La Serie Classica si rifà il look


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Autore Messaggio
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14778
Località: Padova
MessaggioInviato: Mar 03 Ott, 2017 16:57    Oggetto:   

Mi sto vedendo la stagione 1, riproposta con due episodi alla volta al pomeriggio, divenuti poi due alla volta in tarda notte, senza preavviso, con orari diciamolo, dai, alla cazzo, nel senso che programmo Star Trek (non l'orario, ma sulla guida elettronica) e secondo loro c'è altro. Vabbè insomma è un modo per perdersi dei pezzi, ma non è facile.

Mi spiego, Star Trek inizia alle 01.00 (esempio) ma per la stessa rete che lo sta trasmettendo (alla c***o), in quel momento c'è che so, un TG. E il decoder non parte, ovvio, gli ho detto di registrare Star Trek.
Poi bontà loro la rete dice (la guida digitale lo riporta, cioè) che inizia Star Trek, sono le 01.15 ma è ovvio che il decoder, che ora inizia, si è perso 15' minuti (o magari c'era pubblicità, forse meno).

Vabbè,amen. L'ordine segue quello televisivo e non quello di produzione, con effetti un po' stranianti che ci furono anche allora.

Queste le mie impressioni:

1) Trappola umana. La rimasterizzazione fa parecchio ma non tutto, il pianeta dall spazio vale, ma sbarcati è evidentemente una roba fatta alla meno peggio in studio, con un gusto retrò che mi piace assai. Così come le riprese sono cult, con questa miriade di primi piani. L'episodio è il sesto della produzione e infatti tutto è già molto definito e "maturo". Divertente quanto sudano i nostri sotto i riflettori, sul pianeta, poi, deve essere stato un caldo africano, con le luci. Nel complesso l'episodio mi è piaciuto.

2) Il naufrago delle stelle. Bello. Il ragazzo protagonista è un tantino sopra le righe e a volte ridicolo, ma l'episodio è classica SF buona. Ma perchè Spock è chiamato Spack?

3) Oltre la Galassia. IN pratica un episodio pilota. Spock o Spack è impresentabile, con un colore giallo verde e le sopracciglia come neanche Elio, tra l'altro sparate in alto. L'episodio è una figata, IMO il migliore finora, con la biondina fighetta e tettona e tanta ingenuità, ma ti tiene incollato.

4) Al di là del tempo. Con questo virus che fa sragionare tutto l'equipaggio, o quasi. Mah, non mi è piaciuto tanto. Zulu che tita di scherma, l'altro che pare ubriaco...bah.

5) Il duplicato. Guasrto al teletrasporto e due Kirk...mah, anche questo non mi è piaciuto granchè, anzi, direi di no.

Ho visto questi, mi sa che comunque la rete non ha trasmesso tutti e 29 gli episodi, ora è un po' che ha sospeso, pare.
marco1701
Agguantatore a strisce
Messaggi: 21
Località: Ferrara
MessaggioInviato: Mar 03 Ott, 2017 18:46    Oggetto:   

Spock viene chiamato Spack per via della maledetta abitudine del doppiaggio italiano di cambiare i nomi stranieri... comunque è solo un problema di doppiaggio, per quanto riguarda lo Spock improponibile quando trasmetteranno sotto Corte marziale, presenteranno il pilota: lo zoo di talos dove c'è la prima versione di Spock e vedrai che ci assomiglia molto dagli episodi successivi il suo look, su richiesta della produzione, è stato addolcito. La serie ha alcuni episodi memorabili altri più psicologici altri un po' di contorno un po' come in tutte le serie.
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3241
MessaggioInviato: Mar 03 Ott, 2017 19:32    Oggetto:   

Comunque non si può valutare appieno se non si segue coi dialoghi originali. 
marco1701
Agguantatore a strisce
Messaggi: 21
Località: Ferrara
MessaggioInviato: Mer 04 Ott, 2017 09:12    Oggetto:   

Un altro simpatico aneddoto sul doppiaggio italiano riguarda Pavel  Chekov,  nella versione doppiata in italiano ha un accento praticamente assente e una dizione perfetta,  mentre in lingua originale il suo personaggio presenta uno spiccato accento Russo. questa incongruenza si nota ancora di più nel quarto film: rotta verso la Terra dove il personaggio viene identificato come russo dal suo accento e per poche battute anche nella versione italiana presenta lo spiccato accento russo per poi sparire poche battute dopo
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5048
Località: Verona
MessaggioInviato: Mer 04 Ott, 2017 10:07    Oggetto:   

Tobanis ha scritto:

Ho visto questi, mi sa che comunque la rete non ha trasmesso tutti e 29 gli episodi, ora è un po' che ha sospeso, pare.

Ce l'ha Netflix, 3 stagioni, 30 episodi la prima.
Avevo guardato la prima per curiosità, Lo zoo di Talos. Affascinante, non c'è che dire.
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3241
MessaggioInviato: Mer 04 Ott, 2017 10:34    Oggetto:   

HappyCactus ha scritto:



Avevo guardato la prima per curiosità, Lo zoo di Talos. Affascinante, non c'è che dire.

Intendi quella col capitano Pike? Pensare che fu bocciata dai produttori perché troppo cerebrale. E quale scandalo, un primo ufficiale donna... 
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14778
Località: Padova
MessaggioInviato: Ven 06 Ott, 2017 15:57    Oggetto:   

Visto anche il sesto episodio, che mi è piaciuto anche se è bello scombinato. Forte il capitano prelevato, una specie di simpatico corsaro, con le bellezze del tempo (e comunque in generale le gonne erano troppo corte!) che senza pillola sarebbero brutte, ma non è che siano sti cessi, con l'Enterprise che dopende da questi piccoli cristalli (che dico, portatene dietro qualche scatola di scorta, no?), le donne che presto si innamorano dei minatori, boh, tutta una cosa un po' così, ma non disprezzabile. Permane il signor Spak.
marco1701
Agguantatore a strisce
Messaggi: 21
Località: Ferrara
MessaggioInviato: Sab 07 Ott, 2017 09:18    Oggetto:   

I cristalli di dilitio sono molto costosi e rari... è come se a te ti dicessero di girare con delle scatole di platino in tasca, non è una cosa pratica... O una scorta di benzina nel baule quando sai che c'è il distributore, non si fa. Le pillole sono una metafora per parlare, tramite la fantascienza, di quanto l'uomo, inteso come essere umano, si fermi alle speranze e non consideri gli altri per quello che sono ma per come appaiono... harcourt fentom mudd è un bellissimo personaggio che ritornerà.
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14778
Località: Padova
MessaggioInviato: Dom 08 Ott, 2017 14:15    Oggetto:   

Ok ma parlando dell'Enterprise, che va via per una missione quinquennale, trovo assurdo che non abbiano una seppure minima scorta, data l'importanza dei cristalli stessi.
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14778
Località: Padova
MessaggioInviato: Dom 08 Ott, 2017 14:21    Oggetto:   

Visto anche il settimo, Gli androidi del dottor Korby, che mi è sembrata SF dell'età d'oro (e dunque mi è piaciuto).

Androidi come piovessero, in un episodio potremmo dire seminale per molta SF futura. La Andrè o come si scriverà aveva un abito che oggi sarebbe audace a dire poco, questa TOS mi pare osasse parecchio, per l'epoca.
E poi vedere Lurch degli Addams già vale il biglietto, per così dire.
orcolat
Vorlon Vorlon
Messaggi: 986
MessaggioInviato: Lun 09 Ott, 2017 07:13    Oggetto:   

Tobanis ha scritto:
Ok ma parlando dell'Enterprise, che va via per una missione quinquennale, trovo assurdo che non abbiano una seppure minima scorta, data l'importanza dei cristalli stessi.

I problemi ai cristalli di dilitio sono come le interferenze che limitano il teletrasporto, servono sempre per non chiudere la puntata con la soluzione da mago Merlino o per creare un espediente.
TOS resta pur sempre il punto di partenza di Star Trek, secondo me riguardarla ogni tanto merita, era veramente all'avanguardia e parecchio fuori schema, al punto che te ne accorgi anche riguardandola oggi.
Alcuni episodi fanno molto "età dell'oro" perché gli autori erano proprio quelli, qualcosa che forse, oggigiorno, si è perso, nell'accoppiare opere scritte e opere visive.
Poi, quando arrivi alle "frittate svolazzanti" fai un fischio Smile
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14778
Località: Padova
MessaggioInviato: Lun 09 Ott, 2017 12:39    Oggetto:   

Sono arrivato all'ottavo, che mi è parso molto valido come costruzione. Il ritrovamento inatteso di una gemella della Terra (idea sempre valida). Però gli autori si saranno detti, ok, cosa ci mettiamo? Gli adulti tutti sterminati da un virus, e i ragazzi....che quando crescono muoiono. E aggiungiamoci che per i ragazzi il tempo passa lentissimo, tanto che molti hanno 3 secoli. E poi quando scendono Kirk e pochi altri, zac, si ammalano senza saperlo...ok, buona base di partenza, no?

Uno degli episodi più iinteressanti, per ora.
orcolat
Vorlon Vorlon
Messaggi: 986
MessaggioInviato: Mar 10 Ott, 2017 07:49    Oggetto:   

Tobanis ha scritto:
Sono arrivato all'ottavo, che mi è parso molto valido come costruzione. Il ritrovamento inatteso di una gemella della Terra (idea sempre valida). Però gli autori si saranno detti, ok, cosa ci mettiamo? Gli adulti tutti sterminati da un virus, e i ragazzi....che quando crescono muoiono. E aggiungiamoci che per i ragazzi il tempo passa lentissimo, tanto che molti hanno 3 secoli. E poi quando scendono Kirk e pochi altri, zac, si ammalano senza saperlo...ok, buona base di partenza, no?

Uno degli episodi più iinteressanti, per ora.

"Naa na, nana na. Naa na, nana na..." (ripetitelo ossessivamente Smile )
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14778
Località: Padova
MessaggioInviato: Gio 12 Ott, 2017 14:35    Oggetto:   

Il 9° episodio cita un situazione classica, poi ripresa spesso e non so se qua era la prima volta che si presentava (non credo): il matto che dice di essere il dirigente del manicomio, e che altri hanno preso il suo posto. In realtà poi la situazione si chiarisce presto e lo sviluppo è molto interessante; c'è pure la prima bellezza che IMO è tale anche nel 2017, Marianna Hill, molto molto carina, mentre altre "bellezze" passate su TOS le ritengo improponibili, e poi ste gonne sono troppo corte. Lo scienziato traditore mi è sembrato un attore una spanna sopra tutti gli altri, è James Gregory, che ha fatto e farà innumerevoli film e telefilm, il classico caratterista di ottmi olivello made in USA.

Il 10° episodio è solo il terzo prodotto, e ciò è sconcertante, perchè è bello maturo, con piccoli errori che danno un tocco di maggior realismo. E' quello che davanti all'Enterprise appare uno strano cubone rotante, e poi uno strano alieno su uno strano mondo, e un bluff a base di carbonite. Interessante, peccato il finale un tantino spiazzante. L'inquietante bambino alieno adulto o no chi lo sa è il fratello minore di Ron Howard, ora regista affermato, in precedenza Ricky Cunningham in Happy days.
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5048
Località: Verona
MessaggioInviato: Gio 12 Ott, 2017 20:44    Oggetto:   

Ieri all'ora di pranzo, anziché leggere il saggio mi sono sciroppato la seconda puntata, "Trappola umana" se non ricordo male. Concordo con Tobanis su tutto. Ma comunque la serie classica ha tutto un altro sapore...
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Star Trek Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum