Storia


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
Autore Messaggio
Wintermute
Night Fury Night Fury
Messaggi: 12553
Località: Myland
MessaggioInviato: Lun 14 Gen, 2008 16:16    Oggetto:   

jonny lexington ha scritto:
wintermute ha scritto:
chi ama i cibi piccanti ha tendenze masochiste Shocked

tutte calunnie! Embarassed

si riporta ivi che l'assunzione di cibo piccante e conseguentemente latore di "dolore" porta allo stimolo della produzione di endorfine con conseguente gaudio endogeno
forse è per questo che dicono che i cibi piccanti sono afrodisiaci
"Se ti sembra che non stia succedendo nulla è perchè si sta preparando ad accadere

in borsa: "The Graveyard Book - N. Gaiman
Adm.Adama
L'Ammiraglia L'Ammiraglia
Messaggi: 7359
Località: Milano
MessaggioInviato: Lun 14 Gen, 2008 16:28    Oggetto:   

jonny lexington ha scritto:
wintermute ha scritto:
chi ama i cibi piccanti ha tendenze masochiste Shocked

tutte calunnie! Embarassed
Brindisi
jonny lexington
Genio del Male Genio del Male
Messaggi: 24575
Località: Quasi polare
MessaggioInviato: Lun 14 Gen, 2008 17:23    Oggetto:   

cribbio, questo significa che in india ci sono 1 miliardo e rotti di masochisti! Shocked ma allora hanno un disperato bisogno di sadisti, per bilanciare in qualche modo la situazione. belín! ShockedShocked
"those who can't laugh at themselves deserve the most mockery"
Jonathan Frakes
Goa'uld Goa'uld
Messaggi: 1077
Località: Reggio Emilia
MessaggioInviato: Lun 14 Gen, 2008 17:30    Oggetto:   

A me il piccante piace tantissimo.. ma ti posso assicurare che se c'è una cosa che odio è il dolore... Confused
"What we do in life, echoes in Eternity" (Gladiator)
Kruaxi the ferengi
Doktor Merkwürdigliebe Doktor Merkwürdigliebe
Messaggi: 6439
Località: Ferenginar
MessaggioInviato: Ven 18 Gen, 2008 02:01    Oggetto:   

Kruaxi the ferengi ha scritto:
Sto leggendo 'Otto milioni di biciclette', ovvero: la vita di tutti i giorni nel ventennio. Francamente niente di ché.
L'autore, Romano Bracalini, giornalista de 'L'Opinione', attacca con la solita solfa dalla serie: 'fascismo inevitabile risposta contro la rivoluzione bolscevica' (?), e continua illustrando un'Italietta fin troppo felice... Neppure lo stile mi piace granché, sembra Gervaso. Comunque mi toccherà finirlo, odio lasciare le cose a metà.

Salute e Latinum per tutti !


Devo proprio chiedere scusa al signor Bracalini. Ho ripreso in mano questo libro dopo giorni e... passati i primi due capitoli, me lo sono ingoiato in un attimo.
Mi sbagliavo completamente.
E' obiettivo, ben scritto, e dipinge a meraviglia un'italietta piccola (e miserabile) che già ben contiene in sé tutte le contraddizioni e brutture di oggi. La tesi di Bracalini è chiara, e neppure originale: il fascismo ebbe successo perché si assomigliava agli italiani, e ne solleticava i peggiori istinti. Non poco per un uomo decisamente di centro destra. Lettura consigliata.

Salute e Latinum per tutti !
“La ragione ed il senso di giustizia mi dicono che vi è maggior amore per l’uomo nell’elettricità e nel vapore di quanto ve ne sia nella castità e nel rifiuto di mangiare carni”.
Anton Pavlovic Checov
Viking Ljosalf
WakantognakeWin WakantognakeWin
Messaggi: 6669
Località: Ljosalfarheim
MessaggioInviato: Gio 31 Gen, 2008 09:51    Oggetto:   

Sia alle elementari che medie e superiori, per mancanza di tempo, mi sono sempre trovata a non arrivare nemmeno alle guerre mondiali. Oggi in merito ho una lacuna spaventosa.
Comunque mi piace molto conoscere le tradizioni e le culture di ogni tipo, anche se approfondisco per conto mio la storia vichinga, come sapete, l'Impero Romano, e tutto ciò che riguarda il mondo primitivo.
Mitakuye O'yasin
l'Anto
del Consiglio dei Grigi del Consiglio dei Grigi
Messaggi: 14938
Località: tra i fiumi
MessaggioInviato: Gio 31 Gen, 2008 10:40    Oggetto:   

Viking Ljosalf ha scritto:
Sia alle elementari che medie e superiori, per mancanza di tempo, mi sono sempre trovata a non arrivare nemmeno alle guerre mondiali. Oggi in merito ho una lacuna spaventosa.
.


sul piano politico anch'io ho capito pochissimo delle varie alleanze e inimicizie e battaglie, ma dal punto di vista sociale mi sono fatta una cultura ascoltando i racconti di chi le guerre le ha vissute. E dai film, ovviamente Smile
TANSTAAFL
Viking Ljosalf
WakantognakeWin WakantognakeWin
Messaggi: 6669
Località: Ljosalfarheim
MessaggioInviato: Sab 02 Feb, 2008 08:40    Oggetto:   

l'Anto ha scritto:
Viking Ljosalf ha scritto:
Sia alle elementari che medie e superiori, per mancanza di tempo, mi sono sempre trovata a non arrivare nemmeno alle guerre mondiali. Oggi in merito ho una lacuna spaventosa.
.


sul piano politico anch'io ho capito pochissimo delle varie alleanze e inimicizie e battaglie, ma dal punto di vista sociale mi sono fatta una cultura ascoltando i racconti di chi le guerre le ha vissute. E dai film, ovviamente Smile


I miei nonni sono stati per me la miglior fonte storica sulle guerre mondiali, come i miei genitori e altre persone che ho incontrato nella mia vita. Storia vissuta insomma... ma per ilr esto, come dici, politica ed allenza... nisba.
Mitakuye O'yasin
Jabbafar
Principe Azzurro Principe Azzurro
Messaggi: 19385
MessaggioInviato: Sab 02 Feb, 2008 08:49    Oggetto:   

l'Anto ha scritto:
Viking Ljosalf ha scritto:
Sia alle elementari che medie e superiori, per mancanza di tempo, mi sono sempre trovata a non arrivare nemmeno alle guerre mondiali. Oggi in merito ho una lacuna spaventosa.
.


sul piano politico anch'io ho capito pochissimo delle varie alleanze e inimicizie e battaglie, ma dal punto di vista sociale mi sono fatta una cultura ascoltando i racconti di chi le guerre le ha vissute. E dai film, ovviamente Smile


un libro semplice semplice, ma che riserva sorprese inaspettate..

la guerra fredda
a me è piaciuto molto

scorrevole e interessante
io e spock
l'Anto
del Consiglio dei Grigi del Consiglio dei Grigi
Messaggi: 14938
Località: tra i fiumi
MessaggioInviato: Sab 02 Feb, 2008 09:38    Oggetto:   

ok, Jabba, grazie. Leggerò.
TANSTAAFL
LiberaMente_Libero
Hoka
Messaggi: 48
Località: Palma di Montechiaro
MessaggioInviato: Dom 23 Nov, 2008 20:54    Oggetto:   

Presente, sono un discreto appassionato di storia. Per inciso non ho letto moltissimo, l'ultimo libro storico che ho letto è L'esodo (La tragedia negata degli Italiani d'Istria, Dalmazia e Venezia Giulia) di Arrigo Petacco, tutto sommato mi sono concentrato su altro. Oltre a tanta fantascienza, ho cercato in questi ultimi mesi ho letto Platone(simposio e la repubblica), Machiavelli(il principe), Pirandello(uno nessuno e centomila), Rousseau(il contratto sociale), Thomas More(l'utopia), Beccaria (dei delitti e delle pene).
Riguardo alla storia ho letto un paio di anni fa l'intera collezione dell'enciclopedia storica di Repubblica. Dal primo al 15° volume.

In ogni caso mi ritengo un appassionato molto interessato....

Riguardo a come la storia viene insegnata in Italia credo sia meglio stendere un velo pietoso

Ho fatto 3 volte la preistoria, e zero volte la guerra fredda.

Qualcuno ha già raccontato un siparietto divertente, ve ne racconto uno io.

Frequentavo l'ultimo anno del liceo scientifico, (tre anni fa in pratica) e decisi di impostare la tesina di maturità partendo dal tema della fantascienza e poi sviluppando su argomenti quali la guerra fredda e l'esplorazione dello spazio.

Un mia compagna mi chiese aiuto per la sua tesina, e mi chiese cosa avrei portato agli esami. Le dissi che di storia avevo scelto la guerra fredda....e lei mi chiese? è lunga? quante pagine? ma che cos'è la guerra fredda?

Confused


Ed eccone un secondo legato a quello precedente:
Nel mese di settembre mi sono trovato costretto a fare delle sedute di fisioterapia per il ginocchio sinistro, e fra queste sedute era previsto anche un massaggio del quadricipite.
La massaggiatrice notando che in un certo modo sapevo bene a cosa si riferisse quando parlava di ossa e legamenti mi chiese che cosa studiassi. Dopo averle detto che sono uno studente di medicina lei cominciò a parlare. Mi disse che aveva provato i test a medicina circa 10 anni fa, che ai suoi tempi molti entrarono presentando ricorso, che lei sbagliò a non farlo e tante altre cose personali.
Poi parlava dell'ignoranza della gente, degli insegnanti, di come funziona la scuola....
Ad un certo punto mi aveva quasi convinto di essere una persona con un minimo di cultura, così le raccontai dell'esperienza con la mia compagna di liceo all'ultimo anno. A quel punto lei mi guardò strana e mi chiese: ma cos'è la guerra fredda?



Laughing
Kruaxi the ferengi
Doktor Merkwürdigliebe Doktor Merkwürdigliebe
Messaggi: 6439
Località: Ferenginar
MessaggioInviato: Dom 23 Nov, 2008 22:44    Oggetto:   

E dire che è il mio periodo storico preferito...
In nessun altro momento della storia si è convissuto quotidianamente con l'alito della morte sul collo...

Salute e Latinum per tutti !
“La ragione ed il senso di giustizia mi dicono che vi è maggior amore per l’uomo nell’elettricità e nel vapore di quanto ve ne sia nella castità e nel rifiuto di mangiare carni”.
Anton Pavlovic Checov
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14619
Località: Padova
MessaggioInviato: Lun 24 Nov, 2008 11:30    Oggetto:   

Io da pessimo dilettante quale sono mi accingo ad approfondire il periodo che fa dai primi del 800 ai primi del 900.
Faria
Vogon Vogon
Messaggi: 672
MessaggioInviato: Ven 07 Feb, 2014 13:09    Oggetto:   

EliosPeppe ha scritto:
l'Anto ha scritto:
A proposito di Storia.
La mia amica inglese che abita qui con tre figli, è scandalizzata dalla stupidità italiana di studiare per due volte (ai nostri tempi erano tre: elementari, medie, e superiori) la storia in ordine cronologico, senza approfondire niente perchè il programma è lungo e non c'è tempo. La cosa che la lascia più basita è che poi gli adulti non si ricordano praticamente niente, tranne, se è il caso, un certo periodo storico che li ha appassionati e sul quale si sono informati da soli.

A me non piace la storia delle guerre e della politica, ma adoro conoscere usi e costumi dei vari periodi storici: credo che potrei cavarmela se mi ritrovassi sbalzata nel tempo in certi ambienti e periodi che ho studiato sotto questo aspetto.


Fosse stato per me, avrei studiato a scuola tutta la storia al di fuori dell'europa. non mi piace l'eurocentrismo!
Perchè sappiamo così poco di Gengis, del Giappone feudale, dell'impero dello Zimbabwe, dei khanati russi, ecc...?

anche vero che se avessi fatto una proposta del genere, alle medie, i miei compagni mi avrebbero lapidato Laughing


Semplice, per 2 motivi:

1- siamo europei, non mongoli

2- è l'europa che ha fatto il mondo non il giappone feudale
Faria
Vogon Vogon
Messaggi: 672
MessaggioInviato: Ven 07 Feb, 2014 13:12    Oggetto:   

Comquneu a me interessa molto la storia dell'alimentazione, il medioevo in generale (ma più il basso medioevo) e la storia delle relazioni diplomatiche
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Altri libri Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum