Consiglio su ambientazione fantascientifica


Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo
Autore Messaggio
Francesco_A
Agguantatore a strisce
Messaggi: 18
MessaggioInviato: Mar 07 Mar, 2017 10:07    Oggetto: Consiglio su ambientazione fantascientifica   

Salve
sono nuovo di questo forum e mi fa piacere notare che sia un forum attivo.

Mi sono iscritto perché avrei bisogno di alcuni consigli. Vivendo in mezzo al nulla, non ho con chi confrontarmi, quindi mi rivolgo al voi.

Sto sviluppando un'ambientazione per un gioco da tavolo fantascientifico e mi servirebbe quindi un riscontro, o comunque dei consigli da degli appassionati che, possibilmente mi facciano scorgere i punti deboli o le incongruenze.

L'ambientazione fa da sfondo e non solo per il gioco (spero infatti che la cosa vada abbastanza bene da poterci anche produrre fumetti e romanzi), e mi da gli agganci per dei particolari importanti sia dal punto di vista del design fisico dei personaggi (soldatini) sia dal punto di vista delle regole. Dal punto di vista delle regole mi serve qualcosa che limiti l'utilizzo e l'efficacia delle armi da fuoco e a lungo raggio e renda inutilizzabile tutti i tipi di locomozione area. Mi servirebbero dei suggerimenti sull'ambientazione, giustificazioni credibili su quanto avviene.

In soldoni, cercando di non annoiare chi vorrà dare una scorsa:

Nel 2100 (data vicina per avere una tecnologia più o meno comprensibile all'uomo odierno, gli eventi vengono preceduti dall'indebolimento del sole che genera meno calore e luce)  tramite un portale che si apre (o compare?) sulla terra, avviene un invasione aliena; degli alieni, alla shoggoth di Lovecraft, invadono la terra riversandosi dal portale, dallo stesso portale si propaga una nebbia nerastra, che rende inutilizzabili gli apparati elettronici, impedisce o rende difficoltoso il volo degli aerei e le armi da fuoco (una nebbia "elettromagnetica"? In ogni caso ha anche il non secondario compito di rendere tutto molto più dark assieme al sole che si spegne). Gli alieni non hanno un particolare obiettivo apparente se non quello di cacciare gli umani, non si riesce a comunicare con loro, sono delle macchine da combattimento corpo a corpo, si rigenerano e danno la caccia agli uomini in maniera quasi casuale (nel senso che non seguono un piano preciso) e sembrano quasi immuni alle armi convenzionali (si rigenerano velocemente e sembra non abbiano bisogno di cibo). Il loro numero cresce sempre di più e per riuscire a risolvere la situazione le nazioni si uniscono e portano a compimento un progetto di super guerriero, dei soldati dotati di armature speciali e che riescono a generare campi di energia (grazie ai naniti?). I super soldati, divisi in legioni, si scagliano sul nemico e apparentemente riescono a contenere il danno, si capisce che c'è dietro dell'altro (un po' di investigazione), cioè che gli alieni/shoggoth mandati sulla terra sono solo dei lacchè di esseri ben più evoluti il cui piano rimane comunque sconosciuto e imperscrutabile. Si intensificano gli scontri (il portale vomita più alieni) e le legioni vengono spazzate vie nel tentativo di proteggere la popolazione che nel frattempo si rifugia in enormi bunker sotterranei. Infatti gli invasori non sembrano avere interesse in coloro che fuggono sotto terra. Cosi, chi può si nasconde in queste enormi città bunker non in contatto fra loro. Passano secoli in cui la popolazione sta sotto terra (qualche tipo di danno permanente? Si potrebbe ricorrere alla somministrazione di vitamina d per sopperire alla mancanza di luce naturale. Non credo che qualche secolo sia sufficiente a modificare il patrimonio genetico, o si?), fintantoché i sensori rivelano che non c'è più traccia dei nemici all'esterno. Lentamente alcuni escono. LA società che viene fuori è ben cambiata, e abbiamo una generazione di nuovi nobili, gente che fa risalire il proprio lignaggio agli anni precedenti l'interramento, che fa proseliti e promette privilegi ai servitori. L'umanità cosi trova la terra molto diversa da come fu lasciata, le rovine delle vecchie città umane in molti casi sono ancora li e alcune vengono salvate dalla decadenza, altre sono scomparse, e in più ci sono costruzioni aliene, strane e incomprensibili, le foreste ricoprono nuovamente la gran parte del globo (almeno quello conosciuto, inizialmente tutto si concentra sul vecchio continente), ma accanto alle vecchie specie conosciute ci sono altri animali alieni, creature mai viste e piante sconosciute. LA nebbia e sempre li, cosi come il portale e il sole è sempre debole e freddo. Fortunatamente mancano gli invasori che avevo sconfitto l'umanità secoli prima. Inoltre si scopre che c'è una forte carenza di minerali, come se la terra fosse stata sfruttata e le precedenti e conosciute miniare sono praticamente esaurite.
Le armi da fuoco sono ancora presenti, alcune anche tecnologicamente avanzate (armi automatiche), ma la produzione è problematica, sia perché si sono perse molte vecchie conoscenze sia perché mancano le fabbriche creavano bossoli e fonderie e leghe. Alcune fabbriche vengono recuperate ma non tutte e in molti casi oltre ad avere difficoltà con le materie prime c'è anche difficoltà, questo fa si che le armi da fuoco, oltre ad essere meno efficaci di oggi a causa della nebbia scura sempre presente, siano anche poco diffuse e molto preziose.
I nuovo nobili, quindi, molto litigiosi, si danno battaglia con l'arma bianca, ma non mancano comunque fucili e pistole e anche dei cannoni, usati con parsimonia, simbolo di prestigio e date solo ai nobili stessi e corpi d'elitè. Qui quindi sorge spontaneo pensare al design dei personaggi non nobili, ovvero i soldati comuni. Vale la pena possedere armature di stampo medioevale se in giro ci sono comunque (anche se poche e a gittata ridotta) armi da fuoco?

OK, ci sarebbe dell'altro, ma vedo che il post è già lungo cosi. Come potete vedere gli elementi sono fantascientifici, ma di fatto il tema finale è molto cupo e ci sono anche elementi che ben si sposano con tematiche fatasy (o almeno mi piace pensare cosi Smile

Sono sicuro che troverete diverse falle, cosi come sono sicuro che avrete anche idee migliori da inserire o per modificare quanto esposto.

Grazie in anticipo
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5049
Località: Verona
MessaggioInviato: Mar 07 Mar, 2017 10:29    Oggetto:   

Non ho capito se i tuoi dubbi sono sull'ambientazione del gioco, che corrisponderebbe se non ho compreso male all'ultima parte del post (guerre tra nobili, risorse scarse ecc...) o sugli avvenimenti che giustificano l'ambientazione.
Perché nel secondo caso, personalmente la troverei piuttosto debole e in parte inutilmente complessa.
Ci sono mille alternative possibili per giustificare l'ambientazione; mi viene in mente l'ambientazione del ciclo degli Tschai, che potrebbe essere un punto di partenza interessante.
Nel ciclo degli Tschai un terrestre fa naufragio su un pianeta diviso in fazioni perennemente in lotta tra loro, poco industrializzato, diversamente tecnologico... nel romanzo il superstite era uno solo, ma nulla vieterebbe di modificare... pardon, ispirarsi.... e far si che i sopravvissuti siano n e che ciascuno di essi si mettesse a capo di una fazione... Non so se mi spiego.
I miei 2 cent...

Buona fortuna!
Francesco_A
Agguantatore a strisce
Messaggi: 18
MessaggioInviato: Mar 07 Mar, 2017 10:55    Oggetto:   

Prima di tutto grazie per la tua risposta!

I dubbi sono su entrambi, vorrei che l'ambientazione fosse solida e credibile, che i motivi affinché le armi da fuoco o gli arei scompaiono o non sono più cosi efficaci siano validi e coerenti.

Grazie per il tuo consiglio e si, ti spieghi benissimo e in larga parte sono anche d'accordo (pur non conoscendo il ciclo che citi, cercherò di procurarmelo.

Io terrei che l'ambientazione fosse la nostra terra. Sia perché è facile immedesimarsi, sia perché gran parte del lavoro è stato fatto (la vecchia storia reale e le leggende sono sempre li, e le ultime tutto sommato sarebbero ancora valide, ed è uno strato impareggiabile di spunti e subambientazioni notevoli a mio avviso. Secondo me, mantenere la terra come sfondo risolve poi alcuni problemi anche banali (non c'è poi tanto bisogno di inventare modi di dire, usanze o strane tecnologie, abbiamo già di tutto di più e il lettore si immedesima facilmente senza necessità di essere indottrinato, tutto ciò  però può fare  la differenza nella sospensione dell'incredulità.
Per com'è adesso l'ambientazione, la terra è quella che conosciamo (i continenti sono lì, le leggi fisiche sono quasi invariate), è stata in parte stravolta, ciò fa si che sia un posto nuovo ma familiare al tempo stesso, non essendoci poi mezzi di locomozione veloce come gli arei o auto (anche se ci fossero le autostrade sono praticamente scomparse), la terra torna ad essere un posto vasto, vastissimo e nuovamente ricco di misteri. Su questo punto credo di essere sufficientemente deciso a lasciare le cose come stanno, ma sia chiaro che accetto comunque critiche e commenti anche su questo aspetto, come il tuo ad esempio, spiego solamente perché vorrei tenere la terra piuttosto che un pianeta inventato di san pianta.

Edit: dimenticavo, grazie per l'augurio!
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3243
MessaggioInviato: Mar 07 Mar, 2017 12:34    Oggetto:   

A me sembra inutile il dettaglio del sole indebolito, visto che la "nebbia nerastra" di cui parlavi basterebbe e avanzerebbe per provocare un significativo raffreddamento del pianeta (prova a cercare "catastrofe di Toba" e vedrai).
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3243
MessaggioInviato: Mar 07 Mar, 2017 12:42    Oggetto:   

Comunque, scusa, ma se le risorse minerarie sono scarse o nulle e si sono addirittura perse le cognizioni necessarie a lavorarle (tra l'altro, meno ne rimangono e più tecnologia è necessaria per estrarle) la scomparsa di armi e armamenti complessi è scontata.
chip65C02
Hortha Hortha
Messaggi: 125
MessaggioInviato: Mar 07 Mar, 2017 13:49    Oggetto:   

Francesco_A ha scritto:
Prima di tutto grazie per la tua risposta!

I dubbi sono su entrambi, vorrei che l'ambientazione fosse solida e credibile, che i motivi affinché le armi da fuoco o gli arei scompaiono o non sono più cosi efficaci siano validi e coerenti.

secondo me stai affogando in un bicchiere d'acqua Smile
Stai costruendo uno scenario che è una variante più o meno mutuata o derivata dalla "guerra dei mondi". Non vuoi aerei e navi terrestri a combattere contro gli alieni?!
Metti un bombardamento massiccio in orbita alta d'astronavi aliene che facciano fuori tutti gli aeroporti militari, porti e supercarrier. Gli eventuali aerei militari sopravvissuti, potrebbero essere abbattuti da sciami di droni alieni che nel frattempo potrebbero aspergere un bel virus biologico che uccide solo gli esseri umani. In un mese, al massimo un anno tutti i terrestri morti ed il pianeta bello pulito.
Ispirati pure a Smile Indipendence day I° (visto che il II° è un flop commerciale)
https://youtu.be/3Ys65PMF2YI
e come fanteria aliena, astronavi, ispirati pure ad HALO wars (forze terrestri, perchè non si capisce perchè i terrestri abbiano armi da fuoco e gli alieni combattano come gli apache, Smile con mazze ed armi da taglio, invece che con armi ad energia diretta)
https://youtu.be/QyLipjuknGI
per il senso d'oppressione dei sopravvissuti terrestri e per l'impotenza della blue forces che si nasconderebbero per non essere annientate dagli alieni, sentiti libero d'ispirati ad "ultima spiaggia 1959"
https://youtu.be/Ue8hC5qqMt4
per gli scontri tra fanteria terrestre nascosta sotto terra con maschere NBC e droni alieni, ispirati pure a "battle for los angeles" facendo perdere i terrestri, per ovvi motivi di gap tecnologico
https://youtu.be/Yt7ofokzn04
Gli ICBM ed SLBM terrestri?! mah! io direi che sarebbero distrutti con raggi laser o disgregatori, pochi secondi prima d'uscire dai silos oppure pochi secondi dopo il lancio, con gravi danni per i terrestri tra EMP + radiazioni.
La plausibilità imho sta nel fatto che i terrestri in una battaglia alieni vs terrestri, proprio non potrebbero vincerla Smile
Francesco_A
Agguantatore a strisce
Messaggi: 18
MessaggioInviato: Mar 07 Mar, 2017 13:52    Oggetto:   

Paolo7, grazie per il tuo commento.

Sul sole probabilmente hai ragione, era quell'elemento in più che avevo preso dalle cronache del sole morente e come evento extra durante l'invasione che aggiungesse un sapore mistico apocalittico alla cosa. Cercherò catastrofe di Toba.

Sulle armi, so che per creare polvere da sparo servono elementi piuttosto comuni, lo stesso, alla fine, per creare una canna di fucile, da qui a creare un arma automatica o semi automatica il passo non dovrebbe essere poi tanto breve (o no?), infondo c'è ancora il ricordo della storia passata e malgrado non tutti abbiano accesso agli studi con facilità come oggi è comunque fare un po' di ricerche sopratutto per le casate nobiliari. Ho scordato di dire che dall'uscita dal sottosuolo al momento presente nell'ambientazione passano altri secoli (indeciso su quanti) dove i nobili affermano il proprio potere su fette di territorio, in questo tempo potrebbe essere una involuzione generale o anche a macchia di leopardo (non credo sia inverosimile in un mondo dove le comunicazioni sono praticamente scomparse o molto limitate non solo per via della mancanza dei mezzi ma anche per la competizione fra le varie fazioni), ma sotto un dominio abbastanza stabile e in situazioni favorevoli potrebbe accadere che ci sia un evoluzione, invece, da qui mi premeva che ci fosse un elemento a limitare comunque lo sviluppo delle armi da fuoco, cioè la nebbia persistente (è troppo "fantasy" come giustificazione?

Ai fini del gioco dell'equilibrio mi interessa che armi automatiche e semi automatiche siano presenti ma in quantità limitata.
Lidia Zitara
Hortha Hortha
Messaggi: 116
Località: Regno delle Due Sicilie
MessaggioInviato: Mar 07 Mar, 2017 14:12    Oggetto:   

In verità a me sembra interessante! Originale, almeno la parte in cui i terrestri si rifugiano sottoterra e si sviluppano vassallaggi. Il ritorno all'arma bianca è un filino snob, ma è coerente.
Anche per me non c'è necessità di spegnere il sole. da qui a 80 anni non c'è questo pericolo, a meno che non ci sia un catastrofico evento astronomico (ma c'è già tanta roba, non mi pare il caso).
Questi alieni mangiatutto sparatutto e indistruttibile fanno un po' troppo videogame, però ci può stare.
la nebbia scura, be', a prescindere che se si sono perse competenze e materiali, è chiaro che non ci siano i mezzi e le conoscenze per far volare mezzi, ma se c'è nebbi anche gli aerei di linea stanno a terra!
la nebbia non fa vedere (il volo strumentale non è preciso oggi, quindi in un futuro in cui la capacità tecnologica è diminuita, dovrebbe essere impossibile), inoltre si infila nei motori e li spegne. Non c'è neanche bisogno che sia elettromagnetica, basta che sia polvere.
Mi piace anche il fatto che le armi da fuoco siano poche e diventino uno status symbol.
per il resto non saprei consigliarti, sono scarsissima in queste cose! per quanto riguarda la funzionalità delle armi da fuoco potresti chiedere al sito IMFDB internet movie fire arms database. Ma è in inglese.
Comunque complimenti, se ci esce il libro lo compro di sicuro.
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3243
MessaggioInviato: Mar 07 Mar, 2017 14:18    Oggetto:   

F Francesco_A ha scritto:


Sulle armi, so che per creare polvere da sparo servono elementi piuttosto comuni, lo stesso, alla fine, per creare una canna di fucile, da qui a creare un arma automatica o semi automatica il passo non dovrebbe essere poi tanto breve (o no?)

Guarda, alla fine non farti troppi problemi, la mia in realtà era solo un'osservazione per cercare di crearne di meno. 
In fondo, se nonostante la tua "nebbia nerastra" si riesce  ancora a far crescere i raccolti il resto può essere considerato roba da nulla. Very Happy
Francesco_A
Agguantatore a strisce
Messaggi: 18
MessaggioInviato: Mar 07 Mar, 2017 14:51    Oggetto:   

Grazie per il tuo commento Chip65CO2

Si, è possibilissimo che mi stia perdendo in un bicchiere d'acqua Smile

Beh, no, la guerra dei mondi non credo. Vorrei che fosse più biologica e meno tecnologica, sia perché sarebbe qualcosa di diverso (non proprio originale, ma ormai si è visto di tutto) sia perché vorrei che gli alieni fossero proprio totalmente alieni a noi, qualcosa di diverso imperscrutabile sia nel loro essere fisico sia nei loro scopi, qualcosa di davvero incomprensibile e per questo ancora più orrorifici. Con la vastità dell'universo e delle sue risorse un invasione aliena ha poco senso a dire il vero, per questo motivo preferisco non dare una ragione, qualche indizio qui e là, ma alla fine non c'è uno stretto bisogno di giustificarla, serve solo come antefatto (ma che abbia un certo fascino).

Mi guarderò sicuramente i filmati che proponi più tardi (poco tempo davvero, ma lo farò promesso e tornerò a darti un feedback). Scarto però indipendebnce day che conosco e per i motivi che ti ho esposto (fermo restando che a questo punto posso cambiare tutto e i suggerimenti anche radicali sono ben accetti).

Lidia Zitara, grazie, mi fa piacere quello che dici e mi conforta un po' sapere che non sono l'unico a pensare che sia plausibile per quanto fantastico. Avevo pensato alla nebbia composta da pulviscolo, visto che è un rigurgito del portale (che sono indeciso se mostrarlo come squarcio visibile nell'abusato spazio tempo o come qualcosa di solido e materiale un po' alla stargate), però ho pensato che questo potrebbe essere un problema visto che comunque questo pulviscolo in una maniera o nell'altra dovrebbe depositarsi, creare qualche problema alle vie respiratorie etc.  Il fatto che sia leggermente elettromagnetica mi serviva per abbattere gli strumenti tecnologici, renderli molto più rari. È qualcosa di troppo fantasioso e difficilmente spiegabile in maniera razionale? Non che il resto sia roba di tutti i giorni, ma la nebbia scusa ha un grosso peso nell'ambientazione quindi deve essere credibile. 
Grazie per l'info sugli arei e il volo con la nebbia, non sapevo a proposito.
Prendo nota del sito e chiedo info lì

Per il libro, se mai uscirà sarà in inglese cosi come il fumetto, ma sarà prima di tutto un'ambientazione per un gioco da tavolo. 
Se mi consentiranno di postarlo qui sarò ben felice di informarvi.

Paolo7, grazie nuovo per lo spunto. Si, avevo pensato a questo, ho pensato che durante gli anni nel sottosuolo si siano sviluppate e ibridate piante capaci di crescere anche con scarsa luce solare (o grazie a luci UV, possibile?
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3243
MessaggioInviato: Mar 07 Mar, 2017 15:03    Oggetto:   

Francesco_A ha scritto:


Paolo7, grazie nuovo per lo spunto. Si, avevo pensato a questo, ho pensato che durante gli anni nel sottosuolo si siano sviluppate e ibridate piante capaci di crescere anche con scarsa luce solare (o grazie a luci UV, possibile?

Le luci artificiali le escluderei a priori, vista la ormai scarsa disponibilità di risorse minerarie e tecnologiche. 
Francesco_A
Agguantatore a strisce
Messaggi: 18
MessaggioInviato: Mar 07 Mar, 2017 15:18    Oggetto:   

Paolo7 ha scritto:
Francesco_A ha scritto:


Paolo7, grazie nuovo per lo spunto. Si, avevo pensato a questo, ho pensato che durante gli anni nel sottosuolo si siano sviluppate e ibridate piante capaci di crescere anche con scarsa luce solare (o grazie a luci UV, possibile?

Le luci artificiali le escluderei a priori, vista la ormai scarsa disponibilità di risorse minerarie e tecnologiche. 


Si, hai ragione, meglio pensare a piante commestibili per l'uomo che possano vivere anche con poca luce e probabilmente anche funghi.
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5049
Località: Verona
MessaggioInviato: Mar 07 Mar, 2017 15:39    Oggetto:   

Un'idea che mi è balzata in mente così su due piedi, nell'obnubilamento postpradiale.
E se invece di alieni si parlasse di poltiglia grigia? Ovvero, nanotecnologia, alimentata ad energia solare, sfuggita al controllo, che ha costretto gli umani a 1) abbandonare la superficie e ritirarsi nell'oscurità della terra e 2) ad creare una nube che oscuri il sole e tolga alimentazione alla poltiglia, facendola morire dopo qualche anno.
Questo renderebbe ragione di tutto lo sviluppo della storia, compresa l'improvvisa sparizione degli invasori.

Così non devi scomodare portali e alieni, ma usare solo tecnologia non solo possibile, ma probabile.
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5529
MessaggioInviato: Mar 07 Mar, 2017 15:51    Oggetto:   

sarebbe carino uno stravolgimento delle leggi fisiche, ma sinceramente non saprei come renderlo applicabile sulla Terra.
Francesco_A
Agguantatore a strisce
Messaggi: 18
MessaggioInviato: Mar 07 Mar, 2017 16:02    Oggetto:   

Happycactus, questa potrebbe essere un idea. Ma come si crea la nube e perché non è possibile dismetterla? Potrebbe anche essere ciò che è successo davvero ma la popolazione miticizza fatti reali dandogli l'aspetto di un nemico più concreto

Grazie per la tua risposta Davide, cosa intendi per stravolgimento? Io preferirei per semplicità lasciare le cose il più possibile come sono dando solamente pochi cambiamenti importanti ma gestibili.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Libri e consigli Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum