Il migliore degli universi possibili: la “scoperta&rdq


Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Lun 25 Gen, 2016 12:12    Oggetto: Il migliore degli universi possibili: la “scoperta&rdq   

Il migliore degli universi possibili: la “scoperta” del multiverso – Parte I

Una rubrica per scoprire e meravigliarsi della scienza e della tecnologia.



Leggi l'articolo
Roberto Paura
Morlock
Messaggi: 54
MessaggioInviato: Lun 25 Gen, 2016 12:12    Oggetto: Il migliore degli universi possibili: la “scoperta&rdq   

C'è un errore tipografico nell'articolo: 1026 in realtà è 10^26 (10 elevato alla ventiseiesima potenza).
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14796
Località: Padova
MessaggioInviato: Lun 25 Gen, 2016 14:16    Oggetto:   

Ma in pratica si potrebe dire che la gravità è nulla a livello quantistico, positiva nella nostra esperienza, (cioè attrattiva) fino a tendere all'infinito in un buco nero e negativa o repulsiva in determinate condizioni? O è per forza necessario introdurre una nuova forza, una forza repulsiva?
Roberto Paura
Morlock
Messaggi: 54
MessaggioInviato: Lun 25 Gen, 2016 14:27    Oggetto: Il migliore degli universi possibili: la “scoperta&rdq   

Tobanis ha scritto:
Ma in pratica si potrebe dire che la gravità è nulla a livello quantistico, positiva nella nostra esperienza, (cioè attrattiva) fino a tendere all'infinito in un buco nero e negativa o repulsiva in determinate condizioni? O è per forza necessario introdurre una nuova forza, una forza repulsiva?

Una possibile risposta a questa domanda la puoi trovare qui:

http://ulisse.sissa.it/chiediAUlisse/domanda/2005/Ucau050126d002

mikronimo
Vorlon Vorlon
Messaggi: 966
Località: dove mi mandano quando rompo...
MessaggioInviato: Lun 25 Gen, 2016 15:18    Oggetto: Il migliore degli universi possibili: la “scoperta&rdq   

Più sento parlare di inflazione e accelerazione dell'espansione, più mi viene da pensare che tutto questo abbia a che fare con l'energia oscura, con il difetto che l'inflazione "allarga" lo spazio, senza aumentare le distanze effettive tra gli oggetti in esso contenuti e quindi di fatto non cambiando la nostra percezione dello stesso, mentre l'energia oscura sembrerebbe essere una forza che agisce direttamente sugli oggetti; inoltre, se anche l'EO (energia oscura) non può essere ritenuta una forma di antigravità, mi pare di capire che ha iniziato ad avere effetti rilevanti sempre maggiori, via via che l'espansione della materia successiva al Big Bang, ha reso meno densa la materia, comportando che l'EO avrà sempre più il sopravvento, fino a smembrare la materia stessa; quindi l'EO è un'energia del vuoto, che pare essere quella descritta nell'articolo come picco di falso vuoto... che cosa in questa mia deduzione non è corretto, in base a ciò che se ne sa al momento attuale?

Articolo da "paura" Wink, argomenti magari difficili, ma di un fascino senza pari... quindi grazie! Very Happy
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14796
Località: Padova
MessaggioInviato: Lun 25 Gen, 2016 16:40    Oggetto: Re: Il migliore degli universi possibili: la “scoperta&r   

Roberto Paura ha scritto:
Tobanis ha scritto:
Ma in pratica si potrebe dire che la gravità è nulla a livello quantistico, positiva nella nostra esperienza, (cioè attrattiva) fino a tendere all'infinito in un buco nero e negativa o repulsiva in determinate condizioni? O è per forza necessario introdurre una nuova forza, una forza repulsiva?

Una possibile risposta a questa domanda la puoi trovare qui:

http://ulisse.sissa.it/chiediAUlisse/domanda/2005/Ucau050126d002


Grazie!Smile

Nella risposta c'è anche un certo schierarsi contro l'ennesima eccessiva sorpresa che ci riserva l'Universo che, non c'entra nulla (e condivido il tono dello scienziato che risponde), ma mi ricorda come alcuni scienziati al tempo (Einstein stesso?) non volessero pensare ai buchi neri, perchè "mostri" ricchi di paradossi che vabbè tutto, ma anche quelli, non possono esistere (teoricamente sì, ma in pratica speriamo di no...)
Oggi se non erro in ogni centro di galassia si presuppone un buco nero, mi sembrava di avere poi inteso.
mikronimo
Vorlon Vorlon
Messaggi: 966
Località: dove mi mandano quando rompo...
MessaggioInviato: Lun 25 Gen, 2016 17:13    Oggetto: Re: Il migliore degli universi possibili: la “scoperta&r   

Tobanis ha scritto:
Roberto Paura ha scritto:
Tobanis ha scritto:
Ma in pratica si potrebe dire che la gravità è nulla a livello quantistico, positiva nella nostra esperienza, (cioè attrattiva) fino a tendere all'infinito in un buco nero e negativa o repulsiva in determinate condizioni? O è per forza necessario introdurre una nuova forza, una forza repulsiva?

Una possibile risposta a questa domanda la puoi trovare qui:

http://ulisse.sissa.it/chiediAUlisse/domanda/2005/Ucau050126d002


Grazie!Smile

Nella risposta c'è anche un certo schierarsi contro l'ennesima eccessiva sorpresa che ci riserva l'Universo che, non c'entra nulla (e condivido il tono dello scienziato che risponde), ma mi ricorda come alcuni scienziati al tempo (Einstein stesso?) non volessero pensare ai buchi neri, perchè "mostri" ricchi di paradossi che vabbè tutto, ma anche quelli, non possono esistere (teoricamente sì, ma in pratica speriamo di no...)
Oggi se non erro in ogni centro di galassia si presuppone un buco nero, mi sembrava di avere poi inteso.

Lo stesso Einstein, con poca fiducia dei suoi stessi mezzi, tacciò la Costante Cosmologica, come "il suo più grande errore", mentre poi si è visto che aveva ragione, sempre perché pareva eccessivo che potesse manifestarsi un simile effetto... Lui stesso rimarrebbe meravigliato di sapere come non solo i Buchi Neri esistono, ma praticamente ogni centro di Galassia ne ospita uno Super Massiccio o Iper Massiccio (si parla di milioni o anche miliardi di masse solari), tanto che è l'esistenza dei BN ad aver reso possibile la stessa nascita delle galassie; ora l'atteggiamento è più quello "vediamo cosa abbiamo davanti e cerchiamo di capire cos'è e come funziona"... sicuramente più costruttivo del precedente.
Roberto Paura
Morlock
Messaggi: 54
MessaggioInviato: Lun 25 Gen, 2016 18:24    Oggetto: Il migliore degli universi possibili: la “scoperta&rdq   

mikronimo ha scritto:
Più sento parlare di inflazione e accelerazione dell'espansione, più mi viene da pensare che tutto questo abbia a che fare con l'energia oscura, con il difetto che l'inflazione "allarga" lo spazio, senza aumentare le distanze effettive tra gli oggetti in esso contenuti e quindi di fatto non cambiando la nostra percezione dello stesso, mentre l'energia oscura sembrerebbe essere una forza che agisce direttamente sugli oggetti; inoltre, se anche l'EO (energia oscura) non può essere ritenuta una forma di antigravità, mi pare di capire che ha iniziato ad avere effetti rilevanti sempre maggiori, via via che l'espansione della materia successiva al Big Bang, ha reso meno densa la materia, comportando che l'EO avrà sempre più il sopravvento, fino a smembrare la materia stessa; quindi l'EO è un'energia del vuoto, che pare essere quella descritta nell'articolo come picco di falso vuoto... che cosa in questa mia deduzione non è corretto, in base a ciò che se ne sa al momento attuale?

Articolo da "paura" Wink, argomenti magari difficili, ma di un fascino senza pari... quindi grazie! Very Happy

Abbastanza corretto! L'energia oscura ha iniziato ad imprimere una misteriosa accelerazione della naturale espansione cosmica a partire da alcuni miliardi di anni fa e questo porta la comunità scientifica a considerare realistica l'ipotesi del "big rip" (l'energia oscura finirà, come dici, per "smembrare" la materia stessa, in un lontano futuro). Che cosa sia al momento è ancora difficile dirlo. L'energia del vuoto è quella prodotta dalle interazioni di particelle virtuali di materia e antimateria nello spazio apparentemente vuoto del nostro universo; il valore prodotto da queste interazioni è tuttavia di diversi ordini di grandezza superiore a quello dell'energia osocura, per cui qualcosa non torna. Se hai modo di comprare il numero attualmente in edicola del mensile "Le Scienze", l'articolo di copertina è dedicato alle più recenti e promettenti indagini sulla natura dell'energia oscura.
mikronimo
Vorlon Vorlon
Messaggi: 966
Località: dove mi mandano quando rompo...
MessaggioInviato: Lun 25 Gen, 2016 20:35    Oggetto: Re: Il migliore degli universi possibili: la “scoperta&r   

Roberto Paura ha scritto:
mikronimo ha scritto:
Più sento parlare di inflazione e accelerazione dell'espansione, più mi viene da pensare che tutto questo abbia a che fare con l'energia oscura, con il difetto che l'inflazione "allarga" lo spazio, senza aumentare le distanze effettive tra gli oggetti in esso contenuti e quindi di fatto non cambiando la nostra percezione dello stesso, mentre l'energia oscura sembrerebbe essere una forza che agisce direttamente sugli oggetti; inoltre, se anche l'EO (energia oscura) non può essere ritenuta una forma di antigravità, mi pare di capire che ha iniziato ad avere effetti rilevanti sempre maggiori, via via che l'espansione della materia successiva al Big Bang, ha reso meno densa la materia, comportando che l'EO avrà sempre più il sopravvento, fino a smembrare la materia stessa; quindi l'EO è un'energia del vuoto, che pare essere quella descritta nell'articolo come picco di falso vuoto... che cosa in questa mia deduzione non è corretto, in base a ciò che se ne sa al momento attuale?

Articolo da "paura" Wink, argomenti magari difficili, ma di un fascino senza pari... quindi grazie! Very Happy

Abbastanza corretto! L'energia oscura ha iniziato ad imprimere una misteriosa accelerazione della naturale espansione cosmica a partire da alcuni miliardi di anni fa e questo porta la comunità scientifica a considerare realistica l'ipotesi del "big rip" (l'energia oscura finirà, come dici, per "smembrare" la materia stessa, in un lontano futuro). Che cosa sia al momento è ancora difficile dirlo. L'energia del vuoto è quella prodotta dalle interazioni di particelle virtuali di materia e antimateria nello spazio apparentemente vuoto del nostro universo; il valore prodotto da queste interazioni è tuttavia di diversi ordini di grandezza superiore a quello dell'energia osocura, per cui qualcosa non torna. Se hai modo di comprare il numero attualmente in edicola del mensile "Le Scienze", l'articolo di copertina è dedicato alle più recenti e promettenti indagini sulla natura dell'energia oscura.

Grazie della risposta (non conosco l'argomento in maniera specialistica e le diverse "dimensioni" dei valori energetici dell'EO e dell'energia del vuoto mi erano ignoti) e del suggerimento; attendo la seconda parte dell'articolo; nel frattempo hai un testo (o due) da suggerirmi per capire meglio, e più approfonditamente, le più recenti teorie cosmologiche?  Smile
Roberto Paura
Morlock
Messaggi: 54
MessaggioInviato: Mar 26 Gen, 2016 10:15    Oggetto:   

Due testi molto belli, un po' difficili (e anche un po' costosi), ma che danno soddisfazioni e che ho citato in questo articolo: "La realtà nascosta" di Brian Greene (Einaudi) e "L'universo matematico" di Max Tegmark (Bollati Boringhieri), su tutti.
mikronimo
Vorlon Vorlon
Messaggi: 966
Località: dove mi mandano quando rompo...
MessaggioInviato: Mar 26 Gen, 2016 10:52    Oggetto:   

Roberto Paura ha scritto:
Due testi molto belli, un po' difficili (e anche un po' costosi), ma che danno soddisfazioni e che ho citato in questo articolo: "La realtà nascosta" di Brian Greene (Einaudi) e "L'universo matematico" di Max Tegmark (Bollati Boringhieri), su tutti.

Già, citati nelle fonti bibliografiche, non me ne ero reso conto... Grazie.
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14796
Località: Padova
MessaggioInviato: Mar 26 Gen, 2016 11:57    Oggetto:   

Sì letto le Scienze, tra l'altro, esperimenti interessantissimi che non riguarderanno, a ben vedere, solo l'energia oscura, ma dovrebbero portare dati in quantità industriali, un po' su tutto. Speriamo bene.

Scusa sig. Paura, più in generale, a ma voi sta materia oscura, sta energia oscura...non vi mettono un po' in imbarazzo?

Nel senso.
Chiunque abbia una visione e un'impostazione scientifica, che creda nel metodo scientifico, ovviamente, come giusto sia, non dà credito a magie incantesimi unicorni parlare coi morti telepatia etc...
Fino a prova contraria, certa, ma per ora, prove, zero, zero.

Ecco, dopo che ci siamo beffati di simili credenze medioevali, finiamo per dire che no, tutta la materia che vediamo è poco, rispetto alla MATERIA OSCURA (non potevano poi trovare un nome migliore? Fa tanto Star Wars)
E queste due insieme, sono poca cosa, di fronte alla...ENERGIA OSCURA!

E al momento, cosa sia sta energia oscura, va detto onestamente, boh, non si sa bene. E neanche dove sia sta materia oscura (dappertutto entrambe, ok, ma pare un po' la Forza di SW, che anche lei è dappertutto).

Sto scherzando, ok, ma a voi del settore non provoca un po' di imbarazzo dire all'italiano medio che dobbiamo credere a una materia che non si vede e a una energia che dovrebbe esistere, speriamo almeno, se no non sappiamo che pesci prendere...?
Malgrado le "prove" sugli effetti, non diventa quasi una dimostrazione di fede (rimanendo comunque la migliore teoria al momento)?
Roberto Paura
Morlock
Messaggi: 54
MessaggioInviato: Mar 26 Gen, 2016 13:47    Oggetto: Il migliore degli universi possibili: la “scoperta&rdq   

E' una domanda interessante quella che poni. Fermo restando che io non sono un fisico ma mi occupo professionalmente di comunicazione della scienza, le teorie sulla materia e l'energia oscura si basano su prove inconfutabili relative al fatto che 1) se si considera la massa di tutti gli oggetti visibili dell'universo (ovviamente calcolata in base a campioni statistici, sulla base degli effetti gravitazionali), esiste una "massa mancante" abbastanza significativa, che viene chiamata appunto "materia oscura"; 2) l'universo sta accelerando la sua espansione e dev'esserci una forza sconosciuta che imprime questa accelerazione, chiamata "energia oscura".

Date queste premesse, ci sono anche molte teorie alternative in ambito scientifico che non richiedono l'esistenza di materia ed energia oscura. Queste teorie si basano in gran parte sull'idea che la forza di gravità non sia uniforme, ma assuma valori diversi su scale cosmologiche. Bisogna ammettere che non godono di grande successo nella comunità scientifica e sono portate avanti da una minoranza di fisici teorici.

D'altro canto, per parlare della sola materia oscura, le teorie dominanti prevedono che sia costituita da WIMP, particelle dotate di grande massa ma molto poco interagenti con la materia ordinaria (altrimenti le avremmo già rilevate). Tuttavia, c'era grande aspettativa sulla possibilità di rilevare le WIMP al Cern in questi anni, o in esperimenti in orbita come AMS-02. Finora nessuna di queste particelle si è palesata, cosa che ha iniziato a sollevare qualche dubbio.

Sull'energia oscura, poi, il mistero è ancora più fitto.

Potremmo aprire tutto un dibattito se sia o meno corretto divulgare l'esistenza della materia e dell'energia oscura come dati di fatto (buona parte della comunità scientifica si comporta in tal modo), mettendo in ombra teorie alternative come i modelli di gravità modificata. Ma sono questioni più socioogiche, che certamente interessano poco la comunità scientifica impegnata a risolvere questi problemi.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sugli articoli di Delos Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum