ePUB vs PDF


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Autore Messaggio
chip65C02
Hortha Hortha
Messaggi: 125
MessaggioInviato: Gio 25 Feb, 2016 11:52    Oggetto:   

Queravo sui clouds audiovideo con "editoria digitale" ho trovato queste serie di risorse (datate) che su vimeo non avevo ancora visionato

https://vimeo.com/58011901

Le app per i libri possono essere utili, ma fondere giochi nei libri sotto epub é IMHO una strategia perdente e non credo porterà a molto. Senza volermi ripetere più di tanto, penso che l'ePub verrà schiacciato dai videogiochi, dal pdf, dalle dinamiche di un mercato supersaturo.
http://mia-fantascienza.blogspot.it/2016/02/epub-vs-pdf.html 

Personalmente adesso, quanto in prospettiva, a me non mi sfagiola l'epub, la semplicità del binomio (pdf+copyleft) la ritengo vincente sia per chi ha qualcosa da dire, quanto per i potenziali lettori che potrebbero essere interessati a fatti & opinioni, diffuse in licenze definite dall'autore. 

A me pare evidente che l'utente di un ereader.epub si trovi a subire drastiche limitazioni (non puo' stampare con qualità come sul pdf, non può fare copie per altri dispositivi che ha in casa, non puo' scambiare l'opera in epub con altri a meno di non perderne il diritto d'accesso, deve pagare per autori storici che sono gia' in pubblico dominio in pdf in internet, é persino interdetto dal leggere il formato pdf) e non mi pare siano innovazioni tecnologiche.

Tecnologicamente parlando, l'epub é uno standard raffazzonato: un tentativo di creare un segmento di mercato (sopra l'HTML4+javascript appoggiandoli su una piattaforma chiusa e controllabile), per pushare libri ed autori già in pubblico dominio Smile Per carità business is business ma non tutto é vera innovazione ed utile.

Ho già un tablet a colori che apre ePub quanto PDF, mentre l'eReader non ce l'ha il supporto PDF e questo é una grave lacuna del dispositivo!

http://www.amazon.it/Kindle-schermo-touch-riflesso-Wi-Fi/dp/B00KDRUCJY/ref=sr_1_2?s=electronics&ie=UTF8&qid=1456395033&sr=1-2

formati supportati: Formato Kindle 8 (AZW3), Kindle (AZW), TXT, PDF, MOBI non protetto, PRC nativo; HTML, DOC, DOCX, JPEG, GIF, PNG, BMP con conversione


Il PDF c'e' Smile ma é in conversione, su uno screen piccolo in bianco e nero, insomma un tablet menomato Smile
https://it.wikipedia.org/wiki/Mobipocket

Non é che io sia un fan del tablet Smile figuriamoci!, tra un laptop ed un tablet, preferisco il laptop. Di internet in mobilità,  sinceramente m'interessa poco o niente, se proprio devo fruire internet in mobilità, mi basta il tablet al limite mi porto il laptop.
orcolat
Vorlon Vorlon
Messaggi: 986
MessaggioInviato: Gio 25 Feb, 2016 12:18    Oggetto:   

 chip65C02 ha scritto:
A me pare evidente che l'utente di un ereader.epub si trovi a subire drastiche limitazioni (non puo' stampare con qualità come sul pdf, non può fare copie per altri dispositivi che ha in casa, non puo' scambiare l'opera in epub con altri a meno di non perderne il diritto d'accesso, deve pagare per autori storici che sono gia' in pubblico dominio in pdf in internet, é persino interdetto dal leggere il formato pdf) e non mi pare siano innovazioni tecnologiche.

Mai sentito parlare del progetto Gutenberg?
Non mi pare faccia pagare per autori storici.
chip65C02 ha scritto:

Ho già un tablet a colori che apre ePub quanto PDF, mentre l'eReader non ce l'ha il supporto PDF e questo é una grave lacuna del dispositivo!

http://www.amazon.it/Kindle-schermo-touch-riflesso-Wi-Fi/dp/B00KDRUCJY/ref=sr_1_2?s=electronics&ie=UTF8&qid=1456395033&sr=1-2

formati supportati: Formato Kindle 8 (AZW3), Kindle (AZW), TXT, PDF, MOBI non protetto, PRC nativo; HTML, DOC, DOCX, JPEG, GIF, PNG, BMP con conversione

Mi pare una contraddizione: dici che non supporta il PDF e poi è listato nei formati supportati.
Ma non importa: ho il PaperWhite e i PDF li legge, ma non mi sognerei di leggerli da lì, non è il suo lavoro.
chip65C02 ha scritto:

Non é che io sia un fan del tablet Smile figuriamoci!, tra un laptop ed un tablet, preferisco il laptop. Di internet in mobilità,  sinceramente m'interessa poco o niente, se proprio devo fruire internet in mobilità, mi basta il tablet al limite mi porto il laptop.

Secondo me sulla distinzione fra formati ebook e PDF ti hanno già spiegato i motivi dell'inutilità del paragone.
Idem vale per i dispositivi: tutto dipende dall'utilizzo che ne devi fare.
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5063
Località: Verona
MessaggioInviato: Gio 25 Feb, 2016 15:59    Oggetto:   

 chip65C02 ha scritto:

Personalmente adesso, quanto in prospettiva, a me non mi sfagiola l'epub, la semplicità del binomio (pdf+copyleft) la ritengo vincente sia per chi ha qualcosa da dire, quanto per i potenziali lettori che potrebbero essere interessati a fatti & opinioni, diffuse in licenze definite dall'autore. 


E l'epub non permette tutto questo?

Citazione:

A me pare evidente che l'utente di un ereader.epub si trovi a subire drastiche limitazioni (non puo' stampare con qualità come sul pdf


Beh, un epub può benissimo essere stampato, e non soffre del problema del reflow del testo, ossia del cambiamento del formato della pagina.
Certo se vuoi qualità tipografica è un altro discorso, ma solo perché l'impaginazione non è il focus del formato. Ma se uno si riduce a stampare un epub, forse ha esigenze diverse.

Citazione:

non può fare copie per altri dispositivi che ha in casa,


E perché mai? (1) ti hanno disinstallato cp dal pc ?

Citazione:

non puo' scambiare l'opera in epub con altri a meno di non perderne il diritto d'accesso,


E perché mai? (2) non hai mai sentito parlare di calibre o sigil? Mai visto che word, openoffice, pages offrono i filtri di importazione ed esportazione verso l'epub?

Citazione:

deve pagare per autori storici che sono gia' in pubblico dominio in pdf in internet,


E perché mai? (3) Gutenberg te l'hanno già citato, poi ci sarebbe la biblioteca del congresso americano...

Citazione:

é persino interdetto dal leggere il formato pdf)


Che c'entra con l'epub?

Facendo 1+2+3 (+ quello sotto) ho la sensazione che tu stia confondendo kindle, che è un dispositivo, con il formato epub. A parte il fatto che epub non è il formato del kindle, il quale legge una evoluzione del mobi, puoi convertire qualunque documento, anche epub, in mobi e inviarlo tramite email all'indirizzo fornito da amazon... e averlo dal cloud direttamente sul kindle.
Ma comunque: il problema non è certo l'epub, se mai è il kindle, che è un dispositivo di un sistema chiuso e molto controllato, che tuttavia ti da la libertà di caricare, previa conversione, qualunque documento. Ma ripeto, il problema è il kindle, non l'epub. Ti stai confondendo.

Citazione:

e non mi pare siano innovazioni tecnologiche.


Io ho piuttosto la sensazione che tu stia facendo un po' di confusione.

Citazione:

Tecnologicamente parlando, l'epub é uno standard raffazzonato: un tentativo di creare un segmento di mercato (sopra l'HTML4+javascript appoggiandoli su una piattaforma chiusa e controllabile), per pushare libri ed autori già in pubblico dominio Smile Per carità business is business ma non tutto é vera innovazione ed utile.


Chiusa? Controllabile? Ma che dici?
A te che piace postare link:

https://it.wikipedia.org/wiki/EPub

"è uno standard aperto" basato su XML peraltro, altro standard aperto e machine-friendly.
Per il resto, parliamo tecnicamente del formato: cosa non ti piace? 
Sii molto specifico, ho studiato il formato molto bene.


Citazione:

Ho già un tablet a colori che apre ePub quanto PDF, mentre l'eReader non ce l'ha il supporto PDF e questo é una grave lacuna del dispositivo!


E hai detto la prima cosa giusta, "è una lacuna del dispositivo". L'epub qui non c'entra nulla.

Citazione:

formati supportati: Formato Kindle 8 (AZW3), Kindle (AZW), TXT, PDF, MOBI non protetto, PRC nativo; HTML, DOC, DOCX, JPEG, GIF, PNG, BMP con conversione


Il PDF c'e' Smile ma é in conversione, su uno screen piccolo in bianco e nero, insomma un tablet menomato Smile


E anche qui l'epub non c'entra nulla. Stai parlando del Kindle che è uno dei mille reader disponibili, neanche necessariamente il migliore (in sé. Se poi parliamo del servizio nel suo complesso, è un altro discorso).

Citazione:

https://it.wikipedia.org/wiki/Mobipocket

Non é che io sia un fan del tablet Smile figuriamoci!, tra un laptop ed un tablet, preferisco il laptop. Di internet in mobilità,  sinceramente m'interessa poco o niente, se proprio devo fruire internet in mobilità, mi basta il tablet al limite mi porto il laptop.



No, è solo che confondi il mercato dell'editoria digitale con Amazon e con il formato epub, tre cose del tutto indipendenti. Forse dovresti fare per prima cosa un po' di chiarezza perché secondo me stai saltando di palo in frasca senza alcuna logica.

Il mercato del libro digitale è peraltro talmente morto che sta crescendo costantemente.
chip65C02
Hortha Hortha
Messaggi: 125
MessaggioInviato: Gio 25 Feb, 2016 18:43    Oggetto:   

@ orcolat
https://www.gutenberg.org/ebooks/search/?query=1984
?file not found Smile

invece, guarda cosa trova google, in pdf Smile
https://www.google.it/search?q=1984+free+pdf

Da quello che ho capito, il browser per navigare in rete il kindle non ce l'ha, nemmeno la posta legge, Smile il dispositivo dipende per intero da cosa gli pushano le librerie commerciali, quindi un utente kindle, nemmeno potrebbe accedere alle risorse di google (se a casa non ha un desktop od un laptop, uno smartphone oppure un tablet)

Il kindle e vari lettori simili, direi che sono hardware chiuso ed hanno tutta l'aria d'essere tablet menomati (per assenza di colori, monitor piccoli, connettività ridotta, assenza di upgrade software con quello che offrono i tablet con android). Il formato epub che é ottimizzato per questi dispositivi, é IMHO uno standard raffazzonato per pushare libri Smile e le uniche obiezioni che ho sentito sin'ora sono unghie sugli specchi, del tipo Smile non puoi confrontare l'epub con il pdf.

Avete qualche links su convegni o meeting recenti, sulla tematica dell'editoria da visionare via internet?!

grazie.


@ HappyCactus
1-hai presente cosa succede se ti scordi qualche componente che fa parte della directory di file epub?! Hai presente la differenza che c'é tra 1 file ed una directory?! Hai presente cosa sono i Fonts?! Hai presente che un utente potrebbe aver interesse a stampare il file che ha scaricato?! 

2-con un ereader che é ottimizzato per epub, il libro in epub che compri ti viene stremmato, i modelli di business sono a)paghi poco per un libro in epub oppure b)paghi una flat piu' cospicua a canone periodico per accedere in streaming alle librerie che ripongono i files epub nella cache del browser ereader sotto DRM. Il files NON ce l'hai "fisicamente" sul desktop, come quando fai un download, non puoi farne copie per altri dispositivi e leggerlo altrove (laptop o smartphone), non puoi stamparlo con la stessa efficacia di un pdf, non puoi regalarlo ad altri (a meno di non perdere l'uso della copia sull'ereader.epub), non puoi farlo circolare con il passaparola, non puoi farci una copia di backup. La licenza non lo permette, dipendi per intero dai clouds che ti vendono dalla batteria Smile il becchime.

3-A,B,C: un segmento di mercato é un pezzo di domanda. Il termine piattaforma (hardware) é spesso sinonino di dispositivo, uno standard é un insieme di regole. forse adesso saro' più fortunato: Tecnologicamente parlando, IMHO l'epub é uno standard raffazzonato: un tentativo di creare un segmento di mercato (composto da utenza) che usa l'epub (ossia l'HTML4+javascript) che girano su una piattaforma (ereader) chiusa, menomata (nelle dimensioni, nei colori, nelle connessioni hardware, nel software) quindi controllabile dalle aziende al fine di pushare mangime oooppssss libri ed autori (talvolta già in pubblico dominio) a quelli che pagano.

4-il kindle e suoi cloni impongono drastiche limitazioni agli utenti ossia


Citazione:
Chip65C02
A me pare evidente che l'utente di un ereader.epub si trovi a subire drastiche limitazioni  e non mi pare siano innovazioni tecnologiche.



Citazione:
HappyCactus
E perché mai? (2) non hai mai sentito parlare di calibre o sigil? Mai visto che word, openoffice, pages offrono i filtri di importazione ed esportazione verso l'epub? 


Quando mai sopra l'ereader gira office, openoffice oppure applicativi simili?!. Forse sei te che confondi i tablet con android, con gli ereader.

Editoria digitale settore che cresce?! Non in Italia.
Nel mondo?! Sì, direi il self publishing di solito in PDF.
A.B.Normal
Vorlon Vorlon
Messaggi: 998
Località: ulula'
MessaggioInviato: Gio 25 Feb, 2016 20:32    Oggetto:   

@ chip65C02

Stai facendo un minestrone di argomenti diversi e mi sembra che tu abbia le idee alquanto confuse su alcuni (almeno) di questi.
Dovresti tener distinti i seguenti punti:
1) il confronto tra ereader basati su e-ink (o similari) e tablet
2) il confronto tra schermi grandi e schermi piccoli
3) il confronto tra i formati epub (e similari) e pdf
4) il confronto tra i programmi (di lettura dei formati) e l'hardware su cui girano
5) il dilemma drm si', drm no.

Riguardo al confronto (1) tra ereader (e-ink) e tablet, mi sembra che tu sia convinto che i primi non possano leggere i pdf. Questo e' un problema relativo ai programmi che ci girano sopra (confronto (4)), non relativo all'hardware. E, in generale, e' falso: il mio vecchio ereader li legge e cosi' tutti quelli che ricordo.

Riguardo al Kindle scrivi

Citazione:
Il pdf c'e' Smile ma é in conversione, su uno screen piccolo in bianco e nero, insomma un tablet menomato Smile


Cosa intendi con "in conversione"?
Comunque, il Kindle i pdf li legge. Quindi non e' vero che "l'eReader non ce l'ha il supporto pdf e questo é una grave lacuna del dispositivo".
Vero e' che in uno schermo da 6" e' scomodo leggere i pdf (e, ancor piu', i cbr/cbz); ma e' un limite della dimensione dello schermo, non della tecnologia e-ink. Prova un Boox M92 della Onyx e vedrai che questo problema lo senti molto meno. Ma questo e', appunto, il confronto (2), non il confronto (1).

Riguardo al confronto (3) tra epub e pdf, si tratta di formati diversi per scopi ed obiettivi diversi. Vero che stampando da epub hai risultati peggiori. Ma se il tuo obiettivo e' la lettura direttamente dallo schermo, l'epub e' piu' pratico per un mucchio di motivi.

Scrivi

Citazione:
Tecnologicamente parlando, l'epub é uno standard raffazzonato: un tentativo di creare un segmento di mercato (sopra l'HTML4+javascript appoggiandoli su una piattaforma chiusa e controllabile), per pushare libri ed autori già in pubblico dominio


Tecnologicamente parlando... ne avessi azzeccata una.
"raffazzonato" e' un tuo parere ma dovresti motivarlo; francamente, non mi vengono in mente motivi per condividerlo (a parte una moderata allergia verso l'xml... ma e' una lunga storia molto personale).
Non esiste uno standard epub basato su html4+javascript: il vecchio epub2 e' basato su xhtml1.1, quasi (ma non esattamente) html4, e css2; ma non supporta javascript. Il nuovo epub3 introduce un po' di javascript ma usa l'(x)html5 (e il css3), non piu' l'xhtml1.1 (simil html4).
"appoggiandosi su una piattaforma chiusa e controllabile"?
E' vero esattamente il contrario.
Gli epub (2 o 3) sono formati aperti basati su standard aperti. E, infatti, non sono supportati da alcune piattaforme chiuse.
Se volevi criticare il Kindle, non dovevi criticare il mancato supporto ai pdf (che invece c'e') ma il mancato supporto agli epub. Problema piccolo (ho letto che convertire un epub in un azw e' semplice; se sto scrivendo una sciocchezza, HappyCatcus mi smentira') ma e' il nocciolo del problema per cui io ho scelto Kobo.
Non e' che stai confondendo gli epub con gli azw o con i mobi?

Problema (5) del drm.

Tu scrivi

Citazione:
A me pare evidente che l'utente di un ereader.epub si trovi a subire drastiche limitazioni (non puo' stampare con qualità come sul pdf, non può fare copie per altri dispositivi che ha in casa, non puo' scambiare l'opera in epub con altri a meno di non perderne il diritto d'accesso, deve pagare per autori storici che sono gia' in pubblico dominio in pdf in internet, é persino interdetto dal leggere il formato pdf)


A me pare evidente che hai le idee confuse riguardo ai drm.
A parte il fatto che mescoli ereader con formato epub, descrivi l'epub come vincolato (necessariamente) da drm intrusivi e il pdf (sempre e comunque) come assolutamente libero dagli stessi.
Non e' cosi'; i drm intrusivi possono essere *facoltativamente* presenti sia negli epub che nei pdf.
Personalmente, ho un odio viscerale per i drm che non permettono di "fare copie per altri dispositivi" o che fanno correre il rischio di "perderne il diritto d'accesso".
E, quindi, io acquisto sempre e solo epub *senza* drm; epub che scarico e conservo su tutti i dispositivi che desidero (sono banalissimi file zip, compressi ma non cifrati) senza rischi di perderne i diritti d'accesso.
Riguardo agli "autori storici che sono gia' in pubblico dominio" (ce ne fossero!), puoi dare un'occhiata, oltre al progetto Gutemberg che ti ha suggerito Orcolat, anche al nostrano Progetto Manuzio. Un esempio a caso del quale puoi scaricare sia la versione epub che quella pdf; entrambe prive di drm.
Al contrario, se vuoi una versione di un classico in pubblico dominio con protezione drm, cercando lo trovi anche in pdf.


Citazione:
Da quello che ho capito, il browser per navigare in rete il kindle non ce l'ha


Kindle non so; Kobo ce l'ha.
E' una scelta di chi lo produce cosa metterci.
Ma continui a non cogliere il punto: non e' la sua funzione navigare in rete (anche se una volta, il browser di Kobo, in un'emergenza, mi ha salvato da una figuraccia internazionale).
L'ereader e' pensato per leggere dei testi. Punto.
Se ti interessano (anche) altre cose, prendi un tablet o un portatile.


Citazione:
con un ereader che é ottimizzato per epub, [...] Il files NON ce l'hai "fisicamente" sul desktop, come quando fai un download, non puoi farne copie per altri dispositivi e leggerlo altrove


E' evidente: non hai capito un epub.
Io i miei epub li ho *tutti* come file che copio dove quando e come voglio.


Citazione:
non puoi stamparlo con la stessa efficacia di un pdf


Questo e' vero; ma non e' fatto per stamparlo; e' fatto per leggerlo.


Citazione:
non puoi regalarlo ad altri (a meno di non perdere l'uso della copia sull'ereader.epub), non puoi farlo circolare con il passaparola, non puoi farci una copia di backup


Tecnicamente, puoi fare tutte queste cose.
Se la licenza lo permette, anche legalmente.
Il problema e' la licenza, non il formato.

Ripeto: secondo me scrivi "epub" ma pensi a "mobi".
orcolat
Vorlon Vorlon
Messaggi: 986
MessaggioInviato: Ven 26 Feb, 2016 08:27    Oggetto:   

chip65C02 ha scritto:
@ orcolat
https://www.gutenberg.org/ebooks/search/?query=1984
?file not found Smile

Guarda che Gutenberg non ti svincola dai diritti, se cercavi 1984 di Orwell non l'hai trovato, no.
chip65C02 ha scritto:

invece, guarda cosa trova google, in pdf Smile
https://www.google.it/search?q=1984+free+pdf


Sì, col rischio di fregarsene dei diritti d'autore. Ho visionato solo un paio dei link di questa ricerca ed erano pdf di volumi che dubito siano senza copyright.

chip65C02 ha scritto:

Da quello che ho capito, il browser per navigare in rete il kindle non ce l'ha, nemmeno la posta legge, Smile il dispositivo dipende per intero da cosa gli pushano le librerie commerciali, quindi un utente kindle, nemmeno potrebbe accedere alle risorse di google (se a casa non ha un desktop od un laptop, uno smartphone oppure un tablet)


Ce l'ha un browser sperimentale, ma mi dici cosa me ne faccio di un browser su un device che serve solo a leggere?
E' lì per permetterti web-passphrase authentication e qualche altra piccola cosa.
Mica hai un refresh a 60Hz o potenzialità da "calcolatore".
Te l'hanno ripetuto in N-mila: stai facendo un gran caos paragonando aquile e sardine.

chip65C02 ha scritto:

Il kindle e vari lettori simili, direi che sono hardware chiuso ed hanno tutta l'aria d'essere tablet menomati (per assenza di colori, monitor piccoli, connettività ridotta, assenza di upgrade software con quello che offrono i tablet con android).


Guarda, replico anche a questo poi abbandono il thread.
- Hardware chiuso: perché ai tablet puoi cambiare il processore?
- Assenza di colori: esiste la tecnologia e-ink a colori (prova una ricecrca in rete, visto che ti riescono così bene), ma non ha preso piede nel settore degli ebook. Non ne conosco i motivi, ma per le mie letture non è un problema e quindi non me ne sono interessato.
- Monitor piccoli: che te ne fai di uno strumento di lettura che dovrebbe fare le veci di un'edizione cartacea tascabile se ti serve un carretto per trasportarlo?
- Connettività ridotta: il mio ebook reader è disponibile anche 3G, non saprei che farmene, mi basta la wireless per eventuali aggiornamenti o per tirare giù i libri (anche se preferisco andare via USB).
- Upgrade: hanno i classici aggiornamenti di sistema che hai anche su uno smartphone.
- ...offrono i tablet con android: di nuovo mescoli patatine e coleotteri, ma se sei felice così...

chip65C02 ha scritto:

Il formato epub che é ottimizzato per questi dispositivi, é IMHO uno standard raffazzonato per pushare libri Smile e le uniche obiezioni che ho sentito sin'ora sono unghie sugli specchi, del tipo Smile non puoi confrontare l'epub con il pdf.


Sul raffazzonato A.B.Normal mi pare abbia chiarito bene le idee.
In quanto alle unghie sugli specchi: se non vuoi/puoi capire quello che ti viene obiettato, beh, non credo ci si possa fare molto.
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5063
Località: Verona
MessaggioInviato: Ven 26 Feb, 2016 09:55    Oggetto:   

chip65C02 ha scritto:
@ orcolat
https://www.gutenberg.org/ebooks/search/?query=1984
?file not found Smile

invece, guarda cosa trova google, in pdf Smile
https://www.google.it/search?q=1984+free+pdf


Hai terminato gli argomenti e l'ultimo che ti resta è quello del broken link? Sul serio?

Citazione:

Da quello che ho capito, il browser per navigare in rete il kindle non ce l'ha, nemmeno la posta legge, Smile


Se è per questo non fa neppure il caffè. E' un limite?
Che poi sei male informato, il kindle ha un browser, e no, nessuno lo usa perché non è uno strumento interessante. Hanno provato a mettere anche dei giochi, credo che nessuno li abbia mai usati.
E sai perché? perché un lettore di libri digitali è fatto per leggere libri, non per fare altro.
Sorpreso?

Citazione:

il dispositivo dipende per intero da cosa gli pushano le librerie commerciali, quindi un utente kindle, nemmeno potrebbe accedere alle risorse di google (se a casa non ha un desktop od un laptop, uno smartphone oppure un tablet)


Oh beh, e pensa se non ha una casa! O se non ha l'energia elettrica!
Ma davvero credi che un ebook reader sia indirizzato a chi è digiuno di strumenti tecnologici?

Citazione:

@ HappyCactus
1-hai presente cosa succede se ti scordi qualche componente che fa parte della directory di file epub?! Hai presente la differenza che c'é tra 1 file ed una directory?! Hai presente cosa sono i Fonts?! Hai presente che un utente potrebbe aver interesse a stampare il file che ha scaricato?! 


Ti informo che un epub è un file.
Immagino che la cosa ti getti nello sconforto, eppure!
Si, hanno inventato un modo per impacchettare delle strutture a filesystem in un singolo file. Si chiama "zip". Davvero. Questo meraviglioso strumento, nuovo di appena 30 anni, permette di comprimere una directory e il relativo contenuto in un comodo file che occupa meno spazio e permette la stessa semplicità di accesso dal punto di vista del codice.
Eh già, un epub è un file zip di un contenuto variamente strutturato, ed essendo composto da file e directory è facilmente accessibile sia da strumenti automatici (editor) sia (udite udite) manualmente, tramite semplici editor di testi.
Incredibile vero?
Ora, Prova ad editare un pdf con un editor di testo... per dire.
Poi facciamo una valutazione occhiometrica della complessità di gestione dei formati valutando il numero di vulnerabilità note sulle librerie di gestione dei due formati? Interrogando il database dei CVE con la keyword "pdf risultano 398 vulnerabilità note, con epub 1 sola. Non è una prova, ma un sintomo. Certo se tu conoscessi la struttura del PDF potresti farne da solo una valutazione.

Citazione:

2-con un ereader che é ottimizzato per epub, il libro in epub che compri ti viene stremmato, i modelli di


*yawn* scusa lo sbadiglio... continui a confondere l'epub con la politica di alcuni vendors di proteggere con DRM i propri prodotti.
Sai che un argomento identico si potrebbe fare con i DRM di Adobe, che, guarda caso, è anche l'inventore del formato PDF? Comprendi vero qual è il significato di questo per la tua argomentazione?

Citazione:

Tecnologicamente parlando, IMHO l'epub é uno standard raffazzonato: un tentativo di creare un segmento di mercato (composto da utenza) che usa l'epub (ossia l'HTML4+javascript) che girano su


Continui ad affermare che l'epub è un formato raffazzonato. Benissimo, argomenta dal punto di vista tecnico. Quali sono gli aspetti deboli del formato?
Parliamo esclusivamente del formato dal punto di vista tecnico. Quali aspetti non ti convincono?
E non svicolare, per favore. Dal punto di vista tecnico. Spiegalo con parole tue, niente link a documentazione. Argomenta, mostra quanto sei preparato.


Citazione:

Quando mai sopra l'ereader gira office, openoffice oppure applicativi simili?!. Forse sei te che confondi i tablet con android, con gli ereader.


Mai citato l'editing su dispositivi mobili. Del resto solo un fesso o un ignorante potrebbe pensare di fare editing su un dispositivo mobile. Prova a chiedere a scrittori professionisti, editor, grafici, e sviluppatori software. Per quanto continuano a ripeterlo, solo gli ignoranti credono davvero che i tablet soppianteranno i pc.

Citazione:

Editoria digitale settore che cresce?! Non in Italia.
Nel mondo?! Sì, direi il self publishing di solito in PDF.


Veramente il mercato sta crescendo anche in Italia, ma questo è irrilevante.
Ma è abbastanza eloquente il fatto che i maggiori player, incluso apple che NON HA un ebook reader, supportino principalmente il formato epub (e attenzione, i libri venduti da apple sono in epub non in pdf!!!). Il pdf attualmente è riservato a quelle applicazioni in cui l'impaginazione ossia il rendering è più importante della fruibilità (checché questo voglia dire!), cioè principalmente riviste digitalizzate (intendendo con questo le riviste la cui impaginazione nasce per la stampa e poi viene portata anche in digitale) e volantini (la cui lettura è molto breve). E anche qui non garantisco per i prossimi anni, è possibile che la tradizione di usare il pdf lasci spazio ad alternative - non necessariamente pdf.
chip65C02
Hortha Hortha
Messaggi: 125
MessaggioInviato: Ven 26 Feb, 2016 12:03    Oggetto:   

Citazione:
A.B.Normal
1) il confronto tra ereader basati su e-ink (o similari) e tablet 
2) il confronto tra schermi grandi e schermi piccoli 
3) il confronto tra i formati epub (e similari) e pdf 
4) il confronto tra i programmi (di lettura dei formati) e l'hardware su cui girano 
5) il dilemma drm si', drm no. 




eReader: monitor piccolo, bianco e nero, ridotta possibilità per l'utente di upgradare il software con nuovi applicativi, scarsa connettività, forti costruzioni sui files epub per DRM. Piattaforma ottimizzata per l'ePub (HTML4+javascript), standard aperto, formato aperto con tanti allegati in una directory, scarsa resa di stampa, alto rischio per l'utente di percepire le opere narrative dotate di alta multimedialità & interattività piu' come opere da giocare piuttosto che da leggere, talché l'epub subirà maggiormente la concorrenza dei videogiochi rispetto alla narrativa in pdf. Il pdf puo' essere aperto ma si legge male.

tablet: monitor grande, a colori, lettori pdf con opzione inverse colour, possibilità di upgradare il software con nuovi applicativi, alta connettività, compatibilità per epub quanto pdf. Il pdf é formato proprietario diventato standard e multipiattaforma (con le stampanti virtuali pdf), é un'unico file, facile da condividere, facile da stampare, facile leggere e copiare e regalare e far circolare, ha lettori online che simulano elengatemente il volta pagine facendo percepire all'utente che il pdf é formato che contiene opere che vanno lette, non giocate. Ha una massa enorme di titoli che continuano ad aumentare sia come opere in pubblico dominio quanto per il segmento pay in copyright.

Cosa é successo alla carta quando ha iniziato ad incontrare il digitale?!

I librigame furono distrutti dai videogame (adventures & shoot'em up)
Poi nel mercato software home computing, le adventures furono distrutte dagli FPS. 

Nonostante quello che vada raccontando HappyCactus, in italia non legge quasi nessuno.

https://vimeo.com/58011901 

Le app per gli smartphone possono essere una buona idea, ma é altamente probabile che i testi in epub ad alta interattività & multimedialità saranno probabilmente percepiti dagli utenti più come giochi, piuttosto che testi da leggere, quindi finiranno spazzati via dai videogame (più rumorosi, più colorati, più interattivi, più coinvolgenti)

Che cosa possiamo dire per i testi in epub (non interattivi e non multimediali) é probabile che finiranno schiacciati dalla dinamica di mercato. 

Quale dinamica di mercato?! 

Ecco IMHO le possibili evoluzioni di mercato nell'editoria?!
http://mia-fantascienza.blogspot.it/2016/01/copyright-copyleft-pubblico-dominio-una.html

ipotesi 1: tutto sarà affogato in un marasma entropico indistinto
ipotesi 2: vincerà il segmento del copyleft,



p.s.
E' vero, l'ereader apre i pdf Smile ma ha il monitor piccolo, in bianco e nero e da quanto si capisce qui https://it.wikipedia.org/wiki/Mobipocket 
usa una conversione (da postcript ad html per visualizzarli a video)

p.p.s.
ereader piattaforma chiusa (quindi) controllabile perché non espandibile. E' chiusa: prova a metterci un cavo ethernet, prova a metterci una sim umts, prova a metterci un dvd, prova a metterci un cavo svga, prova a metterci un client ftp, prova a metterci un programma di posta elettronica, prova a metterci un lettore di newsgroup, prova a metterci una qualsiasi delle applicazioni disponibili per android (dei tablet) per espandere le potenzialità del dispositivo in funzione dei tuoi bisogni. E' una piattaforma chiusa = non espandibile, quindi facilmente controllabile dai venditori di libri che non vogliono che tu esca dal segmento di mercato che stanno cercando di creare con quei lettori. Come?! Smile L'ereader Serve solo per leggere?! Sì Smile anche gli occhiali da vista, servono solo per leggere, ma permettono di fare più cose dell'epub & ereader, perché gli occhiali da vista permettono d'interagire ad una persona anziana ad esempio con un computer, da cui via internet si accede a più risorse di quante l'ereader & epub offrano.


@ orcoloat

Citazione:
Orcolat
Sì, col rischio di fregarsene dei diritti d'autore. Ho visionato solo un paio dei link di questa ricerca ed erano pdf di volumi che dubito siano senza copyright. 



http://www.prirodniskola.cz/media/files/1984.pdf
salutami Guttemberg ed al tuo ereader Smile che interdendoti google, non ti permetterà mai di accedere alle risorse di internet.

Interdire e limitare le azioni di un utente in rete per costringerlo a pasturare solo da magiatoie a pagamento, e' questa vera innovazione?! Io dico di no, voi dite di si. Mi pare evidente, che difficilmente troveremo un punto in comune in questa discussione.




Citazione:
HappyCactus
Continui ad affermare che l'epub è un formato raffazzonato



Non sai l'inglese, perché lo hai detto tu stesso che dipendi dai traduttori online per fruire materiale in inglese. Evidentemente non comprendi nemmeno l'italiano o fingi di non capire cià che ho scritto. Ripeti ossessivamente:"non puoi confrontare epub con pdf", scambi le funzionalita' di un ereader per un tablet, parole come segmento di mercato, dispositivo, file, directory, font, DRM, sono concetti alieni per te. Narri fiabe, dicendo che sugli ereader ci gira office ed openoffice. Sul mercato dell'editoria le spari grosse: lo sanno anche i sassi che in italia non legge nessuno e l'unica cosa che si muove é il self publishing, a cui non corrisponde un incremento di domanda, ma solo una dilatazione dell'offerta.

Youtube, Vimeo querando con editoria digitale, fiera del libro e simili trova queste risorse:
2015 https://youtu.be/Kr1AQF_epGg
2014 https://youtu.be/5PT3qRU4WGo
2013 https://youtu.be/PstWsCxylZc
2012 https://youtu.be/Zofjt_AvY0U | https://vimeo.com/58011901 



Citazione:
HappyCactus
Veramente il mercato sta crescendo anche in Italia, ma questo è irrilevante



a questo punto, l'unica cosa ragionevole da dirti é PLONK
Albacube reloaded
Horus Horus
Messaggi: 3935
Località: Un paesello in provincia di Padova
MessaggioInviato: Ven 26 Feb, 2016 12:22    Oggetto:   

Qua siamo o a glenn nella sua forma acculturata, o a cimpy che si è moltiplicato in versione lato oscuro...
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5063
Località: Verona
MessaggioInviato: Ven 26 Feb, 2016 16:06    Oggetto:   

chip65C02 ha scritto:

Non sai l'inglese, perché lo hai detto tu stesso che dipendi dai traduttori online per fruire materiale in inglese.


Please, tell me where I said this. Und bitte bist akkurat.

Citazione:

Evidentemente non comprendi nemmeno l'italiano


Pas du tout, je ne comprend pas l'italien, Я притворяюсь


Citazione:

o fingi di non capire cià che ho scritto. Ripeti ossessivamente:"non puoi confrontare epub con pdf",


così disse colui che non argomentò e prese ceffoni sulla faccia da tutti. Eh vabbè.

Citazione:

a questo punto, l'unica cosa ragionevole da dirti é PLONK


Dopo aver fatto una figura da cioccolatino su tutti i temi affrontati, questo si chiama svicolare sai?

Dai facci Tarzan adesso, fenomeno Smile
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14800
Località: Padova
MessaggioInviato: Ven 26 Feb, 2016 16:11    Oggetto:   

Strana discussione, non capisco a cosa si voglia arrivare....

Io ad esempio ho un Samsung super figo come tablet, e un Kindle altrettanto figo come ereader.
Sono due mondi diversi e hanno scopi diversi.

Non mi sognerei mai di mettermi a leggere su un tablet, per molti motivi.
1) mi dà fastidio anche leggerci la posta, figurarsi (esagero)
2) pesa, pesa tanto, è grande, è troppo grande
3) alla luce del sole, non si vede nulla (= nulla di nulla), il Kindle alle 13.00 in agosto in spiaggia si legge meglio di un libro di carta
4)...

Come non mi sognerei mai di fare altro con Kindle che leggermi un libro (al momento quattro, a dire il vero). Il formato non è un problema, e se lo diventa, c'è Calibre. Il DRM, ho visto, un po' a fatica, non è un problema. La disponibilità, non è un problema, sul mio Kindle ci sono circa 1.010 libri, di tutti i tipi, per i quali ho pagato € 0,00, perchè come una volta girava il software per i PC 286, 386 e 486, anche qua c'è tutto un mondo.
Ci sono anche libri comprati, di massima in offerta da Amazon. L'acquisto da Amazon, dopo avere collegato la Postepay, è assurdamente facile e rapido.

Non mi sognerei mai di mettere mano al software Kindle, dato che oggi mi è appena arrivato l'aggiornamento e comunque Amazon previene le richieste dei lettori, spesso.
Inoltre, più di quello che già fa, altro non mi serve.

Ma sono due mondi diversi, ripeto, non capisco il significato di una discussione.
A.B.Normal
Vorlon Vorlon
Messaggi: 998
Località: ulula'
MessaggioInviato: Ven 26 Feb, 2016 20:22    Oggetto:   

chip65C02 ha scritto:
ePub (HTML4+javascript)


Ancora?
Ci sono due standard epub attualmente diffusi: il 2 e il 3.
Nessuno dei due e' basato su html4+javascript.


Citazione:
standard aperto, formato aperto con tanti allegati in una directory, scarsa resa di stampa, alto rischio per l'utente di percepire le opere narrative dotate di alta multimedialità & interattività piu' come opere da giocare piuttosto che da leggere


Almeno hai capito che e' un formato aperto basato su uno standard aperto.
Facciamo progressi ma... che fatica!
Comunque, non e' vero "in una directory". I file possono essere distribuiti (e tipicamente sono) in piu' di una directory.
Quanto al rischio di percepire le opere come dotare di multimedialita' e interattivita'... forse con l'epub3 (nel 2... senza il javascript... faccio fatica a immaginare molto piu' di qualche immagine).
Ma se e' un rischio, e' un rischio squisitamente potenziale. Sta ai produttori degli epub scegliere se creare delle pallide imitazioni di videogiochi.
Per ora vedo in commercio dei semplici libri da leggere e mi sembra siano percepiti come tali dagli acquirenti.


Citazione:
Il pdf é formato proprietario diventato standard e multipiattaforma (con le stampanti virtuali pdf), é un'unico file, facile da condividere, facile da stampare, facile leggere e copiare e regalare e far circolare, ha lettori online che simulano elengatemente il volta pagine facendo percepire all'utente che il pdf é formato che contiene opere che vanno lette, non giocate.


A parte (forse) i "lettori online che simulano elengatemente il volta pagine" (comunque sviluppabili anche per epub, se proprio viene percepito come importante) hai descritto caratteristiche *anche* degli epub. Anzi, meglio: l'epub e' dalla nascita uno standard aperto e multipiattaforma.


Citazione:
Ha una massa enorme di titoli che continuano ad aumentare sia come opere in pubblico dominio quanto per il segmento pay in copyright.


Cosi' come l'epub.


Citazione:
é altamente probabile che i testi in epub ad alta interattività & multimedialità saranno probabilmente percepiti dagli utenti più come giochi, piuttosto che testi da leggere, quindi finiranno spazzati via dai videogame (più rumorosi, più colorati, più interattivi, più coinvolgenti)


Prima aspettiamo di vedere la diffusione degli epub "ad alta interattività & multimedialità"; poi vedremo.
Ma se hai ragione, verranno spazzati via quelli con interattivita'. Non quelli semplici.


Citazione:
Che cosa possiamo dire per i testi in epub (non interattivi e non multimediali) é probabile che finiranno schiacciati dalla dinamica di mercato.  


Perche' poi?
Dal momento che ti stanno antipatici devono per forza soccombere?
Fosse cosi' semplice l'universo...


Citazione:
L'ereader Serve solo per leggere?! Sì Smile anche gli occhiali da vista, servono solo per leggere, ma permettono di fare più cose dell'epub & ereader, perché gli occhiali da vista permettono d'interagire ad una persona anziana ad esempio con un computer, da cui via internet si accede a più risorse di quante l'ereader & epub offrano.


Ma come ragioni?
Io, ragionando come te, potrei sostenere che gli ereader possono fare cose che gli occhiali non possono fare: possono sostituire le racchette quando giochi a ping pong, possono fare vento nelle giornate afose, sono molto piu' pratici nello schiacciare insetti e possono anche essere messi sotto le gambe di un tavolo per raddrizzarlo.
Concentriamoci su quello per cui sono pensati: leggere testi.


Citazione:
Interdire e limitare le azioni di un utente in rete per costringerlo a pasturare solo da magiatoie a pagamento, e' questa vera innovazione?! Io dico di no, voi dite di si.


Io dico che non hai capito come funzionano gli ereader.


Citazione:
Mi pare evidente, che difficilmente troveremo un punto in comune in questa discussione.


Ovvio.
E' impossibile trovare un punto comune in questa discussione.
Almeno finquando non troverai un punto in comune con te stesso.
Perche' tu critichi contemporaneamente la scarsa flessibilita' (degli ereader) e l'eccessiva flessibilita' (del formato epub). Esagerando entrambe le critiche, per di piu'.
Se da un lato critichi l'epub perche' ad "alto rischio per l'utente di percepire le opere narrative dotate di alta multimedialità & interattività piu' come opere da giocare piuttosto che da leggere", dall'altro critichi il lettore dedicato agli stessi come "monitor piccolo, bianco e nero, ridotta possibilità per l'utente di upgradare il software con nuovi applicativi, scarsa connettività [...] non espandibile. [...] prova a metterci un cavo ethernet, prova a metterci una sim umts, prova a metterci un dvd, prova a metterci un cavo svga, prova a metterci un client ftp, prova a metterci un programma di posta elettronica, prova a metterci un lettore di newsgroup, prova a metterci una qualsiasi delle applicazioni disponibili per android (dei tablet) per espandere le potenzialità del dispositivo in funzione dei tuoi bisogni."
Quindi da un lato critichi che le potenzialita' del formato sono troppe, dall'altro critichi la piattaforma di riferimento come troppo limitata. Se l'obiettivo (anche tuo, mi sembra) e' solo leggere, le scarse potenzialita' degli ereader dovrebbero essere un vantaggio per gli epub, non un limite.
chip65C02
Hortha Hortha
Messaggi: 125
MessaggioInviato: Sab 27 Feb, 2016 13:35    Oggetto:   

@ A.B.Normal

https://it.wikipedia.org/wiki/HTML_4.0
poco diverso dal 
https://it.wikipedia.org/wiki/HTML5#Novit.C3.A0

https://en.wikipedia.org/wiki/EPUB#Features

Reflowable document: a reader can optimize text for a particular display device. EPUB also supports fixed-layout content.[8] Fixed-layout pre-paginated content can be useful for certain kinds of highly-designed content such as illustrated books that are designed to be consumed only on a larger-screen device, such as a tablet.[9]

Like an HTML web site, the format supports inline raster and vector images, metadata, and CSS styling.

Bookmarking of a page.

Highlight passages and make notes.

Many readers include a library where books can be sorted and searched.

Font size can be enlarged or made smaller. Text and background color can be changed.

MathML: theoretical support of a subset of MathML.[10]

Digital rights management: an EPUB can contain Digital Rights Management (DRM) as an optional layer. The EPUB specification does not enforce or suggest a particular DRM scheme. This could affect the level of support for various DRM systems on devices and the portability of purchased e-books. Consequently, such DRM incompatibility may segment the EPUB format along the lines of DRM systems, undermining the advantages of a single standard format and confusing the consumer.

Possiamo discutere se é html1,2,3,4,5... ma é html, con in piu' i DRM.

https://en.wikipedia.org/wiki/Digital_rights_management#DRM_and_e-books

Electronic books read on a personal computer, or an e-book reader or e-reader app typically use DRM technology to limit copying, printing, and sharing of e-books. E-books (alternatively spelled "ebooks") are usually limited to be used on a limited number of reading devices, and some e-publishers prevent any copying or printing. Some commentors believe DRM makes e-book publishing complex.

Chiunque conosca l'inglese, ha capito che hai pisciato fuori dal vaso.

La tua difesa d'ufficio ed oltranza dell'ePub & eReader é motivata dal fatto che vuoi convincere i gonzi che avere meno e pagare, rispetto ad avere di piu' senza pagare, é innovazione!.


Citazione:
AB.Normal
Perche' poi? 
Dal momento che ti stanno antipatici devono per forza soccombere? 
Fosse cosi' semplice l'universo... 



Anche te come HappyCactus. hai seri problemi a comprendere l'italiano oppure fai soltanto finta di non capire?!  Suggerisco di rileggere il mio post del Ven 26 Feb, 2016 10:03  (link incluso sul copyright, copyleft, pubblico dominio, una breve riflessione sui modelli di business editoriali )
A.B.Normal
Vorlon Vorlon
Messaggi: 998
Località: ulula'
MessaggioInviato: Dom 28 Feb, 2016 03:12    Oggetto:   

chip65C02 ha scritto:
[html 4.0] poco diverso dal [html 5]

Ma insomma...
Se a te sembra poco diverso...
Comunque, non ho affermato che l'html 4 e' un linguaggio travolgentemente diverso dall'html 5.
Ho sostenuto che la tua affermazione (fatta due volte, la seconda dopo che ti avevo gia' segnalato l'errore), secondo la quale il formato epub e' basato su "HTML4+javascript", e' errata.
Poco importa se di tanto o di poco; rimane comunque errata perche' non esiste un formato epub basato su "HTML4+javascript". Quando inizi una frase con "tecnicamente parlando", affermazioni tecnicamente errate come questa incrinano la tua credibilita'.
Non che sbagliare non capiti a tutti, di tanto in tanto; forse a me piu' spesso che a te. Anche perche' solo chi non fa, non sbaglia. Ma non ammettere gli errori, e cercare di minimizzarli come hai fatto tu, porta allo sgretolamento della credibilita'.


Citazione:
Possiamo discutere se é html1,2,3,4,5... ma é html, con in piu' i DRM.

Se non conosci i dettagli, non citarli.
Se ti limitavi a scrivere "l'epub e' basato sull'html", avresti fatto un'affermazione corretta e la tua credibilita' ne sarebbe uscita rafforzata. Hai voluto fare lo splendido ed entrare nel dettaglio, di una cosa che non conosci nel dettaglio; poi, anziche' ammettere l'errore, hai cercato di minimizzarlo. E ci hai fatto una figuraccia.

Quanto ai drm, ne sei proprio sicuro?
Ma proprio, proprio, proprio sicuro?

Tu stesso mi hai riportato questo frammento da wikipedia: "an EPUB can contain Digital Rights Management (DRM) as an optional layer".  

Io posso anche conoscere male l'inglese; sicuramente peggio di te. Ma tu non hai notato che c'e' scritto "can" e che non c'e' scritto "must"; e, in piu', ti e' anche sfuggito un piccolo (ma importante) aggettivo: "optional".

Vediamo se e' un problema di sordita' e se alzando la voce lo capisci: I DRM NEGLI EPUB NON SONO OBBLIGATORI!


Citazione:
Chiunque conosca l'inglese, ha capito che hai pisciato fuori dal vaso

Mi sa che casci male.
Non so se ne sei consapevole ma stiamo ragionando di formati in un sito che connesso a una casa editrice che produce epub *privi* di drm intrusivi (che prevedano la criptazione).
Chiedere a S* per i dettagli.


Citazione:
La tua difesa d'ufficio ed oltranza dell'ePub & eReader é motivata dal fatto che vuoi convincere i gonzi che avere meno e pagare, rispetto ad avere di piu' senza pagare, é innovazione!.

Perche'? Credi io abbia interessi economici a riguardo?
Se e' cosi', dimostri di non capire molto neppure di persone.
Comunque, se ragioniamo sulla bonta' dei formati, dobbiamo ragionare sulle potenzialita' degli stessi.
Il drm non e' un discrimine per affermare che epub e' migliore del pdf (o viceversa) per il banalissimo fatto che i drm sono facoltativi per entrambi.
Quanto all'utilizzo pratico degli stessi -- in particolare in connessione all'utilizzo dei drm -- per sostenere che il pdf e' in atto (sul potenzialmente hai chiaramente torto) "meglio" degli epub nel campo (per capirci) della diffusione della buona e vecchia narrativa, in formato elettronico, dovresti dimostrarci che le case editrici producono libri prevalentemente in formato pdf e, solo secondariamente, in formato epub.
Per dimostrarci che in atto (sul potenzialmente hai sicuramente torto) gli epub sono un formato spinto dalle case editrici per vendere libri con drm in alternativa a versioni pdf senza drm (magari di opere di pubblico dominio) dovresti dimostrarci che c'e' una percentuale consistente di opere prodotte in doppia versione (dalla stessa casa editrice, stessa collana, stessa edizione), una in epub con drm, l'altra in pdf senza (e magari, quest'ultima, gratuita).
Sei in grado di farlo? Accomodati e portaci degli esempi.


Citazione:
Suggerisco di rileggere il mio post del Ven 26 Feb, 2016 10:03 (link incluso sul copyright, copyleft, pubblico dominio, una breve riflessione sui modelli di business editoriali)

Forse non ci hai fatto caso, ma avevo replicato al quel post.
Il link non lo seguo perche' di tue ho gia' letto una tale quantita' di affermazioni errate, imprecise, esagerate e condite da una tale sequenza di ragionamenti confusi e contraddittori -- che suggeriscono anche una tua profonda difficolta' nel discriminare i singoli argomenti di una discussione e nel focalizzarli, approfondendoli singolarmente -- che non vedo perche' dovrei donare visualizzazioni a un tuo articolo esterno che -- se tanto mi da tanto -- sara' altrettanto errato, impreciso, esagerato, confuso e incoerente.
il_Cimpy_spinoso
Babbano in Incognito Babbano in Incognito
Messaggi: 6801
Località: Ovunque
MessaggioInviato: Dom 28 Feb, 2016 04:47    Oggetto:   

Pdf gratis - ci sono pure gli Epub gratis - dipende da chi li produce (autori ed editori - i piratanti non sono considerati).
Poi è  anche possibile effettuare conversioni di formato (con CaLibre, per esempio), qualche volta riescono pure bene, e puoi leggere un Epub (o anche un Mobi) sun dislay da 7pollici

Dare dell'interessato ad A.B.Normal?? Sarai mica un complottaro, eh?


Ultima modifica di il_Cimpy_spinoso il Lun 29 Feb, 2016 00:31, modificato 1 volta in totale
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Tecnologia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum