Starcruiser (alias Ares Cosmos) s'è messo in gioco...


Vai a pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
Fedemone
Asgard Asgard
Messaggi: 1427
MessaggioInviato: Ven 30 Set, 2016 10:07    Oggetto:   

In effetti il dubbio a riguardo sulla reale positività della situazione l'ho notato (puoi rivedere le mie parole di prima) ma il primo pensiero che viene non è sulla ambiguità nascosta, che non si intravede, ma sulla qualità del "worldbuilding".
Mancano elementi che stacchino l'opinione dell'autore da quella dei personaggi (perché un autore ben celato non è distinguibile per deifnizione dal suo scritto) quindi a livello narrativo qualcosa non funziona: o la storia scritta è sciatta o non si riesce a far scattare il campanello di allarme che metta il lettore in condizione di dubitare o criticare il guidizio dei personaggi, anziché la storia in sé.
Immagina che deve essere in qualche modo anche realistico il passaggio tra una vita come la conosciamo e questa finta (?) arcadia, altrimenti sembra una cosa buttata lì, il gioco della sospensione di incredulità si spezza e mi trovo davanti solo una storia abbozzata che parla di cose fin troppo ingenue.

Il protagonista avrebbe potuto essere un promotore della decrescita felice o tale movimento avrebbe potuto prender epiede in seguito a qualche crisi economica, facilitando l'ingresso della Voce. Riferimenti a qualcosa di noto (come una crisi) renderebbe il lettore più coinvolto nella situzione, facendogli capire quanto potrebbe essere semplice perder eil controllo di una situaizone ed arrivare a risultati che a prima vista possono sembrare grotteschi (penso ad esempio al film L'Onda, che si frega però sul finale e su qualche cliché)
Oppure potresti dire che molte persone, per pigrizia mentale o per moda si affidano sempre di più ai consigli della Voce, che li comanda morbidamente. E questo perché, si dovrebbe dedurre, che della libertà, la maggior parte delle persone, non se ne fa niente. E questo alla faccia di tutti i proclami. Puoi mostrare insomma una debolezza umana molto forte.
Ma a questo punto non ti devi scordare di tutti quanti invece siano in disaccordo e di come il tuo mondo costruito abbia superato (o meno) tale contrasto.

Come vedi il tuo racconto ha delle potenzialità, ma va espanso in qualche modo, altrimenti si vedranno più i difetti dei pregi. E te lo dico da lettore!
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a I racconti del Ten Forward Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum