La rotta verso il margine del tempo - Robot 80


Autore Messaggio
orcolat
Vorlon Vorlon
Messaggi: 980
MessaggioInviato: Ven 21 Lug, 2017 07:43    Oggetto: La rotta verso il margine del tempo - Robot 80   

Il racconto (vedi titolo del post) di Piero Schiavo Campo, si destreggia molto bene fra contatto alieno, paradossi/viaggi nel tempo e problematiche connesse alla comunicazione interspecie, e tocca pure il tema dell'entropia e della preservazione dell'informazione.

Lo ritengo quindi proprio un bel racconto, per tema e sviluppo, per semplicità e scorrevolezza.

Ma (ahimè ho un ma, e non dovrei inziare una frase con una congiunzione, lo so), perché santificare Excel? Perché far trasformare un radio ricevitore in un emettitore in un paio d'ore, incluso un software di codifica di segnale (per fortuna questo non l'ha fatto Excel)? Perché andare così nei dettagli della tabella ASCII per poi usare caratteri non compresi nelle limitazioni che si sono poste?

Tutto questo (per me, specifico, è personale) era perfettamente inutile, e mi ha solo fatto storgere il naso sembrando una sorta di idealizzazione del fisico/programmatore che, purtroppo, esperienza diretta, non è proprio tanto veritiera (senza nulla togliere ai fisici che sono capaci di programmare, ma che, di solito, fanno un uso ridotto di Excel in tal caso).
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sui racconti di Robot Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum