Farfalle sgombri e pinoli

La pasta con gli sgombri è una preparazione semplice, da un po’ di tempo cercavo qualcosa per arricchirla senza però coprire il gusto del pesce perché mi lasciava sempre una sensazione di incompiutezza.

Ingredienti per due persone:

  • 200g di farfalle (o altra pasta);
  • una scatoletta da 120g di filetti di sgombro al naturale;
  • 40g di pinoli sgusciati;
  • olio;
  • concentrato di pomodoro in tubetto;
  • pangrattato;
  • vino bianco secco;
  • aromi (timo, origano, prezzemolo, aglio, peperoncino);
  • sale.

Mentre si scalda l’acqua per la pasta, mettere in una padella l’olio, uno spicchio d’aglio, un cucchiaio di concentrato di pomodoro e poco peperoncino. Scaldare a fuoco basso, quando l’aglio inizia a sfrigolare aggiungere mezzo bicchiere di vino bianco, stemperare il concentrato e spegnere.

Scolare i filetti di sgombro, depositarli nella padella e dividerli a tocchetti.

Quando l’acqua inizia bollire, salare e aggiungere la pasta.

Contemporaneamente mettere pinoli origano e timo in un tegamino senza olio e scaldare a fuoco lento. Quando i pinoli iniziano a produrre olio, aggiungere un cucchiaio d’olio e una manciata di pangrattato. Mescolare di continuo finché il pane non si colora, non si devono formare grumi di pane secco. Se resta dell’olio, aggiungere altro pane; viceversa, se il pane è troppo aggiungere un filo d’olio.

Scolare la pasta molto al dente, versarla nella padella per terminare la cottura, aggiungendo, se lo si desidera, altri aromi.

Versare i pinoli nella padella, togliere dal fuoco, mescolare e servire.

Il pangrattato assorbe il grasso dei pinoli, trattiene parte del profumo degli aromi e dà un po’ di croccantezza al piatto; regolare la quantità di pane secondo il gusto, orientativamente potrebbe essere metà dei pinoli.

0 comments ↓

There are no comments yet...Kick things off by filling out the form below.

Leave a Comment