Surriscaldamento Globale


Vai a pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14796
Località: Padova
MessaggioInviato: Mar 17 Gen, 2017 15:41    Oggetto:   

Ordunque, se come è vero, sia questo gennaio che quello scorso a Padova sono tra i più freddi, possiamo dire che nel mondo si stia andando verso una glaciazione?

Prendiamo Padova, o il Texas, comunque realtà puntiformi rispetto al pianeta.

Secondo, i poli in passato sono stati più caldi? HAI VOGLIA! Non c'è nessuno scienziato che possa negarlo.
In certi periodi, sono stati privi di ghiaccio, del tutto, inverno come estate.

Nei lunghissimi periodi di gigantismo animale, chissà quant CO2, immagino.

Quello che è certo è che un aumento così rapido come ora, non c'è mai stato. Come evolverà? non lo sappiamo, perchè, per quanto è dato sapere, non è mai successo nella storia del pianeta terra.
Che sia causato dall'attività dell'uomo, è ahimè certo, era un argomento che mi interessava e a cui mi aggrappavo, ho letto parecchi articoli che stroncano eventuali speranze.

Quanto sopra direi che è sufficiente per dire OPPEBBACCO, so' hazzi. Almeno in via prudenziale. Possiamo sempre sbattercene le balle come Trump, comunque.
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3251
MessaggioInviato: Mar 17 Gen, 2017 16:59    Oggetto:   

Dyavel ha scritto:
Scetticismo verso il surriscaldamento globale.
Convinzione che deriva da:
-il fatto che nel luogo in cui vive fa molto molto freddo ed è tutto ghiacciato (Texas, in inverno);
-gli studi degli scienziati sono politicizzati quindi non veritieri (in due parole, devono dire ciò che vuole il governo altrimenti non gli danno i fondi);
-carotaggi nel ghiaccio che mostrano che nel periodo delle ere glaciali c'era più CO2;
-accrescimento del ghiaccio antartico;
-la maggiore quantità di CO2 è emessa dalla flora globale, le attività dell'uomo non c'entrano e l'industrializzazione in luoghi dove è avvenuta la deforestazione ha diminuito le emissioni di CO2 (appunto per il minor numero di vegetazione).
Questo un riassunto breve delle idee espresse nei video.
In questo momento non voglio schierarmi per nessuna "fazione", mi limito a fare l'osservatore e leggere/ascoltare le varie idee; trovo però che sia insensato incolpare la vegetazione...

Il problema è che per rispondere punto per punto a queste cazzate occorre molto più tempo che per pronunciarle. È la tecnica ben nota del Gish Gallop...
Fedemone
Asgard Asgard
Messaggi: 1441
MessaggioInviato: Mar 17 Gen, 2017 17:30    Oggetto:   

Dyavel ha scritto:
Fedemone ha scritto:
Paolo7 ha scritto:
Di che si parla in quei video?

Mah un tizio che riprende un posto della campania (immagino)

No, è nel nord del Texas.
In effetti, da quello che dice, il clima sembra molto variabile ed imprevedibile: mattinate a -22; neve, tempeste, ghiacciate improvvise; giornate a 8/10 °C alternate ad altre sottozero; giorni quasi in maniche corte e altri in tenuta da inverno estremo.
Ma uno degli effetti del gw non doveva essere anche l'estremizzazione di climi?

Ops... E' che ne ho visto pochi istanti, e sentendo l'accentino...
jonny lexington
Genio del Male Genio del Male
Messaggi: 24611
Località: Quasi polare
MessaggioInviato: Mer 18 Gen, 2017 16:10    Oggetto:   

se le mie alternative sono: A) credere a quello di cui il 95% degli scienziati esperti in materie pertinenti alla questione sono convinti, o B) credere a donald trump e un manipolo di lobbisti del petrolio, beh.... non so, che dovrei fare? ditemelo voi, perché mi sembra davvero una domanda troppo complicata.
Pouty
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3251
MessaggioInviato: Mer 18 Gen, 2017 18:06    Oggetto:   

Intanto è confermato che il 2016 è l'anno più caldo mai registrato:

https://public.wmo.int/en/media/press-release/wmo-confirms-2016-hottest-year-record-about-11°c-above-pre-industrial-era

Ed è il terzo anno di fila che il record viene battuto.
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5061
Località: Verona
MessaggioInviato: Gio 19 Gen, 2017 11:27    Oggetto:   

jonny lexington ha scritto:
se le mie alternative sono: A) credere a quello di cui il 95% degli scienziati esperti in materie pertinenti alla questione sono convinti, o B) credere a donald trump e un manipolo di lobbisti del petrolio, beh.... non so, che dovrei fare? ditemelo voi, perché mi sembra davvero una domanda troppo complicata.
Pouty

Beh ci sono alcune considerazioni da fare:
1) Per l'aspetto scientifico, gli studi sul clima poco si adattano al metodo scientifico, che richiede anche l'espletamento di esperimenti riproducibili. Inoltre si tratta di un sistema dinamico estremamente complesso, la cui evoluzione è spesso impredicibile e difficilmente analizzabile, sia con strumenti diretti che con indiretti (simulazioni). Pertanto si parla spesso per interpretazioni dei dati, cosa non sempre agevole e che da adito ad un'ampia gamma di letture diverse. Non aiuta il fatto che esiste (ed è documentato) un fenomeno per il quale sostenere tesi contrarie al mainstream ti scredita automaticamente alla comunità scientifica, ancor più sui temi ambientalisti. Persino Bjorn Lomborg (ambientalista di sinistra e attivista di GreenPeace) se n'è accorto ed è stato ostracizzato. Pertanto a mio modesto avviso (io non sono un negazionista del riscaldamento, solo uno scettico) l'argomentazione del 95% degli scienziati (fosse anche il 99% o il 51%) non è un argomento valido.
2) Un altro punto è che spesso e volentieri si mescolano ambiti diversi: l'esistenza del riscaldamento da una parte e l'origine antropica dall'altra. Argomenti diversi, considerazioni diverse, che spesso chi sostiene con un certo fervore le tesi ambientaliste mescola e accusa chi sostiene l'uno (l'origine non antropica del riscaldamento) di negare anche l'altro.
3) L'aspetto economico (cioè della soluzione al supposto riscaldamento) è lungi dall'essere risolto. Se l'aspetto scientifico non è ancora risolto, quello economico non lo sarà mai. Il mainstream chiede più intervento pubblico a tutela dell'ambiente, chi dissente e chiede che invece sia il mercato a regolarsi (con tanto di studi economici a riguardo) automaticamente diventa un negazionista. E si torna al punto 2). Perché è ovvio che lo Stato è l'unica soluzione per l'ambiente come per qualunque altro problema, passi se lo Stato non riesce a gestire neanche se stesso (deficit, debito ecc...)
4) Molti liberisti ci mettono del loro spesso con argomentazioni fuori contesto e risibili. I commenti del tipo "il riscaldamento climatico dov'è" alle nevicate in centro Italia sono quanto di meglio si può fare per screditarsi, ed è gioco facile per gli ambientalisti darti del cretino, a te e a chiunque sostiene la tua posizione: perché è impossibile per un ambientalista che un liberista possa essere a favore della soluzione di mercato e contemporaneamente sostenere la posizione del riscaldamento climatico di origine antropica. No, cioè, chi non è con me è contro di me, e quindi è il male assoluto. Ecco mi piacerebbe che anche gente intelligente come i presenti iniziassero a capirlo Smile
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3251
MessaggioInviato: Gio 19 Gen, 2017 11:49    Oggetto:   

No, mi spiace, HC, ma quanto scrivi attinge alla solita retorica dei contrarians, in genere condizionati dai propri preconcetti.

Io per farmi un'idea sono andato a studiarmi gli studi scientifici per anni, partendo umilmente dalle basi, senza andar dietro a questa o quella banderuola (tipo Lomborg, un cazzaro di prima forza).
Esiste ormai una mole di studi che non lasciano dubbi né sull'origine antropica del riscaldamento né sulle conseguenze, che oscillano dal grave al catastrofico (e man mano che le ricerche avanzano si scopre di aver sottovalutato la realtà).

Non ho alcuna fiducia che l'attuale sistema possa affrontare il problema, se non marginalmente e quindi senza effetti apprezzabili. Al punto in cui siamo forse nemmeno il collasso dell'attuale sistema economico (da non escludere nei prossimi anni) potrebbe metterci una pezza. 
Il momento per intervenire era decenni fa, quando peraltro già disponevamo - inclusa la Exxon - di studi che prevedevano ciò che sarebbe accaduto. Ma non l'abbiamo fatto, ed ora ci godremo - si fa per dire - le conseguenze.
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14796
Località: Padova
MessaggioInviato: Gio 19 Gen, 2017 12:11    Oggetto:   

HC sei sulla strada sbagliata, Paolo7 può sembrarti pessimista ma è solo realista.
Leggevo prorpio l'altro gg un articolo sull'inerzia che abbiamo messo in moto...un po' come il Titanic, anche se metti i motori indietro tutta e barra tutta a sinistra, l'inerzia è tale che ormai l'iceberg lo prendi.
Da come l'ho letto, pare che l'inerzia sia peggio del previsto.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Scienza Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum