Che cosa è questo blog

La tela di Penelope è un riferimento all’Odissea, in particolare al Libro 19 versi 130 e succ. Penelope dice a Ulisse travestito da mendicante che si strugge per l’assenza del marito e per evitare di sposare uno dei Proci negli ultimi anni ha iniziato a tessere una tela, ma di giorno tesse e di notte disfa il lavoro perché ha promesso loro che appena finiva accettava di sposarsi. Era un modo per prendere tempo. Viene tradita però da una delle sue ancelle e quindi è costretta a trovare un’altra scusa, in questo caso la gara dell’arco di Ulisse che lei sa nessuno riesce a tendere eccetto lui.

Purtroppo ancora oggi una percentuale altissima di donne è come Penelope. Escluse dalla vita attiva volenti o nolenti, rimangono a casa a badare ai figli. Il loro ruolo nella vita viene limitato a quello di moglie e madre. Se per qualche motivo riescono a entrare nel mondo del lavoro fanno lavori al di sotto delle proprie capacità, frustranti e spesso con colleghi insopportabili. Senza contare il fatto che metà dello stipendio se ne va in baby sitter e una volta tornata a casa c’è il doppio lavoro della casa.

La società patriarcale in cui viviamo non permette alle donne di avere una vita soddisfacente. Ci sono naturalmente le eccezioni, una percentuale di chirurghi, di avvocati ecc, ma sono appunto una minoranza.

Questa situazione si riflette nei film e nei telefilm. Ci sono pochissime protagoniste femminili e di queste sono ancora meno quelle che riescono a ricreare la vita di una donna a tutto tondo. In genere sono bidimensionali, basti pensare alle donne dei vari polizieschi e anche le co-star sono un po’ deludenti. Nella fantascienza non ne parliamo. Anche le eroine più toste come Ripley di Alien non sfuggono alla mentalità patriarcale con le inquadature sulle sue mutandine, la lenta trasformazione in una mostruosa madre aliena ecc.

Questo blog quindi ha lo scopo di andare a cercare le cose che non vanno nelle serie Tv, nei film e quando capita anche nella vita di tutti i giorni. Certo ci sarà una predominanza di argomenti riguardanti la fantascienza, dato il posto che ci ospita e gli interessi personali di chi scrive. IL tono sarà comunque molto agguerrito.

Che cosa è allora questo blog? Un attacco femminista al modo antiquato di vedere le donne nella vita e nei mass media.

Disfiamo la tela di Penelope una volta per tutte. Non troviamo più scuse e puntiamo finalmente il dito sulle cose che non vanno. Cacciamo i Proci dalla nostra vita e trasformiamoci noi stesse in un Ulisse al femminile. Basta rimanere a casa ad aspettare. Diventiamo protagoniste della nostra vita e costruiamo per le nostre figlie un futuro migliore del nostro.