Blade Runner

È uscita la ristampa di Blade Runner e non posso non segnalarla. Un romanzo noto per essere la base del film di Ridley Scott, ma in realtà “tradito” da quest’ultimo. Un buon punto di partenza, a mio avviso, per chi non avese ancora letto un romanzo di Philip K. Dick.Blade Runner

Ecco la trama:  

Nel 1992 la Guerra Mondiale ha ucciso milioni di persone, e condannato all’estinzione intere specie, costringendo l’umanità ad andare nello spazio. Chi è rimasto sogna di possedere un animale vivente, e le compagnie producono copie incredibilmente realistiche: gatti, cavalli, pecore… Anche l’uomo è stato duplicato. I replicanti sono simulacri perfetti e indistinguibili, e per questo motivo sono banditi dalla Terra. Ma a volte decidono di confondersi tra i loro simili biologici e di far perdere le loro tracce.
Dopo l’enorme successo della trasposizione cinematografica diretta da Ridley Scott e interpretata da Harrison Ford, Blade Runner è diventato paradossalmente uno dei classici meno conosciuti del nostro tempo; oggi il romanzo e il film si rispecchiano e si confrontano, permettendo ai lettori di ricomporre l’immagine complessa e deformata di un mondo a venire che è già dentro di noi, sepolto nei sogni e nella fantasia collettiva del nuovo millennio.
Da leggere, assolutamente.

Superman secondo Alan Moore

Ho da poco riletto le storie di Superman scritte dal grande Alan Moore. Devo dire una lettura davvero Supermaneccezionale, soprattutto la storia intitolata Cos’è successo all’uomo del domani? (conosciuto anche come L’Ultima storia di Superman). Qui, Moore ci presenta un Superman quasi umano, più uomo che Super. Incapace di difendere non solo l’umanità, ma anche i suoi stessi amici. Ci sono nella storia tutti i suoi amici così come tutti i suoi nemici. In 100 pagine, lo sceneggiatore britannico raccoglie cinquant’anni di storie dell’Uomo d’Acciaio. «Non era niente di speciale. Noi semplici lavoratori, figliolo… siamo noi i veri eroi.» afferma Jordan Elliot, il marito di Lois Lane alla fine della storia parlando di Superman.

Da quella storia in poi, infatti, la DC azzererà tutto l’universo supereroistico. Da leggere.