La notizia è ufficiale. Da qualche giorno Dario Geraci è il nuovo blogmaster di Urania.

Rispetto a quando è nato il blog di Urania, diverse cose sono cambiate. La fantascienza italiana non ha più il suo duplice centro di gravità permanente, avendo perso il suo padre storico e, dopo nemmeno un anno, quello che è stato a tutti gli effetti il più grande aggregatore dell’ambiente e promotore del genere in Italia, per tutti quelli che lo hanno conosciuto un amico appassionato, disponibile, competente e instancabile che ha fatto molto - come volevasi dimostrare - anche per il blog di Urania nelle sue prime fasi di vita.

Su un piano più personale ho visto aumentare costantemente la mole degli impegni e delle attività, lavorative e non. Come dice Lippi nel suo comunicato, nel frattempo ho trovato pure il modo, nel mio piccolo, di cacciarmi in un percorso politico (con una lista che i miei compagni di avventura hanno accettato di intitolare al Futuro ben prima che qualcun altro si appropriasse del termine, e che è attualmente maggioranza nel consiglio del mio comune). Gestire con la dovuta attenzione tutte queste cose cominciava a diventare un’impresa e la mia ultima intenzione è penalizzare i progetti in cui sono coinvolto solo per il gusto di presenziare a tutti i costi. Le rinunce non sono mai facili, ma a volte diventano necessarie.

Non voglio aggiungere altro a quanto già detto in calce al post di Giuseppe. Voglio però ribadire che, in questi mesi trascorsi dietro le quinte del blog ufficiale della più antica collana di fantascienza del mondo occidentale, ho avuto modo di tastare con mano le difficoltà e le qualità di chi è chiamato a condurla, che poi sono le stesse persone che fanno in modo che mese dopo mese venga alimentato il sacro fuoco della passione per la SF. Oltre alla gratitudine verso Sergio Altieri e Giuseppe Lippi per avermi voluto al loro fianco in questa avventura, ci tengo quindi a testimoniare quanto la mia stima nei loro confronti si sia accresciuta in questi anni. Da loro ho imparato molto, in una misura che va molto, molto al di là delle frasi di circostanza.

La loro dedizione ha dimensioni eroiche. E sono certo che Dario saprà dedicare al blog una cura e un’attenzione della stessa portata. Lunga vita a Urania! Yo ho ho! E lunga vita alla fantascienza in Italia…