Approda nelle librerie l’ultimo libro di Valerio Evangelisti dedicato alla figura dell’implacabile Nicolas Eymerich, di cui proprio in questi giorni sto leggendo lo straordinario Mistero (e a un terzo del volume mi sento di poter azzardare un paragone con l’eccelso Cherudek). E viene annunciata per gennaio 2011 l’uscita dei Vermi conquistatori di Brian Keene per i tipi di Edizioni XII. Cosa si potrebbe chiedere di meglio all’anno vecchio e a quello in arrivo?