Ci sono voluti diciassette anni: finalmente Senza un cemento di sangue di Anna Feruglio Dal Dan vede la luce, in ebook su Odissea Digital Fantascienza.

Il romanzo arrivò in finale al Premio Urania nel 2000, ma il premio andò poi a Mater Maxima di Donato Altomare. Sui forum la cosa sollevò accese discussioni, soprattutto da parte di chi aveva letto entrambi i romanzi e non condivideva la scelta della giuria.

L'opera dell'autrice friulana è indubbiamente di spessore ben diverso rispetto al romanzo di Altomare per argomenti trattati (il che non significa che meritasse di più o di meno il premio, ai giudici spettava la scelta del romanzo più adatto a essere pubblicato nella rivista, e il loro giudizio va rispettato). All'epoca Senza un cemento di sangue venne definito una cupissima storia di terrorismo e repressione in un impero galattico. I temi che vengono affrontati sono la tortura, la dittatura, la resistenza, il sacrificio, in un contesto galattico grandioso, ambizioso; una storia che ricorda da una parte i romanzi della Cultura di Iain M. Banks – di cui la Dal Dan è grande estimatrice – e dall'altra le storie di Enrica Zunic‘. Forse la definizione di “cupissimo” non la condivideremmo; il romanzo ha un suo ritmo, una buona dose di azione – la sequenza iniziale è da brividi – e uno scenario quasi epico.

Gli anni hanno provveduto a dissipare le polemiche, e oggi finalmente il romanzo arriva nelle librerie digitali; sarebbe stato davvero un crimine lasciare inedita un'opera di questo valore, a nostro avviso. Resta la domanda: se il Premio Urania fosse andato diversamente, allora, Anna Dal Dan avrebbe lo stesso smesso di scrivere, o avrebbe prodotto altre opere di questo livello?

Senza un cemento di sangue

Sinossi

Sono finiti i tempi in cui i Pianeti Esterni erano culla di democrazia e di cultura. Da anni l'impero di Tyros impone la propria dura legge, censura ogni tentativo di libera espressione, schiaccia ogni ribellione nel sangue. Ma la resistenza, come la speranza, non molla, anche se il costo di sangue è altissimo. Ma è proprio con un cemento di sangue che devono essere erette le mura della libertà.

L'autore

Anna F. Dal Dan, nata a Udine e cresciuta a Padova, vive ormai da parecchi anni a Londra. Autrice di alcuni saggi sulla fantascienza, traduttrice, ha frequentato la prestigiosa scuola di scrittura creativa Clarion.

Anna Feruglio Dal Dan, Senza un cemento di sangue , Delos Digital, Odissea Digital Fantascienza 30, isbn: 9788825400946, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile , Euro 3,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Acquistalo subito su uno dei seguenti negozi online: