Contemporanea per l'ultima di lost?


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Autore Messaggio
Kobol77
Horus Horus
Messaggi: 3044
MessaggioInviato: Mer 20 Gen, 2010 14:18    Oggetto:   

Piscu ha scritto:
Kobol77 ha scritto:

Comunque Soyer ha una voce da deficiente in inglese.

Lo seguirò in italiano.



io è dalla seconda stagione che lo guardo in lingua originale e non riesco più a tornare indietro. alcune delle voci sono troppo caratterizzanti dei personaggi (desmond, ben, faraday), nella versione doppiata non rendono per niente.


Il doppiaggio e le voci dei doppiatori italiani sono perfetti. In alcuni casi il timbro è anche migliore rispetto a quello reale dell'attore e aderisce meglio al personaggio come per Soyer.

Alla fine è una questione di abitudine. Ho seguito la prima stagione in lingua originale e dalla seconda seguo Lost in Italiano. Mi trovo bene e trovo il doppiaggio in italiano più familare, poco invasivo e meno "urticante" rispetto ad altre serie (vedi Bsg e la voce di Bill Adama).
jonny lexington
Genio del Male Genio del Male
Messaggi: 24575
Località: Quasi polare
MessaggioInviato: Mer 20 Gen, 2010 16:40    Oggetto:   

Kobol77 ha scritto:
Il doppiaggio e le voci dei doppiatori italiani sono perfetti. In alcuni casi il timbro è anche migliore rispetto a quello reale dell'attore

ecco, questa storia che le voci devono avere un timbro perfetto non la capirò mai. uno nel mondo reale mica se ne va in giro a pensare "quella voce non gli si addice a quella la: peccato non possa essere doppiata". che poi in pratica in italia, alla televisione, ti senti sempre quella manciata di voci, prive di inflessioni, dialetti, personalità..... che du balle!
Rolling Eyes
"those who can't laugh at themselves deserve the most mockery"
Adm.Adama
L'Ammiraglia L'Ammiraglia
Messaggi: 7359
Località: Milano
MessaggioInviato: Mer 20 Gen, 2010 17:38    Oggetto:   

jonny lexington ha scritto:
Kobol77 ha scritto:
Il doppiaggio e le voci dei doppiatori italiani sono perfetti. In alcuni casi il timbro è anche migliore rispetto a quello reale dell'attore

ecco, questa storia che le voci devono avere un timbro perfetto non la capirò mai. uno nel mondo reale mica se ne va in giro a pensare "quella voce non gli si addice a quella la: peccato non possa essere doppiata". che poi in pratica in italia, alla televisione, ti senti sempre quella manciata di voci, prive di inflessioni, dialetti, personalità..... che du balle!
Rolling Eyes


Diciamo che in alcuni casi le voci dei doppiatori italiani erano "musicalmente" migliori dell'originale e a volte sembravano più adatte al personaggio interpretato (ovviamente un bravo attore riesce anche ad impostare la propria voce altri non ci riescono). Duchovny è insentibile in originale mentre Olmos in italiano è da taglio delle vene.
Più in attore usa la voce come "arma" attoriale (vedi DeNiro o Connery per citarne un paio che conosciamo tutti) più il lavoro del doppiatore diventa un problema.
Kobol77
Horus Horus
Messaggi: 3044
MessaggioInviato: Mer 20 Gen, 2010 19:11    Oggetto:   

jonny lexington ha scritto:
Kobol77 ha scritto:
Il doppiaggio e le voci dei doppiatori italiani sono perfetti. In alcuni casi il timbro è anche migliore rispetto a quello reale dell'attore

ecco, questa storia che le voci devono avere un timbro perfetto non la capirò mai. uno nel mondo reale mica se ne va in giro a pensare "quella voce non gli si addice a quella la: peccato non possa essere doppiata". che poi in pratica in italia, alla televisione, ti senti sempre quella manciata di voci, prive di inflessioni, dialetti, personalità..... che du balle!
Rolling Eyes


Uh Jonny che pignolo che sei..........Sono d'accordo con quanto detto dall'Ammiraglia. Tiè Laughing .

Ci sono voci che aderiscono meglio al personaggio di altre. Prova a guardare Soyer senza sentire l'audio. Ti immagini un fustacchione, un filibustiere insomma un pezzo di m.... scafato con la voce rude e profonda. Poi rimetti l'audio in lingua originale e ti scappa, almeno a me succede, più di un sorriso.......sembra la voce di uno del Muppet Show, da qui la mia considerazione che a volte i tanto bistrattati doppiatori italiani con il loro timbro riescono a rendere meglio l'idea di un personaggio rispetto a quanto fa con la propria voce l'attore che lo interpreta.

Insomma può capitare che a volte l'immagine dell'attore renda bene l'idea del personaggio che interpreta, mentre la sua voce no.....


Ci sono esempi positivi e negativi certo. De Niro ad esempio si è più volte complimentato col compianto Amendola per come la sua voce era diventata parte addirittura del "personaggio De Niro" e non di quelli da lui interpretati. Pensa a Tom Cruise che ha una voce e una risata da deficiente.........

In altri casi effettivamente si producono disastri e si snatura addirittura il personaggio, come nel caso di chi ha doppiato E.J.Olmos in Bsg, bravo doppiatore eh, ma che con il personaggio di Bill Adama non c'entrava una mazza.
Lapis
Horus Horus
Messaggi: 4500
MessaggioInviato: Mer 20 Gen, 2010 19:57    Oggetto:   

Kobol77 ha scritto:
jonny lexington ha scritto:
Kobol77 ha scritto:
Il doppiaggio e le voci dei doppiatori italiani sono perfetti. In alcuni casi il timbro è anche migliore rispetto a quello reale dell'attore

ecco, questa storia che le voci devono avere un timbro perfetto non la capirò mai. uno nel mondo reale mica se ne va in giro a pensare "quella voce non gli si addice a quella la: peccato non possa essere doppiata". che poi in pratica in italia, alla televisione, ti senti sempre quella manciata di voci, prive di inflessioni, dialetti, personalità..... che du balle!
Rolling Eyes


Uh Jonny che pignolo che sei..........Sono d'accordo con quanto detto dall'Ammiraglia. Tiè Laughing .

Ci sono voci che aderiscono meglio al personaggio di altre.


L'unico motivo per cui esiste il doppiaggio è per far capire alla gente cosa stiano dicendo 'sti guitti forestieri, e non per "far aderire meglio la voce al personaggio". Altrimenti anche gli attori italiani dovrebbero essere doppiati da altra gente, come facevano una volta.

Io sono pienamente d'accordo con JL. Ho smesso di guardare alcunché in tv (prima di avere Sky) perché ne avevo le scatole piene di sentire sempre le stesse voci, la stessa uniformità, mi sembrava di subire la mafia del doppiaggio. Un attore è un attore, con la sua faccia e la sua voce, scelto per un certo ruolo con tutte le sue caratteristiche. Invece qui abbiamo tot attori la cui unica differenza tra loro è l'aspetto.

Detto questo, i fan di Lost esasperano di produttori (purtroppo solo per chi capisce bene l'inglese):

http://www.theonion.com/content/video/final_season_of_lost_promises_to?utm_source=videoembed
Adm.Adama
L'Ammiraglia L'Ammiraglia
Messaggi: 7359
Località: Milano
MessaggioInviato: Mer 20 Gen, 2010 20:13    Oggetto:   

La voce fa parte del bagaglio di un attore e non è detto che sia la migliore qualità. Ci sono voci molto più piacevoli da ascoltare che altre, voci che aumentano lo spessore di un personaggio, voci che riconosci anche ad occhi chiusi. Che ognuno abbia la sua non lo contesto che in alcuni casi la voce del doppiatore sia migliore è un dato di fatto e se vogliamo apriamo un bel thread, facciamo i debiti confronti.
Il doppiaggio fa un egregio lavoro, rende fruibile un prodotto ad una platea maggiore e magari invoglia anche all'ascolto in originale, che male ci sia non lo capisco. Quando saremo tutti madre lingua passeremo ai film in originale coi sottotitoli ma al momento non è così ed io sono la prima che a meno di un grandissimo interesse, non disdegna l'italiano.
Come in tutti i lavori ci sono i bravi e i meno bravi e contesto fortemente che le voci dei nostri doppiatori siano tutte uguali. Evidentemente vedete pochi film.
Dietro alla riuscita di un buon doppiaggio c'è anche l'operazione di analisi e approfondimento del telefilm da parte di chi doppia, chi scrive i dialoghi e chi scegli i doppiatori. Basta pensare a ST ed al disastro che era prima che lo STIC ci mettesse mano.

Lapis, Jonny, gradirei esempi delle vostre affermazioni (come ho fatto io con XF e BSG).

PS: Sergio Di Stefano che doppia tra gli altri House è assolutamente eccezionale e mi piacerebbe tanto che Hugh Laurie avesse quella voce Wink
S*
Grande Antico Grande Antico
Messaggi: 11147
MessaggioInviato: Mer 20 Gen, 2010 20:32    Oggetto:   

Bah. Intanto una volta il doppiaggio dei film era ben fatto. Negli ultimi anni è ben fatto solo per qualche film importante, negli altri casi c'è poco budget, poco tempo, si tira via tutto. Non lo dico io, lo dicono gli stessi doppiatori.

Nel campo dei telefilm la situazione è peggio che al cinema. Raramente c'è lo sforzo di abbinare le voci in modo sensato. Anche perché viene chiamata una compagnia di doppiaggio che ha quella gente lì e la deve piazzare.

Le voci sono sempre le stesse perché i doppiatori sono sempre gli stessi, e quelli davvero bravi, capaci di doppiare diversi personaggi con voci diverse tanto che quando ti dicono "quello è lo stesso che doppia Homer Simpson" ci resti di stucco sono pochissimi.

Aldilà delle voci, ci sono gli errori di traduzione (giusto ieri sera in Life On Mars li ho sentiti dire che Annie era diventata Detective Capo, così di punto in bianco, mentre "DC" significa "detective constable", che è il grado più basso degli ufficiali), banalizzazioni eliminando tutti i riferimenti, in generale un impoverimento di tutto quanto.

Il doppiaggio è gravemente peggiorativo nella stragrande maggioranza dei casi. Chissenefrega se Stefano comesichiama ha una voce migliore di quella di Hugh Laurie, certamente non dice cose altrettanto interessanti.
S*
Lapis
Horus Horus
Messaggi: 4500
MessaggioInviato: Mer 20 Gen, 2010 20:56    Oggetto:   

Adm.Adama ha scritto:
se vogliamo apriamo un bel thread, facciamo i debiti confronti


I confronti tra cosa? Se un attore americano ha un tipo di voce (la sua) e viene doppiato da uno che la voce ce l'ha più bella, c'è poco da fare, ce l'ha più bella e basta. Ma allora dovremmo magari sovrapporgli anche la faccia, se abbiamo un attore più esteticamente piacevole.
Il punto rimane che è solo una questione di far capire al pubblico cosa stanno dicendo, e spesso questo significa che quattro, cinque, dieci, cento attori recitano tutti esattamente allo stesso modo, con le stesse inflessioni e lo stesso tono, perché hanno lo stesso doppiatore.

Adm.Adama ha scritto:

Come in tutti i lavori ci sono i bravi e i meno bravi e contesto fortemente che le voci dei nostri doppiatori siano tutte uguali.


Forse non mi sono spiegata, non intendevo che le voci dei doppiatori fossero tutte uguali, bensì che i doppiatori sono sempre gli stessi, tanto è vero che alcuni sono diventati vere e proprie star.

Adm.Adama ha scritto:

Evidentemente vedete pochi film.

Evidentemente te la sei presa personalmente. Che, li doppi tu?
Guardo i film e i telefilm in lingua originale proprio perché, ripeto, ne ho le palle piene dello stravolgimento (e appiattimento) degli attori, e ne guardo molti anche se non commento sul forum.


Adm.Adama ha scritto:

Dietro alla riuscita di un buon doppiaggio c'è anche l'operazione di analisi e approfondimento del telefilm da parte di chi doppia, chi scrive i dialoghi e chi scegli i doppiatori.


La riuscita, sì.

Non so che esempi vuoi, il mio è un discorso generale.
Lapis
Horus Horus
Messaggi: 4500
MessaggioInviato: Mer 20 Gen, 2010 21:00    Oggetto:   

S* ha scritto:

Aldilà delle voci, ci sono gli errori di traduzione (giusto ieri sera in Life On Mars li ho sentiti dire che Annie era diventata Detective Capo, così di punto in bianco, mentre "DC" significa "detective constable", che è il grado più basso degli ufficiali), banalizzazioni eliminando tutti i riferimenti, in generale un impoverimento di tutto quanto.


Non ti stavo copiando, ci siamo accavallati con le risposte...
Ne ho sentite di tremende anch'io, altro che accuratezza e approfondimento.
Scena finale di un telefilm. Il buono brinda coi suoi alleati, hanno il bicchiere di vino in mano, e uno dice all'eroe: "Se non fosse stato per te, ora non ci troveremmo qui a mangiare il toast".
(toast=brindisi).
Ed è solo un esempio.
Ma insomma, tu, doppiatore, lo sai cosa stai dicendo o no? Non dici a chi di dovere che quei disgraziati stanno bevendo vino e non mangiando toast?
.
Trimurti Trimurti
Messaggi: 5667
Località: Elsewhere
MessaggioInviato: Mer 20 Gen, 2010 21:31    Oggetto:   

ma noooo Adama, honey, tu che hai gusti evoluti e mai banali come il popolino mi caschi proprio su una cosa fondamentale come il doppiaggio.

per un cultore di cinema o serie il doppiaggio andrebbe abolito!

tre punti

il primo punto è che anche se nella migliore delle ipotesi il doppiaggio migliorasse la recitazione di un attore (cosa che avviene raramente, di solito è il contrario), questo è SBAGLIATO, perchè comunque non sarebbe lui, la sua voce.
io voglio sentire il VERO attore non una controfigura, io voglio sentire le inflessioni, percepire il prodotto originale e GENUINO, non sofisticato.
Sottotitoli, questa è la soluzione (nel caso non conosci la lingua)

il secondo punto è che questa storia della famosa "scuola di doppiaggio italiana" è una caazata storicamente atroce, è pura propaganda italiota: i doppiatori in italia sono dei cani in una percentuale che si aggira intorno al 90%, non sanno recitare non hanno idea di quello che dicono e massacrano il prodotto. resta un 10% che lavora bene (specie nei grandi film) ma che come detto nel punto 1 sofistica il prodotto, che non e' piu' lo stesso.

punto tre, gli errori di traduzione, innumerevoli, infiniti e massacranti.


ahi ahi ahi!!!!! nonono !!! orrore!
visita il mio blog "Tele Visioni", pensieri anticatodici conditi di tutti i link alle mie recensioni per Fantascienza.com.

http://www.fantascienza.com/blog/puntorossi/
Faramir
Cylon Cylon
Messaggi: 253
MessaggioInviato: Mer 20 Gen, 2010 21:38    Oggetto:   

S* ha scritto:
Il doppiaggio è gravemente peggiorativo nella stragrande maggioranza dei casi.
S*

Esatto. La cosa è tanto più grave quanto più peso hanno le parole nella comprensione della trama, e la cosa in Lost è decisiva. Mi hanno detto - relata refero, perché Sawyer ha quella voce, Muppet o non Muppet - che l'adattamento dei dialoghi di Lost (adattamento, non traduzione: c'è di mezzo anche la lipsynch) è stato spesso totalmente fuorviante. Come se non bastassero i depistaggi degli autori, ci si aggiunge l'inconsapevolezza degli adattatori...
Non commento il concetto secondo cui una voce sia più o meno adatta ad un personaggio.
F.
Adm.Adama
L'Ammiraglia L'Ammiraglia
Messaggi: 7359
Località: Milano
MessaggioInviato: Mer 20 Gen, 2010 22:31    Oggetto:   

. ha scritto:
ma noooo Adama, honey, tu che hai gusti evoluti e mai banali come il popolino mi caschi proprio su una cosa fondamentale come il doppiaggio.

per un cultore di cinema o serie il doppiaggio andrebbe abolito!


Angelo, hai sbagliato bersaglio, non confondere la mia opinione sulla necessità e qualità del doppiaggio con l'uso che ne faccio io (che non ne avrei bisogno ma ringrazio che ci sia).
Io non sono madre-lingua, alcuni film/telefilm sono incomprensibili a causa della dizione non esistente di tanti attori che pensano che non serva studiare (e in TV ce ne sono tanti). Davanti a tutto questo, arriva il momento di bilanciare la qualità di un prodotto e la sua fruibilità, quindi di tutte le serie che vedo, ce ne sono in inglese ed in italiano, e non provo un briciolo di vergogna a dirlo. Essendo onnivora, non avrei ne il tempo ne le energie per vedere TUTTO in inglese - e francamente alcune cose che vedo non valgono neppure la pena in italiano. Ma tra il non vederle per nulla e il vederle tradotte - sapendo che comunque esiste la possibilità dell'originale se volessi - meglio tradotte.

Fintanto che la conoscenza della lingua inglese non diventerà patrimonio comune ed il ricambio generazionale permetterà di non avere una larga fascia della popolazione che non potrebbe fruire di nulla, il doppiaggio con tutte le sue eventuali pecche sarà necessario. E se non sai nulla della lingua i sottotitoli sono ininfluenti, guardi solo quelli e dopo poco se non sei realmente appassionato la pianti li, accade anche su questo forum - e non ci guadagna nessuno.

Non ho mai detto che il doppiaggio migliora la recitazione ne la qualità del prodotto, lo rende solo fruibile ad un pubblico maggiore che potrebbe avere la curiosità di vederlo in originale.
Non ho mai detto che la scuola italiana è la migliore al mondo ma ho solo nominato alcuni doppiatori che fanno un lavoro splendido sul personaggio.
Non ho mai detto che il doppiaggio è privo di errori, soprattutto nei telefilm, anzi sono stata io la prima a sottolinearlo.

Rimango dell'idea che la situazione migliore è la possibilità di scelta, chi veramente lo vorrà non avrà problemi a trovare la versione non doppiata e chi invece si vorrà guardare Lost mentre stira se lo potrà gustare senza troppi scazzi di lingua (è il mio caso dato che Lost mi ha rotto le palle dopo la seconda stagione).

Due migliorie apportabili senza indugi:

1) possibilità del doppio audio e questo è già possibile con i canali a pagamento per alcuni prodotti, basterebbe ampliare l'offerta e le nuove tecnologie credo lo permettano senza problemi (su Universal vanno in onda moltissimi film in originale - con o senza sottotitli - anche di decine di anni fa, questo a testimoniare che non stiamo parlando dell'impossibile)

2) riguardo alla TV (dato che è un problema spesso ininfluente per la maggior parte dei film), attenzione ai dettagli ed alle traduzioni. Riconoscere che ANCHE le serie TV possono essere di qualità. Purtroppo spesso mi trovo a combattere con molti luoghi comuni.

Una domanda: questo discorso non dovrebbe valere anche per i libri? quanti libri avreste letto se fosse stata disponibile SOLO la versione non tradotta? (per la poesia è un discorso davvero complicato...).
Io, solo autori italiani e qualche saggio sul cinema perché ne avevo proprio voglia. Ma che fatica... Voi?
ziopippi
Horus Horus
Messaggi: 2677
Località: Salerno
MessaggioInviato: Sab 30 Gen, 2010 18:33    Oggetto:   

qui si potranno vedere gli episodi 24h dopo la programmazione USA, sottotitolati, al costo di €1.99 cad.

http://lost.cubovision.it/
"Where is the God of tits and wine?" - Tyrion Lannister
gothic_doll
Chtorr Chtorr
Messaggi: 339
MessaggioInviato: Mar 02 Feb, 2010 01:16    Oggetto:   

E pork ***** ziopippi mi hai anticipata anche io volevo postare la stessa cosa! Laughing
jetscrander
Horus Horus
Messaggi: 5469
MessaggioInviato: Mar 02 Feb, 2010 11:51    Oggetto:   

Da domani rimetto in moto il mulo...
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Lost Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum