Entries Tagged 'Sono Pazzi Questi Inglesi' ↓

Differenze Culturali

1. “Perchè vedi, mamma, la zuppa di lenticchie è per i vegetariani e quindi niente pancetta, e non so come darle sapore senza la pancetta.”
“Ma scusa, non puoi mettere dentro la pancetta e poi toglierla?”



“No, mamma, non funziona così.”
“Oh insomma, ma quanto è difficile questa gente. Mica la devono mangiare, no?”

2. Alex: “Mi ha sempre irritato questa cosa di chiamare le scuole private “Public Schools”. Confonde le idee.”
Io: “E’ perchè una volta c’erano due tipi di scuole: le scuole della Chiesa e quelle aperte a tutti gli altri, cioè pubbliche.”
Alex: “Si si, la so l’origine della parola, ma rimane il fatto che confonde le idee. E’ che noi inglesi siamo sempre attaccati alle cose, prima di lasciarle andare ci mettiamo secoli…”
Io (entusiasticamente): “Esatto! Come le due bocchette separate per l’acqua fredda e l’acqua calda! Una volta c’era una buona ragione di avere due diverse bocche per…”
Alex (perplesso e sulla difensiva): “Perchè? Cosa c’e’ che non va nei lavandini con due bocchette?”

3. Italiano trapiantato: “Tazza di tè?”
Ospite inglese: “Oh, volentieri!”
Italiano trapiantato: “Allora, ho del Darjeeling First Flush Whittard, del Lapsang Suchong, del Sencha, dell’Oolong…”
Ospite inglese (disorientato): “Non è che avresti del tè normale?”
Italiano trapiantato, tirando fuori la scatola di PG Tips con un sospiro: “Latte e zucchero?”

4. Inglese: “Tazza di tè?”
Italiano (perplesso): “Alex, ci sono trenta gradi fuori…”
Inglese: “E allora?”

5. Io (a mio zio, in visita a Londra): “Le riunioni dei fantascientifici? Beh, sai, qui funziona così: quando uno arriva nel pub, si avvicina agli amici e offre un giro, e tutti quelli che non hanno il bicchiere pieno ordinano e il nuovo arrivato torna con le sue cinque o sei pinte, e dopo un po’ o arriva qualcun altro o uno della compagnia originaria si alza e fa, io vado a prendermi una pinta, volete qualcosa? E così alla fine tutti offrono un giro e si paga più o meno lo stesso tutti quanti e…”
Mio zio: “Una pinta sarebbe mezzo litro, vero?”
Io: “Più o meno, sì.”
Mio zio: “E la bevi tutta?!?”