I vincitori dei premi Hugo 2018


Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Lun 20 Ago, 2018 09:03    Oggetto: I vincitori dei premi Hugo 2018   

I vincitori dei premi Hugo 2018

Ieri, domenica 19 agosto a San José sono stati annunciati i vincitori al Premio Hugo 2018. Tra gli altri ci sono N.K. Jemisin, Martha Wells. Il video della cerimonia



Leggi l'articolo
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 15393
Località: Padova
MessaggioInviato: Lun 20 Ago, 2018 09:03    Oggetto: I vincitori dei premi Hugo 2018   

Ok, girl-power, tutto giusto, però non vorrei che per seguire la moda si premino donne comunque...può anche darsi fossero le opere migliori del mazzo, d'altronde pure il Nebula ha scelto più o meno allo stesso modo, ma pure graphic novel, serie, saggio, film (Wonder woman, ovvio) e quasi tutto il resto, ma sicuramente sarà perchè erano il meglio e non perchè sono donne, però davanti a tanta...unanimità...boh, il dubbio resta, magari sono io che credo che si segua ancora questa moda e non è vero...

Bene così, sia chiaro, però il mondo ideale è quello dove vince chi merita, poi sia nero bianco giallo donna uomo gay etero cristiano o islamico un bel chissenefrega.

Adesso mi diranno che ho fatto un discorso sessista e vabbè, così non è ma amen. E' solo un discorso politically scorrect.
MrGold
Ameboide amorfo
Messaggi: 1
MessaggioInviato: Lun 20 Ago, 2018 09:42    Oggetto: I vincitori dei premi Hugo 2018   

Hai fatto un discorso sessista....e comunque hai lasciato fuori i transgender, i rastafariani, i pastafariani, gli yazidi, gli ebrei, i vegani e quelli che si scopano i cani.
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3802
MessaggioInviato: Lun 20 Ago, 2018 10:37    Oggetto:   

A me quello che spaventa è la facilità con cui gli esseri umani passano da un estremo all'altro... Equilibrio, questo sconosciuto.

Fermo restando che nel caso in questione le opere di autrici magari erano davvero le migliori.
ziopippi
Horus Horus
Messaggi: 2775
Località: Salerno
MessaggioInviato: Lun 20 Ago, 2018 11:13    Oggetto: I vincitori dei premi Hugo 2018   

sarebbe bello avere un articolo con le trame delle opere che hanno vinto, anche solo per avere un'idea di dove sta andando la fantascienza scritta
"Where is the God of tits and wine?" - Tyrion Lannister
Recenso
Trifide Trifide
Messaggi: 226
MessaggioInviato: Lun 20 Ago, 2018 11:49    Oggetto: I vincitori dei premi Hugo 2018   

Leggendo questa lista sembra che gli uomini non sappiano più scrivere fantastico, a parte i film. 
Logico? Normale? 
I dubbi sono giustissimi. Come si nota quando a vincere sono tutti uomini, si può benissimo notare quando a vincere sono tutte donne. Altrimenti che parità è? 
Lo dico da donna e da appartenente alle minoranze. Me ne infischio se certe mie simili mi accusano di essere "maschilista" o altro epiteto a caso (ahahah). 
Non credo sia difficile capire che, almeno quando si dovrebbe premiare la qualità dell'opera, anche a una donna o a un rappresentante delle minoranze potrebbe far piacere vincere per meriti e non per pietà o per moda, né per risarcire millenni di discriminazione. 
Il rischio è proprio di passare all'altro estremo.
Sono certa che le opere premiate siano davvero ottime, come lo sarebbero state se gli autori fossero stati tutti uomini, ma non mi sento di accusare di sessismo chi ha dei giustificatissimi dubbi in un caso e nell'altro. Ok, via al linciaggio Very Happy
Solaris_666
Hoka
Messaggi: 46
Località: Roma
MessaggioInviato: Lun 20 Ago, 2018 11:54    Oggetto: I vincitori dei premi Hugo 2018   

Interessante quanto si legge su un blog, hmmm...
Citazione:
Now that it looks like the cat is out of the bag on how WorldCon members feel about the Hugo finalists, maybe we can analyze what went on with the programming. For anyone who missed it, WorldCon staff sent out the following about finalists who weren’t included on the program: “There’s a generation of new Hugo finalists who are exciting to the nominators but completely unfamiliar to attendees.” Then I had a conversation with a WorldCon member who admitted she didn’t really read anything, but actually nominated and voted based on the authors’ minority status.
Because of the volume of material out there, I suspect this is a standard practice for WorldCon voters. You feel obligated, so you look through the lists of recommended works, check the biographies and pick out the writers who advertise the most minority status. This discharges your responsibility as a progressive, and then you can spend your time at the con enjoying activities and authors you really like. (In this case, that looks to be panels full of white men.)

Nirgal
Time Lord Time Lord
Messaggi: 2116
MessaggioInviato: Lun 20 Ago, 2018 15:13    Oggetto:   

Io generalmente non mi pongo il problema sul sesso dell'autore, però ho notato come negli ultimi tempi, ci sia stato un boom di autrici di livello.

Facendo un'analisi della categoria romanzo, che poi è la principale, vedo che ci sono 3 uomini e 3 donne, non ho letto i romanzi, ma conosco gli autori, escluso Mur Lafferty.
La Jemisin e Robinson sono quelli che scrivono meglio.
La Jemisin, scrive molto bene, è originale e con il ciclo Broken Earth ha veramente una bella storia.
Robinson ha il problema che alcuni romanzi sono troppo descrittivi, quindi li apprezzi come stile, meno come storia.
Poi ci sono Yoon Ha Lee ed Ann Leckie, bravi però a quello che ho letto mancava qualcosa.
Lee ha creato uno dei miei personaggi preferiti con Shuos Jedao, però, almeno per quel che riguarda Ninefox Gambit, mancava ancora qualcosa a livello di sviluppo della storia.
Anche la Leckie, di cui ho letto solo il primo ancillary, è brava, ma mi pare che a livello di storia debba migliorare.
Scalzi, l'ho sempre trovato uno scrittore leggero, piacevole, scorrevole e niente più, mi lascia molto più perplesso il fatto che abbia vinto Redshirts, che la presenza di tante donne tra i finalisti Very Happy

Personalmente basandomi su quello che conosco degli autori e delle opere (alcune sono parti di trilogie) avrei scommesso sullo Jemisin, seguita da Yoon Ha Lee o Ann Leckie, con outsider Scalzi, visto che è uno scrittore va bene per il grosso del pubblico.

Per il resto dei premi, su cui posso giudicare, devo dire che Wonder Woman è il miglior film sui supereroi che ho visto negli ultimi tempi:
Get Out e Blade Runner erano validi concorrenti, però alla fine è una questione di gusti, io probabilmente avrei optato per Get out.

Per quel che riguarda la TV, c'è stata la novità di una commedia che vince, una delle poche che riesco a guardare con piacere, avrei preferito altro, ma è così tutti gli anni Very Happy

Poi si sa, viviamo in un mondo pervaso dai fans in ogni campo, non mi meraviglio che anche questi premi siano influenzati dal fenomeno.

Detto questo ritengo che il numero elevato di premi del settore consente di fornire una panoramica ampia di quello che offre il mercato, quindi se da un parte la ricerca di libri la leggere può essere più complessa, dall'altro, con un po' di lavoro, si possono trovare una varietà di opere in grado di soddisfare la maggior parte dei gusti.
Tralfa Ralfa
Hortha Hortha
Messaggi: 114
MessaggioInviato: Mar 21 Ago, 2018 08:22    Oggetto: I vincitori dei premi Hugo 2018   

Con questo abbiamo raggiunto l'apice del ridicolo. Bambi è la ciliegina sulla torta. Il premio Hugo è competamente e totalmente sputtanato. Chiaro che poi le elezioni le vince Trump  ...
Albacube reloaded
Horus Horus
Messaggi: 4238
Località: Un paesello in provincia di Padova
MessaggioInviato: Mar 21 Ago, 2018 23:53    Oggetto: Re: I vincitori dei premi Hugo 2018   

Tobanis ha scritto:
...
Adesso mi diranno che ho fatto un discorso sessista e vabbè, così non è ma amen. E' solo un discorso politically scorrect.

Vuoi mettere quanto politically scorrect è la notiziona da tabloid o da telegiornale tipo italia uno che va per la maggiore negli ultimi tempi? Ovvero la figlia del maestro dell'horror che si intrattiene con il giovane James Tiberius Kirk?
Si chiama girl power! (con tutto il mio rispetto per l'altra metà dell'umanità... aspetta, forse adesso non è neppure più corretto dividerci in due parti, ce ne sono pure altre!)
Muahahaha!
Gianan
Agguantatore a strisce
Messaggi: 14
MessaggioInviato: Lun 27 Ago, 2018 15:28    Oggetto:   

La cosa triste è che ottengono proprio l'effetto opposto, se il premio Hugo perde autorevolezza per questioni del (di) genere, ti verrà sempre il dubbio che alcune vincite non siano meritate (Bè, basta leggere alcuni racconti brevi degli ultimi anni e il dubbio diventa certezza).


Comunque anche il discorso della Jemisin è piuttosto assurdo, è la prima nella storia a vincere tre volte di fila e gioca a fare la vittima... boh.  https://www.barnesandnoble.com/blog/sci-fi-fantasy/read-n-k-jemisins-historic-hugo-speech/


Robert Silverberg non ha apprezzato:

Citazione:

I have not read the Jemison books.  Perhaps they are wonderful works of science fiction deserving of Hugos every year from now on. But in her graceless and vulgar acceptance speech last night, she insisted that she had not won because of 'identity politics,' and proceeded to disprove her own point by rehearsing the grievances of her people and describing her latest Hugo as a middle finger aimed at all those who had created those grievances.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum