Lotta eterna tra fantasy e fantascienza


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
Albacube reloaded
Horus Horus
Messaggi: 3864
Località: Un paesello in provincia di Padova
MessaggioInviato: Lun 16 Nov, 2015 18:48    Oggetto:   

Davide Siccardi ha scritto:
... Quello che chiami fantasy e' solo una branca del fantasy, con per altro uno zoccolo duro di appassionati molto... duro.

Non hai idea delle discussioni fra alcuni amici sulle tipologie elfiche... di dura in quel caso c'è la loro cervice, quando cozzano reciprocamente per mettere alla prova le rispettive teorie.
Sarebbe anche buffa la cosa, se non mettessero a repentaglio la propria incolumità! Smile

Ricordo un thread in questo forum su cosa sia e se esista il tecno-fantasy (mi pare proposta direttamente da un autore e di recente su questo canale, se poi ho un po' di tempo la ricerco e inserisco il link).

A parlare di categorizzazioni però non finiamo più: per la cronaca gli Hugo sono assegnati a opere di entrambi i generi e pure l'associazione che assegna i premi Nebula unisce scrittori di entrambe le "parrocchie" (spero di non aver sparato castronerie).
Davide Siccardi
Horus Horus
Messaggi: 5487
MessaggioInviato: Lun 16 Nov, 2015 21:38    Oggetto:   

Albacube reloaded ha scritto:

Non hai idea delle discussioni fra alcuni amici sulle tipologie elfiche... di dura in quel caso c'è la loro cervice, quando cozzano reciprocamente per mettere alla prova le rispettive teorie.
Sarebbe anche buffa la cosa, se non mettessero a repentaglio la propria incolumità! Smile 

Per un po' ho giocato a Warhammer fantasy roleplay: ho presente, ho presente... Very Happy
Fedemone
Asgard Asgard
Messaggi: 1404
MessaggioInviato: Lun 16 Nov, 2015 22:11    Oggetto:   

Ehi, stavo giusto banalizzando proprio per far sottolineare come queste "definizionei" siano solo cliché in cui uno misura a priori e a torto. Purtroppo mi sembrano anche il motivo per cui chi legge Fs non legge Fy e viceversa: hanno opinioni molto ristrette in proposito e si beccano proporzionalmente 
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 4912
Località: Verona
MessaggioInviato: Mar 17 Nov, 2015 09:45    Oggetto:   

Davide Siccardi ha scritto:

Penso che no nce ne siano neppure in Harry Potter...


Eh, ci sarebbe Dobby, l'elfo di famiglia, uno dei personaggi forse più importanti della saga (almeno verso la fine).
L.MCH
Horus Horus
Messaggi: 5854
Località: non pervenuta
MessaggioInviato: Mar 17 Nov, 2015 13:41    Oggetto:   

Albacube reloaded ha scritto:

Ricordo un thread in questo forum su cosa sia e se esista il tecno-fantasy (mi pare proposta direttamente da un autore e di recente su questo canale, se poi ho un po' di tempo la ricerco e inserisco il link).

Certo che esiste, di solito viene catalogato come più generico urban fantasy o al limite come fantascienza.
Ad esempio nella serie di Tinker/Elfhome di Wen Spencer (specialmente nell'ultimo libro della serie, Woodsprites) ci sono elfi ed altre creature tipice del fantasy, viaggi spaziali, varchi dimensionali, intelligenze artificiali e ingegnerizzazione della magia (e pure un romanzo rosa con varie sottotrame, ma questo è un altro discorso).
ddumbar
Scaraburra
Messaggi: 8
MessaggioInviato: Gio 03 Dic, 2015 12:56    Oggetto:   

Un bel dibattito, interessante.
Resta il fatto che la fantascienza non viene pubblicata ed il fantasy sta degenerando in horror o peggio.
La contrapposizione dei due generi è ridicola, un buon libro ben scritto non ha genere. Ma è solo la mia opinione personale.
Il problema è che i buoni libri sono rari. Personalmente sono ridotto a consultare i le liste di libri autoprodotti di Amazon. Ogni tanto trovo qualcosa ma raramente.
Fantascienza e fantasy sono agonizzanti ma tutta la letteratura sta male.
HappyCactus
Horus Horus
Messaggi: 4912
Località: Verona
MessaggioInviato: Gio 03 Dic, 2015 16:28    Oggetto:   

Non la farei così tragica.
E' che avendo tolto il monopolio della pubblicazione agli editori tradizionali, questi sono obbligati ad investire molto in ricerca di qualità e soprattutto pubblicità. Per cui troverai quarte di copertina e risvolti che elogiano sempre di più il contenuto (indipendentemente dalla veridicità), molta più spazzatura (perché comunque un tempo gli editori facevano da filtro) ma anche autentiche perle che un tempo non avrebbero avuto la possibilità di farsi conoscere.
La contropartita è che noi lettori dobbiamo sbatterci di più per trovare scritti di qualità, se decidiamo di non credere ciecamente agli editori.
Ma la libertà comporta sempre un tasso di sbattimento più alto.
Fedemone
Asgard Asgard
Messaggi: 1404
MessaggioInviato: Ven 04 Dic, 2015 12:06    Oggetto:   

HappyCactus ha scritto:
Non la farei così tragica.
E' che avendo tolto il monopolio della pubblicazione agli editori tradizionali, questi sono obbligati ad investire molto in ricerca di qualità e soprattutto pubblicità. Per cui troverai quarte di copertina e risvolti che elogiano sempre di più il contenuto (indipendentemente dalla veridicità), molta più spazzatura (perché comunque un tempo gli editori facevano da filtro) ma anche autentiche perle che un tempo non avrebbero avuto la possibilità di farsi conoscere.
La contropartita è che noi lettori dobbiamo sbatterci di più per trovare scritti di qualità, se decidiamo di non credere ciecamente agli editori.
Ma la libertà comporta sempre un tasso di sbattimento più alto.

Per questo esistono i premi Razz
Albacube reloaded
Horus Horus
Messaggi: 3864
Località: Un paesello in provincia di Padova
MessaggioInviato: Sab 05 Dic, 2015 03:10    Oggetto:   

Anche il Ten Forward è una fonte preziosa per discriminare le letture Very Happy
Lidia Zitara
Hortha Hortha
Messaggi: 109
Località: Regno delle Due Sicilie
MessaggioInviato: Gio 17 Dic, 2015 11:35    Oggetto:   

I premi? Ragazzi! ma forse quelli seri, importanti, internazionali. I premi italiani sono solo ed esclusivamente questione di quanto alta hai la raccomandazione. Ci potete calare la pasta, su questo.
Gli autori piccoli prendono premi piccoli perché è in quelle sedi che la raccomandazione vale poco, mentre nei premi nazionali, dal Bancarella allo Strega a quello-che-volete, è sonlo una questione di amicizie e favori.
Probabilmente oggi vale anche per lo Hugo, ma più in grande. Insomma, l'abbiamo visto tutti anche con il Nobel.
Fedemone
Asgard Asgard
Messaggi: 1404
MessaggioInviato: Ven 18 Dic, 2015 11:42    Oggetto:   

Non dire Hugo!! Probabilmente non sai delle accese polemiche per il premio di quest'anno (se cerchi qui nel forum trovi proprio una lunga discussione).
Cmq i premi Italiani più che altro valgono poco come visibilità internazionale e non neanche dire quanto corrisponda a qualità. Certo premi come Robot o Urania (anche se quest'ultimo ha fatto scelte spesso criticate) cercano di puntare alla qualità in primis. Per la visibilità, eh, quello dipende spesso dai lettori...
Tobanis
Antinano Antinano
Messaggi: 14629
Località: Padova
MessaggioInviato: Ven 18 Dic, 2015 12:29    Oggetto:   

IN generale, sui premi, sono proprio i premiati che danno lustro imperituro o vergogna sempiterna. Il premio, a mio parere, si qualifica sempre vedendo chi l'ha vinto.


Da cui, sia l'Hugo che il Nebula hanno conosciuto momenti belli e meno belli, ma entrambi, NEL COMPLESSO, li definirei premi prestigiosi, definendoli così per la qualità delle opere vincenti.

Anche l'Oscar ha avuto delle mancanze da paura, ma nel complesso, anche se spesso gli si spara addosso, ha premiato spesso dei miti.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Fantascienza in generale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum