Corte dei Conti tasse altissime=evasione


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Autore Messaggio
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3252
MessaggioInviato: Mar 11 Apr, 2017 18:17    Oggetto:   

Scusa, mi passi un link?

E di quel "rinnovabili", quanto è idroelettrico?
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3252
MessaggioInviato: Mar 11 Apr, 2017 18:24    Oggetto:   

Per ora ho trovato questo, non aggiornatissimo:

https://it.wikipedia.org/wiki/Produzione_di_energia_elettrica_in_Italia#Energia_da_fonti_rinnovabili
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5540
MessaggioInviato: Mar 11 Apr, 2017 18:44    Oggetto:   

guarda ho solo preso la prima bolletta vecchia che mi e' capitata sotto mano
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5540
MessaggioInviato: Mar 11 Apr, 2017 18:48    Oggetto:   

(sono ben poco comprensibili: in "altri costi in materia di energia" suppongo ci siano i costi relativi ad incentivi ecc. l' elenco che ti ho fatto io lo trovi nelle pagine interne di una bolletta Enel -altri gestori avranno suppongo uno specchietto simile in bolletta o su internet- e riguarda la composizione del prodotto che vendono ed infatti ti dicevo di ricavare il valore dal puro costo di spesa energia escludendo proprio la voce altri costi perche'... be' se il mix comprende il nucleare il costo relativo alla compravendita di nucleare dalla francia e dal mantenimento in vita delle centrali italiane improduttive non e' in altri costi ma in spesa per energia)
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14796
Località: Padova
MessaggioInviato: Mer 12 Apr, 2017 09:38    Oggetto:   

Io so solo che nell'ultima bolletta ho pagato mi pare 141 euro di metano e 139 euro di tasse.

Dunque, ha ragione Trump, carbone a manetta e le future generazioni vadano a protestare dai politici del (loro) passato.

Per dire, una cagata sulla tomba di Craxi non è mai cosa sbagliata.
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5061
Località: Verona
MessaggioInviato: Mer 12 Apr, 2017 09:57    Oggetto:   

Davide Siccardi ha scritto:


Non capisco: gli incentivi producono danni fiscali enormi a fronte di benefici immediati tutti da valutare e continuano ad essere riproposti, le detrazioni fiscali sarebbero etiche, razionali e sostenibili e vengono tenute in tasca.


Benefici immediati mica tanto, detrarre il 19% del 50% in 10 anni è un contentino davvero magro.
O per voi 1 euro oggi è lo stesso di 1 euro tra dieci anni (anche con inflazione zero)?
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5061
Località: Verona
MessaggioInviato: Mer 12 Apr, 2017 09:59    Oggetto:   

Anche perché le rinnovabili morirebbero senza sussidi. Basta considerare il rapporto tra la potenza effettiva erogata e la potenza installata (circa il 20%)
e chissà perché i numeroni degli eco-entusiasti riguardano sempre la potenza installata.
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3252
MessaggioInviato: Mer 12 Apr, 2017 11:10    Oggetto:   

Qui mi preoccupa il fatto che con i cambiamenti climatici rischiamo di giocarci anche parte dell'idroelettrico.

Comunque anche coi sussidi alle fossili non si scherza...

http://www.qualenergia.it/articoli/20161121-sussidi-alle-fossili-italia-sono-148-miliardi-all-anno
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5061
Località: Verona
MessaggioInviato: Gio 13 Apr, 2017 10:26    Oggetto:   

I sussidi sono una droga, una volta cominciato non si può finire.
Eppure Keynes doveva capirlo, nel 37, quando FDR rallentò la spesa pubblica e si tornò ad avere un'impennata di disoccupazione.
Ma mi pare anche intuitivo, l'incentivo a ottimizzare la produttività viene a mancare e il settore diventa dipendente dal sussidio. Esempi recenti? Job Act ?
crazy diamond
*Foffomante* *Foffomante*
Messaggi: 6094
MessaggioInviato: Gio 13 Apr, 2017 15:35    Oggetto:   

HappyCactus ha scritto:
Nirgal ha scritto:

Penso a uno che problemi economici e non può scalare che va dal professionista che toglie il 10-15% dal prezzo se non chiede la fattura, 
Ma anche uno che si fa un mazzo tutto il giorno e deve pagare più della metà di quel che incassa allo ad uno stato come il nostro.

Che poi sarebbe sempre lo stesso professionista.
Con l'aggravante che il professionista i più si guardano bene dal pagarlo, il pane invece lo paghi subito.
A proposito, adesso vi lascio che devo andare a chiamare un cliente che mi deve pagare un 1500 euro da Natale, e ancora non si fa sentire.
Lavoro già fatto, ovviamente, perché urgente.

mmmm...conviene che inizi a smazzare biglietti da visita sul forum:P 
in tema di evasione, il professionista con partita iva fatica a convincere i  clienti privati a pagargli un 22% in più per avere una fattura che a loro non serve a nulla.
ll più delle volte devi scontare sulla fattura scorporando una  parte dell'iva 
se lo stato consentisse al privato di scaricarsi la fattura del professionista ci sarebbero molti problemi in meno....
ma ancora peggio ...lo stato consente a professionisti della medesima categoria di stare in regime diversi
se sei giovane stai nel bel regime forfettario (o minimi o come lo chiamano a seconda di come gira) fatturando meno di 30.000 euri... non metti iva e ritenute ...e paghi il 5% di tasse con liquidazione annuale...
io la chiamo concorrenza sleale....come posso competere con un collega magari di poco più giovane di me ...che offre un servizio similare senza addebitare iva e potendo ulteriormente scontare la parcella perchè ha molte meno tasse da pagare???
e in generale...quanti di questi per rimanere nel regime di favore faranno nero quando sono giunti verso la soglia dei 30.000 annui??

in compenso in questi giorni sono sommerso da certificazioni uniche che devo ordinare e ricondurre alle fatture dell'anno scorso ...per poi magari diventare matto a diffidare quelli che non certificano...altrimenti lo stato mi impedisce di detrarre ...somme che di fatto io non ho incassato l'anno scorso: in altri termini devo fare, a titolo gratuito, il cane da guardia ai miei clienti per conto dello stato...

e non riescono a capire , che più complicano il sistema, più i grandi evasori avranno spiragli fra le pieghe delle norme per esimersi ...mentre i piccoli poveri diavoli vedranno salire la parcella del loro commercialista per star dietro ai sempre nuovi e più fantasiosi strumenti di controllo via via introdotti...

in uno stato serio, il professionista in proprio, come la ditta individuale e l'artigiano...nemmeno ci dovrebbero andare dal commercialista...dovrebbero esserci pochi e semplici adempimenti da sbrigare autonomamente...

ma qui noi paghiamo un professionista perchè ci dica quanto pagare allo stato in autoliquidazione...e lo stato di impone pure di autoliquidarci le sanzioni in caso di errore...cosa penserebbe un alieno, o anche solo..che so, un Americano...di questo italico sistema bizzantino??
Nirgal
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1757
MessaggioInviato: Gio 13 Apr, 2017 15:44    Oggetto:   

HappyCactus ha scritto:
I sussidi sono una droga, una volta cominciato non si può finire.
Eppure Keynes doveva capirlo, nel 37, quando FDR rallentò la spesa pubblica e si tornò ad avere un'impennata di disoccupazione.
Ma mi pare anche intuitivo, l'incentivo a ottimizzare la produttività viene a mancare e il settore diventa dipendente dal sussidio. Esempi recenti? Job Act ?

Non mi pare così semplice.
Diciamo che sussidi/incentivi dati alla c... non servono a niente.
Però se mi dai un incentivo per sviluppare un settore emergente che può far crescere l'efficienza della mia azienda e migliorarne la qualità, allora fai un investimento sul futuro.
Esempio, se 20 anni fa si fosse fatto un piano di incentivi per lo sviluppo dei sistemi informatici delle aziende, adesso avremmo più aziende efficienti e magari avremmo subito meno la crisi.

Poi bisogna avere politici che sappiamo concedere dei sussidi e dei dirigenti che sappiamo usarli, invece generalmente c'è solo la corsa a spendere soldi.
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5540
MessaggioInviato: Gio 13 Apr, 2017 15:58    Oggetto:   

crazy diamond ha scritto:


in tema di evasione, il professionista con partita iva fatica a convincere i  clienti privati a pagargli un 22% in più per avere una fattura che a loro non serve a nulla.
ll più delle volte devi scontare sulla fattura scorporando una  parte dell'iva 
se lo stato consentisse al privato di scaricarsi la fattura del professionista ci sarebbero molti problemi in meno....
ma ancora peggio ...lo stato consente a professionisti della medesima categoria di stare in regime diversi
se sei giovane stai nel bel regime forfettario (o minimi o come lo chiamano a seconda di come gira) fatturando meno di 30.000 euri...
...
in uno stato serio, il professionista in proprio, come la ditta individuale e l'artigiano...nemmeno ci dovrebbero andare 


Rispetto ai professionisti non e' solo il 22%, come si diceva.
Ci sono ritenute varie, la cassa previdenziale ecc
Oggi rientrare nei parametri del regime "forfettario" e' praticamente impossibile: neppure vale la pena parlarne, e' una finta.
Eh si, non ha senso si debba continuamente ricorrere a commercialisti, notai ed avvocati: il fatto e' che se non lo fai trovi delle barriere quasi impenetrabili.
Alcuni ricorsi li puoi far fare solo dall' avvocato e non li puoi fare in prima persona.
Alcune informazioni agli sportelli, in sostanza, si rifiutano di dartele (impresa titanica per farmi dare il codice fiscale di un condominio... e pure mi guardavano male... e niente ho dovuto mandare la commercialista per averlo!) per tacere dei bizantinismi folli dei servizi online (codici pin che per richiedere ed attivare devi prima formare complessi pentacoli, poi invocare Cthulhu, infine barattare l' anima ecc ecc).
E le pratiche notarili... va be', lasciamo stare.
E' sbagliato, completamente, sbagliato mica l' approccio al lavoro proprio alla vita.
ma va be', facciamo babbo natale spa e chissene, quello che dovevo fare l' ho fatto pace.
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5061
Località: Verona
MessaggioInviato: Ven 14 Apr, 2017 09:05    Oggetto:   

Nirgal ha scritto:


Diciamo che sussidi/incentivi dati alla c... non servono a niente.
Però se mi dai un incentivo per sviluppare un settore emergente che può far crescere l'efficienza della mia azienda e migliorarne la qualità, allora fai un investimento sul futuro.
Esempio, se 20 anni fa si fosse fatto un piano di incentivi per lo sviluppo dei sistemi informatici delle aziende, adesso avremmo più aziende efficienti e magari avremmo subito meno la crisi.

Il problema è che poi i sussidi li devi togliere, altrimenti il settore non è incentivato ad autosostenersi.
Il più delle volte intercettano un'esigenza già presente, ed infatti non funzionano se l'esigenza non è sentita (un'azienda non investe solo per gli incentivi, ma per un'esigenza che è già presente). 
L'esempio più lampante sono gli sgravi fiscali introdotti dal JobAct: hanno anticipato assunzioni che sarebbero comunque avvenute, e tali assunzioni sono poi crollate con la chiusura degli incentivi.
Un altro esempio sono gli incentivi per la rottamazione delle auto, hanno smosso molto poco in termini di "nuove" decisioni di acquisto.
Il fatto è che bisognerebbe confrontare le decisioni di introduzione di incentivi con operazioni più generali di agevolazioni per la detassazione e la riduzione delle spese, cosa che *puntualmente* non si fa, per motivi prettamente di politica. C'è tutto un capitolo dedicato al tema nel libro sulla public choice di Buchanan, che evidenzia come gli incentivi siano vantaggiosi più per il politico che li propone come favore per una lobby/categoria, a spese di una collettività che non percepisce il costo-beneficio. Un dollaro a contribuente per incentivare l'acquisto di frullatori atomici sono facilmente giustificabili per un politico vicino alla lobby degli elettrodomestici atomici.
E che vuoi che sia un dollaro in più per aiutare un settore in difficoltà, che rischia milioni di posti di lavoro?
Ma di sto passo siamo arrivati al 65% di pressione fiscale reale.
Citazione:

Poi bisogna avere politici che sappiamo concedere dei sussidi e dei dirigenti che sappiamo usarli, invece generalmente c'è solo la corsa a spendere soldi.


Quindi siamo tutti d'accordo come sempre che "sarebbero utili se sapessero crearli/usarli", ma poi inevitabilmente non c'è uno che sa Crearli/usarli correttamente. Non vi dice niente tutto ciò?
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5540
MessaggioInviato: Ven 14 Apr, 2017 13:10    Oggetto:   

Nirgal ha scritto:

Esempio, se 20 anni fa si fosse fatto un piano di incentivi per lo sviluppo dei sistemi informatici delle aziende, adesso avremmo più aziende efficienti e magari avremmo subito meno la crisi. 

Ma non e' vero.
Avremmo avuto aziende che sulla carta avevano sistemi informatici aggiornati e che invece avevano pagato aziende di adeguamento informatico per installare sistemi obsoleti ma riconosciuti dallo stato per ricevere incentivi.
Vuoi che le aziende del tuo paese si aggiornino?
Abbassa le tasse, avranno soldi da investire.
Se invece aumenti le tasse per sostenere stravaganti idee oltretutto burocratizzate in maniera paleolitica... be'...
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5540
MessaggioInviato: Ven 14 Apr, 2017 13:15    Oggetto:   

Che poi ha riguardo ho ricordi molto precisi: ricordo che le certificazioni iso erano liscie dato che avevamo da molto, molto tempo organizzato tutto il sistema commesse (dalla prima telefonata alla produzione del preventivo passando per i contatti clienti, i contatti fornitori, le merci in entrata e uscita, ecc) attraverso un database costuito su filemaker.
In sostanza buona parte di quello che era richiesto dal 9001 gia' era bello e pronto: fatto in casa pagando le licenze filemaker e costruendoci su misura quanto serviva non per ricercare incentivi o rientrare nei termini di una qualche certificazione ma per necessita'.

Peccato che il rincorrersi dei costi, l' astrusita' delle regole di gara d' appalto, i tempi di pagamento sempre piu' dilatati hanno sistematicamente ridotto nel tempo la quantita' di denaro da investire in tutte le fasi di sviluppo (tra queste anche quella informatica... non a caso siamo passati da rete interna Apple a rete mista con le merdine Windows per risparmiare qualche soldo).

tasse, tasse, tasse

PIu' che dirlo anche lo stato non so cosa debba succedere perche' lo si capisca tutti collettivamente.

Ao' che poi l' ex amico di Putin fa scoppiare la terza guerra mondiale e saluti e baci.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Off Topic Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum