Superman secondo Alan Moore

Ho da poco riletto le storie di Superman scritte dal grande Alan Moore. Devo dire una lettura davvero Supermaneccezionale, soprattutto la storia intitolata Cos’è successo all’uomo del domani? (conosciuto anche come L’Ultima storia di Superman). Qui, Moore ci presenta un Superman quasi umano, più uomo che Super. Incapace di difendere non solo l’umanità, ma anche i suoi stessi amici. Ci sono nella storia tutti i suoi amici così come tutti i suoi nemici. In 100 pagine, lo sceneggiatore britannico raccoglie cinquant’anni di storie dell’Uomo d’Acciaio. «Non era niente di speciale. Noi semplici lavoratori, figliolo… siamo noi i veri eroi.» afferma Jordan Elliot, il marito di Lois Lane alla fine della storia parlando di Superman.

Da quella storia in poi, infatti, la DC azzererà tutto l’universo supereroistico. Da leggere.

1 comment so far ↓

#1 X on 05.27.08 at 21:00

«Non era niente di speciale. Noi semplici lavoratori, figliolo… siamo noi i veri eroi.»

Credo che questo sia uno dei punti di volta nella storia dei supereroi. Dopo una rivoluzione del genere, come fare a digerire le vecchie storie scritte dalle mani di oggi?

Ottimi spunti di lettura!
X