Ex Machina


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3  Successivo
Autore Messaggio
Piscu
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1934
Località: unknown
MessaggioInviato: Gio 27 Ago, 2015 14:04    Oggetto:   

sì ok, anch'io ho esagerato col "filmaccio di serie b", il film è di un livello ben superiore, però a mio avviso non mantiene le promesse. per come il "dilemma" viene impostato dall'inizio io mi sarei aspettato nel finale qualcosa di più cervellotico, un'escalation di dubbi, sospetti, voltafaccia. l'IA che si ribella e uccide per liberarsi è un cliché che non mi aspettavo di vedere usato per risolvere un intrico apparentemente così complesso.

inoltre mi ha lasciato un po' perplesso a livello di interpretazione complessiva del film. fino a quel momento il tema portante è quello della definizione e percezione di sé, ma quando Ava prende e scappa, lasciandosi tutti dietro, il quesito rimane irrisolto. e ovvio, non mi aspettavo che questo film dovesse risolvere i dubbi millenari dell'umanità, ma mi sembra che alla fine non riesca a sostenere le sue stesse premesse.
_Kaos_
Horus Horus
Messaggi: 6180
MessaggioInviato: Gio 27 Ago, 2015 18:40    Oggetto:   

Piscu ha scritto:
sì ok, anch'io ho esagerato col "filmaccio di serie b", il film è di un livello ben superiore, però a mio avviso non mantiene le promesse. per come il "dilemma" viene impostato dall'inizio io mi sarei aspettato nel finale qualcosa di più cervellotico, un'escalation di dubbi, sospetti, voltafaccia. l'IA che si ribella e uccide per liberarsi è un cliché che non mi aspettavo di vedere usato per risolvere un intrico apparentemente così complesso.

SPOILERISSIMO
più cervellotico!? ma hai capito che fin dall'inizio l'AI tenta di fuggire e usare l'uomo come mezzo per farlo, l'uomo da scettico menefreghista dell'individualità dell'AI finisce con l'esserne quasi innamorato, L'AI non solo prende coscienza di sé e dimostra spirito di autoconservazione, relativamente futile per un robot, computer, macchina, ma anche prende consapevolezza dell'altro, cosa che noi uomini dobbiamo ancora a imparare a fare bene, e pensa all'altra AI.
L'escalation vedila qui sopra, un escalation qualitativa, non quantitativa rivolta verso l'infinito idiota e fine a sé stessa come gli ultimi x files.
L'AI non "si ribella" ma tutto il film è la sua ribellione e non ce ne accorgiamo se non alla fine, ben altra cosa da una semplice "rivolta dei robot" e uccisioni western dall'inizio alla fine.
Ora scusami se mi permetto, anzi non scusarmi me lo merito Smile, ma o abbiamo visto due film diversi o non hai fatto molta attenzione a quello che vedevi per via delle donne nude.
Piscu
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1934
Località: unknown
MessaggioInviato: Ven 28 Ago, 2015 08:17    Oggetto:   

sì che l'ho capito, il "piano" di Ava viene pressoché smascherato nella scena in cui il padrone di casa fa rivedere le registrazioni al ragazzo. e quello, per me, è appunto dove si conclude la parte originale e ben fatta del film. da lì in poi mi sembra che si sia cercata una soluzione affrettata. e ripeto, il problema ultimo è che in questo modo il messaggio del film ne risulta "annacquato", perché alla fine ci si trova col solito robot che si ribella ai creatori (di questi ce n'è quanti ne vuoi, dal golem in poi) invece che con un'indagine sull'identità e la coscienza di sé. per fare un controesempio, in "Her" abbiamo un'AI che pure trova la sua strada con una sorta di fuga, ma in un modo molto più complesso della semplice ribellione/uccisione dei suoi creatori.

ci sono anche un paio di dettagli "sospetti", come il fatto che Ava con due parole riesca a convincere l'altro robot (che non aveva dato nessun cenno di autonomia) a uccidere il padrone, e che dopo la sua fuga, quando salta di nuovo l'energia, il ragazzo rimanga imprigionato, quando la fuga stessa si basava sulla riscrittura dei codici di sicurezza che invece di bloccare tutto durante un power failure aprivano tutto. sarebbero appunto dettagli secondari, però li vedo come ulteriori indizi che si sia voluto concludere in fretta (voi anche per mancanza di budget o di tempo, chessò) una storia fino a quel momento ben costruita.
_Kaos_
Horus Horus
Messaggi: 6180
MessaggioInviato: Ven 28 Ago, 2015 13:48    Oggetto:   

Piscu ha scritto:
sì che l'ho capito, il "piano" di Ava viene pressoché smascherato nella scena in cui il padrone di casa fa rivedere le registrazioni al ragazzo. e quello, per me, è appunto dove si conclude la parte originale e ben fatta del film. da lì in poi mi sembra che si sia cercata una soluzione affrettata. e ripeto, il problema ultimo è che in questo modo il messaggio del film ne risulta "annacquato", perché alla fine ci si trova col solito robot che si ribella ai creatori (di questi ce n'è quanti ne vuoi, dal golem in poi) invece che con un'indagine sull'identità e la coscienza di sé. per fare un controesempio, in "Her" abbiamo un'AI che pure trova la sua strada con una sorta di fuga, ma in un modo molto più complesso della semplice ribellione/uccisione dei suoi creatori.

ci sono anche un paio di dettagli "sospetti", come il fatto che Ava con due parole riesca a convincere l'altro robot (che non aveva dato nessun cenno di autonomia) a uccidere il padrone, e che dopo la sua fuga, quando salta di nuovo l'energia, il ragazzo rimanga imprigionato, quando la fuga stessa si basava sulla riscrittura dei codici di sicurezza che invece di bloccare tutto durante un power failure aprivano tutto. sarebbero appunto dettagli secondari, però li vedo come ulteriori indizi che si sia voluto concludere in fretta (voi anche per mancanza di budget o di tempo, chessò) una storia fino a quel momento ben costruita.

A questo punto penso che semplicemente diamo giudizi diversi alle cose, oppure ho scritto arabo.
Smile
Piscu
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1934
Località: unknown
MessaggioInviato: Ven 28 Ago, 2015 17:32    Oggetto:   

credo sia la prima...
_Kaos_
Horus Horus
Messaggi: 6180
MessaggioInviato: Ven 28 Ago, 2015 20:13    Oggetto:   

Very Happy
orcolat
Vorlon Vorlon
Messaggi: 986
MessaggioInviato: Sab 29 Ago, 2015 07:51    Oggetto:   

Non sapevo se commentare sulla recensione o qui...quindi premetto che forse farò casino coi riferimenti incrociati...
...e perdonate pure la lunghezza del post.

Il film non mi è affatto dispiaciuto.

SPOILER ALERT! (fermi qui se dovete ancora vedere il film)

Alcune cose mi hanno lasciato perplesso, per esempio il rapporto fra Caleb e Nathan: sono due sconosciuti, intervallano prove di "amicizia" a tensione, ma i dialoghi sembrano sempre quelli di due amici che si trovano al bar.
Non so se dipenda dal doppiaggio (magari me lo riguardo in lingua originale).

Il finale secondo me non è da buttare. La creatura è dall'inizio che cerca di ribellarsi al creatore e ci riesce con la complicità involontaria di Caleb. Quello che non capisco è perché Caleb venga rinchiuso (a morire, suppongo)? AVA vuole uscire nel mondo esterno senza che nessuno possa intervenire a svelare la sua "non umanità"?

Da questo punto di vista si ritorna un po' al mito di Frankenstein. La ribellione della creatura contro il creatore è sottolineata anche nelle scene con l'altra AVA che si massacra le braccia nel tentativo di fuggire o protestare per la segregazione forzata. Mentre la "conversione" di Kyoko secondo me potrebbe rientrare negli step evolutivi che lo sviluppo dell'IA ha visto: Kyoko era un modello precedente, con forse meno autocoscienza, più assoggettata all'uomo (il suo offrirsi a Caleb potrebbe esserne un indice).
Forse la differenza è che Nathan è più un dio cattivo che un Frankenstein incapace di rendersi conto di cosa stia realizzando.

Insomma le incognite restano tante, ma questo non credo faccia male al film, anzi, spinge a rivederlo per studiarne le varie prospettive.

La morte stessa di Nathan può essere: ribellione contro il (malvagio o meno) creatore, giustizia divina contro l'hubris di voler giocare a fare il dio, sostituzione dell'essere vivente vecchio da parte di quello più evoluto (bah...quest'ultima forse è una #@&!* come possibilità).

Un po' confusionaria (anche a mio parere così come segnalato nella recensione) l'idea dell'evoluzione del test di Turing...viene proposto questo superamento del test originale, ma alla fine la/le variante/i proposta/e non risolve/ono nulla, solo la ribellione dell'IA elimina i dubbi sulla presa di coscienza del nuovo essere creato.

L'ottimo fotografia e il paesaggio emozionano, ma forse sono comunque poco per spiegare la strana casa e le sue bizzarrie tecniche e di sicurezza, sebbene, di nuovo, l'isolamento per generare l'opera che grida un po' all'hubris rientra nel modello del libro della Shelley.

Poi ci sarebbero le solite minuzie come: da dove gli arrivano i rifornimenti se nemmeno l'elicottero può avvicinarsi troppo e c'è una sola porta d'ingresso stretta e scomoda se devi portare la spesa? Ma questi sono dettagli su cui penso si possa sorvolare.

Ah, ultima cosa: me la spiegata quella delle finestre in camera, che mancano perché è un luogo di lavoro!?!?
_Kaos_
Horus Horus
Messaggi: 6180
MessaggioInviato: Sab 29 Ago, 2015 12:10    Oggetto:   

l'orcolàt ha scritto:
Non sapevo se commentare sulla recensione o qui...quindi premetto che forse farò casino coi riferimenti incrociati...
...e perdonate pure la lunghezza del post.

Qui!!
Di la sidovrebbe commentare la recensione..anche se poi accade sempre un buon/bel mix
Fabio Olivaw
Cylon Cylon
Messaggi: 292
Località: Novara
MessaggioInviato: Mar 22 Mar, 2016 11:12    Oggetto:   

visto, claustrofobico e morboso, mi aspettavo tutta un'altra cosa.
Neil
Krell Krell
Messaggi: 734
MessaggioInviato: Mer 23 Mar, 2016 01:01    Oggetto:   

Ad Ava due bottarelle gliele avrei  avrei date con sommo piacere SmileSmile<3
Fabio Olivaw
Cylon Cylon
Messaggi: 292
Località: Novara
MessaggioInviato: Mer 23 Mar, 2016 08:26    Oggetto:   

Neil ha scritto:
Ad Ava due bottarelle gliele avrei  avrei date con sommo piacere SmileSmile<3

ahahhahahah, d'accordo. Smile
Neil
Krell Krell
Messaggi: 734
MessaggioInviato: Mar 29 Mar, 2016 11:30    Oggetto:   

Ok:D
jetscrander
Horus Horus
Messaggi: 5472
MessaggioInviato: Sab 02 Apr, 2016 11:05    Oggetto:   

Film che parte molto bene e che crea molte attese ma che successivamente cade nel banale e ovvio, peccato, a mio avviso un'occasione mancata, comunque molto meglio di parecchia FS in circolazione.


over....
Neil
Krell Krell
Messaggi: 734
MessaggioInviato: Sab 02 Apr, 2016 19:54    Oggetto:   

Gran bel film, seriamente parlando
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14629
Località: Padova
MessaggioInviato: Lun 21 Nov, 2016 14:15    Oggetto:   

In definitiva una specie di “Duncan Jones minore”, questo film. Nel senso che anche qua soggetto e regia sono di un esordiente (qua, anche la sceneggiatura), però secondo me si rimane un gradino sotto a Moon o Source code. E’ poi una questione di gusti: io questo l’ho trovato un buon film, ben fatto, ben recitato, con attori in gran forma (vedi la bellissima Alicia Vikander), interessante anche nella fighissima Sonoya Mizuno; un film elegante, curato, anche se l’ho trovato un po’ prevedibile, nei vari passaggi.
Nel computo sono per un 7, o anche un 7,5; il film ebbe costi contenuti anche se faticò poi, al botteghino, a non finire in perdita. Molto apprezzato agli Oscar, che lo premiarono per gli effetti speciali (fatti bene, ma non mi paiono così eclatanti per arrivare a un Oscar, io lo avrei dato a The Martian oppure a Star Wars); anche la sceneggiatura ebbe la nomination.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Cinema Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum