Intanto le macchine ci battono a GO


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Autore Messaggio
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5063
Località: Verona
MessaggioInviato: Mer 09 Mar, 2016 17:16    Oggetto:   

Fatto. Le macchine hanno vinto.

http://spectrum.ieee.org/tech-talk/robotics/artificial-intelligence/alphago-wins-game-one-against-world-go-champion

...si tratta della prima partita, ma nelle 24 ore successive AlphaGo potrà studiare ancora e crescere.
Se qualcuno vuol seguire la seconda partita, su youtube c'è lo streaming stanotte alle 4am GMT dovrebbero essere le 6am...


https://www.youtube.com/channel/UCP7jMXSY2xbc3KCAE0MHQ-A
Faria
Vogon Vogon
Messaggi: 672
MessaggioInviato: Mar 12 Apr, 2016 00:22    Oggetto:   

Io ho seri dubbi che si possa costruire un'AI senziente, ma non so niente di informatica e la mia è più una sensazione.

Se si costruirà un'AI lo dovremmo alle scienze mediche (altra sensazione).

Post inutile, lo so
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5063
Località: Verona
MessaggioInviato: Mar 12 Apr, 2016 07:59    Oggetto:   

No, affatto inutile. Perché non dovrebbe essere possibile?

(a parte che dimostrare senz'ombra di dubbio la "senzienza" di un essere è impossibile).
Faria
Vogon Vogon
Messaggi: 672
MessaggioInviato: Mar 12 Apr, 2016 10:07    Oggetto:   

HappyCactus ha scritto:
No, affatto inutile. Perché non dovrebbe essere possibile?

(a parte che dimostrare senz'ombra di dubbio la "senzienza" di un essere è impossibile).


come ho detto è una sensazione, basata sul nulla peraltro. E' che non credo che si possano riprodurre i meccanismi di apprendimento e l'autocoscienza su un disco rigido e con un programma. Credo che i computer di tipo attuale rimarranno sempre schiavi della programmazione.Secondo me per creare  un'AI dovremmo puntare sul riprodurre il  cervello (certo prima dobbiamo capire bene come funziona) in laboratorio. Se dovessi scrivere un racconto di sci-fi a riguardo, penserai a un'AI mista: parzialmente biologica per apprendimento e autocoscienza, parzialmente elettronica per calcoli e affini.
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5063
Località: Verona
MessaggioInviato: Mar 12 Apr, 2016 10:30    Oggetto:   

Sull'apprendimento, l'AI per giocare a GO ne è la dimostrazione. E le mille applicazioni AI che usiamo tutti i giorni lo dimostrano (siri / google now, google image search, mille mila applicazioni di deep learning, ecc...)
Sull'autocoscienza, è un altro discorso, peraltro come detto è indimostrabile, l'autocoscienza deve essere accettata come un fatto, come la fede. 
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14800
Località: Padova
MessaggioInviato: Mar 12 Apr, 2016 15:03    Oggetto:   

Buona Skynet a tutti!
Albacube reloaded
Horus Horus
Messaggi: 3935
Località: Un paesello in provincia di Padova
MessaggioInviato: Mar 12 Apr, 2016 17:10    Oggetto:   

Prima di Skynet c'è Genisys (ovvero la pervasività del deep learning attuale)!

Fa un po' paura Ermm però è anche molto interessante l'evoluzione delle "macchine" che si sta concretizzando!
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5063
Località: Verona
MessaggioInviato: Mar 12 Apr, 2016 21:22    Oggetto:   

Vabbè ma dai, diciamocelo... la teoria dietro skynet è una stronzata.
E' molto più credibile la bomba atomica della "Pallottola spuntata", quella che si disinnesca staccando la spina.
Perché in effetti, le I.A. si battono staccando la spina...

(le macchine avranno sempre bisogno di manutenzione, eh... almeno per i primi due/tre secoli...)
Paolocosmico
Horus Horus
Messaggi: 5248
Località: livorno
MessaggioInviato: Mar 12 Apr, 2016 22:10    Oggetto:   

Faria ha scritto:
HappyCactus ha scritto:
No, affatto inutile. Perché non dovrebbe essere possibile?

(a parte che dimostrare senz'ombra di dubbio la "senzienza" di un essere è impossibile).


come ho detto è una sensazione, basata sul nulla peraltro. E' che non credo che si possano riprodurre i meccanismi di apprendimento e l'autocoscienza su un disco rigido e con un programma. Credo che i computer di tipo attuale rimarranno sempre schiavi della programmazione.Secondo me per creare  un'AI dovremmo puntare sul riprodurre il  cervello (certo prima dobbiamo capire bene come funziona) in laboratorio. Se dovessi scrivere un racconto di sci-fi a riguardo, penserai a un'AI mista: parzialmente biologica per apprendimento e autocoscienza, parzialmente elettronica per calcoli e affini.

http://www.lescienze.it/news/2015/11/12/news/annabell_modello_cognitivo_apprendimento_linguaggio-2843075/
Albacube reloaded
Horus Horus
Messaggi: 3935
Località: Un paesello in provincia di Padova
MessaggioInviato: Mar 12 Apr, 2016 22:23    Oggetto:   

HappyCactus ha scritto:
...
Perché in effetti, le I.A. si battono staccando la spina...
...

Basta che non facciano come Matrix e introducano le batterie biologiche Very Happy

Tralasciando le battute, il discorso sull'autocoscienza è molto intrigante.
Che poi le macchine siano andate molto avanti, lo rilevo giusto in questi giorni: mi sono rimesso a giocare a scacchi (sono parecchio arrugginito) e già il programmino di windows mi sta mettendo a dura prova Smile
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14800
Località: Padova
MessaggioInviato: Mer 13 Apr, 2016 08:15    Oggetto:   

Io a bridge me la gioco alla pari, ma io sono notoriamente una pippa, a bridge. Uno appena bravo massacra qualunque AI, e non parliamo poi dei campioni, non vale neanche iniziare le partite.

(NB la AI con cui gioco è campione del mondo - settore AI, e non gioca malissimo, se posso dire...ma contro me)
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5063
Località: Verona
MessaggioInviato: Mer 13 Apr, 2016 08:44    Oggetto:   

Tobanis, dicevano lo stesso del GO, un gioco di regole semplicissime ma dallo spazio degli stati inaffrontabile (ben oltre il numero di atomi dell'universo).
Infatti le strategie del Go dei giocatori umani sono basate sempre su euristiche, sulla "bellezza" delle posizioni, un giudizio difficilmente quantificabile da una macchina... finché non hanno introdotto reti neurali profonde, che auto-apprendono, si auto-organizzano e imitano i giudizi umani.
E nessuno sa come e perché la rete funziona. Semplicemente, la capacità "emerge" dall'assieme dei neuroni.
Questo si ricollega con l'autocoscienza: essa "emerge" dalla rete, non c'è un luogo, un neurone o gruppo di neuroni deputato a creare l'autocoscienza.
Ma mentre le capacità a Go sono facilmente quantificabili dai risultati, con l'autocoscienza come la mettiamo? come possiamo esser sicuri che una rete sia effettivamente autocosciente e non stia semplicemente imitando il comportamento umano? E' lo stesso problema che c'è con gli animali: quali sono autocoscienti?
Intanto leggete questo articolo. 

http://www.lettera43.it/fatti/gli-scimpanze-potrebbero-avere-la-loro-religione_43675236952.htm

Probabilmente per noi qui, abituati a ragionare fuori dagli schemi, non è così sorprendente, ma che portata potrebbe avere questa scoperta nella nostra concezione della sensibilità/autocoscienza umana?
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3254
MessaggioInviato: Mer 13 Apr, 2016 09:52    Oggetto:   

HappyCactus ha scritto:
 E' lo stesso problema che c'è con gli animali: quali sono autocoscienti?
Intanto leggete questo articolo. 

http://www.lettera43.it/fatti/gli-scimpanze-potrebbero-avere-la-loro-religione_43675236952.htm

L'ipotesi è intrigante, e senza voler sminuire la sensibilità degli animali, vorrei comunque far presente anche quest'articolo:

http://www.queryonline.it/2016/04/12/religione-e-superstizione-un-punto-di-vista-non-umano/
Albacube reloaded
Horus Horus
Messaggi: 3935
Località: Un paesello in provincia di Padova
MessaggioInviato: Mer 13 Apr, 2016 10:36    Oggetto:   

HappyCactus ha scritto:
...
Probabilmente per noi qui, abituati a ragionare fuori dagli schemi, non è così sorprendente, ma che portata potrebbe avere questa scoperta nella nostra concezione della sensibilità/autocoscienza umana?

Ampliando ancor di più, le finalità sottostanti l'autocoscienza sono proprio specifiche del singolo oppure sono derivate dall'esterno?
Quanto l'ambiente/società influenzino le libere scelte umane e quanto tali influenze possano essere assimilate all''eteroprogrammazione delle ia è un campo che mi fa pensare molto, negli ultimi tempi.
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14800
Località: Padova
MessaggioInviato: Mer 13 Apr, 2016 11:17    Oggetto:   

Se non sbaglio, 52 carte si possono distribuire in 8 x 10 alla 64 circa modi diversi, dunque solo nel dare carte, siamo a un numero mostruoso.
Poi c'è la dichiarazione.

E poi bisogna pure giocarle, ste carte, ed evito di pensare a che numero di possibilità salta fuori.

10 alla 365 era comunque l'albero delle mosse del Go.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Tecnologia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum