Gravity


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Autore Messaggio
Palomino
Horus Horus
Messaggi: 16696
Località: Virtualmente tra monti e mare
MessaggioInviato: Ven 25 Ott, 2013 13:23    Oggetto:   

Perché Bullock e Clooney?
Forse perché quando investi 105milioni di dollari in un film vorresti anche guadagnarci qualcosa.
E con i 291milioni di incassi nel mondo si può dire che il guadagno c'è stato.
Palomino.
"But now the rains weep o'er his hall,
With no one there to hear.
Yes now the rains weep o'er his hall,
And not a soul to hear"
The Rains Of Castamere
Ellie Arroway
Chtorr Chtorr
Messaggi: 347
MessaggioInviato: Sab 26 Ott, 2013 08:45    Oggetto: Re: Gravity   

questo film è costato meno della metà dei più costosi blockbuster americani. Cento milioni di dollari oggi non sono niente, non per un film di tale stazza tecnica. Quindi rientrare nelle spese doveva risultare abbastanza agevole, visto l'hype che si è creato intorno al progetto. Non credo che nessuno si aspettasse addirittura di incassare, anche con Clooney. Poi io sono d'accordo che la presenza di una star può fare la differenza, in termini di incassi. Solo che non dovevano metterci Clooney, ecco. Troppo riconoscibile, il suo faccione, troppo "effetto Nescafè", si sfiora troppo spesso il ridicolo involontario, secondo me.
"C'è una buona possibilità che quando io sarò morto, altri verranno e faranno così bene che le persone diranno "Oh, quello di Roddenberry non era così bello". Ma io sarò lieto di questa frase" (Gene Roddenberry)
MessaggioInviato: Dom 27 Ott, 2013 16:53    Oggetto: Re: Gravity   

Ma quindi ha elementi fantascientifici?
Perché al limite dai trailer mis embra più un film fantastorico visto che gli shuttle ormai sono in pensione. lol
Palomino
Horus Horus
Messaggi: 16696
Località: Virtualmente tra monti e mare
MessaggioInviato: Dom 27 Ott, 2013 17:53    Oggetto: Re: Gravity   

(Det Bullock ) ha scritto:
Ma quindi ha elementi fantascientifici?
Perché al limite dai trailer mis embra più un film fantastorico visto che gli shuttle ormai sono in pensione. lol

Non è fantascienza e, mettiamola cosi, hanno rimesso in servizio gli shuttle perché sono più belli.
Rappresentano quello che più si avvicina all'idea di una astronave nell'immaginario collettivo.
Palomino
"But now the rains weep o'er his hall,
With no one there to hear.
Yes now the rains weep o'er his hall,
And not a soul to hear"
The Rains Of Castamere
Ellie Arroway
Chtorr Chtorr
Messaggi: 347
MessaggioInviato: Dom 27 Ott, 2013 18:33    Oggetto: Re: Gravity   

non lo definirei un film di fantascienza, la fantascienza "invecchia", e anche in fretta, questa poteva essere fantascienza 20, 30, 50 anni fa, non oggi. Se il film avesse preso altre strade, avrebbe anche potuto virare al genere fantascienza, ma così com'è mi pare più un dramma spaziale. Il film, come ho detto, è "strano" per molti versi, la presenza degli Shuttle è una stranezza fra le stranezze. Non ho ancora capito cos'abbia voluto fare Curaron.
"C'è una buona possibilità che quando io sarò morto, altri verranno e faranno così bene che le persone diranno "Oh, quello di Roddenberry non era così bello". Ma io sarò lieto di questa frase" (Gene Roddenberry)
Paolocosmico
Horus Horus
Messaggi: 5248
Località: livorno
MessaggioInviato: Dom 27 Ott, 2013 19:06    Oggetto: Re: Gravity   

(Det Bullock ) ha scritto:
Ma quindi ha elementi fantascientifici?
Perché al limite dai trailer mis embra più un film fantastorico visto che gli shuttle ormai sono in pensione. lol
Per alcuni non è fantascienza per altri sì, per me lo è nel senso originale del termine, ho letto decine di racconti del genere, in varie antologie di scifi nel corso degli anni. La critica che tutti fanno è che usa mezzi tecnologici caduti ormai in disuso insieme ad altri che ancora non ci sono ma sono comunque perfettamente costruibili ad oggi. La vicenda invece è pura fantasia e non si rifà a nessun evento mai accaduto. Però per me la differenza la fa la questione della gravità, il film si regge sul concetto scientifico di gravità, se togli la gravità il film non si può fare e quindi se togliendo l'elemento scientifico a una storia fantastica questa non regge non può che essere sci-fi.
" La verità resiste in quanto tale soltanto se non la si tormenta. "
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5487
MessaggioInviato: Lun 28 Ott, 2013 06:03    Oggetto: Re: Gravity   

Real mastro inventore ha scritto:
La vicenda invece è pura fantasia e non si rifà a nessun evento mai accaduto. Però per me la differenza la fa la questione della gravità, il film si regge sul concetto scientifico di gravità, se togli la gravità il film non si può fare e quindi se togliendo l'elemento scientifico a una storia fantastica questa non regge non può che essere sci-fi.


In sostanza tu dici: la fiction c'e' (non e' documentazione giornalistica di un fatto di cronaca) la science pure (la vicenda ha nella gravita' un elemento fondamentale per la trama e semmai gli svarioni vanno ad ingrandire la componente fiction) dunque e' chiaramente science fiction.
Comunque,in ogni caso, direi si tratti di film che certamente e' di interesse per un appassionato di sf e sinceramente spero di vederlo quanto prima.
All' assalto del fortino!
"Siamo nella follia a norma di legge" - Andrea Zucchi
Paolocosmico
Horus Horus
Messaggi: 5248
Località: livorno
MessaggioInviato: Lun 28 Ott, 2013 12:37    Oggetto: Re: Gravity   

Davide Siccardi ha scritto:
Real mastro inventore ha scritto:
La vicenda invece è pura fantasia e non si rifà a nessun evento mai accaduto. Però per me la differenza la fa la questione della gravità, il film si regge sul concetto scientifico di gravità, se togli la gravità il film non si può fare e quindi se togliendo l'elemento scientifico a una storia fantastica questa non regge non può che essere sci-fi.


In sostanza tu dici: la fiction c'e' (non e' documentazione giornalistica di un fatto di cronaca) la science pure (la vicenda ha nella gravita' un elemento fondamentale per la trama e semmai gli svarioni vanno ad ingrandire la componente fiction) dunque e' chiaramente science fiction.
Comunque,in ogni caso, direi si tratti di film che certamente e' di interesse per un appassionato di sf e sinceramente spero di vederlo quanto prima.
Sì proprio così e vale certamente la pena per un appassionato vedere come è stato rappresentato lo spazio orbitale in questo film.
" La verità resiste in quanto tale soltanto se non la si tormenta. "
Ellie Arroway
Chtorr Chtorr
Messaggi: 347
MessaggioInviato: Gio 31 Ott, 2013 15:14    Oggetto: Re: Gravity   

ma che discorso è?! La fiction qui c'è solo a livello di intreccio, come in tutti i film. Per il resto è un dramma a tutti gli effetti, che sceglie la chiave del realismo. Come potete definirlo film di fantascienza? Allora dovremmo allargare enormemente la categoria, e infilarci quasi ogni film. Per me un film di fantascienza è un film in cui l'elemento scientifico è sottoposto ad una speculazione tale da mostrarci e raccontarci qualcosa che non è (ancora) possibile. Se ci fossero stati gli alieni sarebbe stato un film di fantascienza. Se si fosse aperto un tunnel spaziale sarebbe stato un film di fantascienza. Se fosse atterrata su una Terra dello Specchio, sarebbe stato un film di fantascienza. Se le astronavi e le stazioni spaziali rappresentate fossero state non quelle che già abbiamo, ma quelle del futuro, sarebbe stato un film di fantascienza. Ma così com'è, il film è un dramma spaziale a tutti gli effetti, un catastrofico, se vogliamo, ma che di fantascientifico non ha nulla. E le forzature tecniche e le trovate inverosimili non sono un argomento a favore a favore della fantascientificità del film, altrimenti pure "Fast & furious" sarebbe fantascienza (ma d'altra parte c'è pure chi lo sostiene).
"C'è una buona possibilità che quando io sarò morto, altri verranno e faranno così bene che le persone diranno "Oh, quello di Roddenberry non era così bello". Ma io sarò lieto di questa frase" (Gene Roddenberry)
Paolocosmico
Horus Horus
Messaggi: 5248
Località: livorno
MessaggioInviato: Gio 31 Ott, 2013 19:08    Oggetto: Re: Gravity   

(Ellie Arroway) ha scritto:
ma che discorso è?! La fiction qui c'è solo a livello di intreccio, come in tutti i film. Per il resto è un dramma a tutti gli effetti, che sceglie la chiave del realismo. Come potete definirlo film di fantascienza? Allora dovremmo allargare enormemente la categoria, e infilarci quasi ogni film. Per me un film di fantascienza è un film in cui l'elemento scientifico è sottoposto ad una speculazione tale da mostrarci e raccontarci qualcosa che non è (ancora) possibile. Se ci fossero stati gli alieni sarebbe stato un film di fantascienza. Se si fosse aperto un tunnel spaziale sarebbe stato un film di fantascienza. Se fosse atterrata su una Terra dello Specchio, sarebbe stato un film di fantascienza. Se le astronavi e le stazioni spaziali rappresentate fossero state non quelle che già abbiamo, ma quelle del futuro, sarebbe stato un film di fantascienza. Ma così com'è, il film è un dramma spaziale a tutti gli effetti, un catastrofico, se vogliamo, ma che di fantascientifico non ha nulla. E le forzature tecniche e le trovate inverosimili non sono un argomento a favore a favore della fantascientificità del film, altrimenti pure "Fast & furious" sarebbe fantascienza (ma d'altra parte c'è pure chi lo sostiene).
quindi lo steampunk non è fantascienza, le distopie non sono fantascienza, ne romanzi come per esempio Fahrenheit 451... in fondo tratta solo di una società organizzata diversamente ma non c'è alcun elemento tecnico nuovo, non c'è nessuna teoria scientifica rivoluzionaria, rientra nella tua definizione no? Eppure è un CLASSICO della sci-fi mondiale. Gravity è un film dove si cerca di mostrare gli effetti della gravità e dello spazio sulle persone e sulle cose ed è trattato scientificamente (con errori certo, ma quale pellicola di sci-fi non li ha?) per farlo c'è anche una storia semplice semplice, archetipica, l'ennesima riedizione del tema omerico del ritorno dell'eroe: L'eroe si trova in un posto x, succede la cosa y che scombina tutte le carte e così l'eroe aiutato dai compagni deve superare mille peripezie per tornare a casa. Ora, dato che in realtà il baricentro della pellicola è spostato tutto sull'immagine e per niente sulla storia, magari può venire il dubbio, che questa per il regista non fosse importante ma servisse solo come pretesto per mostrare lo spazio e la gravità... spazio e gravità sono abbastanza fantascientifici o no? Rolling Eyes
" La verità resiste in quanto tale soltanto se non la si tormenta. "
Signora delle Acque
Gizmo
Messaggi: 27
MessaggioInviato: Ven 01 Nov, 2013 11:43    Oggetto:   

Il film mi è piaciuto, ha fatto il suo dovere, cioè farmi sobbalzare sulla poltrona del cinema ad ogni passaggio dei detriti. Ottimi effetti speciali, la storia risveglia il nostro atavico terrore del vuoto e della solitudine.

Detto questo, mi sento di fare un paio di critiche.
Al di la delle inesattezze scientifiche, concordo con chi sostiene che la scelta di Clooney in questo ruolo non sia così azzeccata. Lo preferisco nei panni del ladro piacione che dell'astronauta. Sono anche un po' stufa di questa idea tutta hollywoodiana di inserire nel dramma il solito eroe che si sacrifica col sorriso sul volto mentre va alla deriva nello spazio. Ho sentito qualche registrazione radioamatoriale di gente che ci è davvero morta lassù e non c'era nulla di sarcastico ed eroico nella loro consapevolezza di morire.

Sandra Bullock era un po' più convincente ma non riesco a togliermi dalla testa la visione che ho di lei come fidanzatina d'America. Preferivo una tosta Jodie Foster dei tempi di Contact.

La sceneggiatura è zoppicante, ma capisco che non era fondamentale in un film basato su effetti speciali, così fondamentali che, rivedendo il film sul piccolo schermo, non ho avuto le stesse sensazioni di coinvolgimento. Ovviamente.

Comunque, ho giudicato il film decisamente meglio della fuffa fantascientifica che ci propinano ultimamente (vedasi il deludente Elysium), ma avrebbero potute fare un piccolo sforzo in più per arrivare al livello di "Moon".
Visita Interiora Terrae Rectificando Invenies Occvltvm Lapidem Vniversalis Medicinam
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3110
MessaggioInviato: Ven 01 Nov, 2013 12:05    Oggetto:   

Signora delle Acque ha scritto:
Ho sentito qualche registrazione radioamatoriale di gente che ci è davvero morta lassù e non c'era nulla di sarcastico ed eroico nella loro consapevolezza di morire.


Le ho sentite anch'io, ma non giurerei sulla loro autenticità. I fratelli Judica Cordiglia purtroppo non si sono distinti per onestà:

http://www.queryonline.it/2013/10/17/i-fratelli-judica-cordiglia-e-il-volo-di-gagarin/
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5487
MessaggioInviato: Ven 01 Nov, 2013 19:00    Oggetto: Re: Gravity   

(Ellie Arroway) ha scritto:
Per me un film di fantascienza è un film in cui l'elemento scientifico è sottoposto ad una speculazione tale da mostrarci e raccontarci qualcosa che non è (ancora) possibile.


E' una maniera di intendere la fantascienza.
Io rimango curioso di vedere il film. Smile
Ad ogni modo direi che un film con dramma fantastico ambientato nello spazio in linea di principio sia pane per i denti di un appassionato di fantascienza.
Tanto per spiegarmi meglio: la fantascienza e' anche scienza "morbida" (cioe' psicologia, sociologia, ma anche solo speculazione sulle possibili evoluzioni della vita prodotte dai cambiamenti tecnologici e scientifici) e se il film, come sostenete voi, esplora uno scenario ancora inedito per quanto certamente reso possibile dall' esplorazione dello spazio, allora e' (o se preferisci secondo alcuni e' certametne e secondo altri certamente no lo stesso) fantascienza.
Perche' esplora una condizione resa potenzialmente possibile da uno sviluppo tecnologico e scientifico certamente non alla portata di tutti.
E comunque sono curioso di vederlo anche se mi provate che e' completamente privo di elementi fantascientifici. Smile
All' assalto del fortino!
"Siamo nella follia a norma di legge" - Andrea Zucchi
Signora delle Acque
Gizmo
Messaggi: 27
MessaggioInviato: Lun 04 Nov, 2013 12:12    Oggetto:   

Paolo7 ha scritto:


Le ho sentite anch'io, ma non giurerei sulla loro autenticità. I fratelli Judica Cordiglia purtroppo non si sono distinti per onestà:

http://www.queryonline.it/2013/10/17/i-fratelli-judica-cordiglia-e-il-volo-di-gagarin/



Possibile se le siano inventate tutte?
Non posso giudicare, non ho la competenza necessaria... comunque non considero neppure il CICAP come esponente autorevole per la confutazione di qualcosa... anche loro spesso e volentieri si sono distinti per disonestà ...

Scusate l'OT...


Quindi, che le registrazioni siano vere o meno, resto dell'opinione che lassù, nella consapevolezza della morte nel vuoto, sia poco probabile trovare un George Clooney che canticchia e ci prova con una collega.
Very Happy
Visita Interiora Terrae Rectificando Invenies Occvltvm Lapidem Vniversalis Medicinam
A.B.Normal
Vorlon Vorlon
Messaggi: 985
Località: ulula'
MessaggioInviato: Lun 04 Nov, 2013 20:37    Oggetto:   

Signora delle Acque ha scritto:
non considero neppure il CICAP come esponente autorevole per la confutazione di qualcosa... anche loro spesso e volentieri si sono distinti per disonestà ...

Accuse gravi.
Qualche esempio?
"Extraordinary claims require extraordinary evidence."
-- Carl Sagan
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle recensioni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum