Storia


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
Autore Messaggio
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14633
Località: Padova
MessaggioInviato: Ven 07 Feb, 2014 14:25    Oggetto:   

Io sempre studiando la storia cagnescamente sto scollinando e dal Duecento passo al Trecento. Bello bello.

La cosa che non capisco, ma non fatemi spoiler, è che il Duecento non è poi stato male, e anche il Trecento inizia bene: aumenti demografici, benessere (relativo) più diffuso, scambi commerciali intensi, sviluppo delle arti...e mi dico, ma cavolo, se ora siamo qua, e il Medioevo finisce il 1492, che cavolo succede? E' in arrivo una super sfiga?

Non fatemi spoiler!!

Intanto, è vero, siamo europei, ma i Mongoli all'epoca erano inarrestabili, o quasi, e a noi europei andò di culo. Quando infatti dedicarono le loro attenzioni all'Europa, cominciarono al solito, vincendo sempre e spazzando via tutti, ma poi per una discreta botta, si fermarono, causa morte del leader.
Ancora qualche anno e buonanotte alla storia come la conosciamo.

Comunque mi sono rivisto il viaggio di Marchino Polo, incredibile, una cosa pazzesca ancora oggi. E Dante, ma diciamolo sottovoce, mi sembra un tantinello uno sfigato.

E gli scozzesi le hanno appena suonate agli sboroni inglesi, che quest'anno ricorre l'anniversario (700 anni).
Antha
Horus Horus
Messaggi: 5154
MessaggioInviato: Ven 25 Apr, 2014 21:42    Oggetto:   

Splendido questo 3D. Di sicuro ci tornero' spesso.
Sono da sempre un appassionato di storia; penso che ne fossi interessato sin dalle elementari. Di sicuro la approfondivo con interesse ai tempi delle superiori e direi che non ho mai smesso.
Non sono peraltro reduce da letture recenti, ma lo scorso anno mi ero letto di seguito un trittico di libri sul secondo conflitto: "L'onore d'Italia" e "Stalingrado" di Alfio Caruso e "Sacrificio nella steppa" di Hope Hamilton.
PS
Come mi do una calmata con la fantascienza (ho molto da smarcare), ritorno sulla storia (per me i due generi sono complementari)
Quest'anno e' l'anniversario dello scoppio della "grande guerra" e il prossimo quello dell'ingresso dell'Italia nel conflitto e non a caso nelle librerie ci sono diversi tomi sul tema (ma anche io ho qualcosa in casa che potrei rileggere))
Inoltre sul comodino ho una pagina del Corriere del 3 Aprile, che recensisce un libro di Sebastiano Vassalli (Terre selvagge) sul popolo Cimbro (che se la vide con i romani 2000 anni fa)
Qualcuno lo ha letto? Smile Smile Smile Smile
"Grandi erano gli Antha: così è scritto nell'Unico Libro della Storia; più grandi forse di ogni altro Popolo Galattico..."
Antha
Horus Horus
Messaggi: 5154
MessaggioInviato: Dom 15 Feb, 2015 19:04    Oggetto:   

Ho appena terminato "Da Weimar a Hitler" libro del 1984 di Martin Broszat, storico tedesco deceduto nel 1989.
In maniera lucida viene rappresentato il contesto socio, politico ed economico, che porto' il Nazismo a guadagnare quel forte appoggio di massa che culmino' con la "democratica" conquista del potere.
"Grandi erano gli Antha: così è scritto nell'Unico Libro della Storia; più grandi forse di ogni altro Popolo Galattico..."
Dr. Weir
Icona moderna Icona moderna
Messaggi: 9012
Località: Santa Mira
MessaggioInviato: Mar 24 Feb, 2015 16:41    Oggetto:   

Ma che bel thread, com'è che mi è sfuggito?
Ho un libro splendido da consigliare, anzi tre:
Domenico Quirico - Adua, la battaglia che cambiò la storia d'italia
Alessandro Barbero - Federico il Grande
Franco cardini - la guerra dei fanciulli
Superman came from Cleveland and changed the world
Antha
Horus Horus
Messaggi: 5154
MessaggioInviato: Sab 07 Mar, 2015 11:29    Oggetto:   

Sto leggendo "La notte dei lunghi coltelli" di Max Gallo.
Ricostruzione del "regolamento di conti" tra nazisti, che tra il 30 giugno 34 e i primi di luglio conobbe l'eliminazione fisica di numerosi gerarchi delle SA, potente milizia che aveva contribuito all'ascesa di Hitler.
Il tono di Gallo non e' proprio quello dello storico rigoroso. Avvince, a volte, ma indugia a mio avviso un pi' troppo nella ricerca del sensazionalismo.
Forse aveva in mente anche una pissibile trasposizione cinematografica.
"Grandi erano gli Antha: così è scritto nell'Unico Libro della Storia; più grandi forse di ogni altro Popolo Galattico..."
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 4915
Località: Verona
MessaggioInviato: Lun 09 Mar, 2015 10:02    Oggetto:   

Questo credo di averlo segnalato in passato altrove:

http://www.amazon.it/Master-Disguise-Secret-Life-CIA-ebook/dp/B000OVLJTQ/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1425891625&sr=8-1&keywords=master+of+disguise

Master of disguise, my secret life in the CIA.

Il libro da cui è strato tratto il film Argo. Affascinante e intrigante, come qualcuno scriveva a inizio thread.

Son contento che a tanti qui dentro affascini la storia... Io ne sono appassionato ma riesco a leggere relativamente poco (rispetto quello che vorrei) e ho troppe passioni. Ultimamente sono interessato alla storia dell'Arte da fine 800 ai giorni nostri.
Ceci n'est pas une signature
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14633
Località: Padova
MessaggioInviato: Lun 09 Mar, 2015 12:39    Oggetto:   

Io ho finalmente finito un altro pezzetto (1275-1319) e mi resta di finire di leggere Il Milione, di cui parlo altrove, le Rime di Cecco Angiolieri, l'Inferno, che ho iniziato, Bonvesin de la riva e il Purgatorio.
jonny lexington
Genio del Male Genio del Male
Messaggi: 24575
Località: Quasi polare
MessaggioInviato: Lun 16 Mar, 2015 16:15    Oggetto:   

HappyCactus ha scritto:
Son contento che a tanti qui dentro affascini la storia... Io ne sono appassionato ma riesco a leggere relativamente poco

idem.
"those who can't laugh at themselves deserve the most mockery"
Jirel
Horus Horus
Messaggi: 4287
Località: Milano
MessaggioInviato: Lun 16 Mar, 2015 17:13    Oggetto:   

Tobanis ha scritto:
Io sempre studiando la storia cagnescamente sto scollinando e dal Duecento passo al Trecento. Bello bello.

La cosa che non capisco, ma non fatemi spoiler, è che il Duecento non è poi stato male, e anche il Trecento inizia bene: aumenti demografici, benessere (relativo) più diffuso, scambi commerciali intensi, sviluppo delle arti...e mi dico, ma cavolo, se ora siamo qua, e il Medioevo finisce il 1492, che cavolo succede? E' in arrivo una super sfiga?

Non fatemi spoiler!!



ormai è passato un anno, dovresti essere arrivato SPOILER all'epidemia di Peste nera che ha semidistrutto la civiltà alla fine del trecento...
La paura uccide la mente
Antha
Horus Horus
Messaggi: 5154
MessaggioInviato: Ven 10 Apr, 2015 18:32    Oggetto:   

Letto "La notte" di Elie Wiesel. E' Storia; terribile, ma purtroppo e' Storia
"Grandi erano gli Antha: così è scritto nell'Unico Libro della Storia; più grandi forse di ogni altro Popolo Galattico..."
Dr. Weir
Icona moderna Icona moderna
Messaggi: 9012
Località: Santa Mira
MessaggioInviato: Sab 11 Apr, 2015 14:44    Oggetto:   

Ho appena finito di leggere

Il passato del nostro presente. Il lungo Ottocento 1776-1913, di Salvatore Lupo.

Una scorsa sugli anni in questione da diversi punti di vista. Molto ben fatto.
Superman came from Cleveland and changed the world
Antha
Horus Horus
Messaggi: 5154
MessaggioInviato: Ven 29 Mag, 2015 15:02    Oggetto:   

Ho terminato un libro su CromWell scritto dal giornalista/storico Richard Newbury.
L'avevo preso a Torino alla fiera del libro, nello stand della Claudiana Editrice (specializzata nella pubblicazione di autori "Protestanti"... da non confondersi con i no TAV).
Il libro (non un tomo particolarmente corposo), si sofferma in particolare sugli attriti di carattere "religioso" (anzi direi sui "formalismi" insiti nelle manifestazioni religiose), che portarono alle due guerre civili tra l'esercito parlamentare (il c.d. New Model Army creato proprio da Cromwell) e i lealisti di Carlo I.
Interessante ma poco esaustivo della figura storica, del contesto e dei fatti dell'epoca.
"Grandi erano gli Antha: così è scritto nell'Unico Libro della Storia; più grandi forse di ogni altro Popolo Galattico..."
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14633
Località: Padova
MessaggioInviato: Ven 29 Mag, 2015 16:50    Oggetto:   

Sto leggendo il Decameron. E' diviso in 10 giornate, ognuna con 10 novelle.
Prima giornata....molto deludente. Spiazzato da quanto è deludente.

Seconda giornata...mi pare meglio. Bon, vediamo. Con due giornate al mese, in 5 mesi me la cavo. Sarà strano leggerlo in spiaggia, ma con tutte le cagate che vedo che legge la gente in spiaggia, non sarà la peggiore, immagino.
Antha
Horus Horus
Messaggi: 5154
MessaggioInviato: Mer 13 Apr, 2016 15:49    Oggetto:   

Mi sono rituffato su un testo storico. “Robespierre” di Mario Mazzucchelli, storico specializzato nel periodo e che fu uno dei primi italiani a cimentarsi con la complessità di personaggi ed eventi del periodo rivoluzionario francese.
La prima edizione fu edita nel 1929; ve ne fu una del 1940, via via fino alla settima edita dalla dell’Oglio  in occasione del bicentenario della Rivoluzione Francese. Ma penso fosse una ristampa di quella del 1959 che conteneva delle note a piè pagina che per via dei richiami storici (Hitler, Stalin), non potevano ovviamente essere presenti nelle prime.
Comunque opera eccellente, puramente di stampo storico/politico e con approfondimenti squisitamente in tema. Che all’evidenza il libro sia stato scritto da uno storico lo dimostra anche il fatto che rifugge un mero percorso cronologico  frammisto da qualche commento, cui sono più avvezzi i giornalisti quando si approcciano alle biografie.
Unica concessione in tema, la narrazione delle giornate tra l’8 e il 9 Termidoro (fine luglio 1794), che portarono all’incriminazione, cattura ed esecuzione di colui, Robespierre, che per 4 anni aveva tenuto in pugno/scacco, la Convenzione e i due Comitati (quello di Salute Pubblica e quello di Sicurezza Nazionale).
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14633
Località: Padova
MessaggioInviato: Gio 14 Apr, 2016 14:51    Oggetto:   

Mi sto tuffando verso la metà del Quattrocento. Nel periodo a cavallo tra Trecento e '400, mi ha molto colpito questo



cioè S. Giovanni evangelista di Donatello, finito nel 1415.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Altri libri Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum