L'11 settembre secondo Roberto Quaglia


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
Autore Messaggio
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11147
MessaggioInviato: Mar 13 Nov, 2007 16:05    Oggetto:   

paolo137 ha scritto:
Queste sono tutte leggende metropolitane o cose ben spiegate in qualcuna delle 35mila pagine di rapporto della commissione di inchiesta, che ovviamente nessuno dei cospiratori si prende la briga di leggere (per chi ha voglia, sia il CICAP che il sito di Paolo Attivissimo ne riportano le conclusioni salienti).
In particolare quella degli ebrei, oltre ad essere infondata nei fatti, e' stupida nelle premesse: perche' il Mossad avrebbe tenuta nascosta una cosi' grave minaccia all'unico vero alleato su cui Israele puo' contare?


Vedi, cadi nel solito tranello.
Si pongono una serie di domande in sequenza dalla più ragionevole alla più assurda, e tutto viene screditato usando solo l'ultima.
En passant, anche Attivissimo si concentra sempre sulle domande più cretine che ho citato, ma francamente in questo caso trovo molte sue posizioni decisamente criticabili e poco approfondite.

Citazione:
Per i piani di invasione dell'Afghanistan, vorrei far notare una cosa che chiunque abbia una minima conoscenza di questioni strategiche da per scontatata: qualunque paese con una attivita' politico-militare internazionale ha pronti piani e scenari di invasione di qualunque parte del mondo. Sono banalissimi "giochi di guerra". Sicuramente in qualche stanzino del Pentagono (lontano dal famoso buco "troppo piccolo") c'e un piano per l'invasione di San Marino passando da Andorra.


Dai Paolo. C'è una bella differenza tra avere un piano pronto sulla carta e avere già pronta tutta l'organizzazione logistica per mettere in moto una macchina da guerra vera in due mesi.

Citazione:
Inoltre: l'11/9 ha provocato l'invasione dell'Afghanistan. Ora, l'Afg. e' una sassaia terrificante, e l'unica cosa che produce che puo' interessare gli americani (alcuni di loro..) e' l'oppio. Dei Bush possiamo dire tutto quello che volete, ma penso che il traffico d'oppio non sia tra le loro attivita' principali (magari il libro mi smentira').


Forse ti sfugge che dall'Afghanistan passano tutti gli oleodotti che vanno dalla Russia al mare. O pensi che i Russi abbiano invaso l'Afghanistan perché non sapevano come passare il weekend? O pensi che l'attuale presidente dell'Afghanistan sia un (ex) dipendente della Exxon per puro caso?

Citazione:
Credere che l'11/9 sia stato un atroce attacco terroristico NON implica sposare qualunque politica di qualunque amministrazione USA.


L'11/9 è stato senza alcun dubbio un atroce attacco terroristico, chi è che sostiene il contrario?
Tutt'al più ci si può chiedere chi lo abbia organizzato, o se vuoi chi lo abbia permesso.

Tra qualche decennio quando non ci sarà più emotività forse si comincerà a valutare le cose con più raziocinio. O forse no. Tutt'ora sono pochi quelli che accettano di discutere com'è andata veramente a Pearl Harbour. E l'11/9 ha tanto in comune con Pearl Harbour.

S*
tzenobrite
Hurkle, bestia felice Hurkle, bestia felice
Messaggi: 21042
Località: un piccolo paesino sul mare
MessaggioInviato: Mar 13 Nov, 2007 16:13    Oggetto:   

gia' i romani dicevano: cui prodest?
e machiavelli...
e' un fatto che bush abbia MOLTO guadagnato politicamente, e chi gli sta vicino abbia MOLTO guadagnato finanziariamente, per le conseguenze dell'undici settembre
poi quanto sia da addebitargli dell'attentato in se' sara' forse chiaro tra MOLTO, se mai sara' chiaro, ma nn credo al complotto
credo invece che cmq senza l'undici settembre bush se ne sarebbe andato presto, nn ci sarebbero stati ne' l'afganistan ne' l'iraq
"Fuck you, I won't do what you tell me!" (RATM, Killing in the name)

"It's cycling but not as you know it" (Mike Burrows)
paolo137
Il Punitore Il Punitore
Messaggi: 3936
Località: Nell ombra. Dietro di te. Sempre.
MessaggioInviato: Mar 13 Nov, 2007 16:35    Oggetto:   

S* ha scritto:

Dai Paolo. C'è una bella differenza tra avere un piano pronto sulla carta e avere già pronta tutta l'organizzazione logistica per mettere in moto una macchina da guerra vera in due mesi.


Mah. Ad organizzare l'operazione Kuwait ci han messo piu' o meno lo stesso tempo (sebbene con piu' alleati). In due mesi gli USA possono organizzare l'invasione di Marte, per conto mio.

S* ha scritto:

Forse ti sfugge che dall'Afghanistan passano tutti gli oleodotti che vanno dalla Russia al mare.


Pertanto l'invasione dell'Afghanistan e' solo il preludio di un attacco su vasta scala ai giacimenti petroliferi della Santa Madre Russia?
(veramente pensavo che il piu' dell'olio russo passasse dalla Cecenia, ma confesso di non essere molto ferrato sull'argomento! Embarassed )

Era un mondo adulto. Si sbagliava da professionisti.
(Paolo Conte)
Quaoar
Horus Horus
Messaggi: 3039
Località: Fascia di Kuiper, 6 miliardi di km dal Sole
MessaggioInviato: Mar 13 Nov, 2007 17:05    Oggetto:   

S* ha scritto:
Dai Paolo. C'è una bella differenza tra avere un piano pronto sulla carta e avere già pronta tutta l'organizzazione logistica per mettere in moto una macchina da guerra vera in due mesi.


E' da notare però che gli americani non avevano la più pallida idea di come gestire la fase post-bellica, e infatti si sono rivelati completamente impreparati a governare il paese dopo l'eliminazione dei Talebani.
Ciò, a mio avviso, propende più per un'operazione improvvisata sull'onda emotiva, piuttosto che un piano lungamente premeditato.


S* ha scritto:
O pensi che l'attuale presidente dell'Afghanistan sia un (ex) dipendente della Exxon per puro caso?


E' noto che Karzai avesse lavorato per la CIA ai tempi dell'invasione sovietica. Ma che fosse un dirigente della exxon non è riportato nella sua biografia on-line su Wikipedia.

http://en.wikipedia.org/wiki/Karzai

Poiché il nostro ha passato la maggior parte del suo tempo a far guerriglia, prima contro i Sovietici, poi contro i Talebani non credo che ne avesse avuto anche volendo il tempo materiale di fare il dirigente della EXXon. Puoi darmi la fonte di questa notizia?

Un saluto
Quaoar
L'uomo che ha raggiunto il successo e l'uomo che ha fallito sono esattamente nella stessa posizione. Entrambi devono decidere cosa fare dopo.
paolo137
Il Punitore Il Punitore
Messaggi: 3936
Località: Nell ombra. Dietro di te. Sempre.
MessaggioInviato: Mar 13 Nov, 2007 17:14    Oggetto:   

Mentre cerco affannosamente i tracciati degli oleodotti russi (ma chi l'ha detto che su infernet si trova tutto? Evil or Very Mad ) vorrei fare una considerazione che penso trovera' d'accordo sia i "filoamericani" che quelli che attualmente si trovano su altre posizioni (evidentemente sbagliate, sia chiaro! Shocked Laughing Laughing ): se al milleesei di Pennsylvania Ave. non ci fosse un benzinaio figlio di benzinai ed amico intimo di benzinai, basterebbe fare un bel discorso sullo stato dell'Unione in cui si dice:
"Nei prossimi 30 anni il fabbisogno di petrolio degli USA calera' dell'80%, grazie ad un grandioso progetto di sviluppo energetico alternativo".
In questo modo si taglierebbero le gambe a tutti i principali antagonisti attuali degli USA (Russia, paesi arabi vari, Venezuela etc.) e si libererebbero risorse politiche, economiche e (spiace dirlo) militari da dedicare alla vera minaccia incombente, made in PRC.

Era un mondo adulto. Si sbagliava da professionisti.
(Paolo Conte)
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11147
MessaggioInviato: Mar 13 Nov, 2007 17:48    Oggetto:   

Quaoar ha scritto:
E' noto che Karzai avesse lavorato per la CIA ai tempi dell'invasione sovietica. Ma che fosse un dirigente della exxon non è riportato nella sua biografia on-line su Wikipedia.


Dunque, innanzitutto sono andato troppo a memoria: la qualifica e la compagnia esatta era "consulente della Unocal", compagnia che recentemente si è fusa con la Chevron. La fonte in effetti non è molto attendibile, è Michael Moore, e sia la Unocal che Karzai hanno negato ogni addebito.

S*
UnNamed
Ameboide amorfo
Messaggi: 2
MessaggioInviato: Mer 14 Nov, 2007 22:32    Oggetto:   

Senza entrare in discussioni politiche che non servono ad un tubo e porterebbero a nulla di concreto, sono tra chi è convinto che questi libri siano "spazzatura". Che poi siano redatti in buona o cattiva fede, sinceramente non mi importa, visto che il fine ultimo di questi libri è la vendita al pubblico, quindi il guadagno.

Avendone letto qualcuno posso perfino tracciare una serie di punti fondamentali a cui lo scrittore deve attenersi:

-porsi domande, un sacco di domande. Più domande ci si pone , più il libro assumerà autorevolezza. Se poi il libro parte con 50 domande, arriva alla fine con 200 e di risposte concrete non ne da nessuna non è un problema, è un valore aggiunto.
-ogni fonte è attendibile , anche Topolino e Wikipedia.
-scegliendo l'argomento da trattare, interpellare chiunque faccia comodo tipo dentisti, idrauilici, camerieri, operai, e chi ne ha più ne metta, come fonte autorevole per ogni assunto che l'autore cerca di dimostrare.
-nel caso del'esperto di turno, in evidente vena di notorietà, il suddetto dovrà aver maturato la sua idea sulle stesse informazioni di chi sta scrivendo il libro (vedi sopra).
-Ovviamente assicurarsi di ignorare ogni tipo di parere contrario. Nel caso minimizzare il loro valore.
-ogni particolare della vicenda DEVE coincidere per forza. Eventuali buchi devono essere tappati con qualunque argomento che sembri attinente venga in mente: alieni, piramidi, fantasmi,ecc.
-le informazioni che farebbero crollare come un castello di carte l'assunto dell'autore devono essere riportate come incomplete e tendenziose. Chi le ha fornite sta di certo nascondendo qualcosa.

A tal proposito, invito a leggere questo interessante articolo sulla presunta reale esistenza di Babbo Natale.
http://www.cicap.org/new/articolo.php?id=200062
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11147
MessaggioInviato: Mer 14 Nov, 2007 23:14    Oggetto:   

UnNamed ha scritto:
Senza entrare in discussioni politiche che non servono ad un tubo e porterebbero a nulla di concreto, sono tra chi è convinto che questi libri siano "spazzatura". Che poi siano redatti in buona o cattiva fede, sinceramente non mi importa, visto che il fine ultimo di questi libri è la vendita al pubblico, quindi il guadagno.


Senza entrare nel dettaglio del tuo ragionamento, che potrà anche essere mediamente valido:
1) giudicare un libro sulla base di concetti come "un genere di libri di cui ne ho letto qualcuno" non credo si possa considerare un'argomentazione seria.
2) non vedo come fai a stabilie che il fine ultimo sia la vendita al pubblico e quindi il guadagno. Il fine dell'autore lo conoscerà l'autore. Se uno scrive un libro di 500 pagine e ci mette vari anni di lavoro, pubblicandolo poi con un editore piccolo che al più venderà mille o duemila copie, di certo non sta mirando al guadagno. Altrimenti avrebbe fatto un contratto con un editore grosso prima di iniziare a scrivere.

In genere sono dalla parte degli scettici, ma questo non è scetticismo, è superficiale rifiuto anche del confronto, il che è il contrario dello scetticismo, è una fede apodittica.
S*
l'Anto
del Consiglio dei Grigi del Consiglio dei Grigi
Messaggi: 14931
Località: tra i fiumi
MessaggioInviato: Gio 15 Nov, 2007 00:15    Oggetto:   

UnNamed ha scritto:
.

A tal proposito, invito a leggere questo interessante articolo sulla presunta reale esistenza di Babbo Natale.
http://www.cicap.org/new/articolo.php?id=200062


io non ne ho mai dubitato.




Smile
TANSTAAFL
Otrebla
Amante Galattico Amante Galattico
Messaggi: 19571
Località: Nordica
MessaggioInviato: Gio 15 Nov, 2007 11:10    Oggetto:   

UnNamed ha scritto:
Senza entrare in discussioni politiche che non servono ad un tubo e porterebbero a nulla di concreto, sono tra chi è convinto che questi libri siano "spazzatura".....
Avendone letto qualcuno posso perfino tracciare una serie di punti fondamentali a cui lo scrittore deve attenersi...
-ogni particolare della vicenda DEVE coincidere per forza. Eventuali buchi devono essere tappati con qualunque argomento che sembri attinente venga in mente: alieni, piramidi, fantasmi,ecc.


Non mi addentro nel caso specifico.. perché non lo conosco nei dettagli che servono... non in quelli tecnici e non ho letto il libro...

Il discorso generale è certamente condivisibile, ma faccio osservare che:
-ci sono parecchi esempi in cui la "dietrologia" non utilizza dettagli o speigazioni "sovrannaturali" (nel senso più generale del termine), ma solo complottistiche (magari anche esagerate)... quindi quel tuo "punto fondamentale" NON lo ritengo valido.
-ci sono casi storici in cui la "verità" non è mai saltata fuori e/o viene gelosamente custodita da qualcuno; o in cui la "verità" è saltata fuori ed è stata diversa da quella che era a suo tempo quella ufficiale, magari per particolari che non si conoscevano, magari per particolari tenuti opportunamente nascosti.
Forse non sono cose così grosse come le Torri Gemelle, però esistono... e finché esisteranno farsi delle domande (in modo logico e non sensazionalistico, sia chiaro) è doveroso.
Sai... chi mente una volta (o interpreta la realtà a suo modo), può farlo anche altre volte. Nelle cose piccole e anche nelle cose grandi!
"I buoni sono quelli che decidono chi sono i cattivi - Lucy Van Pelt"
jetscrander
Horus Horus
Messaggi: 5459
MessaggioInviato: Gio 15 Nov, 2007 11:23    Oggetto:   

Il problema a mio modesto parere è un altro, scrivere un libro basato su dubbi e domande senza dare o tentare di dare delle risposte mi sembra troppo facile.
Esempio se il crollo delle torri è stato diciamo così aiutato mi si deve spiegare tecnicamente come sia stato possibile e senza dire semplicemente sono state messe centinaia di microcariche, come? dove? quando? e anche perche?


saludos
Maurizio Del Santo
Eloi Eloi
Messaggi: 440
MessaggioInviato: Gio 15 Nov, 2007 12:24    Oggetto:   

jetscrander ha scritto:
Il problema a mio modesto parere è un altro, scrivere un libro basato su dubbi e domande senza dare o tentare di dare delle risposte mi sembra troppo facile.
Esempio se il crollo delle torri è stato diciamo così aiutato mi si deve spiegare tecnicamente come sia stato possibile e senza dire semplicemente sono state messe centinaia di microcariche, come? dove? quando? e anche perche?


saludos


Faccio una domanda a tutti gli intervenuti a questo thread:

ma qualcuno di voi il libro di Quaglia lo ha letto?

Io non l'ho letto, pertanto non mi esprimo...
Maurizio Del Santo
Eloi Eloi
Messaggi: 440
MessaggioInviato: Gio 15 Nov, 2007 12:32    Oggetto:   

UnNamed ha scritto:
Senza entrare in discussioni politiche che non servono ad un tubo e porterebbero a nulla di concreto, sono tra chi è convinto che questi libri siano "spazzatura". Che poi siano redatti in buona o cattiva fede, sinceramente non mi importa, visto che il fine ultimo di questi libri è la vendita al pubblico, quindi il guadagno.

Avendone letto qualcuno posso perfino tracciare una serie di punti fondamentali a cui lo scrittore deve attenersi:



E' come dire: ho visto qualche film sulla seconda guerra mondiale, li ho trovati assurdi, ne individuo i difetti fondamentali, assumo che siano presenti anche negli altri film e quindi concludo che TUTTI i film sulla seconda guerra mondiale sono assurdi.

Complimenti.
paolo137
Il Punitore Il Punitore
Messaggi: 3936
Località: Nell ombra. Dietro di te. Sempre.
MessaggioInviato: Gio 15 Nov, 2007 12:43    Oggetto:   

Maurizio Del Santo ha scritto:


Faccio una domanda a tutti gli intervenuti a questo thread:

ma qualcuno di voi il libro di Quaglia lo ha letto?

Io non l'ho letto, pertanto non mi esprimo...


Allora sospendo il mio giudizio su Hitler fino a quando non avro' letto il Mein Kampf, cioe' mai.

Era un mondo adulto. Si sbagliava da professionisti.
(Paolo Conte)
.
Trimurti Trimurti
Messaggi: 5667
Località: Elsewhere
MessaggioInviato: Gio 15 Nov, 2007 12:43    Oggetto:   

Maurizio Del Santo ha scritto:


Faccio una domanda a tutti gli intervenuti a questo thread:

ma qualcuno di voi il libro di Quaglia lo ha letto?

Io non l'ho letto, pertanto non mi esprimo...



Ho appena scritto un saggio nel quale dimostro la grande bufala del sistema solare e che tutta la "casta" degli astronomi ci ha sinora mentito per un progetto oscuro di dominazione culturale e ideologica, ci ho messo anche tante foto a colori per dimostrare la mia teoria.

ah dimenticavo finche' non lo leggi non esprimerti in merito a questa cazzata Razz
visita il mio blog "Tele Visioni", pensieri anticatodici conditi di tutti i link alle mie recensioni per Fantascienza.com.

http://www.fantascienza.com/blog/puntorossi/
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum