La civiltà umana è cominciata con la guerra? È un po' l'idea alla base della parte iniziale di 2001: Odissea nello spazio, intitolata L'alba dell'uomo, in cui un australopiteco viene "illuminato" dal monolito e la prima cosa che fa con la nuova conoscenza è spaccare la testa al capo di un gruppo rivale. Un'idea simile è in questo racconto di James Patrick Kelly, Luck, che esce nella collana Robotica di Delos Digital nella traduzione di Marco Crosa e con la copertina di Franco Brambilla, sotto il titolo La storia di Pollice. Anche qui in qualche modo conoscenza e guerra sono legate.

Un collegamento in effetti c'è, anche se un po' diverso: la guerra è nata quando l'uomo ha cominciato a formare comunità stanziali legate all'agricoltura. Se le tribù nomadi potevano semplicemente andarsene quando entravano in conflitto con altre, con l'agricoltura questa scelta diventava troppo cara e valeva quindi la pena di combattere fino in fondo. Con l'agricoltura sono nate le città, la scrittura, la matematica, l'astronomia, in definitiva la civiltà. E anche la guerra.

La storia di Pollice

Sinossi

Questa è la storia di Pollice il Grande. Egli uccise un mammut con un unico colpo della sua lancia. Donò al suo popolo l’arco e le frecce e gli insegnò le vie della guerra. Quando la pazzia della battaglia lo sopraffaceva, nessuno era feroce quanto lui. Guidò il popolo della valle contro il popolo dei cani e lo respinse nelle montagne ghiacciate. Visse una lunga vita, fu padre di molti figli e portò il lutto per due amanti. Gli spiriti lo trattavano come se fosse uno di loro. Una notte essi vennero a prenderlo e lo portarono via dal popolo. Crediamo che ancora oggi egli ci guardi e ci protegga.

L'autore

James Patrick Kelly (Mineola, New York, 1951) è noto in Italia soprattutto per la sua narrativa breve, tanto da essere più volte ospitato nelle antologie del meglio dell’anno a cura di Hartwell e Cramer. Delos Books ha pubblicato il romanzo L’utopia di Walden (Odissea Fantascienza 23, 2008). Kelly è un pezzo di storia della fantascienza: era già presente nella leggendaria antologia Mirrorshades curata da Gibson e Sterling, ha vinto due volte il premio Hugo per il miglior racconto e, di recente, ha curato con John Kessel alcune antologie che offrono una carrellata delle ultimissime tendenze del genere, quali lo slipstream e il post-cyberpunk.

James Patrick Kelly, La storia di Pollice (Luck), traduzione: Marco Crosa, Delos Digital, Robotica 67, isbn: 9788825404982, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 1,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online: