ultime da marte


Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
Autore Messaggio
jetscrander
Horus Horus
Messaggi: 5469
MessaggioInviato: Ven 31 Mag, 2013 15:06    Oggetto: ultime da marte   

Marte, fiumi di 2 miliardi d'anni fa.
Un robot trova la prova definitiva

http://www.repubblica.it/scienze/2013/05/30/news/marte_scorrevano_fiumi-60005201/?rss&google_editors_picks=true


overzzzzz.....
Quaoar
Horus Horus
Messaggi: 3039
Località: Fascia di Kuiper, 6 miliardi di km dal Sole
MessaggioInviato: Sab 01 Giu, 2013 20:37    Oggetto: Re: ultime da marte   

jetscrander ha scritto:
Marte, fiumi di 2 miliardi d'anni fa.
Un robot trova la prova definitiva

http://www.repubblica.it/scienze/2013/05/30/news/marte_scorrevano_fiumi-60005201/?rss&google_editors_picks=true


overzzzzz.....

Sull'ultima parte dell'articolo, sull'impossibilità di fare missioni su marte per le radiazioni cosmiche ci sarebbe molto d a discutere. E' vero che le radizioni ci sono, ma è anche vero che volendo investire in ricerca le soluzioni per schermarle si trovano.

http://www.minimagnetosphere.org/

http://www.ess.washington.edu/Space/M2P2/rad.shielding.pdf

Non credo che il problema sia insormontabile.

Un saluto
Quaoar
L'uomo che ha raggiunto il successo e l'uomo che ha fallito sono esattamente nella stessa posizione. Entrambi devono decidere cosa fare dopo.
L.MCH
Horus Horus
Messaggi: 5854
Località: non pervenuta
MessaggioInviato: Sab 01 Giu, 2013 21:41    Oggetto: Re: ultime da marte   

Quaoar ha scritto:

Non credo che il problema sia insormontabile.


La corsa allo spazio con equipaggio umano terminò con la Luna perchè l'URSS non era in grado di spingersi oltre (con cosmonauti), ora tecnicamente ci si potrebbe andare ma nessuno vuole metterci i soldi sia perchè il limite per i "rischi accettabili" è troppo basso e sia perchè non c'è un ritorno d'immagine ritenuto sufficiente.

Naturalmente tutto cambierebbe in 5 minuti se si trovasse un sistema di propulsione migliore o ritenuto più "accettabile" rispetto a quelli potenzialmente utilizzabili.
Mi riferisco in particolare ai propulsori nucleari, tecnicamente si potrebbero utilizzare ma questo complicherebbe il tener d'occhio "cosa c'è di nucleare la in orbita" (senza contare certi ecologisti che appena sentono la parola "N" sclerano di brutto).
Paolo7
Horus Horus
Messaggi: 3105
MessaggioInviato: Lun 10 Giu, 2013 13:12    Oggetto:   

Oltre alle radiazioni, ci sarebbero anche altri 'piccoli' problemi se si volesse colonizzare permanentemente Marte (o altri corpi celesti):

http://www.slate.com/articles/technology/future_tense/2013/06/mars_colonization_may_require_earth_soil.html
Quaoar
Horus Horus
Messaggi: 3039
Località: Fascia di Kuiper, 6 miliardi di km dal Sole
MessaggioInviato: Lun 24 Giu, 2013 23:10    Oggetto: Re: ultime da marte   

L.MCH ha scritto:
Quaoar ha scritto:

Non credo che il problema sia insormontabile.


La corsa allo spazio con equipaggio umano terminò con la Luna perchè l'URSS non era in grado di spingersi oltre (con cosmonauti), ora tecnicamente ci si potrebbe andare ma nessuno vuole metterci i soldi sia perchè il limite per i "rischi accettabili" è troppo basso e sia perchè non c'è un ritorno d'immagine ritenuto sufficiente.

Naturalmente tutto cambierebbe in 5 minuti se si trovasse un sistema di propulsione migliore o ritenuto più "accettabile" rispetto a quelli potenzialmente utilizzabili.
Mi riferisco in particolare ai propulsori nucleari, tecnicamente si potrebbero utilizzare ma questo complicherebbe il tener d'occhio "cosa c'è di nucleare la in orbita" (senza contare certi ecologisti che appena sentono la parola "N" sclerano di brutto).


Si può fare benissimo anche con i razzi chimici: prima di tutto uno spazioplano a due stadi completamente riutilizzabili per un accesso economico all'orbita bassa.

http://www.bristolspaceplanes.com/

(il costo di uno di questi spazioplani è uguale al costo di una singola missione di space shuttle)

Poi una nave a razzi chimici con uno scudo antiradiazione a mini-magnetosfera e una ruota centrifuga per la gravità artificiale che faccia arrivare gli astronauti su Marte in otto mesi, lungo una banalissima orbita di Ohmann.
Un lander derivato da quello lunare e il gioco è fatto.
Ricordiamoci che la missione Apollo che portò l'uomo sulla luna è costata più o meno quello che gli Americani hanno speso in due anni per comprarsi le sigarette. Quella su Marte magari sarebbe costata cinque volte di più ma sicuramente molto meno della guerra in Iraq.

Un saluto
Quaoar
L'uomo che ha raggiunto il successo e l'uomo che ha fallito sono esattamente nella stessa posizione. Entrambi devono decidere cosa fare dopo.
L.MCH
Horus Horus
Messaggi: 5854
Località: non pervenuta
MessaggioInviato: Mar 25 Giu, 2013 01:14    Oggetto:   

No, niente razzi chimici, sarebbe solo una cosa fatta un paio di volte al massimo e poi non più ripetuta.

Se invece cominciamo a sviluppare nuove tecnologie in vista di una presenza stabile è tutto un altro paio di maniche.
Vorrei che si ponessero le basi per una permanenza permanente su Marte e per poi dare un occhiata molto più in la.
Per quello servono nuovi propulsori.
Anche nel caso di Marte quello che servirebbe davvero sarebbero 3..4 "navi cargo" interplanetarie con una vita utile di 20..30 anni che facciano continuamente il circuito terra-marte e viceversa.
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14619
Località: Padova
MessaggioInviato: Mar 25 Giu, 2013 07:52    Oggetto:   

Io sono favorevole a terraformare Marte, il fatto di mandare sistemi sterilizzati su pianeti disabitati da eoni (da sempre?) mi è sembrata sempre una scemenza.

E' vuoto? E' libero? Beh ce lo prendiamo.
Quaoar
Horus Horus
Messaggi: 3039
Località: Fascia di Kuiper, 6 miliardi di km dal Sole
MessaggioInviato: Mar 25 Giu, 2013 08:54    Oggetto:   

L.MCH ha scritto:
No, niente razzi chimici, sarebbe solo una cosa fatta un paio di volte al massimo e poi non più ripetuta.


Per il momento i razzi chimici vanno meglio dei termonucleari, dove il vantaggio d'una velocità di scarico doppia (9000 m/s contro 4500) si perde tutto nel peso, nella complicazione degli apparati e negli schermi antiradiazione. Senza contare poi i rischi legati agli incidenti di volo.

Con gli spazioplani della Bristol, che fanno uso di tecnologie esistenti, amipamente collaudate ed economiche, ragiungere l'orbita bassa potrebbe diventare routine come i voli di linea. A quel punto si possono costruire poi basi orbitali dove assemblare traghetti, sempre a razzi chimici, che fanno la spola tra la Terra e Marte, oppure si possono sviluppare sistemi più innovativi, come vele solari, molto ben collaudate dalla missione IKAROS

http://www.fantascienza.com/forum/posting.php?mode=quote&p=516618&sid=cc4773d3c9468fb42d838de06c71425e

Che grazie ai nuovi materiali possono dispiegare enormi superfici con pesi minimi, conferendo buone spinte (IKAROS ha raggiunto Venere in sei mesi ed era solo il primo tentativo).



L.MCH ha scritto:

Se invece cominciamo a sviluppare nuove tecnologie in vista di una presenza stabile è tutto un altro paio di maniche.
Vorrei che si ponessero le basi per una permanenza permanente su Marte e per poi dare un occhiata molto più in la.
Per quello servono nuovi propulsori.
Anche nel caso di Marte quello che servirebbe davvero sarebbero 3..4 "navi cargo" interplanetarie con una vita utile di 20..30 anni che facciano continuamente il circuito terra-marte e viceversa.


Speriamo che il Polywell di Bussard o il Dense Plasma Focus di Lerner funzionino, così potremmo avere razzi a fusione nucleare aneutronica con boro11 e idrogeno. Bussard ha già progettato molte navi spaziali che puoi trovare in rete. Ce ne è una che arriverebbe su Titano in 2 mesi.

http://www.askmar.com/Fusion_files/QED%20Space%20Transportation.pdf

Un saluto
Quaoar
L'uomo che ha raggiunto il successo e l'uomo che ha fallito sono esattamente nella stessa posizione. Entrambi devono decidere cosa fare dopo.
senji
Time Lord Time Lord
Messaggi: 2463
Località: toscana
MessaggioInviato: Gio 27 Giu, 2013 09:43    Oggetto: Re: ultime da marte   

L.MCH ha scritto:
Quaoar ha scritto:

Non credo che il problema sia insormontabile.


La corsa allo spazio con equipaggio umano terminò con la Luna perchè l'URSS non era in grado di spingersi oltre (con cosmonauti), ora tecnicamente ci si potrebbe andare ma nessuno vuole metterci i soldi sia perchè il limite per i "rischi accettabili" è troppo basso e sia perchè non c'è un ritorno d'immagine ritenuto sufficiente.
.....


Penso anch'io che le cose stiano proprio così, non c'è un vero interesse e costi veramente eccessivi per missioni "puramente scientifiche", ovvero che non presentano nessun tipo di ritorno economico.
(per es. risorse minerarie)

Buttarsi oggi in imprese tali anche secondo me non ha molto senso, credo che sia meglio spendere i soldi per fare ricerca, sui sistemi propulsivi, materiali, schermature, meccanismi robotici, sensori, ecc... Poi, un giorno, quando avremo gli strumenti giusti, se ne può riparlare.
Neil
Krell Krell
Messaggi: 724
MessaggioInviato: Dom 02 Ott, 2016 19:26    Oggetto:   

Pfffff.senjii. così se va bene vedrò l'uomo su Marte nel 2070 con la dentiera, ad 80 anni e rincoglionito in un letto. nom mi va,. mi sono rotto dei 2turisti spaziali " milionari ed ereditiere edonisti ed annoiati in cerca del facile brivido, voglio vedere qualcosa di apri alle missioni apollo che non ho potuto vedere x ragioni cronologiche e voglio vederlo finchè sono ancora giovane e nel fiore degli anni
orcolat
Vorlon Vorlon
Messaggi: 980
MessaggioInviato: Lun 03 Ott, 2016 08:06    Oggetto:   

Neil ha scritto:
Pfffff.senjii. così se va bene vedrò l'uomo su Marte nel 2070 con la dentiera, ad 80 anni e rincoglionito in un letto. nom mi va,. mi sono rotto dei 2turisti spaziali " milionari ed ereditiere edonisti ed annoiati in cerca del facile brivido, voglio vedere qualcosa di apri alle missioni apollo che non ho potuto vedere x ragioni cronologiche e voglio vederlo finchè sono ancora giovane e nel fiore degli anni

Neil, dopo i 25 inizia il declino Very Happy
Non sei più nel fiore degli anni neppure tu Razz
Scherzo ovviamente...ma perché vuoi vedere? Non sarebbe più bello fare?
Neil
Krell Krell
Messaggi: 724
MessaggioInviato: Lun 03 Ott, 2016 18:59    Oggetto:   

Si ma non sono un pilota militare e gli astronauti son tutti ex militari, e non sono manco figlio di donald trump o di qualche politico nostrano, che mi potrebbe pagare un " biglietto x le stelle "
orcolat
Vorlon Vorlon
Messaggi: 980
MessaggioInviato: Mar 04 Ott, 2016 09:09    Oggetto:   

Neil ha scritto:
Si ma non sono un pilota militare e gli astronauti son tutti ex militari, e non sono manco figlio di donald trump o di qualche politico nostrano, che mi potrebbe pagare un " biglietto x le stelle "

Non scoraggiarti, modi per contribuire magari esistono.
E' un po' naïve come suggerimento, ma hai mai visto "Cielo d'Ottobre"?
Non serve essere Von Braun per contribuire alla ricerca.
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14619
Località: Padova
MessaggioInviato: Gio 20 Ott, 2016 09:26    Oggetto:   

Si teme e tanto che Schiapparelli sia andato a schiantarsi su Marte...ahia.

Mi sa che il sistema ad air bag è più efficace.
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 4900
Località: Verona
MessaggioInviato: Gio 20 Ott, 2016 10:40    Oggetto:   

Ciò in un certo senso mitiga il dispiacere di non aver potuto partecipare al progetto qualche tempo fa...
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Scienza Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum