Il libro non c’è (non ancora, almeno fisicamente), ma Marco Moschini ha avuto comunque la bontà di dedicargli un set fotografico. Su una spiaggia sospesa tra un inverno e quello successivo.