È uno dei romanzi più curiosi, più originali che si sono letti in Italia negli ultimi anni. Coraggioso fin dalla scelta iniziale, quella del romanzo epistolare, fatto di lettere, articoli, messaggi; scritti seguendo scrupolosamente lo stile di personaggi realmente vissuti: Catone, Cicerone, Giulio Cesare. Con queste premesse sarebbe lecito attendersi un libro pesante, noioso, difficile da seguire. E invece no, e questo è il piccolo miracolo compiuto dall'autore: il romanzo è avvincente, tiene il lettore incollato alla pagina, lo affascina guidandolo in questa storia parallela a quella reale, facendo conoscere un Giulio Cesare che anziché dedicarsi alla vita militare si è dedicato alla scienza. Riuscendo comunque, tramite il suo genio, ad arrivare dove era destinato, al comando assoluto.

Il titolo è De Bello Alieno, "sulla guerra con gli alieni". Perché questo Giulio Cesare non deve vedersela con dei comuni Galli, ma con dei Marziani con tanto di tripodi stile H.G. Wells. Oltre che col premio Odissea il romanzo verrà premiato col Premio Vegetti e arriverà in finale al Premio Italia. L'autore è Davide Del Popolo Riolo, all'esordio con questo romanzo, ma che negli anni successivi farà seguire altri successi, vincendo un Premio Kipple e un Premio Cassiopea e arrivando ancora in finale al Premio Italia diverse volte.

De Bello Alieno torna ora in commercio, in edizione digitale, nella collana Odissea Digital Fantascienza di Delos Digital, in offerta a soli 2,99 euro.

De Bello Alieno

Sinossi

44 avanti Cristo. Roma è la capitale del mondo civilizzato, la sua egemonia si estende dall’Oceano all’Asia, dalle Gallie all’Egitto. Non c’è esercito in grado di opporsi alla forza delle legioni romane e dei loro fucili… Bighe a motore sfrecciano per le strade, treni a vapore collegano le più remote province alla Città Eterna. L’artefice di queste conquiste ha un nome: Caio Giulio Cesare, il geniale scienziato e imprenditore che, costretto da Silla ad abbandonare la carriera politica e militare, ha dedicato tutto il suo ingegno alla scienza e alla sua applicazione tecnica…

Ma lontano, oltre la notte buia e senza confini dello spazio, una Razza anziana e morente scruta, con muta ostilità ed invidia, il pianeta Terra, scruta Roma e le sue conquiste… Dal loro mondo spoglio e arido, battuto da venti e tempeste e scosso dai terremoti, esseri alieni osservano, con immoto odio, chi ha ciò che non possono più avere… Vedono gli uomini crescere e moltiplicarsi, domare gli animali e coltivare la terra… E poi estrarre il carbone, solcare i mari con navi a motore e la terra con veicoli meccanici. E prendono una decisione: occorre fermare i terrestri prima che diventino troppo pericolosi.

Occorre distruggere Roma.

L'autore

Davide Del Popolo Riolo è nato ad Asti nel 1968. Laureato in Giurisprudenza all’Università di Torino nel 1992, è avvocato e svolge la professione a Cuneo, dove vive. Da quattro anni è anche segretario dell’Ordine Avvocati di Cuneo.

Ama viaggiare in Europa e in questi anni ne ha visitata una buona parte.

Fin da ragazzino ha amato la storia e la letteratura, anche e soprattutto fantascienza e fantasy, ma non solo.

Come scrittore ha esordito nel 2014 con De Bello Alieno, vincitore del Premio Odissea e in seguito il Premio Vegetti, che ha stupito proponendo un originale storia steampunk in epoca romana. Successivamente col suo secondo romanzo Non ci sono dei oltre il tempo ha vinto il premio Kipple. Con Delos Digital ha pubblicato anche Erasmo (Premio Cassiopea 2016) e La mediatrice.

Davide Del Popolo Riolo, De Bello Alieno , Delos Digital, Odissea Digital Fantascienza 37, isbn: 9788825403077, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 2,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online: