Barbie ingegnere informatico


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3  Successivo
Autore Messaggio
Jirel
Horus Horus
Messaggi: 4287
Località: Milano
MessaggioInviato: Ven 21 Nov, 2014 11:28    Oggetto:   

purtroppo le bimbe sono molto influenzate da questi modelli di bambola
avete mai visto le nuove bambole per le ragazzine? truccate e vestite da tr@@e...
e tutte le ragazze della mia generazione? convinte che per essere belle si debba avere gambe lunghe e giro vita che manco Rossella O'Hara col corsetto...

quindi, care Fedemone, non prenderei sottogamba la cosa
La paura uccide la mente
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3106
MessaggioInviato: Ven 21 Nov, 2014 11:32    Oggetto:   

Jirel ha scritto:
purtroppo le bimbe sono molto influenzate da questi modelli di bambola
avete mai visto le nuove bambole per le ragazzine? truccate e vestite da tr@@e...
e tutte le ragazze della mia generazione? convinte che per essere belle si debba avere gambe lunghe e giro vita che manco Rossella O'Hara col corsetto...


Adesso c'è Lammily:

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2014/11/20/via-la-barbie-ora-lammily-batte-la-supermodella_1adea156-9c6d-4b0e-8a5b-4f2121f42da7.html
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14622
Località: Padova
MessaggioInviato: Ven 21 Nov, 2014 11:52    Oggetto:   

Jirel ha scritto:
purtroppo le bimbe sono molto influenzate da questi modelli di bambola
avete mai visto le nuove bambole per le ragazzine? truccate e vestite da tr@@e...
e tutte le ragazze della mia generazione? convinte che per essere belle si debba avere gambe lunghe e giro vita che manco Rossella O'Hara col corsetto...

quindi, care Fedemone, non prenderei sottogamba la cosa


Noi maschi da piccoli credevamo che per essere fighi o dovevamo avere un pulsante sulla schiena, per fare i machi, o essere un po' fru-fru come Ken, che dicevamo, sì, sarà Frufru ma intanto si intorta la barbie...
ammazzatopic
Horus Horus
Messaggi: 16034
Località: -zano am see
MessaggioInviato: Ven 21 Nov, 2014 13:00    Oggetto:   

Paolo7 ha scritto:
Jirel ha scritto:
purtroppo le bimbe sono molto influenzate da questi modelli di bambola
avete mai visto le nuove bambole per le ragazzine? truccate e vestite da tr@@e...
e tutte le ragazze della mia generazione? convinte che per essere belle si debba avere gambe lunghe e giro vita che manco Rossella O'Hara col corsetto...


Adesso c'è Lammily:

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2014/11/20/via-la-barbie-ora-lammily-batte-la-supermodella_1adea156-9c6d-4b0e-8a5b-4f2121f42da7.html


sì, sai chi la compra la barbie sfigata...
mi immagino la povera bambina che va a giocare dalle amiche che hanno le barbie tacco 12 e si porta dietro lammily con i patch per i brufoli e le smagliature.

prevedo un successone per questa bambola!
if i were you and you were me i would stand and pee.

Fidati della volpe, della lince, del tasso, ma non della donna dal culo basso.
Fedemone
Asgard Asgard
Messaggi: 1400
MessaggioInviato: Ven 21 Nov, 2014 15:37    Oggetto:   

Sarò che non sono ancora padre quindi non saprei dire *veramente* quanto potrei trovare influenti certe "opere", anche se -e qui non ci piove - quella pseudo storia è ridicola, volgare, oscena sotto ogni punto di vista...

Però è divertente da raccontare ai colleghi, tanto è surreale ^_^
Abyrdeen²
Horus Horus
Messaggi: 5293
Località: Island of Wonder-Lu Litarroni
MessaggioInviato: Ven 21 Nov, 2014 15:53    Oggetto:   

A me la barbie fa così cagare che ne ho bandito la regalìa per la figlia.
Siccome però so che qualcuno cercherà di appioppargliela le ho donato:
She Hulk.
Spider Woman.
Wonder Woman con tanto di spada e l'amica sua Katana.
jonny lexington
Genio del Male Genio del Male
Messaggi: 24575
Località: Quasi polare
MessaggioInviato: Ven 21 Nov, 2014 16:33    Oggetto:   

Fedemone ha scritto:
E' una storia che è talmente campata in aria che prenderla per esempio sbagliato significa proprio non averne colto la matrice favolistica (anche perchè si sa, gli ingegnere esisotno solo nelle favole).

non sono minimamente d'accordo. se l'uguaglianza dei sessi non la insegni sin dai primissimi anni, hai voglia poi di dire che è colpa della scuola, dei genitori, o della maremma impestata se quest'uguaglianza non la si vede da nessuna parte.

nel mondo reale è vero che c'è chi i giochi li crea e chi li programma, ma è proprio il tono che hanno usato per questa favoletta che mi fa incazzare: il tono con cui barbie ridacchia alla sola idea che lei possa essere quella che scrive il codice - non sia mai, lei è una ragazza per giove! la programmazione è roba da maschioni, no? se l'autore di questa cagata fosse stato anche solo un briciolo furbo, avrebbe potuto salvare capra e cavoli facendo in modo che barbie necessitasse dell'aiuto di un amico e un'amica - brian e stephanie - i due geniacci dell'informatica. uguaglianza garantita in in poche righe, toh. possibilmente spiegando anche l'importanza di chi si occupa del design di qualsiasi programma, dando quindi valore al lavoro della nostra bionda icona.
Neutral
"those who can't laugh at themselves deserve the most mockery"
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14622
Località: Padova
MessaggioInviato: Ven 21 Nov, 2014 16:45    Oggetto:   

Mentre Lammily non mi meraviglierei se avesse dietro la McDonald's, anche in questo caso non ci trovo proprio nulla di educativo, anzi.

Imparare una corretta alimentazione va bene per tutta la vita, poi, chiaro, ognuno fa poi quello che ritiene, ma un conto è sapendolo, un altro, non sapendolo.
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3106
MessaggioInviato: Ven 21 Nov, 2014 16:56    Oggetto:   

Tobanis ha scritto:
Mentre Lammily non mi meraviglierei se avesse dietro la McDonald's, anche in questo caso non ci trovo proprio nulla di educativo, anzi.
Imparare una corretta alimentazione va bene per tutta la vita, poi, chiaro, ognuno fa poi quello che ritiene, ma un conto è sapendolo, un altro, non sapendolo.


Lo sviluppo della bambola è avvenuto tramite il crowdsourcing, da una rete di persone, ed in meno di un giorno ha realizzato fondi più che sufficienti ad avviare la produzione.
Il che non sminuisce la validità della tua considerazione. Non so però se davvero non vi sia 'nulla di educativo'; l'ideale di perfezione con le quali deve confrontarsi il sesso femminile fin dall'infanzia qualche danno l'ha fatto senz'altro.
Jirel
Horus Horus
Messaggi: 4287
Località: Milano
MessaggioInviato: Ven 21 Nov, 2014 16:59    Oggetto:   

Fedemone ha scritto:


E' una storia che è talmente campata in aria che prenderla per esempio sbagliato significa proprio non averne colto la matrice favolistica (anche perchè si sa, gli ingegnere esisotno solo nelle favole).



io serei ingegnere nucleare, e di favolistico non proprio nulla
anzi ora che leggo sto tuo, sono anche parecchio incazzata

se ho bisogno di aiuto da un collega maschio, femmina o trangender che sia, lo chiedo e non aspetto certo che costui mi chieda in cambio favori sessuali
e non dico nulla del resto del tuo commento, stai per caso cercando di far partire un flame???
Mad Mad Mad Mad Mad Frustate Frustate Frustate Frustate Frustate
La paura uccide la mente
Fedemone
Asgard Asgard
Messaggi: 1400
MessaggioInviato: Lun 24 Nov, 2014 10:37    Oggetto:   

A dire il vero sarei ingegnere pure io, ma telecomunicazionista e all'epoca "quelli seri" ci consideravano o spellafili o risponditori di telefono, quindi in realtà l'intenzione era di essere (malamente, ok) ironico.

Personalmente, ripeto, trovo la storia (forse proprio perché adulto e ingegnere, quindi difficilemnte "malleabile", ho difficoltà a percepire come possa una idiozia come quella, così fuori dal mondo, essere minimamente capace di influenzare qualcuno, ma ovviamente mi accorgo che è limite personale e i bambini assorbono più di quanto io non voglia ammettere) così sfacciatamente impossibile, ridicola, implausibile da esere totolmante priva di appigli. Lo scambio di favori di matrice sessisita, a parte rientrare nel sessismo di fondo del raccontino stesso, è solo una esagerazionme per dire che chi fa un lavoro decisamente grosso (e la scrittura del codice è solo un terzo del lavoro, se non un quarto, perché c'è la pianificazione degli algoritmi, la scrittura, il debugging infine il test + manutenzione a posteriori) no ncredo che accetterà mai di lavorare senza retribuzione (ehi e dall'altra parte abbiamo Barbie! Vuoi mettere che sogno sarebbe per un esoso nerd informatico una cosa del genere?). E questo senza che il professore di turno faccia una verifica di chi ha portato un programma se è veramente lui l'autore con un paio di domande o almeno averrlo fatto girare su una qualsiasi piattaforma. Trovo palesemente stupido la storia del virus come motore della storia (ehi chi espone il proprio lavoro da ingegnere informatico a tutti i possibili rischi di perdita dati?), trovo compeltamente fuori dalla realtà il vestirsi delle persone (il camice di laboratorio per un informatico da quando mai è esisito? No dico, io mi ricordo come erano i miei professori anche se di annetti ne son passati... ).

OK alzo le mani e ammetto di prendere questa cosa decisamente sottogamba, ma è veramente così ridicola da suscitarmi solo una grassa risata. Ecco, la vedo come una parodia di una storia...

Quindi pace Abbraccino
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5484
MessaggioInviato: Lun 24 Nov, 2014 15:47    Oggetto:   

Fedemone ha scritto:
trovo compeltamente fuori dalla realtà il vestirsi delle persone (il camice di laboratorio per un informatico da quando mai è esisito? No dico, io mi ricordo come erano i miei professori anche se di annetti ne son passati... ).


Be' ma proprio agli esordi dell' informatica, quando i computer erano veramente grossi e chi li manovrava veniva considerato alla stregua di un medico.

http://www.google.it/imgres?imgurl=http%3A%2F%2Fwww.daringtodo.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2009%2F06%2Fcalcolatrice.jpg&imgrefurl=http%3A%2F%2Fwww.daringtodo.com%2Flang%2Fit%2F2009%2F06%2F10%2Fpisa-celebra-i-50-anni-del-primo-computer-made-in-italy%2F&h=443&w=540&tbnid=M8IIlqUN_4Jg2M%3A&zoom=1&docid=2aScMqDKBB7gQM&ei=uURzVPDQHsf9ywOjsYHwCw&tbm=isch&client=firefox-a&ved=0CGYQMygmMCY&iact=rc&uact=3&dur=527&page=2&start=32&ndsp=47
All' assalto del fortino!
"Siamo nella follia a norma di legge" - Andrea Zucchi
Nirgal
Ghem-Lord Ghem-Lord
Messaggi: 1699
MessaggioInviato: Lun 24 Nov, 2014 16:01    Oggetto:   

Per come la vedo il problema qui è la storia, cioè se avesse avuto una certa attinenza con il reale lavoro di informatico, il resto ci poteva stare, però qui abbiamo una barbie che si becca un virus, infetta il computer della sorella, deve andare dagli amici per risolvere il problema ... cioè come minimo è un po' impedita, però visto che di questo tipo di "barbie" nella realtà ne girano, il pensiero va a loro.

Poi c'è un problema di mentalità che porta sempre ad associare il genere ad ogni cosa, finché non si imparare a considerare il genere di una persona solo nel caso dei rapporti sessuali avremo un problema.
Fedemone
Asgard Asgard
Messaggi: 1400
MessaggioInviato: Lun 24 Nov, 2014 17:03    Oggetto:   

Davide Siccardi ha scritto:
Fedemone ha scritto:
trovo compeltamente fuori dalla realtà il vestirsi delle persone (il camice di laboratorio per un informatico da quando mai è esisito? No dico, io mi ricordo come erano i miei professori anche se di annetti ne son passati... ).


Be' ma proprio agli esordi dell' informatica, quando i computer erano veramente grossi e chi li manovrava veniva considerato alla stregua di un medico.

http://www.google.it/imgres?imgurl=http%3A%2F%2Fwww.daringtodo.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2009%2F06%2Fcalcolatrice.jpg&imgrefurl=http%3A%2F%2Fwww.daringtodo.com%2Flang%2Fit%2F2009%2F06%2F10%2Fpisa-celebra-i-50-anni-del-primo-computer-made-in-italy%2F&h=443&w=540&tbnid=M8IIlqUN_4Jg2M%3A&zoom=1&docid=2aScMqDKBB7gQM&ei=uURzVPDQHsf9ywOjsYHwCw&tbm=isch&client=firefox-a&ved=0CGYQMygmMCY&iact=rc&uact=3&dur=527&page=2&start=32&ndsp=47


OK e i bugs erano fisicamente degli insetti incastrati nella circuiteria analogica, che manadvano in corto il tutto.
Ma alla fine non solo si usano stereotipi, si usano delle icone di un mondo estramente semplicato:
camice laboratorio -> scienziato
computer -> coso per divertirsi, alla moda
maschio -> utile e bravo nele cose manuali
donna ->brava nelle idee, poco manuale -> furbetta e vincente

(da scambiare in ordine preferito in realtà Twisted Evil )

Non dico che sia una lettura innocente, ma è veramente sfrondata da qualsiasi connotato che vada oltre il bidimensionale. E' proprio narrativamente povero. Sarebbe interessnte chiedere ad una classe cosa è rimasto in testa dopo un racconto del genere, per capire quale sia - in base ai risultati - il vettore iconico più efficace.

Probabilmente chi legge si impunta sul genere dei personaggi mentre andrebbe sottolineato (sopratutto per il lettore) il mancanto meccanismo di retribuzione positiva:
fai le cose male -> punizione (virus (presente), voto basso per aver copiato un compito (assente))
fai le cose bene -> ricompensa (lavoro di squadra (presente), studio(assente))

Al di là del politicamente corretto, mi pare che si possa tranquilliamente discutere di diversità dei sessi e quindi di diversità degli approccio o di intelligenze (che probabilmente è in realtà dovuto ad un adattamento ad un certo ambiente), il problema è la mancata meritocrazia che ci sta dopo, ossia il metro di giudizio che si basa su presupposti e non su risultati.
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5484
MessaggioInviato: Lun 24 Nov, 2014 21:06    Oggetto:   

Fedemone ha scritto:

OK e i bugs erano fisicamente degli insetti incastrati nella circuiteria analogica, che manadvano in corto il tutto.
Ma alla fine non solo si usano stereotipi, si usano delle icone di un mondo estramente semplicato:


No, no la storia di Barbie e' proprio stupida e da bestie!
Mi faceva piacere solo ricordare questo aneddoto.
E' che a volte gli autori si siedono su cio' che hanno imparato anni fa magari da maestri gia' poco ferrati in materia.
Per dire Bonvi per tutta la sua carriera ha disegnato i fari di macchine e camion rotondi, anche se ormai venivano prodotti diversamente.
E non era una scelta estetica, e' che aveva imparato a disegnarli cosi' ed aveva paura di non saperli disegnare diversamente (Bonvi era un grande ma doveva essere pazzo come un cavallo, di aneddoti simili e' piena rete e televisione basta fare qualche ricerca; credo che a fine carriera abbia disegnato un catalogo militare, lui antimilitarista "politico", solo per dimostrare a se stesso di essere capace a farlo ma questra pigliatela con beneficio di inventario perche' non ricordo dove e quanti anni fa l' ho letta).
All' assalto del fortino!
"Siamo nella follia a norma di legge" - Andrea Zucchi
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Altri libri Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum