Gravity


Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo
Autore Messaggio
Corriere della Fantascienza
Redazione
Messaggi: 6396
MessaggioInviato: Mar 22 Ott, 2013 16:35    Oggetto: Gravity   

Gravity

Il tenso dramma spaziale di Alfonso Cuarón si candida ad essere uno dei seri contendenti nella corsa agli Oscar.

Leggi la recensione.
Ellie Arroway
Chtorr Chtorr
Messaggi: 347
MessaggioInviato: Mar 22 Ott, 2013 16:35    Oggetto: Re: Gravity   

sorprendente la mancanza di commenti a questa recensione. Sono sostanzialmente d'accordo con le quattro stelle, Il giudizio sul film è così riassumibile: tecnica eccezionale, sceneggiatura zoppicante (ma non così banale come sembrerebbe). Che sia zoppicante persino la sceneggiatura semplice di un film volutamente semplice e archetipico sul piano narrativo la dice lunga sullo generalizzata condizione di crisi di questa categoria. Ad ogni modo la mia sensazione è che il film abbia dovuto accettare non pochi compromessi in termini di sceneggiatura e montaggio, chissà se Cuaròn rilascerà mai dichiarazioni in tal senso (on un director's cut).
"C'è una buona possibilità che quando io sarò morto, altri verranno e faranno così bene che le persone diranno "Oh, quello di Roddenberry non era così bello". Ma io sarò lieto di questa frase" (Gene Roddenberry)
Palomino
Horus Horus
Messaggi: 16696
Località: Virtualmente tra monti e mare
MessaggioInviato: Mar 22 Ott, 2013 17:26    Oggetto:   

Perché ne abbiamo parlato in una discussione canale Notizie.
Piccola nota divertente. Durante una conferenza stampa un giornalista ha chiesto al regista se era stato molto difficile girare quelle scene nello spazio.
Palomino.
"But now the rains weep o'er his hall,
With no one there to hear.
Yes now the rains weep o'er his hall,
And not a soul to hear"
The Rains Of Castamere
L.MCH
Horus Horus
Messaggi: 5854
Località: non pervenuta
MessaggioInviato: Mar 22 Ott, 2013 18:29    Oggetto:   

Palomino ha scritto:
Perché ne abbiamo parlato in una discussione canale Notizie.
Piccola nota divertente. Durante una conferenza stampa un giornalista ha chiesto al regista se era stato molto difficile girare quelle scene nello spazio.
Palomino.


Se non sbaglio era un infiltrato di una trasmissione tipo "Le jene".
JanSulu
Hoka
Messaggi: 37
MessaggioInviato: Mar 22 Ott, 2013 21:41    Oggetto: Re: Gravity   

Condivido in pieno la recensione. Fa uno strano effetto assistere ad un film in cui i pochi errori tecnici sono facilmente percepibili come funzionali alla drammatizzazione della situazione (vedi airlock che si aprono verso l'esterno), quindi in qualche modo...accettabili. Ricorda vagamente 2001 per il realismo con cui sono state rese alcune situazioni e per la loro pertinenza all'impianto narrativo.
Spicca Sandra Bullock per l'interpretazione intensa e convincente.
Finalmente un film di "astronautica" in cui viene resa perfettamente l'ineluttabilità (quindi l'angoscia) del vuoto cosmico.
Roberto Taddeucci
Morlock
Messaggi: 63
MessaggioInviato: Mer 23 Ott, 2013 09:33    Oggetto: Gravity   

Cuarón in varie interviste ha detto di essere perfettamente consapevole che c'erano delle inesattezze scientifiche (una su tutte le differenti altezze orbitali dei vari oggetti coinvolti) ma che per esigenze drammaturgiche è stato deciso di lasciar correre. Mi sembra una cosa sensata, in fin dei conti stiamo parlando di un film non di un documentario di astronautica. E comunque da Hollywood abbiamo visto ben di peggio in termini di poca plausibilità.

Ellie dice di aver avuto l'impressione che si sia dovuto scendere a molti compromessi di sceneggiatura e montaggio, io non ho avuto questa impressione. In termini di scrittura perchè si tratta in fin dei conti di una storia molto semplice e che non affronta tematiche tali dover richiedere "compromessi". Ancora meno riesco a immaginarmi possibili compromessi in fase di montaggio (peraltro curato dallo stesso regista insieme a Mark Sanger), splendido, serrato e funzionale alla narrazione.

Grazie a tutti per i commenti.
belgarion
Hortha Hortha
Messaggi: 129
MessaggioInviato: Mer 23 Ott, 2013 17:31    Oggetto: Re: Gravity   

francamente il voto mi pare eccessivo
il buon lavoro di regia e una prova decente degli attori vengono a mio parere penalizzati da una sceneggiatura abbastanza scontata ed a tratti noiosa

per carità il film non è affatto brutto ma le 4 stellette forse sono eccessive per un film che potrebbe arrivare ad un 7 stentato
Ellie Arroway
Chtorr Chtorr
Messaggi: 347
MessaggioInviato: Mer 23 Ott, 2013 18:16    Oggetto: Re: Gravity   

la scena chiave del film, che non riferisco per non spoilerare, è incredibile in un film così meticolosamente progettato. Gli spunti filosofici, anzi la loro sostanziale assenza, la breve durata e altre questioni mi fanno sospettare che questo sia un Gravity "normalizzato" per non scontentare produttori e pubblico.
"C'è una buona possibilità che quando io sarò morto, altri verranno e faranno così bene che le persone diranno "Oh, quello di Roddenberry non era così bello". Ma io sarò lieto di questa frase" (Gene Roddenberry)
Tex Murphy
Agguantatore a strisce
Messaggi: 14
MessaggioInviato: Gio 24 Ott, 2013 10:58    Oggetto: Re: Gravity   

Film ridicolo interpretato da fantocci dello schermo...per me due stellette e pedalare.
Paolocosmico
Horus Horus
Messaggi: 5248
Località: livorno
MessaggioInviato: Gio 24 Ott, 2013 12:08    Oggetto: Re: Gravity   

(Tex Murphy) ha scritto:
Film ridicolo interpretato da fantocci dello schermo...per me due stellette e pedalare.
mi permetta... lei di cinematografia e recitazione non ne capisce un'acca....
" La verità resiste in quanto tale soltanto se non la si tormenta. "
JanSulu
Hoka
Messaggi: 37
MessaggioInviato: Gio 24 Ott, 2013 21:08    Oggetto: Re: Gravity   

@Tex
Speravi nella solita americanata fracassona tutta contenitore e niente contenuto ? Sono contento che ti abbiano deluso....non se ne può più di una fantascienza senza idee, ripiegata sul solito superficiale cliché di "buoni contro i cattivi". E' un film un pò più introspettivo e, vivaddio, capace di estraniare lo spettatore dalla realtà con una narrazione coinvolgente ed una interpretazione magistrale. L'unica nota stonata, secondo me, è Clooney, troppo insistentemente calato nel ruolo di "piacione" per essere credibile come professionista dello spazio. Comunque un dettaglio rispetto al resto...secondo me davvero eccellente.
Tex Murphy
Agguantatore a strisce
Messaggi: 14
MessaggioInviato: Gio 24 Ott, 2013 22:24    Oggetto: Re: Gravity   

La fantascienza dovrebbe far riflettere e/o sognare, quando fa entrambe le cose diventa grande. Vedere Sandra Silicone Bullock che sfugge ai detriti spaziali per novanta minuti mi fa cadere i coglioni per terra.
JanSulu
Hoka
Messaggi: 37
MessaggioInviato: Gio 24 Ott, 2013 23:59    Oggetto: Re: Gravity   

...a me i coglioni per terra li fa cadere un ron perlman che esce dalla pancia di un alieno reclamando...una scarpa. Noomi rapace che si estrae dalla pancia una seppia (come neanche il peggior B-movie anni 80...) e un minuto dopo corre a rotta di collo lungo i corridoi della prometheus. Oppure un geologo e un biologo che su un pianeta alieno, davanti ad una geologia e biologia sconosciute si domandano "noi cosa che ci facciamo qui ???".
Se Sandra Bullock in Gravity ti fa venire l'orchite vien da chiedersi quale sia la fantascienza che ti soddisfa...
Tex Murphy
Agguantatore a strisce
Messaggi: 14
MessaggioInviato: Ven 25 Ott, 2013 02:22    Oggetto: Re: Gravity   

Sostanzialmente siamo d'accordo su tutto....eccetto che su Gravidy (donne isteriche siliconate in gravidanza) che ti devo dire, sarà colpa della Bullock che non posso vedere (e l'altro è Clooney).
Ah...comunque anche Avatar (cinque stellette su questo sito e su un trilione di altri) per me è m..a, magari non proprio diarrea ma comunque un film che definirei senz'altro "per bambini".
Ma sarò strano io eh...per carità, il fatto è che ormai penso di vivere proprio su di un altro pianeta Wink
Ellie Arroway
Chtorr Chtorr
Messaggi: 347
MessaggioInviato: Ven 25 Ott, 2013 10:32    Oggetto: Re: Gravity   

in realtà Tex non ha tutti i torti, nel senso che per essere un film "diverso" dalla massa e mediamente più "impegnato" della spazzatura giocattola e fumettistica che va per l maggiore, è un film che "sa di poco", esageratemte essenziale nella narrazione e nell'assunto, e povero proprio di quelle suggestioni filosofiche che molti di noi si aspettavano di trovare. Per questo ho azzardato che non sia proprio il gravity che voleva Cuaron. Concordo su Clooney, prevedibile anello debole dell'intera operazione e caso clamoroso di miscasting. Cosa non si fa per attirare al cinema i boccaloni. La Bullock è ok, ha il corpo e l'intensità che servono per il tipo di personaggio, però non è essenziale (non è indispensabile come Tom Hanks in Cast/Away, per dire), altre attrici avrebbero fatto bene comunque.
"C'è una buona possibilità che quando io sarò morto, altri verranno e faranno così bene che le persone diranno "Oh, quello di Roddenberry non era così bello". Ma io sarò lieto di questa frase" (Gene Roddenberry)
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle recensioni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum