Il kipple chiama sempre altro kipple.
Seconda legge del kipple

Con ogni probabilità, la cosa migliore che capiterà a questi anni sarà che passeranno. L’illusione che possano scorrere via, dissolvere nell’oblio gli sciami venefici di tossine iniettati nelle nostre menti dall’interfaccia col sistema globale, è una speranza dolce. La microfrattura già incrinava la struttura della percezione del mondo, la sua degenerazione in crepa e quindi in faglia è stata solo una naturale evoluzione.

Esempi di devastazione culturale: la televisione, la propaganda imperversante, il dibattito politico, l’incapacità di coltivare i sogni e di spingerli oltre l’orizzonte, l’attitudine a esaltare surrogati di progetti destinati a disperdersi nel volgere degli istanti.

Esempi di pornografia: gli slogan ripetuti a oltranza dai rappresentati pubblici; il cieco indottrinamento; la meccanizzazione del nostro spazio vitale (scansioni imposte da norme, convenzioni o convenienza); il bestseller che ogni anno annienta il primatista dell’anno prima, il “capolavoro di questo scorcio di secolo” che immancabilmente arriva a contrapporsi al primatista commerciale per iniziativa/accordo dell’elite intellettuale. Una elite che riflette sempre più la spaccatura della politica dal tessuto sociale. Non è più la presunta classe pensante a fornire un faro e uno sprone alla classe politica. Il ritorno di fiamma ha investito in pieno i nostri Autori riducendoli in cenere. La contrapposizione solo per il gusto della contraddizione.

Esempi di perseveranza diabolica: l’anticonformismo spacciato per eversività; ogni tentativo di discussione/dibattito critico (culturale, etico, sociale, politico) vanificato sul nascere nel pendolo tra le alternative: l’indifferenza da un lato, la sovraesposizione dall’altro.

Siamo in un loop. Teniamo in vita il meccanismo alimentandolo con l’energia rubata dalle nostre esistenze.

Il dominio dell’entropia. Energia che degrada in kipple.

Qualcuno si domanda se l’ideale di una rivoluzione occasionale sia un sogno utopico e irraggiungibile. Qualcun altro si accontenta di guardare il tempo scorrere, le occasioni svanire come vapore quantico. Qualcuno attende paziente il Momento.

[Illustrazione di Zdzisław Beksinski.]