L'invadenza delle Smart TV


Vai a pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5526
MessaggioInviato: Dom 12 Mar, 2017 10:48    Oggetto:   

il_Cimpy_spinoso ha scritto:

Il punto di Ativissimo era sbufalare la bufala di un Grande Fratello che ti guarda (a te,  Comune Mortale, e alle milionate di milionate come te) quotidianamente per il solo fatto che potrebbe farlo.

Va bene, e' dai tempi di Echelon che e' chiaro che la massa di informazioni non consente ... l'abuso di massa.
Ovvero che e' piu' invasiva una singola telecamera gestita da un solo comune mortale di miliardi di informazioni gestiti da enti.

Bene, abbiamo detto "piu' invasiva".
Resta il fatto che si offre un' arma molto potente che consente di giocare con i dati di singoli (o scelti a caso o scelti per meschine ragioni personali) oltretutto concedendo la possibilita' se non di manipolarli quanto meno di interpretarli secondo criteri molto arbitrari (che poi non vengono compresi dai giornalisti che riportano verita' assolute).

Qualche anno fa era scoppiata una qualche rogna relativamente all' uso di alcune intercettazioni telefoniche.
Il solito.
Pero' in quel caso le cose erano andate piu' nello specifico: in sostanza, aiutatemi se avete ricordi piu' nitidi o precisi riferimenti, il problema stava nel fatto che la conversazione era criptata e veniva riesumata solo in caso di interesse rivelatosi tramite altre fonti, pero' gli identificativi della chiamata erano visibili ed erano una delle ragioni che potevano portare alla decriptazione ed ascolto della chiamata.

Qualunque fosse l' argomento della stessa, per il semplice fatto che si era comunicato con un soggetto che era sotto intercettazione.

Ora nessuno dice che gestire queste cose sia facile, pulito, lineare ma e' evidente come pongano dei punti importanti sulla ripartizione del potere, sul ruolo della giustizia, e sulla qualita' dell' informazione (dei produttori verso i consumatori, degli enti nei confronti dei cittadini e dei produttori, della stampa).

Cominciamo con il dire che lo Stato (non uno in particolare, in senso generale), spesso, opera in malafede: nel senso che nello scegliere come comportarsi si mette nei pantaloni del criminale e ne segue il comportamento.
Ovvero: trova una falla in un sistema di comunicazione?
Bene nell' interesse dei cittadini dovrebbe contattare il produttore e segnalarlo e dargli un certo lasso di tempo per intervenire prima di divulgare la notizia (ovvero non regalo gratis un' informazione, anche se magari banale, a chi puo' bucare il dispositivo ma sappi che devi intervenire perche' comunque ho il dovere di avvisare i cittadini miei datori di lavoro in modo che provvedano a sostituire i loro apparecchi)..

Invece normalmente, sempre?, lo stato utilizza gli stessi buchi.
Cioe' non pensa che il problema sia la fuga di informazioni ma semmai ritiene di avere bisogno di strumenti che le producano.

Le ragioni sono ovvie: necessita' di carpire informazioni da parte di malintenzionati.
Il fatto e' che carpire le informazioni e' uno dei "lavori" dei malintenzionati, fondamentale per compiere i loro crimini.

Mi rendo conto che l' argomento e' molto scivoloso.
Diventa netto pero' nel momento in cui lo Stato (collettivamente inteso, non un particolare organo/ente/ecc) chiede ai produttori di produrre oggetti fallati (vedi richiesta dello "Stato" USA nei confronti della Apple: e no, non chiedevano altro, quelle sono balle divulgate mezzo stampa i comunicati scritti divulgati dalla Apple parlavano chiaramente di richiesta di produrre oggetti bucabili).
In quel caso capisci che hai a che fare con qualcuno che ha confuso il mezzo con l' obbiettivo e trattandosi di stato e' molto, molto pericoloso.

Ci sono poi un sacco di altre questioni, alcune legate anche ai soliti scontri tra le diverse forme di manifestazione del potere statale (come e' ovvio che sia in  un contesto di tripartizione dei poteri) , e dunque la sostanza e': a me frega nulla, ma proprio nulla, dell' opinione di Attivissimo ecc ma e' evidente che affrontare il problema partendo dal principio "va be' ma mica possono controllare tutto" vuol dire sottovalutare pesantemente la natura della questione.

No, non possono controllare tutto ma hanno archiviato gli strumenti per poter utilizzare un' arma molto potente e non contrastabile contro un singolo per mere ragioni di opportunismo.

Hai presente quando in Italia i fascisti hanno cominciato a schedare gli ebrei?
Nessuno si opponeva, tanto in Italia mica siamo come i Tedeschi, cosa vuoi che succeda DAVVERO.
Una schedatura perfetta che manco in Germania.
Poi un bel giorno arriva l' ordine.

Non e' un' iperbole, cambia solo l' intenzione: invece di usare la burocrazia del secolo scorso per colpire masse si vuole usare la tecnoburocrazia di questo secolo per colpire singoli.
Forse e' anche piu' spaventoso.
il_Cimpy_spinoso
Babbano in Incognito Babbano in Incognito
Messaggi: 6796
Località: Ovunque
MessaggioInviato: Dom 12 Mar, 2017 14:22    Oggetto:   

Beh, niente da eccepire, né  io né Attivissimo. Qualcuno (affila lame, torna al tornio la mazza) pensa il contrario?
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Tecnologia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum