I cambiamenti climatici versione USA


Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo
Autore Messaggio
_Kaos_
Horus Horus
Messaggi: 6183
MessaggioInviato: Lun 03 Ago, 2015 14:36    Oggetto: I cambiamenti climatici versione USA   

Qualcuno in passato ha sostenuto persino che il cambiamento climatico non esistesse o che fosse un fenomeno trascurabile, forse alimentato dal vino dei troll o ingannato da ideologie politiche. Adesso persino la casa bianca afferma come fatto questa verità.
https://www.whitehouse.gov/energy/climate-change

E lo fa con un video dalle idee che all'inizio raramente avrei attribuito alla Casa Bianca se non avessi riconosciuto la voce di Obama.
https://www.facebook.com/WhiteHouse/videos/10153662873839238/

Cosa ne pensate?
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14789
Località: Padova
MessaggioInviato: Lun 03 Ago, 2015 15:01    Oggetto:   

Che Cina e USA producono il 45% dell'inquinamento mondiale, assieme, e che dunque...bene. Intanto uno.
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 5056
Località: Verona
MessaggioInviato: Lun 03 Ago, 2015 17:49    Oggetto:   

Che il cambiamento climatico è un fatto assodato, c'è però da chiedersi se le politiche per porvi riparo sono efficaci e giustificate.
Ho letto da qualche parte che se anche le politiche impositive avessero gli effetti desiderati, l'aumento della temperatura a lungo periodo sarà di 2 gradi invece di 2.1 gradi. La domanda a questo punto è, ve vale la pena, imporre sacrifici specie ai paesi emergenti, per avere una riduzione dell'aumento di 0.1gradi ?
Perdonate l'approssimazione, ma non è un tema che seguo.
Glenn
Shrike Shrike
Messaggi: 875
MessaggioInviato: Lun 03 Ago, 2015 18:25    Oggetto:   

se viene fatto, sarebbe un buon inizio.Si parla di 14 anni e non dei soliti 50 o addirittura 100, che francamente, chissenefrega noi saremo morti, invece 15 anni è un periodo concreto e assai + breve.
_Kaos_
Horus Horus
Messaggi: 6183
MessaggioInviato: Mar 04 Ago, 2015 01:54    Oggetto:   

Se c'è qualcosa da cambiare, di certo non cambia da sola.
Se poi vogliamo vivere su cybertron...
il_Cimpy_spinoso
Babbano in Incognito Babbano in Incognito
Messaggi: 6798
Località: Ovunque
MessaggioInviato: Mer 05 Ago, 2015 06:16    Oggetto:   

Io la sapevo così : se tutto il mondo si impegnasse (e tutti fossimo disposti a sacrifici modello "ma te lo scordi"), potremmo fare qualcosa i cui effetti sarebbero visti dai nostri nipoti dopo la nostra scomparsa. Per cui di base a chi vive oggi (specie a quelli seduti più  comodi) importa poco impegnarsi davvero (per la serie: "ci pensino i nipoti").
Più  o meno così  me l'hanno venduta.
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14789
Località: Padova
MessaggioInviato: Mer 05 Ago, 2015 07:56    Oggetto:   

Beh l'economia statale italiana è basata su quel principio: si arrangino quelli dopo.

(pardon, l'economia di tutti gli Stati del mondo lo è)
_Kaos_
Horus Horus
Messaggi: 6183
MessaggioInviato: Mer 05 Ago, 2015 08:09    Oggetto:   

Si Cimpy, ma se non facciamo qualcosa potremmo arrivare in un punto in cui sarebbe difficile o impossibile cambiare la situazione. Senza considerare che il messaggio di Obama era riferito anche e proprio al mondo dei nipoti, una volta tanto in politica.
Glenn
Shrike Shrike
Messaggi: 875
MessaggioInviato: Mer 05 Ago, 2015 18:05    Oggetto:   

Infatti, Obama e Kaos hanno ragione, scongiuriamo l'apocalisse o finisce tipo Avatar, senza astronavi e alieni, però
il_Cimpy_spinoso
Babbano in Incognito Babbano in Incognito
Messaggi: 6798
Località: Ovunque
MessaggioInviato: Gio 06 Ago, 2015 08:23    Oggetto:   

A me sta bene. Il problema sono quelli come  Razzi ....
_Kaos_
Horus Horus
Messaggi: 6183
MessaggioInviato: Gio 06 Ago, 2015 10:20    Oggetto:   

il_Cimpy_spinoso ha scritto:
A me sta bene. Il problema sono quelli come  Razzi ....

fonte wikipedia

Citazione:
Controversie e prese di posizione


Le gaffes e le affermazioni di Antonio Razzi sono continuamente riprese da Maurizio Crozza nel suo show Crozza nel Paese delle Meraviglie.[sup][9][/sup][sup][10][/sup]
Nel 2009 Razzi, quando era deputato dell'Italia dei Valori, ha manifestato «piena solidarietà» alla Lega Nord per le sue politiche sull'immigrazione.[sup][11][/sup]
Viene spesso criticato per la sua mancanza di competenze e per la sua difficoltà a padroneggiare la lingua italiana.[sup][12][/sup][sup][13][/sup][sup][14][/sup][sup][15][/sup] Tali difficoltà a esprimersi correttamente in italiano sono state notate anche in occasione di un discorso al Senato del giugno 2013.[sup][16][/sup]
Intervistato da Un giorno da pecora Razzi ha affermato di essere «di proprietà di Berlusconi, quello che lui mi dice io faccio». Ha inoltre aggiunto che per Berlusconi farebbe «qualsiasi cosa, anche buttarsi sotto ad un treno»[sup][17][/sup][sup][18][/sup].
In occasione dell'elezione del Presidente della Repubblica del 2015 ha dichiarato di essere pronto a votare ancheTotò Riina, se Berlusconi gliel'avesse chiesto.[sup][19]
[/sup]

Con una persona del genere, immaginando che sia tutto vero, diventa un problema qualsiasi cosa, allora non facciamo nulla?![sup][url=https://it.wikipedia.org/wiki/Antonio_Razzi#cite_note-19][/url][/sup]
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3251
MessaggioInviato: Gio 06 Ago, 2015 14:46    Oggetto:   

HappyCactus ha scritto:
Ho letto da qualche parte che se anche le politiche impositive avessero gli effetti desiderati, l'aumento della temperatura a lungo periodo sarà di 2 gradi invece di 2.1 gradi. La domanda a questo punto è, ve vale la pena, imporre sacrifici specie ai paesi emergenti, per avere una riduzione dell'aumento di 0.1gradi ?

Se dai un'occhiata ai grafici coi vari scenari legati alle emissioni noterai che la differenza è sostanziale, non si tratta solo di un decimo di grado. Il problema è che troppi modelli non tengono nel dovuto conto i feedback amplificanti, e i tagli alle emissioni proposti (per non parlare di quelli che verranno effettivamente attuati) sono assolutamente risibili. Come risibile è tutta la questione dei famosi 2 gradi come 'soglia di sicurezza', quando sono evidenti gli eventi estremi che ci stanno colpendo con un grado scarso in più (siamo a + 0,85 rispetto all'era preindustriale). 
Questo vuol dire che è meglio non far nulla? Secondo molti no, per il semplice fatto che ("tipping point" considerati) un tentativo potrebbe fare la differenza tra una catastrofe che ci lasci qualche margine di recupero e l'estinzione stessa della nostra specie. 
_Kaos_
Horus Horus
Messaggi: 6183
MessaggioInviato: Gio 06 Ago, 2015 16:13    Oggetto:   

Paolo7 ha scritto:
HappyCactus ha scritto:
La domanda a questo punto è, ve vale la pena, imporre sacrifici specie ai paesi emergenti, per avere una riduzione dell'aumento di 0.1gradi ?

Se dai un'occhiata ai grafici coi vari scenari legati alle emissioni noterai che la differenza è sostanziale

[table][tr][td]Guarda che non è un semplice 0,1 , si tratta di BEN 100 millesimi di grado.[/td]
[/tr]
[/table]
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14789
Località: Padova
MessaggioInviato: Gio 06 Ago, 2015 16:27    Oggetto:   

La soglia dei 2° va bene per i media (ignoranti) e il popolino (ignorante già di suo per pigrizia, e ancora più consultando i media (ignoranti di loro)).

Come dice Paolo7, già ora sono cavolacci amarotici. I modelli sono stati tutti troppo ottimisti. Sul penultimo Le Scienze, per dire, si narra di come gli scienziati si siano accorti di un fattore non considerato, cioè che nell'Artide la mancanza di ghiacci permette il fenomeno delle onde (solitamente, mai viste da quelle parti, o comunque insignificanti), e le stesse onde contribuiscono al frantumarsi del ghiaccio (più del previsto, appunto).

O quanto ci dicono gli scienziati in Antartide, con il suono dei ghiacci da far cagare addosso.

Insomma, pare che nei modelli vada tenuto conto che l'innalzarsi della temperatura è il sassolino della valanga, mette in moto molti altri fenomeni che accentuano il tutto.

Io non sono tra i catastrofisti, però IMO ormai l'uomo non può fare molto per un fenomeno che è già partito. Non so insomma se l'uomo ha i mezzi per fermare la cosa, ha i mezzi però per renderla meno grave.
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3251
MessaggioInviato: Ven 07 Ago, 2015 09:35    Oggetto:   

Tobanis ha scritto:
Insomma, pare che nei modelli vada tenuto conto che l'innalzarsi della temperatura è il sassolino della valanga, mette in moto molti altri fenomeni che accentuano il tutto.

Esatto. Quello che mi ha sconcertato di più studiando qualcosa del GW (oltre all'inerzia umana nell'affrontarlo) è stata proprio la quantità di feedback amplificanti: dai più noti, come la riduzione dell'albedo artica o la fusione del permafrost (che potrebbe iniziare già a +1,5°) a tutta una serie che si sta scoprendo negli ultimi anni e che ti fa mettere le mani nei capelli. 
Al punto in cui siamo se volessimo attuare un programma credibile di riduzione delle emissioni dovremmo tagliare globalmente almeno il 6% all'anno di tutte le nostre emissioni: e parliamo non solo di centrali a carbone, ma del nostro sistema di trasporti, dell'edilizia, dell'agricoltura e dell'allevamento. Un'impresa titanica, che avrebbe dovuto essere intrapresa decenni fa. 
Si può capire perché tanti scienziati siano scettici, anche se magari pubblicamente cercano d'indorare la pillola per non essere tacciati di "catastrofismo".
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Off Topic Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum