Prophet - Image/Panini Comics


Autore Messaggio
Fedemone
Asgard Asgard
Messaggi: 1404
MessaggioInviato: Mer 30 Apr, 2014 12:29    Oggetto: Prophet - Image/Panini Comics   

Nuova serie di fantascienza nella casa Image, che negli ultimi anni è diventata molto ardita per il mercato statunitense. Partendo da una serie di supereoi orrendi anni '90, ha donato storie come Kabuki di David Mack, il mangifico Saga di Vaughan & Staples e adesso questo prophet.

http://www.fumettologica.it/2014/03/prophet-brandon-graham-panini-comics-image/

Letto il primo tpb in inglese (su www.bookdepository costa 6,70€, spese spedizioni gratis), che è stato segnalato da Amazon come una delle migliori graphic novel (termine improprio visto che è trade papaerback di una serie regolare) del 2013 (per l'anno vado a memoria, potete verificare con goooooooooooooogle).

Molto surreale, con debiti verso la prima Metal Hurlant, zero dialoghi ma didascalie in forma neanche banale. Per adesso la storia è una sorta di guazzabuglio di cui non si vede molto filo, ma tutto sommato molto interessante.

John Prophet si sveglia dal crio-sonno dopo anni. Probabilmente migliaia o decine di migliaia. La terra è irriconoscibile e ci sono solo alieni, ma ha una missione, risvegliare l'impero umano...
yurika m.
Incal Incal
Messaggi: 1238
MessaggioInviato: Dom 04 Mag, 2014 17:02    Oggetto:   

Letta, serie molto diversa dal Prophet anni 90' e molto bella se non diventa troppo caotica.
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5487
MessaggioInviato: Sab 17 Mag, 2014 06:59    Oggetto:   

Ma pensa te, Prophet...
Un po' pesante la critica pero': e' vero che Liefield non e' mai stato un gran che, pero' l' insieme di personaggi, spunti, universi narrativi ed etichette nati grazie alla Image ha dato un significativo scossone al fumetto americano.

The Maxx, Stormwatch/Authority di Ellis e Millar, Travis Charest, la ABC Comics di Moore, l' evoluzione gracica di Greg Capullo, Savage Dragon, Brian Michael Bendis, Astro City, ... insomma molto piu' che non le poppe d' acciaio di Lee e Leifield e le storie dimenticate di Jim Valentino e Wilche Portachio.

Anche a riguardo del compianto Michael Turner due parole andrebbero spese: e' vero che il grosso della produzione della Aspen era decisamente mediocre, ad essere generosi, ma e' anche vero che si tratta di storie scritte e disegnate dopo il tumore.
Effettivamente Turner avevo uno stile notevole e le ambientazioni sottomarine lo esaltavano.
All' assalto del fortino!
"Siamo nella follia a norma di legge" - Andrea Zucchi
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Fumetti di fantascienza Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum