Interstellar


Vai a pagina 1, 2, 3 ... 12, 13, 14  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Lun 10 Nov, 2014 11:08    Oggetto: Interstellar   

Interstellar

Finalmente un film di fantascienza vera. Christopher Nolan porta sullo schermo tutta l'emozione dell'approccio scientifico all'universo, come solo Kubrick aveva saputo fare

Leggi la recensione.
Ellie Arroway
Chtorr Chtorr
Messaggi: 347
MessaggioInviato: Lun 10 Nov, 2014 11:08    Oggetto: Re: Interstellar   

"Il cinema di fantascienza degli ultimi anni è stato bello, divertente, appassionante, di grande impatto visivo"? A quali film vi riferite? Astenersi cinefumetti, grazie.
"C'è una buona possibilità che quando io sarò morto, altri verranno e faranno così bene che le persone diranno "Oh, quello di Roddenberry non era così bello". Ma io sarò lieto di questa frase" (Gene Roddenberry)
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5487
MessaggioInviato: Lun 10 Nov, 2014 11:36    Oggetto: Re: Interstellar   

(Ellie Arroway) ha scritto:
"Il cinema di fantascienza degli ultimi anni è stato bello, divertente, appassionante, di grande impatto visivo"? A quali film vi riferite? Astenersi cinefumetti, grazie.


Her, Inception, Gravity, Cosmopolis, Pandorum, Contagion, The Zero Theorem, Cosmopolis, Iron Sky, Il Congresso, Repo, Watchmen (mi spiace ma ha vinto l' Hugo e non lo puoi escludere dalla conta), Monster, Moon, Cloud Atlas, V for Vendetta, ... cosi' i primi che mi vengono in mente.
Certo che se uno prende come riferimento i film con Cruise e Damon, l' ennesimo Transformers (con tra l' altro quelle orride trasformazioni) o l' inguardabile Godzilla il giudizio cambia drasticamente.
Ma e' uscito di tutto e per tutti i gusti fantascientifici ed a copertura di un po' ogni livello di ambizione (non e' che si possa mettere a paragone gli intenti di La fine del mondo, ottimo sf umoristico, con l' analisi sociologica di Her sono pero' entrambi film da vedere e godere).
Con l' esclusione del marvelliano I guardiani della galassia (che pero' te non prendi in considerazione) manca solo una space opera di alto livello ma insomma se ne fa anche a meno, se poi arriva meglio (non so cosa aspettarmi da Jupiter Ascending).
Per i fanatici dell' hard sf mancava una voce dai tempi di Contact e parrebbe che Interstellar risponda alle aspettative: vedro', sono curioso.
Quello che veramente manca e' la chiusura del cerchio con il cyberpunk e parenti prossimi (padri, figli e nipoti): dopo il piu' significativo film di sf ad oggi, Blade Runner, abbiamo avuto qualche sussulto e qualche idea formulata in maniera originale (Strange Days e Matrix, sopratutto) ma manca quello scatto che porti nel cinema quell' evoluzione che c'e' stata nella narrativa (il passaggio da Sterling a Stross passando per Stephenson, per capirci). IMHO sarebbe necessario farlo facendo un po' di retrofuturo con un film di alto spessore tratto da Neuromante che si ponga come riferimento e da quel momento ripartire accellerando con temi ed autori molto differenti, pero' non vedo grande volonta' in tal senso e sinceramente tra i registi noti non ne immagino uno adatto.

E poi tutta l' ottima produzione super eroistica che pero' ad alcuni risulta indigesta, tanta mediocrita' con nomi di richiamo, qualche film al limite tra esperimento e trasposizione cinematografica/remake da giudicare con un po' piu' di calma ed a freddo (Il gioco di Ender, Robocop, cose cosi').

Altro cosa che colpisce del cinema di sf di questo periodo e' la quantita' di registi di alto livello che si cimentano nel genere, alcuni abituali ma altri meno o per niente: Jonze, Cronenberg, Gilliam, Von Trier, Sorderberg, Cuaron...
I risultati potranno anche non piacere a tutti ma di certo non si puo' dire che la fantascienza proposta in questi ultimi anni sia monocorde, limitata nei temi e nelle storie, priva di originalita' (e non solo estetica), priva di investimenti in termini di qualita', soldi, esperiementi.
Insomma di reboot e remake c'e' pieno, ma c'e' anche molto molto altro.
E' che non e' concentrata su un unico aspetto del genere e questo puo' creare insoddisfazione in chi si aspetta solo un certo tipo di storie raccontate in una precisa maniera.
All' assalto del fortino!
"Siamo nella follia a norma di legge" - Andrea Zucchi
Zakalwe
Il Quarto Uomo Il Quarto Uomo
Messaggi: 14568
Località: Coruscant
MessaggioInviato: Lun 10 Nov, 2014 11:45    Oggetto:   

Se la fantascienza è un genere molto ampio dai confini sfumati può contenere diversi punti di vista...chiaramente il mio è un po' distante da quello di S*.

Citazione:
Interstellar è un film di fantascienza, è fatto per chi vive la fantascienza e i suoi ideali, e difficilmente può essere compreso e apprezzato completamente da chi ne è al di fuori.


ehm...anche no...perchè anche chi apprezza sia la fantascienza che i suoi ideali può trovare il messaggio di Nolan sgradevole, solitamente proprio chi apprezza la fantascienza dovrebbe sapere che si può guardare la stessa cosa da un'infinità di punti di vista diversi. Aggiungo che se non riesci a divulgare in modo chiaro qualcosa, sia storia piuttosto che archeologia piuttosto che matematica o astrofisica, limitandoti a concepire qualcosa che può essere apprezzato (sottolineo ancora il può) solo dagli "addetti ai lavori" c'è qualcosa che non funziona.

Una delle più grandi pecche di Interstellar è il marketing e la figura di Nolan, ormai diventato IL regista di fantascienza, cui non si può opporre opinione perchè lui sa. ...e se lui non sa abbastanza chiaramente ci si può appoggiare ad un fisico di tutto rispetto come Kip Thorne che sa ancora di più e quindi punto, nessuno dica che la teoria alla base di tutto è farlocca o ha dei buchi. Ma come il signor Thorne probabilemente ha dovuto passare sopra, per esigenze di sceneggiatura, ad un paio di cosette evidenti anche al recensore magari è dovuto passare sopra ad altre due o tre sulla teoria sopracitata....magari anche no...però il dubbio è bene per il metodo scientifico...

Parliamo di scienza ma quello che regge il film è l'emozione, se è pure banale allora cosa lo regge? Alla base del film che comincia anche benissimo c'è l'amore universale e l'amore di un padre verso la figlia, sempre una bella tematica ed anche apprezzabile se non fosse che questo amore viene esplicitato nella modalità baci perugina: frasi fatte, comportamenti stereotipati per personaggi piatti che soffrono e non sanno far altro che soffrire senza mai un attimo di requie, senza mai usare il cervello che madre natura gli ha donato per provare a vedere un momento di speranza o a godere di un momento di speranza.

Se hai gli occhi a Terra sei un agricoltore, sei stupido e ti fai indottrinare dal governo...non solo...ti bevi qualunque idiozia arrivando a far morire i tuoi consanguinei di malattia perchè non hai lo sguardo rivolto alle stelle...probabilmente i vari laureati in scienze agrarie a questo punto stavano cercando l'indirizzo di Nolan per una visitina a domicilio ma tralasciamo questo punto e vediamo dove il vero esemplare umano, l'ingegnere esploratore (Bruce Willis gli fa un baffo) o il fisico teorico ci portano, sulla ali di una tanto osannata Scienza. Ci portano nel nulla, perchè la Scienza su cui si base tutto l'assioma del film non solo non funziona ma è alla base di un'immensa ed apocalittica menzogna...
Se non ci fossero i nostri discendenti (o chi per loro) dal futuro (qui non discutiamo i paradossi temporali) che ci mandano la soluzione non ci arriveremmo e comunque non solo non ci arriviamo ma continuiamo a non arrivarci fino a quando l'ingegnere in questione non manda i Santi Dati via morse al'orologio della figlia da un tesseratto quadridimensionale....ooooooookkkkeeeeeeiiiii...Signor Spock, mi porti su!.....

Sui pianeti in orbita attorno al buco nero non mi esprimo, qualcuno ha osato mettere in discussione la cosa...ed è stato buttato nel disco i accrescimento...

Bella la realizzazione del wormhole e dello stesso Gargantua, magari anche molto accurata...ma dalle mie parti non bastano due o tre begli effetti speciali per conquistarsi l'apprezzamento meritato..anche se gli effetti in questione, qui tanto di cappello, arrivano da "complicatissimi calcoli" che ci mostrano come potrebeb essere il disco di accrescimento di un buoco nero...Signor Nolan, avevi un fisico stupendo (Kipp) e una disponibilità monetaria enorme, avevi la possibilità di costruire qualcosa di spettacolare ed invece...
I have a baaaaad feeeeling about this!
Palomino
Horus Horus
Messaggi: 16699
Località: Virtualmente tra monti e mare
MessaggioInviato: Lun 10 Nov, 2014 13:04    Oggetto: Re: Interstellar   

Nell'elenco di Davide inserisco quelli che che non ha citato: Elysium, Oblivion e Edge of Tomorrow. Forse non piaceranno alla maggioranza degli appassionati, ma non si possono ignorare. Quindi volenti o nlenti, fracassono o d'autore la fantascienza cinematografica mi sembra qualcosa di più di uno zombie.
Quanto ad Interstellar: mi è piaciuto. Ma non lo ritengo un film da 5 stelle.
L'impressione che ho avuto è che ci fossero almeno tre diverse trame che si sono fuse in una sola: Quella che segue la linea del Piano A, Quella del Piano B e quella principale del rapporto padre e figlia.
Nel primo caso andava anche bene l'intervento esterno, nel secondo dopo il problema con il personaggio interpretato da Matt Damon ( che wiki indica come cameo, mentre ha un ruolo di svolta non indifferente) poteva e doveva finire con la Brand sola sull'ultimo pianeta, nel terzo caso invece poteva essere giocato tutto con il tempo relativistico. Con i Cooper che lavorano i due diverse realtà allo stesso problema.
Una critica al film su Il Post
http://www.ilpost.it/2014/11/09/problemi-interstellar/
L'autore dell'articolo http://it.wikipedia.org/wiki/Phil_Plait
Palomino.
"But now the rains weep o'er his hall,
With no one there to hear.
Yes now the rains weep o'er his hall,
And not a soul to hear"
The Rains Of Castamere
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11147
MessaggioInviato: Lun 10 Nov, 2014 13:21    Oggetto: Re: Interstellar   

(Palomino) ha scritto:

Una critica al film su Il Post
http://www.ilpost.it/2014/11/09/problemi-interstellar/
L'autore dell'articolo http://it.wikipedia.org/wiki/Phil_Plait
Palomino.


L'ho letto in inglese, è un ammasso di cialtronate.
S*
Paolocosmico
Horus Horus
Messaggi: 5248
Località: livorno
MessaggioInviato: Lun 10 Nov, 2014 13:39    Oggetto: Re: Interstellar   

S* ha scritto:
(Palomino) ha scritto:

Una critica al film su Il Post
http://www.ilpost.it/2014/11/09/problemi-interstellar/
L'autore dell'articolo http://it.wikipedia.org/wiki/Phil_Plait
Palomino.


L'ho letto in inglese, è un ammasso di cialtronate.
S*
vero, anche in italiano.
" La verità resiste in quanto tale soltanto se non la si tormenta. "
Ellie Arroway
Chtorr Chtorr
Messaggi: 347
MessaggioInviato: Lun 10 Nov, 2014 15:07    Oggetto: Re: Interstellar   

"Her, Inception, Gravity, Cosmopolis, Pandorum, Contagion, The Zero Theorem, Cosmopolis, Iron Sky, Il Congresso, Repo, Watchmen (mi spiace ma ha vinto l' Hugo e non lo puoi escludere dalla conta), Monster, Moon, Cloud Atlas, V for Vendetta" ...

vedo che andiamo indietro addirittura a V per Vendetta, vista l'evidente difficoltà di mettere insieme anche solo una cinquina di titoli presentabili. Poi è chiaro che se mettiamo "Her" nella fantascienza, allora possiamo metterci dentro davvero di tutto. Molti di quelli citati sono b-movie (Pandorum, Iron Sky, Monster) altri sono buoni ma estremamente sopravvalutati (Moon). La serie A, mi pare, è rappresentata solo da Gravity e da Inception. Nessuno ha citato Prometheus, per dire, e vorrei ben vedere. Siamo già alla rimozione (giustamente). No, la fantascienza degli ultimi tempi, nonostante gli sofrzi (Elysium) è davvero poca, pochissima cosa. Spero davvero che Interstellar non abbia NULLA a che vedere con tutto questo
"C'è una buona possibilità che quando io sarò morto, altri verranno e faranno così bene che le persone diranno "Oh, quello di Roddenberry non era così bello". Ma io sarò lieto di questa frase" (Gene Roddenberry)
Dr. Weir
Icona moderna Icona moderna
Messaggi: 9012
Località: Santa Mira
MessaggioInviato: Lun 10 Nov, 2014 15:24    Oggetto: Re: Interstellar   

Il mondo è bello perchè è vario, ci sono tanti modi di intendere e apprezzare la fantascienza, declinandola in un'infinità di temi e di stili. E meno male. Interstellar non mi è piaciuto per niente. Ho apprezzato l'idea di fondo, la storia -grandiosa, nelle premesse - l'intreccio che suggeriva, e finalmente un film che si spinge nelle immensità dello spazio! Bello! Avevo grandi aspettative. Peccato che poi questa idea molto bella sia stata declinata con uno stile e con dei criteri che rendono un qualsiasi film, non solo quelli di fantascienza, pesanti e mediocri. Personaggi piatti, stereotipati e banali; rapporti umani impressionantemente scontati. E fino ai 1/3 dalla fine era solo questo il problema (solo si fa per dire, perchè se non sviluppi bene i personaggi, in una storia, non può reggere... può essere carina forse, ma qualitativamente ha buchi troppo enormi): sul finale mi aspettava l'abisso! Nessuna spiegazione sulla soluzione che "salva il mondo" e va bene. Ma tutto sommato, soprattutto sul finale, mi son cascate le braccia, sembrava un libro Harmony. Mi sarebbe stato bene per un altro tipo di film, in questo stonava.
Per quanto riguarda la scientificità, non sono una scienziata e sinceramente non mi interessa la plausibilità assoluta: che sia plausibile o scientificamente accurato e un "in più" e non certo il criterio centrale per valutare una storia.
Superman came from Cleveland and changed the world


Ultima modifica di Dr. Weir il Lun 10 Nov, 2014 16:28, modificato 1 volta in totale
senji
Time Lord Time Lord
Messaggi: 2466
Località: toscana
MessaggioInviato: Lun 10 Nov, 2014 15:48    Oggetto: Re: Interstellar   

Paolocosmico ha scritto:
S* ha scritto:
(Palomino) ha scritto:

Una critica al film su Il Post
http://www.ilpost.it/2014/11/09/problemi-interstellar/
L'autore dell'articolo http://it.wikipedia.org/wiki/Phil_Plait
Palomino.


L'ho letto in inglese, è un ammasso di cialtronate.
S*
vero, anche in italiano.


Boh! molte osservazioni sono giuste, le avevo notate anch'io, altre discutibili... Io ne avevo considerata anche altre non menzionate da Plait, poi.
Zakalwe
Il Quarto Uomo Il Quarto Uomo
Messaggi: 14568
Località: Coruscant
MessaggioInviato: Lun 10 Nov, 2014 15:52    Oggetto: Re: Interstellar   

senji ha scritto:
Paolocosmico ha scritto:
S* ha scritto:
(Palomino) ha scritto:

Una critica al film su Il Post
http://www.ilpost.it/2014/11/09/problemi-interstellar/
L'autore dell'articolo http://it.wikipedia.org/wiki/Phil_Plait
Palomino.


L'ho letto in inglese, è un ammasso di cialtronate.
S*
vero, anche in italiano.


Boh! molte osservazioni sono giuste, le avevo notate anch'io, altre discutibili... Io ne avevo considerata anche altre non menzionate da Plait, poi.


pour parler....vorrei sapere, se possibile, cosa lor signori considerano cialtronate e cosa no...anche perché altrimenti finisce tutto a "cialtrone tu!" o "noooo cialtrone l'altro!".......
I have a baaaaad feeeeling about this!
Lord of Chaos
Eloi Eloi
Messaggi: 413
MessaggioInviato: Lun 10 Nov, 2014 16:28    Oggetto:   

E come sempre per i film di Nolan, non riesco a capire come la gente possa ignorare la totale insensatezza dell'intreccio solo perché "ci sono emozioni ed è bello da vedere".
Pur escludendo gli enormi problemi scientifici, alcuni accennati nella recensione e altri (molti) che si potrebbero aggiungere, la trama è estremamente piatta e basata, com'è ormai abitudine per Nolan, su continue forzature e Deus ex Machina per tenere le ruote del carro in movimento.

Certo, si dirà, ma quello che conta sono le emozioni, i personaggi, l'amore (?). Può anche essere - ma di fatto, in Interstellar, i personaggi sono estremamente stereotipati, non hanno alcun tipo di evoluzione e sembrano solo marionette di un'opera più vasta, che intravediamo, e sono forse i momenti più interessanti, nei fantastici video museali inseriti come "flashback" nel primo atto del film (a nessun altro hanno ricordato un pochino The Road?).

Quello che salva il film è indubbiamente una colonna sonora come non se ne sentivano da molto tempo, in grado di dare vita alle immagini su schermo con grandissima efficacia - tanto che a tratti, come risultato, mi ricordava più il Philip Glass di Koyaanisqatsi che quella più classica di "2001: A Space Odyssey", con cui tanti paragoni si sono sprecati.
Let the Lord of Chaos rule
Piscu
Haut-Lord Haut-Lord
Messaggi: 1934
Località: unknown
MessaggioInviato: Lun 10 Nov, 2014 16:45    Oggetto:   

non so, io rimango un po' perplesso dai commenti freddi o anche ostili che arrivano soprattutto dagli appassionati di fantascienza. il film non è perfetto, questo è chiaro, ma non capisco cosa dovremmo aspettarci da un film che cerca di portare in scena con il maggior rigore possibile il tema dell'esplorazione spaziale, di cui sostanzialmente non sappiamo nulla.

voglio dire, anche 2001 si salva perché ci mette in mezzo alieni ultraterreni e sfrutta la legge di Clarke sulla tecnologia/magia, altrimenti Bowman sarebbe rimasto in orbita intorno a Giove... che differenza c'è con uno spazio quadridimensionale in cui il protagonista riesce a ripercorrere il tempo?



(nota a margine: non considerare Her un film di fantascienza penso comporti avere una visione molto limitata di cosa la fantascienza è)
Zakalwe
Il Quarto Uomo Il Quarto Uomo
Messaggi: 14568
Località: Coruscant
MessaggioInviato: Lun 10 Nov, 2014 17:38    Oggetto:   

Citazione:
non so, io rimango un po' perplesso dai commenti freddi o anche ostili che arrivano soprattutto dagli appassionati di fantascienza.


a mio avviso un film non può essere bello perchè scientificamente accurato anche se questo può essere un forte merito come la plausibilità dello stesso. Apprezzo molto sia la solidità della trama e della struttura narrativa sia la peculiarità della storia sia la caratterizzazione dei personaggi ed anche l'ambientazione.

Silvio ha messo in luce la realizzazione del wormhole e la ricostruzione di Gargantua (il buco nero supermassiccio al "centro" del film) e concordo con lui che siano spettacolari...ma non mi bastano se il resto faccio fatica ad aprezzarlo...e comunque vorrei discutere più tardi anche di questo...

Quando ho visto Cooper andare a ricevimento degli insegnanti di Murph mi sono commosso ed ho cominciato ad alzare le aspettative...quando dieci minuti dopo ho intuito cos'era il fantasma invece ho cominciato ad abbassarle...

Quando il Dottor Brand ha descritto il suo piano per salvare l'umanità il mio senso del plausibile si è sfaldato...poco male se avessi scelto di guardare Transformers o chessò...The Last Starfighter...ma questo era un film di Nolan e tutti lo stavano incensando come spettacolarmente credibile e scientificamente ineccepibile...vabbè...andiamo avanti mi son detto...

...ma andando avanti i personaggi rimangono al palo e non dimostrano nessuna introspezione psicologica, la storia si arena in una serie di Deus ex Machina abissali e la fine diventa un cartone Disney...ci sono rimasto un pochetto deluso...poi il film non mi ha fatto schifo chiaramente ma non l'ho apprezzato come il capolavoro che viene descritto da tutti...ben venga...io per esempio son del parere contrario rispetto a Silvio ed al tuo, Piscu, credo che Interstellar possa venir apprezzato molto di più da chi di fantascienza (e di astrofisica) è rimasto proprio a digiuno piuttosto che il contrario...
I have a baaaaad feeeeling about this!
Jabbafar
Principe Azzurro Principe Azzurro
Messaggi: 19388
MessaggioInviato: Lun 10 Nov, 2014 18:00    Oggetto: Re: Interstellar   

Dr. Weir ha scritto:
Il mondo è bello perchè è vario, ci sono tanti modi di intendere e apprezzare la fantascienza, declinandola in un'infinità di temi e di stili. E meno male. Interstellar non mi è piaciuto per niente. .



Laughing Laughing Laughing

a me è piaciuto moltissimo

anzi

se potessi andrei a rivederlo.

però la mia spalla di ieri ne è rimasta schifata Laughing Laughing
io e spock
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle recensioni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3 ... 12, 13, 14  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum