarmi... Confused ad ogni modo, se Shakespeare non fosse letteratura, nulla lo sarebbe! va bè...[/quote]
L.MCH
Horus Horus
Messaggi: 5854
Località: non pervenuta
MessaggioInviato: Sab 16 Nov, 2013 22:16    Oggetto:   

val62 ha scritto:

ma che è, ce l'hai con Shakespeare? Ma l'hai mai letto realmente? Comunque non ha scritto solo commedie, ma anche tragedie (i capolavori), storie e poesie e poemi. Comincio a dubitare che tutti qui stiamo parlando solo di ciò che conoscono... spero di sbagliarmi... Confused ad ogni modo, se Shakespeare non fosse letteratura, nulla lo sarebbe! va bè...


Volevi spunti per una discussione ed è quello che ho fatto. Parola di giovane marmotta

Non ce l'ho con Shakespeare, ma come mai la tua reazione istintiva è stata difendere Shakespeare come "alta letteratura" e nulla più ?

Perchè hai pensato che stavo disprezzando Shakespeare mentre invece stavo esprimendo il mio apprezzamento per il livello qualitativo di Futurama ?
val62
Morlock
Messaggi: 84
MessaggioInviato: Lun 18 Nov, 2013 08:48    Oggetto:   

sono un po' prevenuto, hai ragione. Il fatto è che a volte ho l'impressione che alcuni leggano solo fantascienza (o fantasy, o entrambi), ma che pecchino di conoscenza reale sul resto della letteratura. E poiché questo sarebbe il modo peggiore di difendere il fantastico, tendo a sottolineare quelle frasi che si mettono nel solco di questo modo di pensare (e leggere). Semplicemente la frase "se le commedie di S. sono letteratura..." mi pareva fuori luogo. Ma hai ragione tu: è un cavillo inutile.
Siamo tutti appassionati del fantastico, ma abbiamo modi differenti di rapportarci ad esso. Tutto qui. Ciao.

PS: siamo sicuri di chi si celi realmente dietro la sigla S*? Non è che si tratta, in qualche modo, della reincarnazione del grande Guglielmo?...
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5484
MessaggioInviato: Mar 19 Nov, 2013 11:56    Oggetto:   

val62 ha scritto:
sono un po' prevenuto, hai ragione. Il fatto è che a volte ho l'impressione che alcuni leggano solo fantascienza (o fantasy, o entrambi), ma che pecchino di conoscenza reale sul resto della letteratura. E poiché questo sarebbe il modo peggiore di difendere il fantastico, tendo a sottolineare quelle frasi che si mettono nel solco di questo modo di pensare (e leggere).


Uno spunto clamoroso ci arriva dalla cronaca di questi giorni.
Doris Lessing viene ricordata, per carita' giustamente, per i libri che piu' di tutti l' hanno spinta verso il nobel ma nessuno si sogna di ricordarne i romanzi prettamente fantascientifici.
Che per altro, come nel caso di quelli di Luce d' Eramo, non sono facilissimi da reperire.
E' vero che Fanucci ha operato delle ristampe, pero' sinceramente non sono mai riuscito a trovare i libri del ciclo fantascientifico in libreria e non possedendo ne' ebook reader ne' tablet neppure verifico la disponibilita' dei libri elettronici.

Credo anche sia piuttosto scandaloso che lo stesso premio non sia stato assegnato a Ballard, che pure tanto quanto scrittore sf quanto scrittore mainstream ha aperto strade narrative nuove ed interessanti ed ha profondamente influenzato gli sviluppi della narrativa contemporanea.
Per tacere di Vonnegut che oltretutto, tanto a rimarcare quanto forte sia il "razzismo" (mi si passi l' iperbole) nei confronti del genere, ci teneva a sottolineare come non fosse uno scrittore di fantascienza ma come semplicemente avesse cominciato scrivendo un romanzo di fantascienza (in realta' almeno due, Piano meccanico e Ghiaccio nove) e come in seguito avesse fatto altro (e le cose non stanno cosi', dato che quanto meno Sirene di titano e Comica finale sono certamente romanzi di sf), per non "macchiare" la sua reputazione.
Senza dimenticarci di tutti quegli scrittori, come Ursula Le Guin, Stanislaw Lem, Lino Aldani, Vittorio Curtoni e tanti altri, che hanno scritto certametne fantascienza e certamente narrativa di interesse e qualita'.
Se prendiamo i vincitori dei vari Bancarella, Strega, e compagnia viene da piangere.
All' assalto del fortino!
"Siamo nella follia a norma di legge" - Andrea Zucchi
JuliaS
Agguantatore a strisce
Messaggi: 15
MessaggioInviato: Ven 22 Nov, 2013 12:55    Oggetto:   

Secondo me la questione non si pone nemmeno, io leggo fantasy, fantascienza, e cosiddetta "letteratura colta", e divoro fumetti (altro genere spesso denigrato e non considerato come parte della "vera" letteratura) e ho trovato grandissime soddisfazioni intellettuali (come pure a volte grandissime delusioni) in tutti indistintamente.
il_Cimpy_spinoso
Babbano in Incognito Babbano in Incognito
Messaggi: 6704
Località: Ovunque
MessaggioInviato: Ven 22 Nov, 2013 23:40    Oggetto:   

Batti 5, sorella!

...poi comincia a correre, prima che ci prendano, e nascondi le bacchette magiche...
Fedemone
Asgard Asgard
Messaggi: 1400
MessaggioInviato: Lun 25 Nov, 2013 13:57    Oggetto:   

Altra notizia importante quella data da Davide, visto che no nsapevo della produzione FS di Doris Lessing. E qui si ritorna sempre al solito discorso iniziale, che ioè la critica ha sempre visto di pessimo occhio la nota puramente fantastica in Sé, e non come specchio del presente ecc., rispetto al resto. Spero che sia un'occasione per invece nobilitare la letteratura fantastica tramite un nobel?

Ehi c'è un forum di "Puristi" della letteratura da poter trolleggiare un po? Twisted Evil
In realtà anche se amo provocare, mi piace più dialogare e convicere, visto che la materia c'è tutta.

A riguardo, copio et incollo da wikipedia:

Le opere di Doris Lessing sono comunemente divise in tre periodi: Il comunismo (1944-1956) quando scrive radicalmente su temi sociali, Il tema psicologico (1956-1969) e il Sufismo che viene esplorato nella serie di Canopus. Dopo i temi sufi, Doris Lessing ha lavorato in tutte e tre le aree. Il suo romanzo Il taccuino d'oro (The Golden Notebook) è considerato un classico della letteratura femminista da molti studiosi, ma stranamente non dall'autrice stessa.

Il romanzo la fece entrare nella rosa dei possibili candidati al Premio Nobel, ma i suoi successivi romanzi di fantascienza la screditarono, eliminandola dalla rosa dei possibili vincitori. Doris Lessing non ama l'idea di essere considerata un'autrice femminista. Quando una volta le chiesero perché, rispose:
« Quello che le femministe vogliono da me è qualcosa che loro non hanno preso in considerazione perché proviene dalla religione. Vogliono che sia loro testimone. Quello che veramente vorrebbero che io dicessi è "Sorelle, starò al vostro fianco nella lotta per il giorno in cui quegli uomini bestiali non ci saranno più". Veramente vogliono che si facciano affermazioni tanto semplificate sugli uomini e sulle donne? In effetti, lo vogliono davvero. Sono arrivata con grande rammarico a questa conclusione[4]. »

Quando le chiedono quali dei suoi libri considera il più importante, sceglie la serie fantascientifica di Canopus in Argos. Questi libri mostrano, da molti punti di vista, come una società avanzata può combattere l'evoluzione forzata (vedi anche il Ciclo delle Cinque Galassie di David Brin). La serie di Canopus è basata in parte sul sufismo, cui l'Autrice fu introdotta da Idries Shah. I suoi primi lavori sullo "spazio interno" come Memorie di una sopravvissuta sono anch'essi connessi a questo tema. Ha scritto anche numerosi racconti sui gatti, che sono i suoi animali preferiti
Fedemone
Asgard Asgard
Messaggi: 1400
MessaggioInviato: Mar 26 Nov, 2013 12:46    Oggetto:   

Giusto per rimanere sull'argomento (ringrazio ancora Davide per gli ottimi spunti che ogni volta riesce a tirare fuori!), ecco un vecchio saggio critico che riguarda sempre al Lessing:

http://www.intercom.publinet.it/cs/1cs5.htm

E ovviamente esplorando il sito, ci sono altre pagine di critica molto interessanti:
http://www.intercom.publinet.it/cs/5cs.html
http://www.intercom.publinet.it/cs/6cs.html
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5484
MessaggioInviato: Mar 26 Nov, 2013 13:35    Oggetto:   

Fedemone ha scritto:
Giusto per rimanere sull'argomento (ringrazio ancora Davide per gli ottimi spunti che ogni volta riesce a tirare fuori!)


Guarda che poi mi monto la testa.
Continua pure tranquillamente. Laughing
Mi fa piacere scoprire che Intercom viene ancora consultato nonostante sia ormai sostanzialmente fermo da anni: per un breve periodo ho anche umilmente collaborato con loro (direi solo sezione anime e manga del vecchio portale).
All' assalto del fortino!
"Siamo nella follia a norma di legge" - Andrea Zucchi
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14622
Località: Padova
MessaggioInviato: Mar 26 Nov, 2013 14:18    Oggetto:   

val62 ha scritto:
Davvero, se le commedie di Shakespeare sono letteratura...,


ma che è, ce l'hai con Shakespeare? Ma l'hai mai letto realmente? Comunque non ha scritto solo commedie, ma anche tragedie (i capolavori), storie e poesie e poemi. Comincio a dubitare che tutti qui stiamo parlando solo di ciò che conoscono... spero di sbagliarmi... Confused ad ogni modo, se Shakespeare non fosse letteratura, nulla lo sarebbe! va bè...[/quote][/quote]

Il Bardo non si discute. Io posso anche accennare sottovoce (ma molto) che le sue commedie non sono all'altezza delle tragedie, che alcune commedie hanno dei giochi di parole scritti apposta per il popolino e che letti oggi...insomma....
Ma parliamo del grande Bardo, e pure per me le sue tragedie sono uno degli apici della letteratura mondiale.

Il padre Dante, pure nella sua immensità (a proposito, sto per tornare a immergermi nelle sue opere), se non sbaglio, con la produzione pre- Commedia, era ritenuto un valente poeta, ma in definitiva, uno dei poeti, e non il Sommo.
E questo gli rodeva un casino, se devo stare dietro a quello che si dice.
Poi ti piazza lì un Inferno, e fine della gara. In pratica la letteratura italiana, quasi appena nata, ha già il campionato finito e vinto.

Che poi ci proverà anche più tardi il Leopardi, a riaprire la contesa, e per alcune cose Leopardi è qualcosa di assolutamente incredibile.

Nella fantascienza mancano autori della statura del Bardo o di Dante? Beh grazie, se per questo mancano a tutti i generi allora, o quasi...
JuliaS
Agguantatore a strisce
Messaggi: 15
MessaggioInviato: Mer 04 Dic, 2013 09:59    Oggetto:   

Ora dirò una cosa che provocherà dell'indignazione, ma tant'è...

non si potrebbe dire che Dante sia un po' anche il capostipite della letteratura fantastica? La Commedia non è un fantasy, di altissima qualità, ma un fantasy? Ci tengo a precisare che quando ho imparato l'italiano e mi sono trasferita in Italia, la Divina Commedia è ciò che aspiravo a leggere. L'ho riletta quando i miei figli hanno dovuto studiarla a scuola, e trovo che il Sommo poeta sia un artista dell'immaginario.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Fantascienza in generale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum