Star Trek di JJ Abrams

Anche se con molto ritardo rispetto all’uscita del film, voglio dire anch’io la mia su Star Trek, ossia diStar Trek 2009 quello che per molti è stato l’evento cinematografico e fantascientifico dell’anno. Come è noto dietro a tutto il progetto c’è J.J. Abrams, il creatore di Lost che del film è stato regista e produttore. Gli sceneggiatori sono i collaudati Alex Kurtzman e Roberto Orci. Protagonisti del film: Chris Pine (James Kirk), Zachary Quinto (Spock) e Leonard Nimoy (Spock da vecchio); assieme a loro anche Karl Urban (McCoy), Anton Yelchin (Checkov) e Zoe Saldana (Uhura), Eric Bana (Nero). Si aggiungono poi John Cho (Sulu), Simon Pegg (Scotty), Bruce Greenwood (Capitano Pike), Rachel Nichols, Jennifer Morrison e Winona Ryder (nel ruolo della madre umana di Spock).

Lo dico subito a scanso di equivoci: il film mi ha entusiasmato. La trama non è molto originale, di viaggi nel tempo è pieno sia lo Star Trek televisivo sia quello cinematografico, ma tutto sommato mi sembra un peccato veniale. Il film nel raccontare il primo incontro tra Kirk e Spock getta le basi per il futuro della saga che praticamente riparte da zero.

Molto bella la scena iniziale in cui nasce Kirk mentre il rinnegato romulano Nero attacca la USS Kelvin: il sacrificio del padre di Kirk è davvero da antologia. Bellissima anche la scena della Kobayashi Maru del giovane Kirk che davanti ad un esterrefatto Spock supera un test che per definizione è insuperabile. Le novità (storia d’amore tra Uhura e Spock su tutte) sono poche e dosate. Insomma, un film che mi ha davvero entusiasmato e che mi fa ben sperare per il futuro della saga (sono già al lavoro sul secondo film). Da vedere e rivedere..