In Bassitalia i veleni si raccolgono in un fiume carsico che non scorre sottoterra ma sottopelle, corrodendo i tessuti e spargendo cancri che consumano gli organi. Il corpo viene devastato dall’interno, mentre il cervello contaminato si crogiola nell’illusione della sazietà e della beatitudine.

Quando l’odore del sangue salirà alle narici, sarà il tempo del Kipple.